Slider

Ciao Mario, primo presidente Scarpun e leghista di ferro

Concorezzo. Si è spento all'età di 84 anni, Mario Ottolini, primo presidente degli Scarpun, la società dei canninisti concorezzesi fondata nel 1975 e che oggi ha sede in via De Capitani. Concorezzese doc, Ottolini era nato il paese il 29 gennaio 1937. Grande lavoratore, di poche parole, era sposato con Flavia Bianchin e papà di Laura, per molti anni dipendente del Comune di Concorezzo, e Massimo ed Elena. Da diverso tempo Ottolini stava lottando con la malattia.

Oltre all'impegno con i pescatori concorezzesi, Ottolini si è fin da subito avvicinato alla Lega, di cui era militante storico e attivo e per cui si era più volte candidato alle elezioni comunali, l'ultima volta nel 2014.

"Lo ricordo con grandissimo affetto tra i militanti più attivi nella Lega, sempre presente ai gazebo e ai volantinaggi, sempre al lavoro nelle feste e aperto al dialogo con i cittadini. Impossibile non ricordarlo tra i fondatori e primo presidente dei pescatori, a testimonianza di una attenzione sempre accesa per il volontariato e il sociale", sono le parole del sindaco Mauro Capitanio.

Forte il cordoglio nella sezione della Lega di via Manzoni dove Mario era spesso di casa e dove era riuscito a farsi apprezzare da tutti per la schiettezza delle sue analisi e per l'impegno anche come rappresentante di lista in occasione delle elezioni.

"Per parlare di Mario occorre aprire un libro di oltre 25 anni di vita e ricordi vissuti con la società Scarpun di Concorezzo. Nelle prime pagine che risalgono alla fine del 1974 ci sono le sere in cui ci si trovava presso il Bar Moderno per pianificare la fondazione di una società di pesca Concorezzese e Mario era tra i maggiori sostenitori . Si trattava di riunire pescatori iscritti in altri sodalizi che volevano una casa propria. Mario è stato il nostro primo Presidente ha dato subito un’impronta di fermezza basata su principi che ancora oggi ,sebbene siano passati 46 anni ,sono presi in considerazione. A lui si devono la promozione di tante iniziative tipo: le gare dei Pierini, la Sagra del pesce ,i raduni per ragazzi diversamente abili , il portare la società ad apprezzabili livelli nel campo agonistico e partecipare alla iniziale vita del CCASC. Vi è stato un momento che gestivamo una cava a Cornate e allora la società contava oltre 300 iscritti. Nella sua officinetta da tipografo gestiva la vita della Società ed restava un punto di riferimento. Purtroppo ricordare i momenti vissuti con Mario porta tanta commozione perché sono stati molti ,belli e meno belli ,intensi e coinvolgenti e se poi le nostre strade si sono divise resterà per noi sempre IL Presidente. Ciao Mario", è il ricordo di Roberto Frigerio, vice presidente degli Scarpun.

 

"Ciao Mario, militante silenzioso e sempre presente: poche parole e tanto lavoro. Amavi dire le cose in faccia, direttamente, con quella giusta dose di critiche che ci hanno permesso sempre di non sederci e di non accontentarci. Ti ricordo sotto i gazebo, per le vie del mercato a fare volantinaggio, alle feste di sezione, circoscrizione e provincia a fare da mangiare, in sede ad analizzare la situazione politica, ai seggi come rappresentante di lista, in prima linea come candidato alle comunali. Sei stato anche il primo presidente dei pescatori concorezzesi, perché chi ama la propria terra ha sempre un gesto di amore in più per la collettività. Ciao Mario, ci mancherai davvero", è il ricordo del deputato Massimiliano Capitanio.

 

Alla famiglia il più sincero cordoglio da parte della nostra redazione.

I funerali si svolgeranno mercoledì alle 9.30 nella chiesa parrocchiale dei Santi Cosma e Damiano.

WhatsApp Image 2021-02-08 at 15.04.58.jpeg

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI