Slider

La Vero Volley s'in...Gioiella con 3 perle

muroa3.jpg

VERO VOLLEY MONZA-GIOIELLA PRISMA TARANTO 3-0
 
Niente scherzetto ma solo dolcetto per la Vero Volley nella sera di Halloween. La neopromossa Gioiella Prisma Taranto torna a mani vuote in Puglia, così com’era successo nell’unico precedente all’Arena, quasi 12 anni fa contro l’Acqua Paradiso Monza, squadra poi scioltasi.
 
Davanti a 802 spettatori la formazione allenata da Massimo Eccheli è tornata a giocare su livelli d’eccellenza dopo la finale di Supercoppa Italiana persa domenica scorsa a Civitanova Marche contro l’Itas Trentino. Certamente gli avversari non erano di quelli terribili, ma comunque nel secondo set hanno dato fastidio ai rossoblù con un’attenta difesa che ha permesso loro di restare aggrappati ai monzesi fino alla fine.
 
Nel primo set a far la differenza è l’attacco: il 61% a 38% finale a favore della squadra di casa, scatenatasi dalla seconda linea, giustifica il 25-18 del parziale. Grozer (MVP del match con 22 punti di cui 4 muri e 1 ace) inizia con un muro e poi inanella altri 8 punti. I locali prendono 2 punti di vantaggio sul 3-3, ma solo nelle ultime battute sferrano i colpi dell’allungo decisivo: Davyskiba con un attacco dalla seconda linea, Dzavoronok con un ace e Orduna con un muro chiudono in bellezza.
 
Nel secondo set la compagine guidata da Vincenzo Di Pinto sembra aver preso le misure ai brianzoli. Un’attenta difesa permette a Randazzo (6 punti nel parziale), Sabbi e compagni di tenere botta alle bordate di Grozer. I tarantini provano anche a scappare (6-10), ma 3 errori banali più una schiacciata di Grozdanov annullano il “gap”. Si va di testa a testa fino al 22-22: poi un clamoroso errore in palleggio di Joao Rafael, un ace di Dzavoronok e una battuta fuori di Palonsky fanno gioire Monza (25-23) nonostante un errore al servizio anche di Dzavoronok.
 
Il terzo set è quello che fila via più liscio per la Vero Volley. Negli ospiti subentra una buona dose di demoralizzazione: sul 2-2 si va sul 5-2 e poi via via, grazie a molti muri, il divario aumenta fino al 17-9. L’ingresso di Stefani (2 punti su schiacciata dalla seconda linea) e la crescita di Palonsky provano a fermare l’emorragia, ma Grozer è in serata di grazia (servizi a parte). Il punto del 25-18 è però un errore di Gironi.
 
La Vero Volley è ora attesa mercoledì prossimo alle ore 20.30 a Ravenna dalla Consar RCM mentre domenica alle 18 ospiterà la Gas Sales Bluenergy Piacenza.
 
 
FOTO ROBERTO DEL BO

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI