Provinciali, la Lega c'è: e Borgonovo ora ci crede

image2.JPGConcorezzo. Dopo il braccio di ferro sul Comune di Concorezzo, Lega e Forza Italia hanno risolto il nodo locale e spianato la strada alla corsa di Riccardo Borgonovo per la presidenza della Provincia di Monza e Brianza. Sulla carta i numeri danno per vincente il candidato PD Roberto Invernizzi, sindaco di Bellusco (a votare sono sindaci e consiglieri comunali), ma la sorpresa potrebbe essere dietro l'angolo. E così ora il primo cittadino forzista di Concorezzo incassa l'appoggio di Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia per le votazioni del prossimo 24 settembre.

La consultazione chiama in campo 871 amministratori di 55 comuni in rappresentanza di 840mila cittadini.


"I problemi del Comune di Concorezzo che sono emersi sulla stampa nelle ultime settimane - ha detto il Coordinatore Provinciale di Forza Italia, Fabrizio Sala - sono stati originati da alcune difficoltà di comunicazione e ora si sono appianate. Non solo, ma il centrodestra ha deciso unitariamente di sostenere Riccardo alle elezioni provinciali di questa domenica. Con Borgonovo abbiamo cercato una figura che potesse raccogliere il consenso non solo dei partiti ma anche delle liste civiche, con il plus di un'esperienza di lungo corso come sindaco e come consigliere provinciale. La collaborazione del centrodestra avvera anche in occasione del referendum per l'autonomia della Lombardia e nei prossimi giorni organizzeremo degli eventi insieme sul territorio per informare i cittadini lombardi sull'importanza di andare a votare al referendum del 22 ottobre e soprattutto di andare a votare sì".

"Innanzitutto - ha spiegato Massimo Sertori,  Responsabile Federale Enti Locali della Lega Nord - siamo contenti che siano rientrate le criticità dei giorni scorsi e che il sindaco Borgonovo possa portare avanti i suoi progetti e il suo programma fino a fine mandato. La pseudo riforma delle province voluta dal PD ha sconquassato totalmente le finanze di questi enti  e questo è avvenuto nel silenzio totale dei presidenti di provincia del Partito Democratico ed è per questo che è invece importante avere una figura che possa vigilare ed essere vicina ai cittadini".

"Rinnovo gli auguri di buon lavoro al sindaco Borgonovo - ha aggiunto il Segretario Provinciale della Lega Nord, Emanuele Pellegrini - per quanto dovrà fare da qui al termine del suo mandato e anche in vista delle prossime elezioni provinciali che sono e saranno una sfida importante per il nostro territorio"

"Abbiamo vissuto sulla nostra pelle - ha spiegato Rosario Mancino, Segretario Provinciale di Fratelli d'Italia - il disastro  generato dalle riforme degli enti provinciali. È necessario far ritornare la Provincia in una situazione diversa rispetto a quella della conduzione PD. Con questa candidatura unitaria vogliamo infatti portare alla presidenza della Provincia di Monza e della Brianza una persona che non passi il tempo a lamentarsi ma che si dia da fare per risolvere i problemi in modo pratico. Importante sarà anche la partita del referendum per l'autonomia".

"Sono molto felice - ha dichiarato Riccardo Borgonovo - di constatare la scelta che i coordinatori dei partiti hanno fatto. È molto importante che sia arrivato questo messaggio di unità d'intenti. Mi auguro che questo sia l'inizio di una collaborazione proficua per il centrodestra in un territorio che non è mai stato di sinistra e che deve avere una prospettiva migliore di quella che ha in questo momento, vista anche la situazione degli enti provinciali che non possono più garantire servizi essenziali in settori fondamentali per la vita quotidiana dei cittadini, come ad esempio i trasporti".

Aggiungi commento