santalfredo-1.png
santalfredo-2.png

Play-off scudetto, buona la prima per la Vero Volley

danesiorro.jpg

VERO VOLLEY MONZA-REALE MUTUA FENERA CHIERI 3-0
 
Iniziano bene per la Vero Volley Monza i play-off scudetto: in gara-1 dei quarti di finale, giocata all’Arena, le atlete agli ordini di Marco Gaspari hanno liquidato in 3 set la Reale Mutua Fenera Chieri, la compagine che lo scorso 30 dicembre aveva eliminato dalla Coppa Italia la formazione rosablù infliggendo lo stesso risultato in terra di Brianza. Le “wallabies” non sono ancora tornate ai migliori livelli di gioco, però certamente vincere aiuta a vincere e chiudere in 2 match la pratica piemontese alimenterebbe il morale delle ragazze per le difficilissime semifinali. Contro le torinesi hanno iniziato molto male, con errori in attacco e scarsa efficacia a muro. Fortunatamente Van Hecke, che aveva approcciato così male la partita da essere al limite della sostituzione, ha iniziato a mettere giù palloni e Danesi a ruota ha cominciato a murare come raramente si era visto in regular season. In generale il muro è stato un fondamentale molto importante, con ben 10 muri-punto a favore delle monzesi contro 3 delle avversarie. A mano a mano che il match è andato avanti è emersa la differenza di valori tra le due compagini, classificatesi al terzo (le padrone di casa) e al sesto posto (le ospiti) in regular season. La Vero Volley non dovrà però cullarsi sugli allori perché in gara-2 il team allenato da Giulio Cesare Bregoli venderà cara la pelle tra le mura amiche. A proposito di mura amiche, oggi all’Arena di Monza c’erano solo 1329 spettatori, un dato non giustificato dalla diretta tv su Sky Sport Arena: ora che la capienza del palasport è tornata al 100% sarebbe davvero un peccato che i monzesi non lo riempissero in occasione delle eventuali semifinali e finali.
 
Il primo set, come anticipato, inizia male per le brianzole, contratte, distratte e poco precise in attacco. La Reale Mutua Fenera Chieri ne approfitta, in particolare con Grobelna, e si porta sul 5-11. Van Hecke si gioca bene l’ultima possibilità prima di essere sostituita con Stysiak come opposto (cambio poi mai avvenuto) e la “sveglia” suona un po’ per tutte, anche a muro. Con Gennari che firma tre attacchi e Danesi due muri si impatta sul 16-16. Sul 19-19 una schiacciata sbagliata dell’“ex” Mazzaro e un attacco di Van Hecke producono il “break” che la Vero Volley difende fino al termine (25-23).
 
Nel secondo set si esalta Danesi, votata come MVP del match grazie ai 13 punti all’attivo (62% in attacco ), di cui ben 8 muri. Pronti, via ed è 3-0. Il margine di 3 punti diventa di 5 (16-11) grazie a due attacchi di Rettke e Van Hecke, quest’ultimo dalla seconda linea. La statunitense Larson (12 punti complessivi) dà il cambio a Danesi nel contrastare i punti di Cazaute e la Vero Volley conduce in porto senza particolari affanni il parziale (25-20).
 
Per il terzo set Bregoli propone da subito la statunitense Frantti per la deludente Villani (27% in attacco), ma a scatenarsi è un’altra connazionale e non Alhassan, ma una con una maglia diversa, ossia Rettke, che firma 6 punti degli 11 totali. La frazione di gioco è un monologo rosablù e a spiegarlo maggiormente è la statistica della ricezione: 83% delle monzesi contro il 33% delle chieresi. 3-0, 6-1, 9-2, 12-3: i parziali mostrano una resa incondizionata da parte delle ospiti, incapaci anche con le subentrate di dare una sterzata all’inerzia del match. Sul 18-10 due attacchi di Rettke, uno di Larson e un errore di Cazaute mettono virtualmente la parola fine a set e partita. Il punto del 25-13 lo firma Van Hecke con una schiacciata dalla seconda linea.
 
Gara-2 si giocherà a Chieri mercoledì prossimo alle ore 20.30. L’eventuale gara-3 si disputerebbe all’Arena o sabato o domenica.
 
 
FOTO ROBERTO DEL BO

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI