July 25, 2024
#Dalla Brianza

Allergie primaverili: consigli utili

Allergie primaverili consigli utili per sconfiggere i fastidi in casa e all'aperto.jpg

Allergie primaverili consigli utili per sconfiggere i fastidi in casa e all'aperto.jpgOra che il clima va via via migliorando, il sole inizia a fare capolino, illuminando le nostre giornate, in attesa dell’arrivo della primavera. Ma il risveglio della natura non sempre porta benefici alle persone, soprattutto se si parla dei soggetti allergici.

Il polline, infatti, è ogni anno responsabile di migliaia di casi relativi alle allergie in primavera e non solo: una situazione che deve essere affrontata quanto prima. Ecco spiegato perché oggi elencheremo alcuni consigli utili per sconfiggere i fastidi portati dagli allergeni, sia in casa sia all’aperto.

Cos’è l’allergia primaverile e quali sono le sue cause

Quando si parla di allergie primaverili, si fa riferimento ad una condizione che ha dei sintomi e delle cause piuttosto specifici. Si tratta di un tipo di reazione allergica ai pollini prodotti da alberi, erbe, fiori e piante varie, che vengono rilasciati nell’aria durante la bella stagione. In altre parole, le allergie primaverili vengono causate da microscopiche particelle aeree prodotte dalle piante per favorire il proprio ciclo di riproduzione. Queste microparticelle, se inalate, provocano una reazione che si manifesta sotto forma di sintomi piuttosto vari, che possono andare dall’arrossamento della pelle fino ad arrivare agli starnuti e alle difficoltà respiratorie.

Inoltre, anche in casa siamo soggetti a queste problematiche: non solo per il polline che filtra dalle finestre, ma anche a causa di altri allergeni come gli acari della polvere e la forfora prodotta dagli animali domestici. Nel prossimo paragrafo, dunque, ci concentreremo sulle soluzioni per prevenire e per combattere le allergie primaverili.

I consigli per limitare i fastidi dovuti alle allergie

Ci sono diverse azioni da intraprendere per ridurre gli effetti degli allergeni fra le quattro mura domestiche. Innanzitutto, si suggerisce di evitare le sigarette in casa, dato che il fumo contiene milioni di particelle microscopiche e polveri sottili. Quest’ultime però, vengono prodotte in un quantitativo decisamente inferiore dalle e-cig, rendendole più adatte al consumo in casa. Essendo molti gli aspetti da considerare quando se ne sceglie una, può essere utile consultare alcuni approfondimenti online su qual è la sigaretta elettronica migliore in base alle proprie necessità, in modo da avere anche una chiara visione d’insieme sull’utilizzo del dispositivo.

Inoltre, si consiglia ad esempio di usare spesso gli aspirapolvere dotati di filtro HEPA, un sistema che consente di catturare e di bloccare le microparticelle con un diametro inferiore a 0,3 micrometri (come nel caso del polline, della forfora dei cani e degli acari della polvere). Ci sono altri suggerimenti utili, come la consultazione del calendario dei pollini, fondamentale per uscire di casa riducendo i rischi legati agli attacchi allergici. Per quel che riguarda le abitudini e lo stile di vita, oltre alle sigarette anche l’alcool può impattare in maniera negativa sulle condizioni di salute dei soggetti allergici. Infine, per combattere la congestione, ecco la soluzione dei lavaggi nasali, utile per pulire i condotti aerei dagli allergeni.