Conco "ammazzagrandi" ferma anche il Muggiò

conco_muggio.jpgConcorezzo. Il Conco ferma anche il Muggiò. Mazzeo si morde le mani. I biancorossi del calcio si confermano "ammazza grandi": anche questa volta, sul proprio campo, escono a testa alta contro una delle migliori squadre del girone M di Prima Categoria.

Il Conco passa in vantaggio al primo quarto d'ora di gioco con un goal capolavoro di Bercè su calcio di punizione. Vengono raggiunti nei minuti iniziali del secondo tempo dal capocannoniere ospite Cappella. I gialloblu raddoppiano alla mezzora con Di Biase
Ma quando il match si fa duro e il direttore di gara alza per tre volte il cartellino rosso, i padroni di casa in superiorità numerica, in dieci contro nove, tenta il tutto per tutto. La freddezza in area di Simone Parma riporta l'incontro in parità. Nel finale i biancorossi si fanno sfuggire il colpaccio con due ghiotte occasoni nei minuti di recupero con Matteo Mazzeo. Un punto a ciascuno non fa male a nessuno e intanto i vicini di casa della Speranza Agrate spiccano il volo in classifica trafiggendo il Paderno Dugnano con tre reti di scarto. 
 
Cercano, invece, di rialzarsi dalla zona rossa i più piccoli della Juniores che nell'incontro disputato questo sabato pomeriggio sul campo di Lissone si sono imposti con due reti a zero.
 
La cronaca.
 
Partenza col turbo degli ospiti che gia nei primi cinque minuti mostrano subito le loro intenzioni all'interno dell'area dei padroni di casa. La prima occasione utile per i biancorossi arriva invece  tra i piedi di Cambiaghi al 7' senza però inquadrare bene lo specchio della porta; intorno al 15', Bercè si riconferma 'tiratore scelto'; da un calcio di punizione appena fuori dall'area il centrocampista biancorosso centra il bersaglio ( 1 - 0 ). L'esultanza degli uomini di mister Motta arriva fino in tribuna al grido:"Non c'è due senza il tre", infatti, terza rete consecutiva per lui alla 3a giornata di ritorno. 
Il risultato rimarrà invariato per tutti i restanti minuti dal riposo. I due schieramenti non si faranno i complimenti, lotteranno come leoni su ogni pallone. I due estremi difensori saranno chiamati in causa seriamente di rado anche grazie a molteplici imperfezioni in fase offensiva dei due fronti.
 
Alla ripresa del gioco; quelli del Muggiò mostrano i muscoli sul rettangolo verde di via PioX approfittando di una momentanea fase confusionale dei padroni di casa che a soli sette minuti rimangono orfani del proprio capitano, Ledonne,  dopo una entrata poco pulita su un avversari. Dal calcio di punizione arriva la rete del pareggio ospite; un Cappella troppo poco marcato in area riceve palla dalla destra, la sua girata è vincente, Lissoni è battuto ( 1 - 1 ), tutto da rifare per il Conco.
 
Al 57' Di Biase mette paura a Lissoni; la sua acrobazia in area però esce sul fondo. Il Conco reagisce successivamente con Mazzeo che viene servito a pennello all'interno dell'area; la sua girata sorvola di qualche centimetro la traversa.
Ci prova anche Parma al 61' con una fuga in avanti ma il numero uno ospite ha la meglio.
 
Due minuti più tardi, altro cartellino rosso; questa volta all'indirizzo di un difensore gialloblu che ferma con un gomito di troppo il bomber casalingo, offrendo a Bercè un calcio piazzato da una ottima posizione. Il tiro diretto in porta non impensierisce però l'estremo difensore ospite che blocca prontamente la palla. Come poco più tardi, sempre su un calcio di punizione conquistato da Meroni, fermato dalla barriera. 
 
Al 68' reagiscono gli avversari del Muggiò ancora con Cappella ma la sua corsa a due passi dalla porta biancorossa viene fermata dall'arbitro; offside. Non succede la stessa cosa al 75' quando in volata sulla fascia destra del campo Cappella la mette al centro dell'area; Di Biase deve solo metterla dentro ( 1 - 2 ), difesa concorezzese in bambola. 
L'esultanza gialloblù dura fino allo scoccare dell'ottantesimo quando rimane in nove perdendo da li a poco la lucidità. 
 
Il finale dell'incontro sarà tutto dei padroni di casa: all'87' i biancorossi riagguantano il pareggio con Parma; il centroavanti casalingo prende il possesso del pallone, dopo alcuni rimpalli, in area avversaria e con destrezza calcia a rete ( 2 - 2 ).
Nei minuti di recupero il Conco va al contrattacco; al 92' lo scatenato Poletto si impadronisce della sfera al centro del campo involandosi in contropiede verso la porta servendo a sua volta in mezzo all'area Mazzeo che a tu per tu con il portiere riesce a sbagliare facendosi intercettare con le dita il pallone arrivando poi ancora sui piedi di Poletto ma l'azione si conclude sull'esterno della rete. Mani nei capelli in tribuna. Cerca di farsi perdonare Mazzeo un minuto più tardi appena dentro l'area; il suo tiro da terra fa il filo alla traversa. Peccato!
 
[ Gsd Concorezzese: Lissoni, Viganò, Biffi, Golemme ( dal 85' Scateni ), Mapelli, Ledonne, Parma, Bercè, Mazzeo, Cambiaghi ( dal 55' Poletto ), Meroni ]
 
Negli altri campi:
 
COB91 - Carugate ( 2 - 2 ); Centro Schuster - Cinisellese ( 0 - 0 ); Polisportiva CGB - Villa ( 1 - 2 ); Polisportiva di Nova - SASD ( 1 - 0 ); Real Cinisello - Crespi Morbio ( 1 - 2 ); San Crisostomo - Città di Segrate ( 3 - 0 ); Speranza Agrate - Paderno Dugnano ( 4 - 1 ).
 
La classifica:
 
Speranza Agrate 46; Muggiò 39; Cinisellese 35; COB91, Città di Segrate 31; Carugate 29; Villa 28; Concorezzese 26; Paderno Dugnano 24; San Crisostomo 22; Polisportiva di Nova 20; Centro Schuster 16; S.Albino S.Damiano 14; Crespi Morbio, Polisportiva CGB 13; Real Cinisello 8.
 
Prossimo turno, Domenica 1 febbraio 2015, ore 14.30:
 
Carugate - Speranza Agrate; Cinisellese - Real Cinisello; Città di Segrate - COB91; Crespi Morbio - San Crisostomo; Muggiò - Centro Schuster; Paderno Dugnano - Polisportiva CGB; S.Albino San Damiano - Concorezzese; Villa - Polisportiva di Nova.
Aggiungi commento