Finchimica: nuove registrazioni per il Pendinova all’estero e in Italia

pendinova.jpgLa nota società che si occupa di rimedi chimici e agrofarmaci per il mondo dell’agricoltura, Finchimica, ha ottenuto nuove registrazioni in Italia e all’estero per il Pendinova: un diserbante noto anche come Pendimethalin, che la società manerbiese produce sin dal lontano 1999 e che si dimostra particolarmente utile per la protezione di un gran numero di colture. Di recente Finchimica è riuscita a far approvare questo principio attivo anche in paesi come la Polonia, la Grecia, la Spagna, l’Irlanda, il Regno Unito, Cipro, Malta, Ungheria e naturalmente in Italia. In quest’ultimo caso, da sottolineare la registrazione del Pendimethalin per l’utilizzo sul riso: un conseguimento molto importante, che approfondiremo più avanti.

Pendimethalin: di cosa si tratta e come funziona?

Il Pendimethalin, commercializzato da Finchimica sotto il nome di Pendinova, è un diserbante ad azione selettiva facente parte della classe delle dinitroaniline. Il suo funzionamento è il seguente: impedendo la divisione cellulare riesce a fermare la proliferazione di una vasta gamma di erbacce infestanti a foglia larga. Di solito viene utilizzato per proteggere un gran numero di raccolti: ad esempio il mais, ma anche il grano, la segale, l’orzo, la soia, i legumi, gli asparagi, i piselli, i cavoli, le carote, le patate, frutta e verdura di diversa tipologia, noci e diverse varietà di erbe o piante ornamentali. La sua importanza risiede nel fatto che, al momento, per la protezione delle piccole colture di questo tipo esistono davvero poche alternative di rilievo: il Pendimethalin, dunque, assume un ruolo chiave in questo settore.

Autorizzato in Italia il Pendinova per la protezione del riso

 

Come già introdotto poco più sopra, una delle notizie più importanti per Finchimica risiede nell’autorizzazione dei trattamenti a base di Pendimethalin per la protezione del riso. Oltre ad aumentare il mercato di questo prodotto diserbante presso i nostri confini, ciò si rivela di importanza cruciale anche per l’economia agricola del nostro Paese: il motivo è dovuto al ruolo determinante che il riso svolge in questo settore economico. Per comprendere appieno la penetrazione delle colture a riso in Italia, basta analizzare questi dati: nel nostro Paese si trovano circa 235.000 ettari ospitanti la suddetta coltura, e in alcune zone d’Italia il riso finisce per occupare addirittura il 60% delle coltivazioni totali, di cui circa 650 mila tonnellate solo in Lombardia. Secondo Giacomo Ravetta di Finchimica, l’autorizzazione del Pendinova per il trattamento del riso permetterà alla società bresciana di partecipare in modo importante alla crescita economica del Paese.

(concorezzo.org) (1).jpg

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI