santalfredo
santalfredo

Palladino sprona il Monza contro il Bologna per Pablo Marì

palladinomonzello.jpg

Nonostante l’accoltellamento di cui è rimasto vittima giovedì scorso in un supermercato il difensore centrale titolare biancorosso Pablo Marì, la partita Monza-Bologna si giocherà regolarmente domani alle ore 20.45 all’U-Power Stadium. In seguito al rifiuto dei felsinei a rinviare l’incontro, la Lega Serie A ha deciso di respingere la richiesta della dirigenza brianzola. Per l’allenatore del Monza, Raffaele Palladino, non ci sono problemi nel “digerire” questa scelta: “Non è che la squadra non volesse giocare – ha spiegato in conferenza stampa – Però è stata una settimana molto pesante emotivamente perché la notizia di quanto successo a Pablo ha scosso un po' tutti. La squadra era molto preoccupata, giù di morale. Poi ha reagito bene quando ha saputo che Pablo era fuori pericolo. È un miracolo che per Pablo non sia successo nulla di grave. Il gruppo ha capito che era suo dovere giocare e che bisognava farlo soprattutto per Pablo. Alla fine siamo tutti professionisti e al momento di andare in campo dobbiamo cercare di azzerare quello che è successo. A proposito di quanto successo giovedì, ci tengo a fare a nome di tutta la squadra le condoglianze alla famiglia di Luis Fernando Ruggieri, il cassiere ucciso dall’accoltellatore: un pensiero va a loro e a tutti quanti sono rimasti feriti in quei terribili minuti. Tornando al campo, l'assenza di Pablo dispiace soprattutto a livello umano: ci mancherà tanto nello spogliatoio. Lo aspetteremo perché per noi è un giocatore importante. In difesa ci potrebbe mancare ancora Izzo: sta meglio ma deciderò se sarà disponibile dopo la rifinitura. Comunque ho diversi giocatori affidabili per il reparto: Antov, Marlon, Carboni, Donati, Marrone, Caldirola. Che nel loro attacco ci sia Arnautovic o no non cambia nulla nella nostra fase difensiva. Il passaggio alla difesa a quattro potrebbe però essere una soluzione: oggi la proveremo in campo. Il ritorno a centrocampo di Rovella? Lui è un giocatore fondamentale. Ranocchia? Contro il Milan ha fatto molto bene e probabilmente sarà in campo o dall'inizio o a gara in corso. Un altro giovane che conto presto di vedere in campo è Vignato. Gli attaccanti segnano poco in campionato? Loro sono vogliosi di fare gol e sono andati vicini a farli in tante occasioni. I gol li abbiamo comunque trovati con difensori e centrocampisti. Sono fiducioso che anche gli attaccanti arriveranno presto al gol. Uno di loro è Petagna: in questi giorni ha lavorato bene, ma non è ancora al 100% nella condizione fisica: dopo la rifinitura deciderò se utilizzarlo dall'inizio o no per la partita di domani”.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI