Slider

La Saugella vola in semifinale di Coppa Italia

meijners.jfif

SAUGELLA MONZA-SAVINO DEL BENE SCANDICCI 3-1
 
Obiettivo centrato: la Saugella Monza si è qualificata per la final four di Coppa Italia superando per 3-1 la Savino Del Bene Scandicci nella gara secca dei quarti disputata oggi nell’Arena chiusa al pubblico. Non è cambiato dunque il risultato già maturato tra le due squadre 3 giorni fa, ma a Scandicci e nella regular season del campionato di Serie A1.
 
Le ragazze allenate da Marco Gaspari hanno dovuto battagliare non poco per avere la meglio delle toscane guidate dall’ex commissario tecnico della Nazionale italiana, Massimo Barbolini. A fare la differenza sono stati i dettagli e la grande giornata delle schiacciatrici monzesi, Begic e l’“ex” Meijners (premiata come Mvp), autrici di 20 punti ciascuna.
 
I primi 3 set sono stati giocati punto a punto, con le ospiti a cercare spesso le martellate dell’opposto Stysiak (18 punti complessivi) e le padrone di casa invece a variare maggiormente le bocche da fuoco. Nel primo parziale si mette in luce la centrale Heyrman con 6 punti, che però al pari della compagna Danesi non è efficace come al solito a muro, fondamentale in cui le fiorentine hanno la meglio per 5-2. La partenza è da brivido: sull’1-5, e senza bisogno di chiedere time-out, le rosablù recuperano subito lo svantaggio. Sul 20-19 Lubian piazza due muri e una schiacciata, ai quali risponde Danesi con due attacchi. Meijners con una schiacciata e Squarcini con un ace allungano, Stysiak firma il 24-23 ma un errore di Vasileva regala il set alla Saugella.
 
Nella seconda frazione di gioco si va spalla a spalla fino al 13-13. Poi Begic, con una schiacciata e un ace inframmezzate da una furbata di Orro in palleggio, porta a +3 le monzesi, che però vengono immediatamente recuperate grazie a un provvidenziale time-out. Da una parte l’opposto Van Hecke va in crisi (solo 16% in attacco in questo set) e dall’altra il libero Merlo raccoglie tutto, anche la polvere. È Meijners a rispondere agli attacchi di Stysiak e Vasileva (19 punti complessivi), ma sul 23-23 due muri, di Courtney e Popovic, regalano il sorriso alla Savino Del Bene.
 
Nel terzo set la Saugella parte bene, portandosi sul 4-1, ma le toscane non mollano la presa e agguantano la parità sul 6-6. Anche un altro allungo di 3 punti delle brianzole viene ripreso in breve tempo dalla “premiata ditta” Stysiak-Vasileva-Lubian, che anzi ribaltano il punteggio (12-14). Popovic e Courtney arrotondano (15-19) e poi la ricezione toscana cala vistosamente, consentendo alla Saugella di riacciuffare le avversarie sul 20-20 (3 punti di Meijners tra cui 1 ace). Sul 21-21 le rosablù mettono la freccia, si ricordano come fare i muri e chiudono sul 25-22 firmato da una rediviva Van Hecke.
 
Il quarto parziale va via più liscio, con le ospiti che mollano anche psicologicamente sul 7-7. Begic è devastante e Orro in regia capisce dove andare a infierire. Sul 15-10 il match si riequilibra, ma sul 21-17 un attacco di Begic, un muro di Heyrman e un ace di Van Hecke ipotecano le sorti della contesa. Ancora un muro di Heyrman chiude il set sul 25-18 e manda la Saugella alla semifinale di sabato prossimo, che si disputerà alle ore 18 a Rimini (con diretta tv su Rai Sport) contro l’invincibile Imoco Volley Conegliano. La finale della Coppa Italia è in programma il giorno successivo, sempre alle 18, sempre a Rimini e sempre in diretta tv su Rai Sport.
 
 
FOTO ROBERTO DEL BO
Aggiungi commento