Patto di stabilità, obiettivo centrato

teodosiopalaia.jpgIl rispetto del patto di stabilità ha consentito di sbloccare i pagamenti nei confronti dei fornitori: imprese e professionisti che hanno effettuato interventi e lavori pubblici per conto del comune.

“Già a partire dai primissimi giorni di gennaio - ha affermato l’assessore al Bilancio, Teodosio Palaia - dopo aver centrato il patto di stabilità abbiamo provveduto, nel rispetto degli accordi presi, a saldare le fatture che avevano subito uno slittamento nel quarto trimestre dello scorso anno. Si tratta naturalmente solo di quelle relative a pagamenti sul titolo secondo del bilancio ovvero quello relativo agli investimenti. I pagamenti, nei confronti dei fornitori di beni di consumo e di servizi, avvengono infatti con regolarità e nei termini di legge”.

Il 2011 è stato un anno tribolato per i comuni italiani, che ad un certo punto hanno dovuto bloccare i pagamenti delle ditte appaltatrici per riuscire a rientrare nei vincoli di finanza pubblica. Un comportamento che ha messo in difficoltà le imprese che se ne sono lamentate chiedendo una revisione delle attuali regole di bilancio.

Il Comune di Concorezzo è sempre stato in regola con il pagamento dei fornitori, assicurando il rispetto dei termini contrattuali. “Il risultato è stato raggiunto – ha concluso l’assessore Palaia – grazie alla buona organizzazione degli uffici e del personale che ha monitorato di continuo l’andamento del bilancio”.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI