Slider

Mamma... le brianzole! E la Saugella ipoteca la CEV Cup

orro.jfif

SAUGELLA MONZA-GALATASARAY HDI ISTANBUL 3-0
 
Mentre stiamo scrivendo, alla Pro Victoria Pallavolo stanno già spolverando la bacheca dei trofei e preparando lo spazio per far posto alla CEV Cup 2021. Il secondo trofeo continentale è stato infatti ipotecato dalle ragazze della Saugella nella finale di andata disputata all’Arena di Monza, purtroppo ancora a porte chiuse, contro le turche del Galatasaray HDI Istanbul. Dopo un 3-0 con due parziali devastanti (25-23, 25-15, 25-16) viene davvero difficile ipotizzare un cappotto in riva al Bosforo: le rosablù dovrebbero infatti soccombere per 3-0 o 3-1 e poi perdere pure il golden set. Insomma, la Challenge Cup 2019 (terza coppa europea per importanza) e i trofei conquistati nelle categorie minori, il più prestigioso dei quali è stata la Coppa Italia di Serie B1 2013 (vinta tra l’altro con in rosa Lara Lugli, in questi giorni sotto i riflettori dei media anche internazionali per la mensilità non ricevuta dal Maniago Pordenone come “risarcimento” per essere rimasta incinta), si preparano a lasciare il posto d’onore in bacheca alla CEV Cup, la cui assegnazione si deciderà il 23 marzo.
 
La compagine allenata da Marco Gaspari ha avuto vita facile anche grazie all’assenza tra le fila ospiti del forte opposto ucraino Rykhliuk, bloccato in Turchia per complicazioni legate al “coronavirus” assieme al libero di riserva Cayirgan. A tenere in piedi almeno nel primo set la formazione guidata da Ataman Guneyligil è stata l’altra stella giallorossa, la schiacciatrice russa Kosheleva, autrice di 18 punti, di cui ben 10, appunto, nella prima frazione di gioco.
 
Nonostante le ricezioni imprecise di squadra e la serata di scarsa vena offensiva di Begic, le brianzole si sono aggiudicate il primo parziale, seppur faticando un po’ nel finale. Il 6-2 nei muri e i 7 punti a testa di Heyrman e Van Hecke spiegano le chiavi del successo nel set, che da ormai ipotecato sul 16-9 era stato messo a rischio da un rilassamento del gruppo, forse già convinto di essere superiore di molto a quello turco giunto a Monza. Non avevano però fatto i conti con l’esperta Kosheleva, capace di trascinare le compagne fino al clamoroso sorpasso (21-22). La strigliata di Gaspari risultava provvidenziale e l’ex giallorossa Meijners e Van Hecke mettevano giù i palloni del controsorpasso e dell’1-0 nei parziali.
 
Il secondo e il terzo set sono stati poco più che passeggiate. La ricezione assestata e la schiacciante superiorità a muro (11-0), unite ai punti di Van Hecke (altri 10), non hanno lasciato scampo alle avversarie.
 
La finale di ritorno si disputerà, appunto, martedì prossimo, alle ore 20 di Istanbul (le 18 in Italia).
 
 
FOTO ROBERTO DEL BO
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
4Antonietta Bianco, Daniele Usuelli e altri 2
 
Aggiungi commento