Serie B: focus sul campionato cadetto

Manca una sola giornata al termine del campionato di Serie A e di Serie B 2019-2020, con la serie cadetta del futuro che ha preso quasi del tutto forma. Mentre Genoa e Lecce si giocheranno la permanenza in Serie A TIM, in Serie B la situazione è più incerta e due tra Trapani, Juve Stabia, Cosenza, Perugia, Pescara e Ascoli saranno costrette a dire addio alla categoria.

monza_calcio.jpg

Monza, Reggio Audace, Vicenza e Reggina sono le nuove arrivate

Quando la competizione fu interrotta, in testa al Girone A, al Girone B e al Girone C della Serie C c’erano rispettivamente Monza, Vicenza e Reggina. Tutte e tre le compagini hanno condotto con autorevolezza il campionato sin dalle prime settimane, ritrovandosi in testa alla classifica a marzo quando l’emergenza sanitaria che ha colpito il nostro paese impose l’interruzione di tutte le manifestazioni sportive. A differenza di quanto accaduto in massima serie e in cadetteria, in Serie C il Consiglio Federale decise di non far ripartire il campionato, cristallizzando la classifica a quella data. I playoff, invece, si sono disputati regolarmente e all’esito degli stessi ad avere la meglio è stata la Reggio Audace. Gli emiliani, dopo aver affrontato un fallimento ed essere ripartiti dalla Serie D, sono riusciti a battere in finale la corazzata Bari con il risultato di 1-0, tornando in Serie B a distanza di 21 anni dall’ultima volta. Tra le neopromosse, le due squadre che sembrano intenzionate a tentare immediatamente l’assalto alla massima serie sono Reggina e Monza. Mentre i calabresi, forti del lavoro svolto dal presidente Gallo e dal direttore Sportivo Taibi, sono già riusciti a portare sullo Stretto Jérémy Ménez e Kyle Lafferty, il Monza del presidente Berlusconi sta lavorando alacremente per mettere su un gruppo competitivo anche in ottica futura. Il progetto della compagine brianzola è a dir poco ambizioso e i tifosi sperano che la premiata ditta Berlusconi-Galliani possa riuscire a portare per la prima volta nella sua storia il Monza in Serie A, campionato in cui una Juventus non brillantissima ha vinto quest'anno per la nona volta in nove stagioni, con i bianconeri che secondo le scommesse calcio di Betway, a quota 15.00 non sono però più tra i favoriti per la vittoria della Champions League che andrà in scena ad agosto in Portogallo.

genoa_calcio.jpg

Chi scende dalla Serie A e chi va in Serie C

A una giornata dal termine della stagione di calcio italiano, la Serie B 2020-2021 sta finalmente prendendo forma, con Spal e Brescia che sono le prime retrocesse dalla Serie A. Sia gli emiliani che i lombardi, vuoi per qualche infortunio di troppo, vuoi per carenze strutturali della rosa, non sono riusciti a trovare la continuità di risultati sperata e sono stati costretti a dire addio alla massima serie con grande anticipo. Resta ancora da decidere quale sarà la terza squadra retrocessa e al momento è corsa a due tra Genoa e Lecce. Alla ripresa del campionato i liguri non sono riusciti a esprimere il gioco fatto intravedere tra febbraio e marzo e insieme alle brutte prestazioni sono iniziati ad arrivare anche i risultati negativi. Di contro, il Lecce è una delle squadre più in forma del momento e la squadra di Liverani sarà chiamata a vincere l’ultima gara interna contro il Parma, sperando al contempo in un passaggio a vuoto del Genoa nella partita contro il Verona. In Serie B, invece, l’unica società certa della retrocessione è il Livorno. La squadra di patron Spinelli, con soli 21 punti conquistati non è mai stata realmente in lotta per la salvezza e l’anno prossimo ripartirà dalla terza serie. C’è enorme interesse, invece, nello scoprire quali saranno le altre tre squadre che saluteranno la cadetteria. A una partita dal termine, quella con meno chance di salvezza è sicuramente il Trapani, costretto a vincere con diversi reti di scarto e a sperare in un pareggio tra Cosenza e Juve Stabia. Sia i calabresi che i campani si giocheranno tutto nello scontro diretto che andrà in scena allo Stadio San Vito, con i rossoblu che potranno gestire il vantaggio in classifica di un punto sulle Vespe. Anche in zona playout tutto è ancora aperto, con Perugia, Pescara e Ascoli che saranno costrette a fare risultato per evitare di andarsi a giocare la permanenza in Serie B nella post season. Dopo anni di buio, il Monza torna finalmente in Serie B e non vediamo l’ora di scoprire quali saranno le compagini che faranno compagnia ai brianzoli nel prossimo campionato cadetto.

Aggiungi commento