Slider

Esposta in Comune la macchina da cucire trovata all'Oratorio femminile

Concorezzo. Tradizione tessile protagonista in Comune. Un gruppo di volontari concorezzesi ha restaurato una macchina da cucire Singer ritrovata all'Oratorio femminile i mesi scorsi. Il macchinario risale agli anni Cinquanta e, da un confronto delle sigle di registrazione sulla macchina, sembrerebbe essere stato prodotto a Monza.

Il lavoro di restauro ha previsto anche la sistemazione della parte meccanica e del pedale. Inoltre sono stati rinvenuti anche gli aghi e le bobine originali che sono state lasciate dai restauratori all'interno del cassetto della macchina poi chiuso da un plexiglass.

Ora, grazie al lavoro dei volontari, la macchina da cucire è completamente funzionante e si trova esposta al primo piano del palazzo comunale come simbolo della tradizione tessile di Concorezzo.

macchina cucire mandelli capitanio.jpeg

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI