santalfredo
santalfredo

avps

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREArcore. Dalle 7,30 del mattino i famigliari cercavano disperatamente di mettersi in contatto con lei. E dopo le ripetute chiamate e l'intervento di qualche vicino di casa, temendo il peggio, sono partite le chiamate ai numeri di emergenza. Per questo intorno alle 12, in via Monte Rosa 88 si sono precipitati a sirene spiegate due mezzi dei Vigili del fuoco di Monza e una ambulanza dell'Avps di Vimercate. Essendo impossibile entrare in casa dalla porta (c'erano le chiavi inserite dall'interno) i pompieri hanno usato l'autoscala per raggiungere il quarto piano della palazzina, che si affaccia sulla trafficatissima provinciale che collega Vimercate al Lecchese. Dopo aver forzato una finestra, i Vigili del fuoco hanno trovato l'anziana, R.B., classe 1928, che dormiva profondamente sul divano. Per fortuna un lieto fine. Per la donna non è stato necessario alcun accertamento clinico. Per lei solo la sorpresa di essere svegliata da un "esercito" in divisa.

Foto EffeCi

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Dalla Brianza

118 e pompieri per una anziana morta in casa: ma stava dormendo

118 e pompieri per una anziana morta in casa: ma stava dormendo

Arcore. Dalle 7,30 del mattino i famigliari cercavano disperatamente di mettersi in contatto con lei. E dopo le ripetute chiamate e l'intervento di qualche vicino di casa, temendo il peggio, sono partite le chiamate ai numeri di emergenza. Per questo intorno alle 12, in via Monte Rosa 88 si sono precipitati a sirene spiegate due mezzi dei Vigili del fuoco di Monza e una ambulanza dell'Avps di Vimercate. Essendo impossibile entrare in casa dalla p

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Sono gravi le condizioni di un anziano 80enne, residente in città, soccorso in strada mercoledì 7 febbraio. L'uomo, forse ha causa di un malore, intorno alle 11,20 si è accasciato a terra all'altezza del civico 49 di via don Girotti. Notato da alcuni passanti e residenti, l'uomo è stato assistito in attesa dell'arrivo dell'ambulanza del 118. Quando sul posto sono arrivati i soccorritori professionisti dell'Avps di Vimercate, supportati anche dall'equipaggio dell'automedica, le condizioni dell'80enne sono parse molto gravi. L'uomo è stato trasportato d'urgenza, in codice rosso (massima gravità), al Policlinico di Monza. Sulle sue condizioni seguiranno aggiornamenti.

*/ ?>

Cronaca

80enne cade in strada, drammatico soccorso in via Girotti

80enne cade in strada, drammatico soccorso in via Girotti

Concorezzo. Sono gravi le condizioni di un anziano 80enne, residente in città, soccorso in strada mercoledì 7 febbraio. L'uomo, forse ha causa di un malore, intorno alle 11,20 si è accasciato a terra all'altezza del civico 49 di via don Girotti. Notato da alcuni passanti e residenti, l'uomo è stato assistito in attesa dell'arrivo dell'ambulanza del 118. Quando sul posto sono arrivati i soccorritori professionisti dell'

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREAgrate.Grave incidente questa mattina, intorno alle 9, lungo viale dell Industrie ad Agrate. Un suv, stando alle prime testimonianze raccolte sul posto, ha effettuato una inversione a "u" un po' azzardata: una manovra fatale per un motociclista di Arcore, A.M., 49 anni, che non ha potuto evitare l'impatto, vedendosi la strada tagliata. L'uomo è finito a terra ed è rimasto disteso al suolo. Sul posto è intervenuta la Polizia locale e un'ambulanza dei professionisti del soccorso dell'Avps di Vimercate, partiti dalla sede agratese. Il centauro, dopo le prime cure, è stato "immobilizzato" sulla apposita barella spinale e poi trasportato d'urgenza, in codice giallo, all'ospedale San Gerardo di Monza. Si sospetta la frattura del bacino. Traffico in tilt lungo tutto l'asse viabilistico. Tra gli "spettatori" anche un nutrito gruppo di richiedenti asilo, ospitati nella casa cantoniera al confine con Carugate. Foto ErreEsse MasterPhotographer

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Dalla Brianza

Agrate, inversione azzardata di un suv: grave centauro di Arcore

Agrate, inversione azzardata di un suv: grave centauro di Arcore

Agrate. Grave incidente questa mattina, intorno alle 9, lungo viale dell Industrie ad Agrate. Un suv, stando alle prime testimonianze raccolte sul posto, ha effettuato una inversione a "u" un po' azzardata: una manovra fatale per un motociclista di Arcore, A.M., 49 anni, che non ha potuto evitare l'impatto, vedendosi la strada tagliata. L'uomo è finito a terra ed è rimasto disteso al suolo. Sul posto è intervenuta la Polizia locale e un'ambula

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREVimercate. Aveva fretta di venire al mondo, e quasi non ha nemmeno voluto aspettare che si apriressero le porte del Pronto soccorso. Questa mattina la piccola Alice è venuta alla luce, lanciando al cielo il suo primo vagito dal lettino dell'ambulanza dei volontari del 118 dell'Avps. I soccorritori di via Cadorna erano intervenuti intorno a mezzanotte a Bellusco nei pressi della stazione di rifornimento vicino alla caserma dei carabinieri in seguito alla richiesta di aiuto di una donna italiana, che aveva percepito il rapido evolversi degli eventi. Moglie e marito, residenti a Busnago, erano diretti all'ospedale di Vimercate ma una volte rotte le acque, la donna ha voltuo fermarsi e chiedere aiuto. A supporto dell'ambulanza, giunta a Bellusco in pcohi minuti, è intervenuta anche l'automedica dell'Avps. Una volta accompagnata la futura mamma sull'ambulanza, i soccorritori si sono diretti a tutta velocità verso l'ospedale di VImercate, dopo aver coordinato con la centrale del 118 tutti i passi da compiere. Una volta però arrivati in prossimità dell'ospedale si è capito che la piccola sarebbe nata da lì a poco: fermata l'ambulanza, volontari e professionisti hanno assistito la donna nella fese del parto. Alice è venuta alla luce nella camera calda del Pronto soccorso 

Grande emozione, naturalmente, anche per i soccorritori volontari che, come i colleghi professionisti, si sottopongono a formazione continua e impegnative certificazioni proprio per essere pronti a gestire qualsiasi tipo di evento. Come in questo caso.

*/ ?>

Dalla Brianza

Alice ha fretta di nascere: parto in ambulanza a Vimercate

Alice ha fretta di nascere: parto in ambulanza a Vimercate

Vimercate. Aveva fretta di venire al mondo, e quasi non ha nemmeno voluto aspettare che si apriressero le porte del Pronto soccorso. Questa mattina la piccola Alice è venuta alla luce, lanciando al cielo il suo primo vagito dal lettino dell'ambulanza dei volontari del 118 dell'Avps. I soccorritori di via Cadorna erano intervenuti intorno a mezzanotte a Bellusco nei pressi della stazione di rifornimento vicino alla caserma dei carabinie

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. La prontezza di riflessi e la preparazione nella manovre di primo soccorso di una agente di Polizia locale hanno salvato la vita a un bambino di poco meno di due anni. Il piccolo, venerdì pomeriggio, si trovava con un genitore fuori dalla scuola elementare di via Ozanam, in attesa dell'uscita di un fratello. All'improvviso ha iniziato a faticare nella respirazione a causa di una caramella che lo stava letteralmente soffocando. Si sono vissuti in quel frangente interminabili momenti di autentico panico. Per fortuna una agente del Comando di Polizia locale, che era stata formata nelle tecniche di primo soccorso tra cui la manovra di Heimlich (vedi qui i dettagli), è riuscita a liberare le vie respiratorie del piccolo, salvandogli la vita.

IMPARARE IL PRIMO SOCCORSO FIN DA PICCOLI

Le tecniche di primo soccorso sono insegnate anche ai bambini delle scuole primarie. Il progetto scuole di AVPS, ad esempio, nasce nel 2007, con i primi corsi tenuti nelle scuole dell'infanzia e primarie dell'istituto comprensivo Don Milani di Vimercate. Da qui i volontari AVPS hanno organizzato un numero sempre maggiore di corsi. Un appuntamento annuale fisso è quello con la settimana della sicurezza nelle scuole di Valaperta e Casatenovo, con la scuola dell'infanzia di Carnate, Usmate, Concorezzo ed altre ancora. Ulteriori info: http://www.avps.it/it/progetto-scuole

 

*/ ?>

Cronaca

Bimbo rischia di soffocare, lo salva la vigilessa

Bimbo rischia di soffocare, lo salva la vigilessa

Concorezzo. La prontezza di riflessi e la preparazione nella manovre di primo soccorso di una agente di Polizia locale hanno salvato la vita a un bambino di poco meno di due anni. Il piccolo, venerdì pomeriggio, si trovava con un genitore fuori dalla scuola elementare di via Ozanam, in attesa dell'uscita di un fratello. All'improvviso ha iniziato a faticare nella respirazione a causa di una caramella che lo stava letteralmente soffocando.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Il caldo dà alla testa. E quanto pare anche alle mani. E a suon di sberle e pugni si sono affrontati per strada oggi due quarantenni, uno residente ad Agrate, l'altro di Ornago. A fare da ring, intorno alle 12,45, la strada. Tutto è accaduto sotto gli occhi sconcertati e impauriti di alcuni passanti e residenti in via Leonardo Da Vinci. Lo scontro fisico è stato così violento che sul posto è stato necessario l'intervento dei carabinieri di Concorezzo e dei colleghi di Brugherio. Ritornata la calma i due uomini sono stati medicati dai professionisti del soccorso dell'Avps di Vimercate e poi trasportati entrambi in ospedale. I carabinieri, coordinati dal luogotenente Fulvio Carotenuto, in base alla prognosi decideranno se procedere d'ufficio con una denuncia o attendere le eventuali querele di parte. Sconosciuti i motivi scatenanti del duello. 

*/ ?>

Cronaca

Duello tra parenti in via Da Vinci, due quarantenni ko in ospedale

Duello tra parenti in via Da Vinci, due quarantenni ko in ospedale

Concorezzo. Il caldo dà alla testa. E quanto pare anche alle mani. E a suon di sberle e pugni si sono affrontati per strada oggi due quarantenni, uno residente ad Agrate, l'altro di Ornago. A fare da ring, intorno alle 12,45, la strada. Tutto è accaduto sotto gli occhi sconcertati e impauriti di alcuni passanti e residenti in via Leonardo Da Vinci. Lo scontro fisico è stato così violento che sul posto è stato necessario l'intervento dei cara

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. La speranza di sopravvivere a quella terribile caduta si è purtroppo progressivamente spenta. Ha smesso di battere il cuore di Giorgio Locatelli, conosciuto e stimato 77enne concorezzese, vittima lo scorso 22 luglio di un incidente domestico in via Massimo D'Azeglio a Rancate.

Quel giorno l'uomo era impegnato in piccoli lavori di manutenzione del tetto della propria abitazione, colpito pochi giorni prima da una violenta grandinata. A un certo punto il pensionato ha purtroppo perso l'equilibrio compiendo un volo di almeno cinque metri. In pochi minuti si era messa in moto la macchina dei soccorsi coordinata dalla centrale operativa del 112: medicato e stabilizzato sul posto, Locatelli era poi stato trasportato d'urgenza in elicottero al Niguarda di Milano.

Dopo alcuni giorni era stato espresso un cauto ottimismo salvo complicazioni, era si era parlato cautamente di una prognosi di 90 giorni (leggi).

Martedì, purtroppo, il cuore ha smesso di battere. L'ultimo saluto a Locatelli verrà dato sabato mattina, 18 agosto, alle 9,30, in occasione dei funerali che saranno celebrati nella chiesa parrocchiale dei Santi Cosma e Damiano. Tra le tante persone che hanno espresso cordoglio alla famiglia di Locatelli anche Salvatore Carta, presidente del Circolo Sardegna di Concorezzo, che per tanti anni aveva abitato accanto all'abitazione di via D'Azeglio a Rancate.

Le foto dei soccorsi (clicca qui)

*/ ?>

Cronaca

Fatale la caduta dal tetto: morto Giorgio Locatelli

Fatale la caduta dal tetto: morto Giorgio Locatelli

Concorezzo. La speranza di sopravvivere a quella terribile caduta si è purtroppo progressivamente spenta. Ha smesso di battere il cuore di Giorgio Locatelli, conosciuto e stimato 77enne concorezzese, vittima lo scorso 22 luglio di un incidente domestico in via Massimo D'Azeglio a Rancate. Quel giorno l'uomo era impegnato in piccoli lavori di manutenzione del tetto della propria abitazione, colpito pochi giorni prima da una violenta grandinata.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORECornate. Gravissimo incidente intorno alle 12,10 in via San Luigi, al civico 40, all'interno di una azienda che opera sul mercato dello stampaggio dei materiali termoplastici.. Per cause che ora dovranno essere accertate dalle autorità competenti, un uomo di 42 anni, residente a Pozzo d'Adda è stato investito in pieno volto da un getto di plastica fusa che gli ha provocato gravissime ustioni. Forse il tecnico stava cercando di risolvere un problema all'apparrecchiatura che, poi, ha ripreso a funzionare, cogliendolo di sorpresa. Sul posto sono intervenuti i soccorritori professionisti del 118 dell'Avps di Vimercate con l'automedica, l'elisoccorso del Niguarda, un'ambulanza dei volontari di Cornate (Avsa) e una pattuglia della Polizia locale. 

Il ferito, dopo le prime cure sul posto, intorno alle 13.05 è stato trasportato d'urgenza in elicottero all'ospedale di Niguarda a Milano. 

Foto RS Master Photographer

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Cronaca

Getto di plastica fusa in faccia, gravissimo operaio

Getto di plastica fusa in faccia, gravissimo operaio

Cornate. Gravissimo incidente intorno alle 12,10 in via San Luigi, al civico 40, all'interno di una azienda che opera sul mercato dello stampaggio dei materiali termoplastici.. Per cause che ora dovranno essere accertate dalle autorità competenti, un uomo di 42 anni, residente a Pozzo d'Adda è stato investito in pieno volto da un getto di plastica fusa che gli ha provocato gravissime ustioni. Forse il tecnico stava cercando di risolvere un pro

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Ha passato tutto il sabato sera e la notte successiva seduto ai margini della Provinciale, prima in via Dante e poi poco più in là, vicino alla fermata dei bus nei pressi del cimitero. Domenica mattina qualcuno ha pensato che fosse morto, vendendolo ancora lì, ed ha allertato il 118. All'arrivo dell'ambulanza dell'Avps di Vimercate, intorno alle 8,30, il giovane, 23 anni, si è ripreso. E non è stato nemmeno necessario trasportarlo in ospedale. Anche i carabinieri erano stati allertati.

*/ ?>

Cronaca

Giovane passa la notte alla fermata del bus, soccorso al mattino dal 118

Giovane passa la notte alla fermata del bus, soccorso al mattino dal 118

Concorezzo. Ha passato tutto il sabato sera e la notte successiva seduto ai margini della Provinciale, prima in via Dante e poi poco più in là, vicino alla fermata dei bus nei pressi del cimitero. Domenica mattina qualcuno ha pensato che fosse morto, vendendolo ancora lì, ed ha allertato il 118. All'arrivo dell'ambulanza dell'Avps di Vimercate, intorno alle 8,30, il giovane, 23 anni, si è ripreso. E non è stato nemmeno necessario trasportarl

Concorezzo. Un giovane di 25 anni è stato ricoverato oggi in ospedale dopo essere caduto dal proprio monopattino. L'incidente si è verificato oggi, sabato, poco prima delle 19 in via Primo Maggio, nella zona industriale del paese. 

All'inizio le condizioni del giovane sembravano più serie ed è stata attivata un'ambulanza dell'Avps di Vimercate in codice giallo. I soccorritori del 118 hanno poi trasportato il ferito al Policlinico di Monza in codice verde. Le condizioni non erano preoccupanti. 

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Cronaca

Incidente in monopattino, ferito 25enne

Incidente in monopattino, ferito 25enne

Concorezzo. Un giovane di 25 anni è stato ricoverato oggi in ospedale dopo essere caduto dal proprio monopattino. L'incidente si è verificato oggi, sabato, poco prima delle 19 in via Primo Maggio, nella zona industriale del paese.  All'inizio le condizioni del giovane sembravano più serie ed è stata attivata un'ambulanza dell'Avps di Vimercate in codice giallo. I soccorritori del 118 hanno poi trasportato il ferito al Policlinico di Mon

Concorezzo. Una giovane di 23 anni è finita questa sera in ospedale per una intossicazione etilica. I soccorritori dell'Associazione volontari di Pronto soccorso (Avps) di Vimercate sono stati allertati intorno alle 19.50. Hanno trovato la ragazza in strada, all'altezza del civico 1 di via Massimo D'Azeglio, in zona Rancate. La ventitreenne aveva decisamente bevuto troppo. Dopo le prime cure la hanno trasportata per accertamenti all'ospedale di Vimercate. Le condizioni non erano comunque gravi dal momento che il mezzo del 118 è partito in codice verde.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Cronaca

Intossicazione etilica, ragazza in ospedale

Intossicazione etilica, ragazza in ospedale

Concorezzo. Una giovane di 23 anni è finita questa sera in ospedale per una intossicazione etilica. I soccorritori dell'Associazione volontari di Pronto soccorso (Avps) di Vimercate sono stati allertati intorno alle 19.50. Hanno trovato la ragazza in strada, all'altezza del civico 1 di via Massimo D'Azeglio, in zona Rancate. La ventitreenne aveva decisamente bevuto troppo. Dopo le prime cure la hanno trasportata per accertamenti all'ospedale di

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. E' ricoverata in gravi condizioni, al San Gerardo di Monza, una 21enne di Concorezzo che, uesta mattina, intorno alle 7,30, è stata investita sulla Provinciale Monza-Trezzo all'altezza di Vis-Flex. Secondo una prima ricostruzione della Polizia locale, coordinata dal comandante Roberto Adamo, la ragazza stava attraversando in prossimità delle strisce pedonali da via De Amicis verso il lato opposto dove si trovano anche Luna Rossa e AgriBrianza. Lì è stata travolta da una Volkswagen Golf, diretta a Monza e condotta da un 31enne di Missaglia (LC). La ragazza è finita prima sul cofano dell'utilitaria e poi a terra. Le condizioni sono parse subito gravi. Il 118 ha inviato sul posto un'ambulanza dell'Avps di Vimercate e l'automedica, entrambe in codice rosso. La giovane concorezzese è stata immobilizzata su una barella spinale e trasportata d'urgenza in codice giallo a Monza. Si sospettano fratture a un femore e al bacino. Ora spetterà alla Polizia locale capire come l'automobilista non si sia accorto della presenza della ragazza sulle strisce pedonali.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Cronaca

Investita sulle strisce, grave ventunenne di Concorezzo

Investita sulle strisce, grave ventunenne di Concorezzo

Concorezzo. E' ricoverata in gravi condizioni, al San Gerardo di Monza, una 21enne di Concorezzo che, uesta mattina, intorno alle 7,30, è stata investita sulla Provinciale Monza-Trezzo all'altezza di Vis-Flex. Secondo una prima ricostruzione della Polizia locale, coordinata dal comandante Roberto Adamo, la ragazza stava attraversando in prossimità delle strisce pedonali da via De Amicis verso il lato opposto dove si trovano anche Lu

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. E' stata colta da un malore durante il convegno sulle Rsa. Momenti di apprensione questa mattina in Villa Zoja, dove dalle 9,30 era in corso un seminario sulle case di riposo in Brianza. B.M., classe 1936, ha accusato sintomi da svenimento, forse a causa del caldo. I primi ad intervenire sono stati i soccorritori dell'Avps di Vimercate che erano già presenti sul posto. Poi, in supporto, è arrivata l'automedica con personale specializzato nella rianimazione. La donna è stata poi trasportata in ospedale a Vimercate. Le sue condizioni non sono preoccupanti. 

L'evento promosso dallo Spi CGIL rientra nell'ambito degli incontri di Concorezzo d'estate ed era sul tema "Case di riposo (RSA) in Brianza. Bisogni, qualità, costi e prospettive". Al convegno, introdotto da una relazione dalla segretaria Spi-Cgil Brianza Marianella Cazzaniga e concluso da Lorella Brusa, segretaria della camera del lavoro di Monza e Brianza, erano invitati Roberto Calia, direttore sociale Asl Monza e Brianza; Roberto Mauridella Rsa San Pietro; Maria Antonia Molteni, presidente assemblea dei sindaci dell'Asl MB; Giuseppe Gambarelli, Spi Cgil Lombardia; Isabella Aracri, sindacato FP-Cgil M.B.; Mario Castiglioni,  responsabile sportelli della non autosufficienza di Spi Monza e Brianza. Erano inoltre previsti interventi di Gian Mario Boschiroli, presidente Auser Brianza; Stefano Buzzi, Fnp Cisl M.B.; Maurizio Testoni, Uilp Uil M.B. 

FOTO DI REPERTORIO

*/ ?>

Cronaca

Malore in Villa Zoja durante il convegno sulle Rsa, anziana in ospedale

Malore in Villa Zoja durante il convegno sulle Rsa, anziana in ospedale

Concorezzo. E' stata colta da un malore durante il convegno sulle Rsa. Momenti di apprensione questa mattina in Villa Zoja, dove dalle 9,30 era in corso un seminario sulle case di riposo in Brianza. B.M., classe 1936, ha accusato sintomi da svenimento, forse a causa del caldo. I primi ad intervenire sono stati i soccorritori dell'Avps di Vimercate che erano già presenti sul posto. Poi, in supporto, è arrivata l'automedica con personale speciali

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Concorezzo. Si è temuto il peggio questa mattina per un 59enne residente a Mezzago. L'uomo, al volante di una Suzuki, dopo l'impatto con un'altra vettura si è ribaltato. Fortunatamente giungono buone notizie: è stato dimesso con qualche lieve contusione dall'ospedale di Vimercate. Un vero e proprio miracolato, vista la dinamica. Erano le 8 di questa mattina, giovedì, quando stava percorrendo via Brodolini (in zona industriale), diretto verso Monza. Giunto all'incrocio con via dell'Artigianato si è scontrato con una VolksWagen Golf condotta da un seregnese di 49 anni. Quest'ultimo percorreva via del lavoro e ha impegnato l'incrocio per attraversarlo. Le cause del'impatto sono al vaglio della Polizia locale al  comando di Roberto Adamo, subito intervenuta sul posto. Fatto sta che lo scontro sarebbe stato inevitabile, la Golf ha terminato poi la sua corsa contro un albero, mentre la Suzuki ha colpito un cordolo e si è quindi ribaltata. Chiamati i soccorsi dai molti passanti che in quel momento si stavano recando al lavoro nelle ditte della zona, sul posto insieme alla Locale è giunta anche un'ambulanza dell'Avps di Vimercate e i Vigili del fuoco per la messa in sicurezza dei veicoli. I due uomini sono stati subito medicati sul posto, poi, mentre il seregnese è risultato pressoché illeso, salvo complicazioni successive, il mezzaghese è stato trasportato all'ospedale di Vimercate, da dove, come dicevamo, è stato poi dimesso con una prognosi non grave. Poco più di un mese fa uno schianto analogo aveva avuto conseguenze ben più drammatiche

*/ ?>

Cronaca

Paurosa carambola: 59enne miracolato

Paurosa carambola: 59enne miracolato

Concorezzo. Si è temuto il peggio questa mattina per un 59enne residente a Mezzago. L'uomo, al volante di una Suzuki, dopo l'impatto con un'altra vettura si è ribaltato. Fortunatamente giungono buone notizie: è stato dimesso con qualche lieve contusione dall'ospedale di Vimercate. Un vero e proprio miracolato, vista la dinamica. Erano le 8 di questa mattina, giovedì, quando stava percorrendo via Brodolini (in zona industriale), diretto vers

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Concorezzo. Una improvvisa frenata, forse tardiva, e la potente Mercedes SLK che travolge un'aiuola e abbatte diversi alberi ornamentali, prima di schiantarsi contro un ostacolo e fermare la corsa. Per fortuna in quel momento, nel residenziale e sempre affollato quartiere di via Adda, non passava nessuno. Altrimenti le conseguenze potevano anche essere drammatiche. Anche perché, come si nota in queste foto esclusive di concorezzo.org, l'auto ha percorso diversi metri sulla ciclpoedonale, prima di arrestarsi.

E' un incidente con qualche dettaglio da chiarire quello che si è verificato venerdì pomeriggio, intorno alle 17,30. Per cause al vaglio della Polizia una potente berlina Mercedes, che procedeva lungo via don Minzoni in direzione del semaforo tra via Kennedy e 4 Novembre, ha tagliato l'aiuola e la ciclopedonale che divide via Adda. Pare che la velocità fosse sostenuta. Quando sul posto sono intervenuti i soccorritori professionisti del 118 dell'Avps di Vimercate e gli agenti di Polizia locale era presente solo un uomo, sulla cinquantina, pare residente in un campo nomadi della zona. Quest'ultimo avrebbe dichiarato di non essere il conducente, e che chi si trovava alla guida del mezzo, si sarebbe allontanato a piedi verso l'ospedale. Una versone tutta da verificare. Nel frattempo la vettura è stata rimossa da un carroattrezzi.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Cronaca

Pauroso testacoda con giallo in via Adda

Pauroso testacoda con giallo in via Adda

Concorezzo. Una improvvisa frenata, forse tardiva, e la potente Mercedes SLK che travolge un'aiuola e abbatte diversi alberi ornamentali, prima di schiantarsi contro un ostacolo e fermare la corsa. Per fortuna in quel momento, nel residenziale e sempre affollato quartiere di via Adda, non passava nessuno. Altrimenti le conseguenze potevano anche essere drammatiche. Anche perché, come si nota in queste foto esclusive di concorezzo.org, l'a

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORELesmo. Pauroso schianto ieri sera, intorno alle 18.30, sulla Provinciale 7 che collega Arcore a Lesmo. Per cause al vaglio dei carabinieri della Compagnia di Monza un uomo di 52 anni è finito fuori strada con la sua berlina mentre imboccava la salita di Peregallo. Dopo un pauroso testacoda la vettura si è schiantata contro un ostacolo prima di terminare la carambola. Il conducente, che stava raggiungendo la propria abitazione distante pochi chilometri, ha subito un violentissimo trauma cranico, parzialmente attutito dall'air bag. Nell'impatto anche il parabrezza è andato in fratumi, mentre la parte anteriore del veicolo si è letteralmente accartocciata. Sul posto sono intervenute l'ambulanza dei soccorritori dell'Avps di Vimercate e e l'automedica di Monza, oltre ai carabinieri. Dopo le prime cure sul posto, l'uomo è stato trasportato in codice giallo all'ospedale San Gerardo di Monza. I carabinieri hanno disposto il test alcolemico.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Dalla Brianza

Testacoda con schianto, paura sulla Sp7

Testacoda con schianto, paura sulla Sp7

Lesmo. Pauroso schianto ieri sera, intorno alle 18.30, sulla Provinciale 7 che collega Arcore a Lesmo. Per cause al vaglio dei carabinieri della Compagnia di Monza un uomo di 52 anni è finito fuori strada con la sua berlina mentre imboccava la salita di Peregallo. Dopo un pauroso testacoda la vettura si è schiantata contro un ostacolo prima di terminare la carambola. Il conducente, che stava raggiungendo la propria abitazione distante pochi chi

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREVimercate. Lo shopping e la visione dei film alle Torri Bianche sono ufficialmente cardio-protetti. Questa mattina è stata inaugurata la colonnina con defibrillatore semi-automatico, strumento necessario in caso di arresto cardio-circolatorio di qualche visitatore o dipendente. Alla breve cerimonia erano presenti il presidente della Giambelli spa, Michele Giambielli, il direttore del centro commerciale Francesco Del Torchio e, per Avps, il presidente Elio Brambati e il coordinatore del personale dipendente e delle Attività, Marco Magni. Quello inaugurato oggi è il primo di una serie di presìdi che rafforzeranno ulteriormente la sicurezza nell'intero complesso delle Torri. Il defibrillatore semi-automatico potrà essere utilizzato da tutti i cittadini e i volontari certificati da Regione Lombardia, ma il valore aggiunto di questo specifico progetto consiste nel fatto che Avps ha appositamente formato e certificato tuttle le guardie operative all'interno del centro commerciale. 

Questo moderno defibrillatore - è stato spiegato oggi - consente di assistere gli operatori grazie ad una voce guida che illustra passo per passo le fasi di utilizzo della macchina. La colonnina contiene anche la mascherina per il bocca-a-bocca e materiale sterile. In caso di emergenza, comunque, bisognerà allertare anche il 118, ma il primissimo intervento in caso di arresto cardio-circolatorio è fondamentale per evitare danni cerebrali.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Dalla Brianza

Torri Bianche, ecco la colonnina salva-vita

Torri Bianche, ecco la colonnina salva-vita

Vimercate. Lo shopping e la visione dei film alle Torri Bianche sono ufficialmente cardio-protetti. Questa mattina è stata inaugurata la colonnina con defibrillatore semi-automatico, strumento necessario in caso di arresto cardio-circolatorio di qualche visitatore o dipendente. Alla breve cerimonia erano presenti il presidente della Giambelli spa, Michele Giambielli, il direttore del centro commerciale Francesco Del Torchio e, per Avps, il

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Concorezzo. Sirene spiegate questa mattina in via Monte Santo, la breve traversa di via Monte Grappa nel quartiere Milanino. Intorno alle 8 una ambulanza del 118 dell'Avps di Vimercate è intervenuta in codice rosso per soccorrere un uomo di 50 anni. Il cittadino si era procurato un grave grave trauma cranico cadendo a terra forse a causa di un malore. Il ferito, dopo le prime cure sul posto, è stato trasportato in emergenza in codice giallo all'ospedale di Monza. Non è in pericolo di vita.

*/ ?>

Cronaca

Trauma cranico, paura in via Monte Santo

Trauma cranico, paura in via Monte Santo

Concorezzo. Sirene spiegate questa mattina in via Monte Santo, la breve traversa di via Monte Grappa nel quartiere Milanino. Intorno alle 8 una ambulanza del 118 dell'Avps di Vimercate è intervenuta in codice rosso per soccorrere un uomo di 50 anni. Il cittadino si era procurato un grave grave trauma cranico cadendo a terra forse a causa di un malore. Il ferito, dopo le prime cure sul posto, è stato trasportato in emergenza in codice giallo a

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Martedì sempre più neri per i clienti del mercato settimanale. Ancora una volta lo shopping è stato interrotto dalle sirene del 118. Intorno alle 8,30 i professionisti del soccorso dell'Avps di Vimercate sono intervenuti per soccorrere una donna di 73 anni caduta dalla bici in via De Capitani, all'altezza della Farmacia Mauri. La perdita dell'equilibrio improvvisa le ha fatto sbattere violentemente la testa sull'asfalto, provocondole un forte trauma cranico con una vistosa perdita di sangue. L'anziana è stata medicata e assistita sul posto e poi trasportata in ospedale a Vimercate. Le sue condizioni non erano gravi. Immagine di repertorio

Leggi anche

Malore al mercato, paura per un ottantenne

 

*/ ?>

Cronaca

Un'altra caduta al mercato, paura in via De Capitani

Un'altra caduta al mercato, paura in via De Capitani

Concorezzo. Martedì sempre più neri per i clienti del mercato settimanale. Ancora una volta lo shopping è stato interrotto dalle sirene del 118. Intorno alle 8,30 i professionisti del soccorso dell'Avps di Vimercate sono intervenuti per soccorrere una donna di 73 anni caduta dalla bici in via De Capitani, all'altezza della Farmacia Mauri. La perdita dell'equilibrio improvvisa le ha fatto sbattere violentemente la testa sull'asfalto, provocondo

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREArcore. Un gravissimo incidente domestico si è verificato questa mattina, poco prima delle 9, in via Golgi. Un uomo di 78 anni è rimasto ustionato al volto, alle braccia e al torace mentre era impegnato ad accendere il camino di casa. Un altro uomo, forse nel tentativo di soccorrerlo, si è ustionato alle mani. Il 118 ha inviato sul posto un'ambulanza dell'Avps di Vimercate che ha una propria "colonnina" proprio in città. Quando sono arrivati sul posto i soccorritori professionisti la situazione era drammatica: considerata l'estensione delle ustioni, il 78enne è stato trasportato d'urgenza al San Raffaele di Milano. La progonosi è riservata. Alla causa dell'incidente potrebbe esserci l'utilizzo di un liquido infiammabile nelle operazioni di accensione del camino.

*/ ?>

Dalla Brianza

Ustionato mentre accende il camino, pensionato in fin di vita

Ustionato mentre accende il camino, pensionato in fin di vita

Arcore. Un gravissimo incidente domestico si è verificato questa mattina, poco prima delle 9, in via Golgi. Un uomo di 78 anni è rimasto ustionato al volto, alle braccia e al torace mentre era impegnato ad accendere il camino di casa. Un altro uomo, forse nel tentativo di soccorrerlo, si è ustionato alle mani. Il 118 ha inviato sul posto un'ambulanza dell'Avps di Vimercate che ha una propria "colonnina" proprio in città