Torresani assessore a Sesto: ha fatto cadere l'ex Stalingrado

torresani.jpgConcorezzo. C'è anche l'ex presidente dell'Associazione Commercianti, Maurizio Torresani, tra gli artefici della caduta dell'ex Stalingrado d'Italia. Più ancora di Genova e L'Aquila, è stata la sconfitta della sinistra a Sesto San Giovanni a riempire le cronache nazionali e i servizi in tv. A spingere il centrodestra alla clamorosa e storica "presa" della città operaia (dove la sinistra governava da oltre 70 anni e dove negli anni Cinquanta un cittadino su due aveva la tessera del Partito comunista italiano) ha contribuito la lista civica di Torresani che, al primo turno, aveva fatto corsa a sè con il candidato Gianpaolo Caponi, riscuotendo il 24,24% dei consensi. Torresani (animatore della lista civica Sesto nel Cuore), nella Giunta guidata dal sindaco Roberto Di Stefano, avrà le deleghe al commercio, al marketing territoriale, al rilancio delle imprese e del sistema produttivo, al reperimento di risorse nazionali e comunitarie.

Torresani, ex presidente dei commercianti concorezzesi (dal 2005 al 2012), tra i promotori della "Gran Pedalata", è titolare dal 1999 del negozio MT Ottica in via Libertà.

Leggi anche

Piscina, ecco le cifre dell'operazione

E' un clandestino nigeriano il giovane arrestato oggi al centro profughi

Sequestro e violenza sessuale di gruppo, c'è anche un concorezzese

Brianza economica: i concorezzesi premiati

Commenti   
0 #1 Luca Valtolina 2017-07-14 13:41
Complimenti Maurizio!

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI