Raduno di Forza Nuova, ecco le foto del contestato convegno

FNConcorezzo2.jpg

FNConcorezzo.jpg

Concorezzo. Un convegno per la sovranità monetaria. Questo il tema del convegno organizzato prima a Monza e poi slittato a Concoezzo dall'estrema destra di Forza Nuova. In nome dell'antifascismo i centri sociali hanno protestato bloccando sabato pomeriggio la Provinciale Monza-Trezzo e distribuendo volantini (http://boccaccio.noblogs.org/).
Nelle ore successive è arrivata la replica del coordinamento di Monza e Brianza di Forza Nuova, con questo comunicato.

Un successo. La conferenza sulla Sovranità Monetaria "CONTRO L'EURODITTATURA, LAVORO-FUTURO-NAZIONE", organizzata da Forza Nuova Monza-Brianza e da Brianza MeMMT, svoltasi Sabato 15 Marzo c/o l'EuroHotel di Concorezzo (Zona Stadio Monza), è stata un successo. Un successo di presenze, oltre ogni aspettativa, 150 persone hanno raggiunto la sede della conferenza senza nessun problema, se non quello di trovare un posto a sedere in una sala gremita.

Un successo di contenuti, perchè i relatori presenti, che ricordiamo erano il Prof. Antonio Maria Rinaldi, il Dott. Fabio Longoni e l'On. Roberto Fiore, hanno approfondito il tema della Sovranità Monetaria, concordando come questa sia l'unico modo per "riprenderci le chiavi di casa" e tornare ad essere una Nazione con un futuro.

Un tema quello della Sovranità Monetaria, di cui non si sente parlare sui media nazionali, perchè lontano dalle logiche di potere sulle quali il sistema Euro si regge, ma molto vicino ai cittadini che ogni giorno si trovano a fare i conti con una moneta che ci ha impoverito. Interessante e dettagliata l'introduzione di Memmt, che ha spiegato come l'Italia abbia letteralmente dimezzato la propria capacità produttiva dall'entrata nell'Euro, smentendo quello che i politicanti di destra e sinistra ci ripetono da anni,  dalle possibilità di sviluppo grazie all'Unione Europea fino all'attuale ripresa Economica che per ultimo Renzi sbandiera ogni giorno in tv e sui giornali ma che non si vede nemmeno all'orizzonte.

Coinvolgente, pungente e patriottica l'analisi del Prof. Rinaldi, che senza peli sulla lingua si è scagliato contro i noti politici che hanno svenduto l'Italia alla banche e alla finanza, strappando una vera e propria ovazione quando ha affermato: "ALMENO I MIEI FIGLI POTRANNO DIRE UN GIORNO, MIO PADRE C'HA PROVATO FINO ALLA FINE!"

Lucido e come al solito chiaro e diretto il discorso del Segretario Nazionale di Forza Nuova Roberto Fiore, che partendo dalle battaglie che i popoli d'Europa hanno dovuto affrontare nella loro storia per non venire sopraffatti da poteri che hanno sempre cercato di controllarne le menti, è arrivato fino ai giorni nostri, sottolineando come Forza Nuova sin dal giorno della sua nascita, il 29 Settembre 1997, si sia sempre battuta per la Sovranità Nazionale e Monetaria e oggi più che mai si fa promotrice di una rivoluzione culturale e nazionale per ridare al Popolo la dignità sottrattagli da politici e banchieri in cambio di fama, soldi e potere. Proprio in questo contesto la proposta del Segretario Nazionale, di unire tutte le forze anti-Euro come in un'unica lista per le elezioni europee, così da smascherare chi cavalca il tema dell'uscita dall'Euro solo per fini elettorali. Il dibattito è proseguito con gli interventi di molti cittadini, rappresentati di associazioni e movimenti, del comitato 9 Dicembre, che hanno arricchito un pomeriggio ricco di spunti per continuare e migliorare la collaborazione tra le parti.

 

Forza Nuova intende ringraziare i relatori che ci hanno permesso di strutturare una conferenza di altissimo livello,l'Hotel che ci ha gentilmente ospitato, gli oltre 150 presenti, le associazioni, i movimenti ed il comitato 9 dicembre che hanno portato la Loro testimonianza e la loro voglia di cambiare.

Soprattutto ringraziamo anpi e il centro sociale foa boccaccio per l'enorme pubblicità che ci hanno fatto, dimostrando agli occhi di cittadini e stampa la differenza di comportamento ed educazione tra noi e loro. Questione di stile.

 

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI