Minerva festeggia 7 anni di attività

minerva_2019.jpg

Concorezzo. L’Associazione Minerva si rinnova, con tanti volti nuovi al vertice del sodalizio. L’Assemblea Generale ha da pochi giorni dato il via al settimo anno associativo, con novità importanti. Marco Stucchi, da sempre in prima linea in numerosi progetti, è stato eletto all'unanimità Presidente dell’Associazione. Al fianco di Stucchi, nel collegio dei Probi Viri, ci saranno Luca Brambilla, Giacomo Cassano, Alessio Fumagalli e Francesco Monzani, tutte figure di rilievo all’interno del gruppo. Rinnovato anche il Consiglio Direttivo, che vede l’ingresso di forze fresche provenienti non solo da Concorezzo ma anche da altri comuni brianzoli, a testimonianza del taglio sovracomunale che caratterizzerà i prossimi anni di attività. Sono stati eletti consiglieri Isacco Beretta, Isabella Ceravolo, Gabriele Lena, Giulia Pozzi, Mauro Sala, Giorgio Stucchi, Leonardo Stucchi, Nicola Viganò e Luca Villa. Un gruppo eterogeneo formato da giovani lavoratori, professionisti, ricercatori e studenti, anche giovanissimi. 

Dopo sei anni di presidenza dell’Associazione, Francesco Facciuto, oggi capogruppo in Consiglio Comunale con La Rondine, passa il testimone a Marco Stucchi. Il neo-Presidente si è distinto in questi anni soprattutto per l’impegno in materia di marginalità sociale, oltre che per le iniziative rivolte alle scuole del territorio. Dottorando in Filosofia, Stucchi è attivo nell’ambito della ricerca e della divulgazione culturale, soprattutto negli atenei di Roma e Milano.  

Nel corso dell’Assemblea diversi soci sono infine intervenuti per presentare i progetti che comporranno il prossimo anno di vita dell’associazione. Tra i primi temi caldi emersi compaiono le questioni ambientali e di salute (con un occhio di riguardo al territorio brianzolo), le politiche alimentari e il gioco d’azzardo. Molti i temi inediti per Minerva che, dopo sei anni, si rinnova, prospettando un nuovo percorso di ulteriore crescita. L’Associazione continuerà inoltre a erogare diversi servizi: il doposcuola per alunni delle medie, lo sportello di sostegno allo studio, interventi di sensibilizzazione al rispetto del verde pubblico, ed altro ancora. Non mancheranno infine alcuni ospiti di rilievo nazionale che arricchiranno l’offerta culturale dell’Associazione. 

“Siamo molto soddisfatti del clima positivo che si è respirato in Assemblea - ha commentato Stucchi - Non è scontato che un gruppo di volontari, dopo sei anni, conservi questo livello di motivazioni e voglia di fare. Per questa ragione voglio ringraziare tutti i soci di Minerva. So bene che il ruolo di Presidente comporta una grande responsabilità e una serie di aspettative, dentro e fuori l’associazione. Ho voluto tuttavia accettare questa sfida. In particolare mi incoraggia l’elezione del nuovo Consiglio Direttivo, un gruppo con ottime potenzialità. Anche qui mi preme sottolineare un fatto non scontato: in questo nuovo Direttivo sono appena entrate persone con anche dieci anni in meno rispetto a chi tra noi è presente fin dall’inizio. Questo è davvero un bel segnale. Coniugare associazionismo e politica dal basso non è facile, lo sappiamo. Ma, a quanto pare, la formula funziona e le soddisfazioni arrivano.”

Aggiungi commento