Berlusconi in Tribuna, il Monza vince 2-0

Monza. MONZA-ALESSANDRIA 2-0

Parte col piede giusto la nuova stagione ufficiale del Monza, la prima che inizia con la proprietà di Fininvest di Silvio Berlusconi, oggi tornato a sorpresa allo stadio Brianteo dopo l’esordio dello scorso 14 ottobre, ad acquisto del club appena concluso.

A far da cornice alla sfida tra Monza e Alessandria, valevole per il primo turno preliminare di Coppa Italia, la presenza di 2mila spettatori (di cui un centinaio tifosi ospiti), un dato notevole considerando che si trattava pur sempre di un match tra due squadre di Serie C giocato nel pomeriggio del 4 agosto, quando la stragrande maggioranza degli italiani è in vacanza. Tra i Vip presenti sono stati riconosciuti tra gli altri gli ex calciatori della Nazionale, Christian Vieri, Christian Abbiati e Stefano Mauri.

I biancorossi hanno acquisito il diritto a partecipare alla Coppa Italia grazie al quinto posto ottenuto al termine della regular season nel Girone B, mentre i grigi l’hanno conquistato al fotofinish col decimo posto nel Girone A, aiutati dal fatto che due squadre che avevano totalizzato più punti sono state penalizzate.

L’allenatore di casa Cristian Brocchi ha rinunciato al trequartista Mosti, tesserato da pochi giorni, e ha dovuto fare a meno del centrocampista Rigoni, bloccato da un problema al polpaccio.

Prima del calcio d’inizio si è osservato un minuto di raccoglimento per la scomparsa, nella notte tra venerdì e sabato, di Carmine Bonfrisco, da sempre custode del centro sportivo Monzello: per lo stesso motivo il team brianzolo ha giocato col lutto al braccio.

Non ci ha messo molto il Monza per sbloccare il risultato: alla prima azione buona Iocolano ha infilato Valentini dal limite dell’area piccola. Intorno alla mezzora, dopo due colpi di testa imprecisi di Chiriello e Akammadu seguiti a una conclusione di Armellino a lato, si è alzato il coro degli ultras: “Portaci, portaci, portaci in Europa, Berlusconi portaci in Europa!”. E dopo poco Brighenti ha raddoppiato inzuccando in rete un pallone servitogli da Lepore. Finotto, Armellino e lo stesso Brighenti hanno quindi graziato la retroguardia degli "orsi" prima dell’intervallo.

Nella ripresa il Monza ha badato a gestire il risultato facendo girare molto la palla a terra e provando combinazioni veloci che hanno mandato in tilt gli avversari. E nel finale ancora Finotto non ha trovato lo specchio della porta.

In sala stampa l’allenatore ospite Cristiano Scazzola, ex giocatore biancorosso, ha affermato che “il Monza ha in questo momento la rosa più importante di tutta la Serie C, però il campionato va giocato...”.

Brocchi si è dichiarato “soddisfatto. Veniamo da un periodo duro in quanto a lavoro fisico, da un ritiro lungo, ma la squadra aveva voglia di vincere e ha giocato un buon calcio facendo due bei gol. Quest'anno abbiamo un compito difficile perché abbiamo un obiettivo importante da raggiungere - ovviamente parlava della promozione in Serie B - Dovremo essere pronti dal punto di vista fisico ma anche mentale”. 

Domenica prossima il Monza affronterà nel secondo turno preliminare il Benevento, formazione di Serie B, in trasferta: “È una squadra costruita per andare in Serie A  e affidata al mio amico Pippo Inzaghi – ha commentato Brocchi - Mi piacerebbe tantissimo eliminarla per andare una settimana dopo a Firenze dove ho trascorso da giocatore una stagione meravigliosa. Cosa ci ha detto Berlusconi oggi? Era contento perché gli piace vedere una squadra che gioca palla a terra e col trequartista. Cosa mi aspetto ancora dal mercato? Niente, ma se dovesse saltare fuori qualcosa d’interessante la società è pronta”.

FB_IMG_1564959246882.jpg