Al Monza il derby provinciale di Coppa Italia Serie C

MONZA-RENATE 4-1


Terza vittoria consecutiva del Monza segnando 4 gol: dopo Juventus Under 23 e Arezzo in campionato, entrambe in trasferta, a vedersi calare il poker allo stadio Brianteo è stato il Renate per la Coppa Italia Serie C. I nerazzurri brianzoli, che in campionato sono secondi assieme all’Alessandria nel Girone A a 4 punti proprio dal Monza, si sono presentati nel capoluogo provinciale da vincenti del Girone A nella fase preliminare di coppa. Gozzano e Como le rivali battute, che hanno permesso di staccare il biglietto per il turno preliminare a eliminazione diretta. Ma la corsa si è fermata, perché i biancorossi, qualificati di diritto a questo turno in quanto partecipanti in estate alla Coppa Italia “maggiore”, li hanno travolti con 2 gol già nei primi 15’ di gioco.
Anche quest’anno la coppa di categoria viene usata da tutte le squadre, dopo la fase preliminare, per far giocare le seconde linee. Monza e Renate non hanno fatto eccezione, con i padroni di casa che dei titolari hanno schierato solo Sampirisi. L’allenatore Cristian Brocchi, peraltro, non ha potuto disporre di Marconi e D’Errico, squalificati. Da segnalare, tra le fila delle “pantere” guidate in panchina da Aimo Diana, l’ex biancorosso Anghileri.
Pronti, via, e si è capito che anche oggi i monzesi avevano voglia di “mattanza”: dopo un palo colpito a freddo da Galli, sono stati Gliozzi, su assist di Marchi, e lo stesso attaccante umbro con una botta da fuori area a mettere il match sui binari del pronostico. La reazione dei nerazzurri c’è stata e ha portato, dopo un tiro da lontano di Anghileri passato alto di poco, alla rete di testa di De Sena grazie a un imbambolamento collettivo della retroguardia di casa. A riportare subito a +2 i biancorossi ci ha pensato Mosti approfittando di un grossolano errore in disimpegno di Marchetti.
Nella ripresa ad andare a rete ci hanno provato Marchi, Mosti e Gliozzi (e Militari per gli ospiti), ma a riuscirci è stato Iocolano dopo aver dribblato il portiere Stucchi. Nel finale Brocchi ha fatto esordire tra i professionisti Di Munno, Tumino e Corti, gli ultimi due elementi della formazione Berretti.
In sala stampa il tecnico milanese si è mostrato estremamente soddisfatto: “Tutti in squadra hanno voglia e volontà di vincere. E sanno interpretare le gare nella maniera giusta. Marchi è un giocatore fondamentale, anche se non parte dall'inizio, perché dà sempre un esempio positivo. Iocolano è uno di quelli che più ha interiorizzato la mia tattica: è sempre nella posizione giusta. Negro ha guidato in mezzo alla difesa due compagni che non giocavano nel loro solito ruolo. Nel finale ho inserito i due ragazzi del settore giovanile, sperando che siano i primi di una lunga serie nella storia della società. Il 27 ottobre per il campionato vedremo comunque un’altra partita tra Monza e Renate perché i nostri avversari hanno importanti valori tecnici e tattici. Domenica prossima, invece, alle 17.30 ospiteremo l’Albinoleffe, una squadra che si sa difendere molto bene e possiede ottime individualità. Tra l’altro i seriani hanno avuto tutta la settimana per preparare la gara, noi no”. Seriani che sono allenati dall’ex difensore ed ex allenatore biancorosso Marco Zaffaroni.
Diana ha avuto “poco da dire alla squadra. Ha fatto una buona partita. Io ho cercato di dare minutaggio ai ragazzi che giocano poco. Certo è che sul 2-1 avevamo ripreso in mano la partita, ma un errore l’ha compromessa. Perdere subendo 4 gol non piace mai a nessuno, ma il fatto è che a differenza del Monza noi non ci possiamo permettere di arrivare al gol con giocate personali. La partita di campionato sarà una rivincita. Il Monza? Lo vedo su Serie C Tv tutte le domeniche. È molto forte ma è esagerato dire che è di categoria superiore. Brocchi gli ha instillato la mentalità della squadra che deve giocare sempre per vincere. Il Renate? Siamo partiti per salvarci, ma adesso mi aspetto qualcosa di più. Chi sta più deludendo? Sicuramente la Giana”.
Per quanto riguarda la Coppa Italia di categoria, il Monza ospiterà il 6 novembre la Pro Patria: chi si aggiudicherà la gara secca si qualificherà per gli ottavi di finale.

Aggiungi commento