santalfredo
santalfredo

brianza

Concorezzo. Una polenta doc brianzola, con un sapore assolutamente eccezionale: quello della solidarietà. Il sindaco Mauro Capitanio ha tenuto a battesimo ieri la prima semina di una pregiata qualità di mais con cui, a settembre, si inizierà la produzione della "Polenta di Concorezzo". Partner e attori dell'iniziativa sono i giovani agricoltori dell'Agricola Melzi che si appoggeranno ad un mulino bermamasco per la futura lavorazione del frumento. L'idea è quella di affidare a qualche associazione del territorio la vendita e distribuzione del prodotto, ricavando anche una piccola somma da devolvere in beneficenza per sostenere le famiglie in difficoltà di Concorezzo.

Il mais è stato seminato nei campi di via Oreno, al confine con Vimercate.

Nelle foto il sindaco Mauro Capitanio con Simone Melzi, uno dei giovani titolari dell'omonima azienda agricola.

Leggi anche

Concorezzo, la capra in fuga ora ha un compagno

Ladri alle scuole medie: l'antifurto era staccato

Chiesa di Sant'Antonio: al via il restauro

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Cronaca

 Concorezzo avrà la sua polenta doc: e sarà solidale

Concorezzo avrà la sua polenta doc: e sarà solidale

Concorezzo. Una polenta doc brianzola, con un sapore assolutamente eccezionale: quello della solidarietà. Il sindaco Mauro Capitanio ha tenuto a battesimo ieri la prima semina di una pregiata qualità di mais con cui, a settembre, si inizierà la produzione della "Polenta di Concorezzo". Partner e attori dell'iniziativa sono i giovani agricoltori dell'Agricola Melzi che si appoggeranno ad un mulino bermamasco per la futura lavorazione del frumen

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Dodici mesi di delizie, un anno da Golosauro, Il 10 maggio la gelateria di via Monte Rosa 4/a festeggia il suo primo anno di attività!

Per l’occasione, nelle giornate del 9 e 10 maggio, Golosauro offre il gelato in vaschetta d’asporto a prezzo scontato, una granita omaggio ogni granita acquistata, e, per far provare nuovissimi gusti all’olio d’oliva, propone il cono o la coppetta a 1 euro anziché 2 euro.

Bernie ed Ivan aspettano tutti nel loro negozio di Concorezzo in Via Monte Rosa 4/a, sotto i portici del condominio “La Ghiringhella” sabato dalle 13.00 alle 22.00 e domenica dalle 13.00 alle 20.00.

Segui Golosauro anche su Facebook: https://www.facebook.com/il.golosauro1?fref=ts 

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

redazionali

12 mesi di delizie, Golosauro compie un anno

12 mesi di delizie, Golosauro compie un anno

Concorezzo. Dodici mesi di delizie, un anno da Golosauro, Il 10 maggio la gelateria di via Monte Rosa 4/a festeggia il suo primo anno di attività! Per l’occasione, nelle giornate del 9 e 10 maggio, Golosauro offre il gelato in vaschetta d’asporto a prezzo scontato, una granita omaggio ogni granita acquistata, e, per far provare nuovissimi gusti all’olio d’oliva, propone il cono o la coppetta a 1 euro anziché 2 euro. Bernie ed Ivan 

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMonza. La Fraternità Capitanio (www.fraternita-capitanio.org), con il contributo della Fondazione della Comunità Monza e Brianza, in collaborazione con diversi importanti istituti scolastici, con il Comune di Monza e con realtà politiche e associative del territorio, propone il Progetto FORTI SENZA VIOLENZA, nella linea di attenzione civica già espressa attraverso il progetto “Cyberbullismo” (promosso da Vittime del dovere e Forze dell’Ordine) e il progetto “VIOLENZA? NO, GRAZIE! Informare per combattere, conoscere per non cadere nella spirale violenta” promosso da MIUR e dalle associazioni White Mathilda e Parole a Colori.

FORTI SENZA VIOLENZA intende proporre alla platea dei giovani di Monza e Brianza uno spettacolo sulla cittadinanza in azione, presentata da studenti resi protagonisti perché sul palco nella entusiasmante performance “Street light”, che ha girato il mondo con i 18 professionisti che compongono l’international group Gen Rosso (www.genrosso.it). La proposta di protagonismo attivo dei giovani si esprime attraverso la partecipazione di 120 studenti a 9 laboratori di danza-canto-musica-scenografia nei giorni precedenti e in preparazione al musical, che sarà presentato al Teatro Manzoni di Monza nel corso di 5 spettacoli. Programmata la partecipazione di un pubblico per lo più giovanile di oltre 4.000 persone con 3 matinée (13, 14 e 15 novembre) e 2 serate (12 e 14 novembre), con il Contributo della Fondazione della Comunità Monza e Brianza e il sostegno, tra gli altri, dei Comuni di Monza e Vimercate (donde vengono il più degli istituti scolastici partecipanti).

Con il progetto FORTI SENZA VIOLENZA si vuole offrire un supporto alle scuole nelle problematiche dell’educazione alla cittadinanza e del disagio giovanile. Intende inoltre dare loro un contributo sul piano dell’educazione alla legalità, già elemento fondamentale del Piano dell’Offerta Formativa del Territorio, nell’ambito del quale si propongono ai ragazzi ideali vigorosi di pace e di responsabilità capaci di contrastare superficialità e bullismo.

Il Musical “Streetlight” racconta la storia vera di Charles Moats, un giovane afro-americano vissuto in un ghetto di Chicago sul finire degli anni ’60. A soli 17 anni Charles ha pagato con la vita il suo NO alla violenza, affermando il suo “Sì” alla profonda convinzione che un mondo unito nella pace è possibile.

Per informazioni:
Cooperativa Fraternità Capitanio
Referente: Ambra Clerici
Tel. 039 321930
Mobile 366 6164613
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

*/ ?>

Dalla Brianza

120 studenti dicono no alla violenza attraverso l'arte

120 studenti dicono no alla violenza attraverso l'arte

Monza. La Fraternità Capitanio (www.fraternita-capitanio.org), con il contributo della Fondazione della Comunità Monza e Brianza, in collaborazione con diversi importanti istituti scolastici, con il Comune di Monza e con realtà politiche e associative del territorio, propone il Progetto FORTI SENZA VIOLENZA, nella linea di attenzione civica già espressa attraverso il progetto “Cyberbullismo” (promosso da Vittime del dovere

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORESono circa 66mila le assunzioni previste nel mese di novembre in Lombardia, vale a dire il 22,2% del totale nazionale. Al primo posto, in valori assoluti, c’è Milano con 31.510 entrate previste, seguita da Brescia (7.190) e Bergamo (6.090). A Lodi la quota di assunzioni previste di giovani fino a 29 anni è la più alta, pari al 48% del totale, seguono Brescia (46%), Como (45%) e Bergamo, Sondrio e Varese (tutte al 44%). Emerge da una elaborazione del Servizio Studi, statistica e programmazione della Camera di Commercio di Milano, Monza-Brianza e Lodi su dati Unioncamere - ANPAL, Sistema Informativo Excelsior, 2017

Focus giovani a Milano. A Milano le assunzioni previste dalle imprese nel mese di novembre sono oltre 31mila, il 43% è rappresentato da giovani under 30. Tra le professioni in cui i giovani sono più ricercati ci sono gli addetti all’accoglienza (il 66% delle assunzioni nel settore riguarda under 30), farmacisti, biologi e specialisti in scienze informatiche (entrambi i gruppi professionali sono al 65%) e i cuochi camerieri e professioni legate al settore della ricettività (64%). Guardando al settore economico al primo posto c’è il turismo, dove la quota di giovani richiesti è pari al 57%, poi il commercio (53%) e chimica e farmaceutica e trasporti (entrambi 41%). Il 54% delle richieste di diplomati è rivolta ai giovani, per la laurea la quota è al 44%.

Focus giovani in Brianza. Delle 4.150 assunzioni previste dalle imprese di Monza e Brianza nel mese di novembre, il 43% è rappresentato da giovani under 30. Tra le professioni in cui i giovani sono più ricercati ci sono gli operatori della cura estetica (il 74% delle assunzioni nel settore riguarda under 30), i commessi e il personale qualificato in negozi  e nella grande distribuzione (rispettivamente 68% e 66%) e cuochi camerieri e professioni legate al settore della ricettività (62%). Guardando alle assunzioni previste di giovani fino a 29 anni, per settore economico al primo posto c’è il turismo, dove la quota di giovani richiesti è pari al 59%, poi il commercio (53%) e i servizi alle persone (43%). Sulla preparazione scolastica, il 51% delle richieste di diplomati è rivolta ai giovani, per la laurea la quota è al 43%.

In Camera di Commercio di Milano, Monza e Brianza e Lodi, quattro Istituti scolastici di secondo grado di Monza e Brianza hanno il Premio “Storie di Alternanza” per aver realizzato le migliori storie di alternanza scuola-lavoro, ideate, elaborate e realizzate dai ragazzi attraverso la realizzazione di video pillole con il supporto dei tutor scolastici e delle imprese.

Il Premio “Storie di alternanza” - Sessione II Semestre 2017 è un’iniziativa promossa dalle Camere di commercio italiane con l’obiettivo di accrescere la qualità e l'efficacia dei percorsi di alternanza scuola-lavoro grazie alla collaborazione attiva delle imprese e di altri enti coinvolti nel progetto, attraverso il “racconto” delle attività svolte e delle competenze maturate nel percorso di alternanza scuola-lavoro.

Secondo i criteri di valutazione identificati dalla commissione esaminatrice, tra cui la creatività del racconto audiovisivo, la qualità del progetto e dei materiali utilizzati e la capacità di raccontare le competenze acquisite durante il percorso di alternanza, il primo video classificato nella Sezione Licei è stato realizzato dall’istituto L.A.S. “Amedeo Modigliani” di Giussano, grazie alla collaborazione di 61 studenti. Il video è tra i tre vincitori proclamati da Unioncamere al concorso nazionale della categoria dei Licei

Il secondo premio locale va al Liceo Scientifico “F. Enriques” di Lissone con 25 dei suoi studenti, il terzo premio locale al Liceo Giuseppe Parini e a 29 studenti dell’istituto di Seregno. Per la Sezione Istituti tecnici e professionali, a classificarsi per primo è stato l’istituto IIS Martin Luther King di Muggiò con 12 studenti che hanno partecipato al progetto.

Focus giovani a Lodi. A Lodi le assunzioni previste dalle imprese a novembre sono poco più di mille, di queste 1 su 2 è rivolta a giovani che hanno fino a 29 anni. Tra le professioni in cui i giovani sono più ricercati ci sono gli operai specializzati nelle industrie chimiche e della plastica (79%), gli operai specializzati e  i conduttori di impianti nell’industria alimentare (70%) e i commessi (67%). A Lodi il settore più “young” è il commercio, dove la quota di giovani richiesti è pari al 57%, poi le costruzioni e la chimica-farmaceutica (entrambe al 53%). %). Sulla preparazione scolastica, il 58% delle richieste di diplomati è rivolta ai giovani, per la laurea la quota è al 41%.

*/ ?>

Dalla Brianza

66.000 nuove assunzioni in Lombardia: benessere e cucina in vetta

66.000 nuove assunzioni in Lombardia: benessere e cucina in vetta

Sono circa 66mila le assunzioni previste nel mese di novembre in Lombardia, vale a dire il 22,2% del totale nazionale. Al primo posto, in valori assoluti, c’è Milano con 31.510 entrate previste, seguita da Brescia (7.190) e Bergamo (6.090). A Lodi la quota di assunzioni previste di giovani fino a 29 anni è la più alta, pari al 48% del totale, seguono Brescia (46%), Como (45%) e Bergamo, Sondrio e Varese (tutte al 44%).

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. L'Abruzzo sposa Lombardia e Brianza all'insegna della buona cucina e del folclore. Come da tradizione, a fine estate, torna in città la sagra abruzzese con la sua Taverna dell'orso marsicano, spazio di degustazione all'interno dell'area feste di Villa Zoja (ingressi da via Libertà, via Dante e via 25 Aprile). 

Protagonista assoluto sarà il tipico arrosticino che si potrà gustare dal venerdì 30 agosto fino a domenica. Nel menù altri piatti della tradizione abruzzese. Intrattenimento e sorprese per i più piccoli. Domenica mercatino per le vie Libertà e De Capitani.

L'evento è organizzato dall'associazione La Presentosa.

L'orso marsicano. L'orso bruno marsicano (Ursus arctos marsicanus Altobello, 1921) è un mammifero onnivoro della famiglia degli Ursidi. Si tratta di una sottospecie dell'orso bruno comune (Ursus arctos arctos) endemica dell'Italia centro-meridionale, nella regione storica della Marsica, dove, nell'areale centrale corrispondente al parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, sopravvive una cinquantina di orsi (intervallo di fiducia: 95%, dai 45 ai 69 esemplari), più alcuni esemplari in altre aree protette limitrofe, per un totale oscillante fra i 55 e gli 85 orsi.

L'arrosticino abruzzese. Gli arrosticini sono un piatto tipico della cucina abruzzese, apprezzati sia in Italia che all'estero; consistono in spiedini di circa 25-30 cm di carne di ovino (castrato o pecora), tagliata in piccoli cubetti di 1 cm per lato, e nascono dalla tradizione pastorizia della regione.

DOVE: Concorezzo (MB), Villa Zoja

QUANDO: 30 agosto-1 settembre

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Cultura

A Concorezzo torna l'orso marsicano

A Concorezzo torna l'orso marsicano

Concorezzo. L'Abruzzo sposa Lombardia e Brianza all'insegna della buona cucina e del folclore. Come da tradizione, a fine estate, torna in città la sagra abruzzese con la sua Taverna dell'orso marsicano, spazio di degustazione all'interno dell'area feste di Villa Zoja (ingressi da via Libertà, via Dante e via 25 Aprile).  Protagonista assoluto sarà il tipico arrosticino che si potrà gustare dal venerdì 30 agosto fino a domenica. Nel me

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Come sta accadendo a livello nazionale, anche in paese è boom di cremazioni. Sono ben 17, nei primi cinque mesi dell'anno, i concorezzesi che hanno scelto di tornare a "essere cenere". Se la pratica in Asia, e in particolare in India, è sempre stata praticata da millenni, in Europa si è diffusa solo molto di recente. Necessità di contenere gli spazi nei cimiteri, crisi economica e anche un cambio culturale hanno portato la scelta della cremazione a rappresentare il 20% rispetto all'80% delle tumulazioni.

Nel 2014, in Italia, si sono registrate a consuntivo 117.956 cremazioni di feretri, contro le 110.710 del 2013. In ciò ha influito considerevolmente il cambio di propensione dei cittadini, per lo più dovuto alla presenza di un maggior numero di impianti sul territorio e alla crisi economica.
L’ISTAT ha recentemente diffuso i dati sulla mortalità e popolazione 2014. L’incidenza della cremazione sul totale delle sepolture, per l’anno 2014, è del 19,71%.

"Anche a Concorezzo registriamo sempre più richieste- spiega Andrea Molteni, titolare delle onoranze funebri di via Roma che, recentemente, hanno adottato il nome di "Luxit" - Non si tratta solo di motivi economici, ma di vere e proprie scelte. Molte persone condividono con i cari, ancora prima del decesso, la volontà di rimanere in qualche modo più vicini. Da qui l'offerta di urne che vanno dalle forme classiche a vere e proprie opere di design, cornici di quadri incluse. Come agenzia, naturalmente, seguiamo tutto l'iter burocratico. Anche a Concorezzo le percentuali delle cremazioni sono destinate a crescere ulteriormente".

Info

www.pompefunebrimonza.it

www.pompefunebriconcorezzo.it

Per la tua pubblicità su concorezzo.org: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

*/ ?>

redazionali

Anche in paese è boom di cremazioni

Anche in paese è boom di cremazioni

Concorezzo. Come sta accadendo a livello nazionale, anche in paese è boom di cremazioni. Sono ben 17, nei primi cinque mesi dell'anno, i concorezzesi che hanno scelto di tornare a "essere cenere". Se la pratica in Asia, e in particolare in India, è sempre stata praticata da millenni, in Europa si è diffusa solo molto di recente. Necessità di contenere gli spazi nei cimiteri, crisi economica e anche un cambio culturale

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Un'azione mirata, da professionisti. Un commando di criminali, nella notte tra martedì e mercoledì, ha fatto irruzione alla Camilla, l'agriturismo posto al confine tra Concorezzo e Vimercate, a ridosso del Parco della Cavallera. La struttura era già stata al centro delle attenzioni dei malviventi (leggi) e, a pochi metri, era stato colpito anche il centro Euronics, con tanto di muro sfondato per entrare dal retro. Questa volta i ladri hanno puntato agli uffici e, con gli strumenti del mestiere, hanno rubato l'intera cassaforte debitamente nascosta, con una non indifferente somma di denaro. "Siamo davvero con il morale a terra - spiega Massimo Ruisi - tra i continui furti e quello che ci portano via in tasse e balzelli vien voglia di mollare tutto e lasciarel'Italia. E' davvero dura". Sul posto sono intervenuti i carabinieri della caserma di via Ozanam.

*/ ?>

Cronaca

Ancora ladri alla Camilla, lo sfogo: "Tra ladri e tasse viene da mollare tutto"

Ancora ladri alla Camilla, lo sfogo: "Tra ladri e tasse viene da mollare tutto"

Concorezzo. Un'azione mirata, da professionisti. Un commando di criminali, nella notte tra martedì e mercoledì, ha fatto irruzione alla Camilla, l'agriturismo posto al confine tra Concorezzo e Vimercate, a ridosso del Parco della Cavallera. La struttura era già stata al centro delle attenzioni dei malviventi (leggi) e, a pochi metri, era stato colpito anche il centro Euronics, con tanto di muro sfondato per entrare dal retro. Questa volta i la

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMonza. Un video surreale, futuristico, visionario. Un mix di generi che solo un artista completo e istruito come Morgan avrebbe potuto immaginare per lanciare il Brianza Rock Festival, la tre giorni di musica in Autodromo di cui è direttore artistico. AndiamAndiamAndiamoaMonza (scritto proprio così) è un mini-tormentone che "obliosamente" (sic!) promuove i concerti in programma dal 12al 14 giugno. Apriranno i Bluvertigo di Morgan con Eugenio Finanrdi il 12, il 13 saliranno sul palco i Subsonica, il 14 chiusura con gli AfterHours. Tantissimi gli artisti coinvolti nella tre giorni pensata per accompagnare la musica anche con l'arte e la letteratura, dando tantissimo spazio ai giovani.

Ecco il video promo: https://www.youtube.com/watch?v=ypueWn-_nv8

Per il programma dettagliato del BRF: http://brianzarockfestival.com/

*/ ?>

Dalla Brianza

AndiamAndiamAndiamoaMonza: così Morgan lancia il Brianza Rock Festival (video)

AndiamAndiamAndiamoaMonza: così Morgan lancia il Brianza Rock Festival (video)

Monza. Un video surreale, futuristico, visionario. Un mix di generi che solo un artista completo e istruito come Morgan avrebbe potuto immaginare per lanciare il Brianza Rock Festival, la tre giorni di musica in Autodromo di cui è direttore artistico. AndiamAndiamAndiamoaMonza (scritto proprio così) è un mini-tormentone che "obliosamente" (sic!) promuove i concerti in programma dal 12al 14 giugno. Apriranno i Bluvertigo di Morgan con Eug

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Ultimo appuntamento 2016 per l'"Aperitif très joli", l'evento che all'Agriturismo La Camilla tiene a battesimo in primavera e in estate (con uno sguardo all'autunno) la prima domenica di ogni mese. Dopo il successo dell'evento settembrino (qui una gallery), il 2 ottobre si torna ad alzare i calici nella suggestiva cornice immersa nel Parco della Cavallera. Dalle 18,30 royal buffet, dj set, i migliori cocktail e tanto divertimento.

Info e prenotazioni: http://www.lacamilla.it/aperitif-tres-joli/

Leggi anche

English Break, lesson 6: visiting Bournemouth

L'urlo del Liga nel cielo di Monza

Errore fatale per giovane spacciatore: vende hashish a due poliziotti

*/ ?>

Eventi

Aperitivo e musica in agriturismo: il brindisi è très jolie

Aperitivo e musica in agriturismo: il brindisi è très jolie

Concorezzo. Ultimo appuntamento 2016 per l'"Aperitif très joli", l'evento che all'Agriturismo La Camilla tiene a battesimo in primavera e in estate (con uno sguardo all'autunno) la prima domenica di ogni mese. Dopo il successo dell'evento settembrino (qui una gallery), il 2 ottobre si torna ad alzare i calici nella suggestiva cornice immersa nel Parco della Cavallera. Dalle 18,30 royal buffet, dj set, i migliori cocktail e tanto divertimen

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Paolo Brambilla è il nuovo coordinatore provinciale di Area Popolare, il movimento che fa capo a Maurizio Lupi. “Radicare sempre più la presenza di Area Popolare nel territorio di Monza-Brianza per affrontare insieme le sfide che ci attendono a partire dalla prossime elezioni amministrative sino ad arrivare alle elezioni regionali e nazionali dell’anno prossimo”. Con queste parole il coordinatore lombardo di Area Popolare e consigliere regionale di Lombardia Popolare, Alessandro Colucci, ha individuato la missione della nuova segreteria provinciale di Monza-Brianza.

“Tra pochi mesi ci troveremo – prosegue Colucci – ad affrontare numerose elezioni amministrative in tutto il territorio brianzolo. Un appuntamento importante dove avremo il compito di raccogliere i frutti del grande lavoro realizzato negli ultimi anni dai nostri amministratori locali che ci ha portato a essere una presenza affidabile e responsabile per i cittadini e per i nostri alleati. Per questo è necessario partire da quanto fatto dal nostro partito in Regione Lombardia, un’istituzione guidata da un’alleanza forte fra tutti i partiti che sostengono il presidente Maroni e che trova la sua unità sui contenuti e sull’analisi attenta della realtà del nostro territorio. Senza inutili e deleteri estremismi”.

“Al coordinatore provinciale, Paolo Brambilla, e al coordinatore cittadino di Monza, Alfonso Di Lio, – conclude il coordinatore regionale di Area Popolare – insieme a tutta la nuova squadra spetterà ora il compito di costruire attraverso il dialogo e il confronto continuo una proposta politica credibile e capace di intercettare le domande e i bisogni dei cittadini. Senza inseguire le sirene del populismo e dell’estremismo che oggi sembrano affascinare troppi movimenti politici in Italia con il solo risultato di non saper costruire risposte concrete alle emergenze che l’attualità ci pone di fronte”.

Nello specifico il coordinatore provinciale Paolo Brambilla e il coordinatore cittadino di Monza, Alfonso Di Lio, saranno affiancati nella loro attività dal Responsabile enti locali, Maurizio De Ponti, e dai membri del direttivo Mariele Benzi Mariele, Giuliana Colombo, Luisa Lissoni, Pierfranco Maffè, Dario Morlini, Andrea Riva Andreae Mauro Rossi.

Leggi anche

A Concorezzo il postino non bussa nemmeno una volta (ecco cosa fare)

San Valentino? Una cena romantica o un regalo col cuore

"Solo Birra", Eretica trionfa con la Ornagher

Gru urta un camion e lo ribalta: conducente schiacciato

*/ ?>

Politica

Area Popolare, Brambilla coordinatore in Brianza

Area Popolare, Brambilla coordinatore in Brianza

Concorezzo. Paolo Brambilla è il nuovo coordinatore provinciale di Area Popolare, il movimento che fa capo a Maurizio Lupi. “Radicare sempre più la presenza di Area Popolare nel territorio di Monza-Brianza per affrontare insieme le sfide che ci attendono a partire dalla prossime elezioni amministrative sino ad arrivare alle elezioni regionali e nazionali dell’anno prossimo”. Con queste parole il coordinatore lombar

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMonza. E' Emanuele Pellegrini, 41 anni, di Carnate, il nuovo segretario provinciale della Lega Nord. Ieri, sabato, è stato eletto nel congresso che lo vedeva contrapposto ad Andrea Monti, di Lazzate, consigliere provinciale del Carroccio. Pellegrini ha raccolto 287 voti tra i delegati contro i 159 di Monti. Nel direttivo, presieduto nei precedenti 3 anni da Alberto Rivolta, siederanno anche i militanti Corbetta, Vismara, Radaelli, Villa, Tagliabue, Pegoraro e Anghileri

Nel suo discorso Pellegrini ha puntato su due concetti: ascolto delle esigenze del territorio e delle sezioni e decisioni ben definite in temi di alleanze, ambiente, infrastrutture, politiche economiche, con un invito a tornare in maniera più costruttiva a dialogare con le associazioni di categoria. Priorità naturalmente alle elezioni nel capoluogo Monza senza dimenticare Lissone, Cesano, Lesmo, Meda, Lentate e la sua Carnate.

Pellegrini, sposato e papà, avvocato di professione, è segretario uscente della Circoscrizione Molgora.

Leggi anche

Ex Frette, presentato il progetto: confermati Mc e Aldi, preoccupa la viabilità

Zona industriale, completata la posa della fibra ottica

Furti nelle abitazioni:fermati e denunciati due zingari minorenni

TRICK OR TREAT? It’s Halloween! (English Break 9)

*/ ?>

Dalla Brianza

Ascolto e decisione: Pellegrini è segretario provinciale della Lega Nord

Ascolto e decisione: Pellegrini è segretario provinciale della Lega Nord

Monza. E' Emanuele Pellegrini, 41 anni, di Carnate, il nuovo segretario provinciale della Lega Nord. Ieri, sabato, è stato eletto nel congresso che lo vedeva contrapposto ad Andrea Monti, di Lazzate, consigliere provinciale del Carroccio. Pellegrini ha raccolto 287 voti tra i delegati contro i 159 di Monti. Nel direttivo, presieduto nei precedenti 3 anni da Alberto Rivolta, siederanno anche i militanti Corbetta, Vismara, Radaelli, Villa, Tagliab

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMezzagoNata e cresciuta come “Sagra degli asparagi” o “Maggio mezzaghese” la Sagra dell’Asparago Rosa di Mezzago, in questi 58 anni, ha saputo crescere e valorizzare il contenuto delle sue proposte, sia dal punto di vista enogastronomico che culturale.

Il ricco programma che avrà inizio già da aprile si concluderà ai primi di giugno, grazie anche alla preziosa rete di collaborazioni che sono nate e si sono rafforzate in questo lungo percorso. A fianco delle consuete serate musicali e di performance artistiche e culturali non mancheranno occasioni per conoscere e parlare di temi attuali e importanti, per divertirsi, per fare sport, per assaporare e approfondire la conoscenza delle eccellenze del territorio che affiancano il nostro rinomato ortaggio, protagonista indiscusso di tutta la Sagra.

La sagra negli anni...

Alla pagina Cartoline del Maggio Mezzaghese – Sagra dell’Asparago, puoi visualizzare le locandine/cartoline che hanno presentato la Sagra dell’Asparago di Mezzago dal 2000 ad oggi.

Ce n’è davvero per tutti i gusti e tutte le età!
Dal 28 aprile sarà aperto il tradizionale ristorante, gestito dai volontari della Pro Loco di Mezzago, presso lo storico salone di Palazzo Archinti ma sarà possibile degustare i nostri asparagi anche in altri luoghi, ben indicati sul programma.

IL PROGRAMMA COMPLETO

*/ ?>

Dalla Brianza

Asparago Rosa di Mezzago: torna la sagra

Asparago Rosa di Mezzago: torna la sagra

Mezzago. Nata e cresciuta come “Sagra degli asparagi” o “Maggio mezzaghese” la Sagra dell’Asparago Rosa di Mezzago, in questi 58 anni, ha saputo crescere e valorizzare il contenuto delle sue proposte, sia dal punto di vista enogastronomico che culturale. Il ricco programma che avrà inizio già da aprile si concluderà ai primi di giugno, grazie anche alla preziosa rete di collaborazioni che sono nate e si

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Da qualche anno vanno di moda funerali "low cost" oppure "all inclusive". Operazioni di marketing che hanno creato polemiche da Nord a Sud non solo per ovvie e comprensibili ragioni di concorrenza. In Friuli Venezia Giunta, ad esempio, pochi mesi fa la Regione ha sancito per legge che il prezzo di un funerale low cost tutto incluso dovrà essere esposto dalle pompe funebri in modo inequivocabile. Il costo dovrà comprendere servizi, trasporto, cassa e l'essenziale delle pratiche. Le bare potranno essere in cartone pressato.

"Dietro le offerte low cost si nascondono spesso sorprese poco gradite - spiegano dall'agenzia di onoranze funebri Luxit, con sede a Concorezzo in via Roma, 1e molti cittadini si trovano poi a pagare a parte consulenze fiscali, rifiniture di tombe e loculi, servizi aggiuntivi e indispensabili. Da noi, ad esempio, il cliente può vedere che le bare sono in legno, rigorosamente "made in Italy", provienti da Brescia e dal Veneto. Il nostro servizio è curato dalla scelta del carro agli abiti del personale, dalla consulenza fiscale al disbrigo delle pratiche. Abbiamo la possibilità di seguire i famigliari dalla scelta dei fiori alla stampa delle foto. Non usiamo "prezzi esca" per conquistare il cliente".

http://www.pompefunebriconcorezzo.it/

http://www.pompefunebriagrate.it/

Leggi anche

Onoranze funebri, perché scegliere Luxit

Perché affidarsi a Luxit per l'ultimo saluto

Pratiche di successione? Ci pensa Luxit

 

 

*/ ?>

redazionali

Attenzione ai funerali low cost con le bare di cartone

Attenzione ai funerali low cost con le bare di cartone

Concorezzo. Da qualche anno vanno di moda funerali "low cost" oppure "all inclusive". Operazioni di marketing che hanno creato polemiche da Nord a Sud non solo per ovvie e comprensibili ragioni di concorrenza. In Friuli Venezia Giunta, ad esempio, pochi mesi fa la Regione ha sancito per legge che il prezzo di un funerale low cost tutto incluso dovrà essere esposto dalle pompe funebri in modo inequivocabile. Il costo dovrà comprender

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. La Shopping Night chiude col botto: l'evento infrasettimanale curato da Belinda Luciani ha preparato per questo giovedì un calendario assolutamente originale e interessante. Insieme alla bancarelle degli hobbisti e degli artigiani disposte in centro lungo via De Capitani, piazza della Pace ospiterà musica dal vivo con temi anni 60-70 ma soprattutto un evento country con possibilità per tutti di avvicinarsi alla line dance e muovere i primi passi. Per i più piccoli una grande novità: le water ball.

QUALCOSA SUL COUNTRY

Camicie a quadri, stivali e cappello. E’ la nuova moda che imperversa tra le strade e nelle feste di paese. Parliamo della country line dance, un genere reso famoso dai film americani (in Thelma e Louise si vedeva ballare il Tush Push, che ancora oggi apre molte serate) ed importato in Italia grazie alle basi Nato in Veneto.

La country line dance è un ballo di gruppo che viene eseguito in linea formando un quadrato virtuale, i cui lati sono le direzioni su cui si snoda la coreografia, diversa per ogni musica e che, a prescindere da chi venga scritta, mantiene lo stesura regolarmente in inglese.

Gli appassionati possono contare su locali che quasi tutte le sere organizzano eventi in stile ma anche su feste in piazza, notti bianche, manifestazioni in cui scatenarsi  a ritmo country, con tacchi, punte e coaster step.

Giovedì sera, in occasione della “Thursday Night”, si terrà un’esibizione di AnnaCountry (insegnante professionista, trainer, animatrice) con i suo allievi: Stefania, Francesco, Paola, Giusy e Sara.

Anna ha cominciato in locali a Milano con i classici corsi amatoriali per poi diplomarsi insegnante a Roma, presso ASC, con il coreografo più famoso nel panorama italiano: Adriano Castagnoli.

Coreografa e ballerina (ha cominciato a 5 anni con la danza classica per poi appendere al chiodo le scarpine da punta e indossare stivali e cappello) Anna ha saputo crescere un gruppo di allievi con i quali si sposta tra le province lombarde per diffondere la sua passione per la danza e questo stile, che sia pure in crescita, ha ancora molti aspetti sconosciuti. E che proprio nelle feste di strada riesce a far assaporare il suo vero significato di libertà, ben riscontrabile anche nei testi dei brani musicali, che parlano di cavalli, praterie, famiglie e grandi amori. “Perché il country”, come ci dice Anna, “non è solo uno stile di ballo ma anche di vita che privilegia il contatto con le persone e la natura

Ballo di gruppo e socializzante che, a differenza di altri stili, non obbliga ad avere un partner: “è facile fare amicizi e, divertirsi tutti insieme sulle note della famosa colonna sonora del film Footloose o sui suoni profondi e più tradizionali del  Bluegrass”.

Il Country è in espansione in tutta Italia: Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Campania, Sicilia sono solo alcune delle Regioni dove questo genere musicale e di danza  ha già affondato le sue radici. Anche il nostro territorio è ormai pronto per fare il salto e adottare questo tipo di danza, come ha già fatto con il ballo latino americano.

Giovedi sera AnnaCountry e i suoi allievi si esibiranno dalle 21 e ci sarà modo, per chi vuole, di provare a imparare una facile coreografia per divertirsi tutti insieme e sorridere alla vacanze ormai prossime.  Con una sorpresa, ci dice Anna, “mostreremo al pubblico come si festeggiano i compleanni. Uno di noi proprio giovedì compirà 35 anni”.

Dunque per non togliervi la sorpresa, ricordatevi di indossare una cintura… ne vedrete delle belle!

Per ulteriori info su corsi e organizzazione di eventi: https://www.facebook.com/anna.buzzetti.3?fref=ts 

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

 

 

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Eventi

Balli country, water ball e tante sorprese: shopping night col botto

Balli country, water ball e tante sorprese: shopping night col botto

Concorezzo. La Shopping Night chiude col botto: l'evento infrasettimanale curato da Belinda Luciani ha preparato per questo giovedì un calendario assolutamente originale e interessante. Insieme alla bancarelle degli hobbisti e degli artigiani disposte in centro lungo via De Capitani, piazza della Pace ospiterà musica dal vivo con temi anni 60-70 ma soprattutto un evento country con possibilità per tutti di avvicinarsi alla line dance e muovere

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Monticello. Si è tenuta presso il Granaio del Consorzio Brianteo Villa Greppi a Monticello Brianza, la conferenza stampa di presentazione “Brianza da Scoprire” rassegna di itinerari paesaggistici e artistici finalizzata a promuovere culturalmente e turisticamente i territori della Brianza. “Brianza da Scoprire” raccoglie al suo interno i tre progetti: "Sulle orme di Flora", "Vacanze brianzole" e "Discover your Landscape”, realizzati da gruppi di ragazzi - tra i 18 e i 26 anni - vincitori del “Bando Giovani Ambasciatori del Territorio”. Ogni team ha ideato diversi percorsi culturali e naturalistici che si snodano tra alcuni comuni della Brianza lecchese e monzese. Grazie al contributo economico erogato dal progetto Living Land e a un percorso formativo a cura della Cooperativa Brig, i ragazzi hanno approfondito le proprie competenze in ambito turistico - culturale e hanno potuto realizzare la propria idea progettuale. “Brianza da Scoprire si costituisce come diretta concretizzazione dei progetti proposti dai tre gruppi vincitori del “Bando Giovani Ambasciatori del Territorio“, iniziativa attivata ad Aprile 2016 da Living Land e che si è proposta di stimolare l’imprenditività dei ragazzi nel territorio locale. Progetti come questi rappresentano un’opportunità non solo per il territorio ma anche per i ragazzi stessi che hanno la possibilità di esprimere se stessi, le proprie passioni e competenze” – esordisce Carlo Gaiati, referente del progetto Living Land. Gli itinerari proposti hanno l’obiettivo di far riscoprire al pubblico la storia, la bellezza, l’arte e i luoghi incontaminati della Brianza. “Nel 2016 abbiamo deciso di aderire al progetto convinti che questo avrebbe rappresentato un’ottima opportunità di valorizzazione del territorio locale. Il tratto distintivo di “Brianza da Scoprire” è senza dubbio il fatto che sia stato ideato e realizzato da ragazzi che abitano nei nostri Comuni, i quali hanno deciso di mettersi al servizio della comunità. Il risultato è sorprendente e ha superato le nostre aspettative. Iniziative come queste sono preziose per il territorio ma anche per i ragazzi che possono, da un lato sperimentare la propria creatività, dall’altro vivere un’esperienza di crescita formativa e personale” – continua Lucia Urbano, Consigliere del Consorzio Brianteo Villa Greppi. Nello specifico la rassegna dei percorsi artistici e ambientali prevede la realizzazione di visite guidate per adulti e bambini, a cura dei ragazzi stessi, tra la natura e l’architettura dei Comuni di Besana Brianza, Briosco, Casatenovo, Monticello Brianza, Triuggio e dei comuni che fanno parte del Parco Agricolo della Valletta. “Il calendario e i temi delle visite realizzate dai ragazzi intendono riscoprire non solo i luoghi incontaminati ma anche la cultura e l’arte di un tempo, insomma un tuffo nella Brianza più autentica che potrà essere apprezzato non solo dai turisti ma anche dalla comunità locale che potrà conoscere nuovi paesaggi e bellezze architettoniche come ville, cascine e campanili immersi nella natura” – sottolinea Ilaria Farina di Retesalute. Ognuno dei tre itinerari proposti dai ragazzi infatti intende soffermarsi su un aspetto specifico tra arte, cultura e natura.

L’itinerario “Sulle orme di Flora” intende far conoscere ai partecipanti la cultura di un tempo. Il percorso si ispira al libro “Note nell’Aria” di Erminia Viganò: racconto che descrive le avventure di una giovane ragazza dal nome Flora vissuta verso la fine dell’800. Le visite guidate consentiranno ai partecipanti di immergersi nella cultura e usanze di un tempo e conoscere gli aspetti pratici della vita tra '800 e '900. L’itinerario, costituito da 6 tappe, si snoderà tra i Comuni di Monticello Brianza e Besana Brianza, per concludersi con una tappa presso l’azienda agricola Cascina Rampina, dove sarà offerto un aperitivo ai partecipanti. Gli appuntamenti di “Sulle orme di Flora” si terranno: il 23 aprile, il 21 e 28 maggio e il 28 giugno.

Il secondo progetto dal titolo “Vacanze brianzole” si struttura in 4 itinerari e intende offrire ai partecipanti l’opportunità di passeggiare tra i Comuni brianzoli alla scoperta delle bellezze naturalistiche e del relax, come a vivere una vera e propria vacanza. I percorsi però non si limiteranno a far conoscere le bellezze naturalistiche, ma offriranno ai partecipanti anche l’opportunità di saperne di più sulla cultura e modo di vivere del Medioevo. Ad aprire gli itinerari di "Vacanze brianzole" sarà domenica 30 aprile il percorso alla riscoperta di Briosco, delle sue ville e dell’arte di Capriano. Il 14 maggio è il momento dell’appuntamento a Triuggio: un percorso unico per conoscere il patrimonio artistico nascosto di questi luoghi e la loro natura selvaggia. A settembre, con esattezza il 10, andrà in scena la camminata nel cuore di Casatenovo per visitare le chiesette di S. Margherita, S. Giustina e S. Rocco. A chiudere la rassegna di “Vacanze brianzole” l’iniziativa tra arte e storia a spasso per Besana Brianza che terminerà con la visita al monastero benedettino dei SS. Pietro e Paolo, in programma per l’8 ottobre.

“Discover your Landscape” invece intende valorizzare e far conoscere i territori all’interno del Parco Agricolo della Valletta tramite percorsi che coniugano storia e presente. Osservare, visitare, risposare, camminare e pedalare saranno le principali attività di questa iniziativa che si suddivide in itinerari in cui i partecipanti potranno, tramite dispostivi specifici, osservare i panorami paesaggisti oppure visitare alcune bellezze architettoniche come ville e cascine. Gli appuntamenti con “Discover your Landscape” si terranno: il 7 maggio, l’11 e 18 giugno. Per partecipare alle iniziative di "Brianza da Scoprire" è necessario prenotarsi entro il giovedì precedente la visita scrivendo una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. L’orario di partenza di ciascun itinerario è alle 14.30 e ogni percorso durerà all’incirca 3 ore. Ai partecipanti è richiesto un contributo simbolico di 4 euro. In caso di maltempo le visite saranno rimandate a data da destinarsi.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Leggi anche

Karate, la festa dell'amicizia della Shotokan Ryu

Agnello in tavola o da allattare? Import -10%

Infortunio in ditta, 46enne si taglia una mano con una sega circolare

Ex Frette, partono i lavori: subito edilizia convenzionata e Aldi

 

*/ ?>

Dalla Brianza

Brianza da scoprire, ecco tre nuovi itenerari

Brianza da scoprire, ecco tre nuovi itenerari

Monticello. Si è tenuta presso il Granaio del Consorzio Brianteo Villa Greppi a Monticello Brianza, la conferenza stampa di presentazione “Brianza da Scoprire” rassegna di itinerari paesaggistici e artistici finalizzata a promuovere culturalmente e turisticamente i territori della Brianza. “Brianza da Scoprire” raccoglie al suo interno i tre progetti: "Sulle orme di Flora", "Vacanze brianzole" e "Discover your Lan

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMonza. Monza e Brianza, al 30 giugno 2015, ha superato il muro delle 90mila attività economiche, tra sedi di impresa e unità locali registrate,  e cresce in cinque anni del 1,27%. E tra il 2010 e il 2015 in Lombardia crescono anche le imprese di Bergamo (+2,24%) che conta oltre 118 mila imprese (quasi 96 mila sedi di impresa e oltre 22 mila unità locali), Brescia (+0,57%) con quasi 147 mila imprese (oltre 120 mila sedi di impresa e 26 mila unità locali) e Milano (+0,42%) con circa 450 mila imprese (quasi 365 mila sedi di impresa e 84 mila unità locali). 

E con la riforma della Pubblica Amministrazione, divenuta legge la scorsa settimana, le Camere di commercio passeranno sul territorio nazionale, da 105 a non più di 60, sulla base anche di un criterio dimensionale minimo di 75 mila imprese e unità locali iscritte o annotate nel Registro Imprese.

È quanto emerge da elaborazioni dell’Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese.

“Monza e Brianza si conferma terra d’impresa, con una spiccata vocazione all’imprenditorialità, tanto che possiamo contare su oltre 90 mila attività economiche, vale a dire una impresa ogni 10 abitanti - ha dichiarato Carlo Edoardo Valli, Presidente della Camera di commercio di Monza e Brianza. Un’eccellenza che ha saputo svilupparsi, tenere testa alla crisi, in un periodo certamente complesso per l’intero Paese. In questi anni, dal nostro insediamento, la Camera di commercio di Monza e Brianza è diventata un punto di riferimento per il territorio, garantendo servizi certificativo-anagrafici rapidi e sempre più telematici, gestendo in media ogni giorno lavorativo 200 pratiche, e rispondendo ogni giorno in media a 130 utenti. Oltre alla importantissima funzione di tenuta e valorizzazione del registro imprese, ogni anno abbiamo accompagnato sui mercati internazionali 1500 aziende, abbiamo erogato formazione gratuita e orientamento a più di 4000 imprenditori e aspiranti, e abbiamo permesso che le nostre imprese potessero avere un ruolo nell’Expo. Tutte queste attività le abbiamo potuto fare grazie alle alleanze con i territori e le istituzioni, mantenendo però ben salda la nostra identità.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

 

 

 

*/ ?>

Cronaca

Brianza, le imprese sfondano il muro delle 90mila

Brianza, le imprese sfondano il muro delle 90mila

Monza. Monza e Brianza, al 30 giugno 2015, ha superato il muro delle 90mila attività economiche, tra sedi di impresa e unità locali registrate,  e cresce in cinque anni del 1,27%. E tra il 2010 e il 2015 in Lombardia crescono anche le imprese di Bergamo (+2,24%) che conta oltre 118 mila imprese (quasi 96 mila sedi di impresa e oltre 22 mila unità locali), Brescia (+0,57%) con quasi 147 mila imprese (oltre 120 mila sedi di impresa e 26 mila un

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. La catena Brico IO è pronta ad aprire le porte alla Brianza. Questa mattina, nei 2500 metri quadrati di via Monte Rosa 34/36 prima occupati da Fillegno, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione che anticipa di qualche giorno il taglio del nastro ufficiale di sabato.

Il 28 febbraio, infatti, Marketing Trend (gruppo Coop Lombardia) inaugurerà ufficialmente il nuovo punto vendita della propria rete, diffusa in tutta Italia e che conta 106 negozi.
"Da questo fine settimana - spiega la società - il negozio si presenterà ai cittadini e ai consumatori di passaggio con un’offerta, completamente rinnovata e aggiornata di articoli per la manutenzione e l’abbellimento della casa e del giardino, la più ampia di cui l’insegna dispone, e con la nuova immagine Brico IO".

 In mezzo ai reparti classici degli Accessori Auto, Decorazione, Accessori Casa, Illuminazione, Elettricità, Idraulica, Arredo Bagno, Giardinaggio, Legno, Scaffali, Vernici ed Edilizia, però, spiccheranno i tre shop in shop che connotano il nuovo format di vicinato di Brico IO: L’Outlet del Kasalingo, con uno spazio raddoppiato (circa 200 mq) rispetto al solito; il nuovo settore Bolle Blu, dedicato all’igiene e bellezza della persona e alla pulizia e cura della casa, che Brico IO ha messo a punto insieme a un nuovo partner commerciale, Gruppo Gottardo; e L’Isola dei Tesori, negozio che segnala la presenza dell’offerta più completa dell’insegna Brico IO nei settori dell’alimentazione e degli articoli per la cura degli animali domestici. Presente alla conferenza stampa anche la concorezzese doc e fondatrice di Kasanova, Giannina Fontana, partner commerciale della catena. Accanto alle proposte di Brico IO, saranno in vendita anche mobili e complementi d’arredo di design nel grande show room contiguo Home Interni, tuttora gestito dalla famiglia Ruisi, ex titolari di Fillegno.

"Siamo convinti - ha dichiarato Mario Aspesi, consigliere delegato di Marketing Trend - che questo grande Brico IO di Concorezzo s’affermerà ben presto come negozio di riferimento nella zona e che darà continuità e rafforzerà ulteriormente l’attrattiva del polo commerciale di via Monte Rosa, da vent’anni destinazione principale dei residenti di questo territorio per gli acquisti di mobili, oggettistica per la casa, articoli per il fai da te e la decorazione. Il nostro Brico IO propone, infatti, l’offerta più ampia, aggiornata e di successo d’articoli per la manutenzione e l’abbellimento della casa e del giardino di cui la nostra insegna dispone. Offerta integrata da nuove merceologie: dagli articoli per l’arredo tavola al tessile casa, dai casalinghi di grandi marche all’oggettistica da regalo; e ancora dai migliori prodotti per la pulizia della casa e l’igiene persona agli articoli per l’accudimento e l’alimentazione degli animali d’affezione. Una proposta, insomma, specialistica ed esaustiva che, abbinata a quella di mobili di design e di complementi d’arredo dello show room Home Interni, attivo qui a fianco, genererà sinergie e una contaminazione positiva, confermando la vocazione di questo locale come punto di riferimento per gli acquisti degli abitanti di Concorezzo e del territorio".

Per festeggiare l’inaugurazione del Brico IO di Concorezzo è stato indetto un concorso cui potranno partecipare tutti i clienti che faranno acquisti in negozio dal 28 febbraio al 21 marzo prossimo. In palio un’auto Fiat 500 rossa fiammante. Il concorso è organizzato in co-marketing con Energizer.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Cronaca

Brico IO sbarca in Brianza e regala una Fiat 500

Brico IO sbarca in Brianza e regala una Fiat 500

Concorezzo. La catena Brico IO è pronta ad aprire le porte alla Brianza. Questa mattina, nei 2500 metri quadrati di via Monte Rosa 34/36 prima occupati da Fillegno, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione che anticipa di qualche giorno il taglio del nastro ufficiale di sabato. Il 28 febbraio, infatti, Marketing Trend (gruppo Coop Lombardia) inaugurerà ufficialmente il nuovo punto vendita della propria rete, diffusa in tutta Italia e

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREPer un attimo lasciamo da parte le gioie del calcio italiano e l’inizio dellastagione 2021/22 del Calcio Monza per dedicarci a tutt’altri sport.  E che sport! Il prossimo 23 luglio fino all’8 agosto, avranno luogo le Olimpiadi 2020 di Tokyo. Forse si dovrebbe dire le Olimpiadi 2021, visto che causa pandemia globale sono state rimandate di un anno esatto. E se il luogo e i loghi non sono cambiati, è proprio di questi giorni la notizia ufficiale, che tutte le gare non avranno persone sugli spalti. Si era aperto in un primo momento al pubblico locale, ma dati i recenti sviluppi del COVID-19 e la proroga delle restrizioni da parte del governo giapponese, ora saranno solo atleti e staff ad entrare nei palazzetti e negli stadi.

Saremo pronti comunque a fare il tifo da casa per tutta la spedizione italiana, che comprende ben 384 atleti che competeranno in 30 discipline diverse. E in mezzo a questo grande numero c’è anche un po’ di Monza e Brianza. Due, principalmente, sono gli sport in cui troveremo volti e nomi a noi noti.

Il primo è forse l’attività più antica e più caratteristica delle Olimpiadi: l’atletica leggera. In questa categoria sono 76 i nostri atleti in gara, suddivisi in 41 uomini e 35 donne. Tra questi ce ne sono 3 legati al nostro territorio: Linda Olivieri, Filippo Tortu e Vladimir Aceti. Tutti e 3 i giovani sono alla loro prima Olimpiade in carriera.

Per Filippo Tortu, Tokyo dovrà essere una conferma delle sue qualità e una ripresa dopo un anno non positivo. Originario di Costa Lambro, si è formato proprio sulle piste di Giussano e Besana Brianza. Il 23enne velocista che nel 2018 aveva registrato il record italiano nei 100 m con un tempo di 9.99 (poi battuto da Marcell Jacobs che ha tagliato il traguardo in 9.95), quest’anno nelle varie gare non è andato oltre i 10.18. Questa sua avventura nel Sol Levante sarà l’opportunità di comprovare le sue abilità.

Sempre a Giussano vive e si allena Vladimir Aceti. Di origine russa ma italianissimo di nascita, stessa età di Tortu, gareggerà per la staffetta 4x400 mista e 4x400. Tesserato con le Fiamme Gialle e 2 ori vinti agli Europei di Grosseto nel 2017, darà sicuramente il suo contributo al team per raggiungere le finali.

Grandi speranze anche per Linda Olivieri, nata in Piemonte ma tesserata con l’Atletica Monza. Correrà nei 400 a ostacoli e data la sua ultima gara ai Campionati italiani di Rovereto, siamo sicuri che questa giovane atleta, si toglierà nuove soddisfazioni.

Non solo atletica ma anche volley. Alessia Orro e Anna Danesi, della Vero Volley Monza femminile sono tra le giocatrici che scenderanno in campo con la Nazionale italiana di Pallavolo. Per entrambe si tratta della seconda Olimpiade (la prima Rio 2016) e arrivano da una stagione di successo, visto che con il Vero Volley hanno conquistato la CEV Cup 2021 e sono state nominate la prima la miglior giocatrice della finale di CEV e la Danesi il miglior muro di Serie A1 femminile. Ma non è tutto, perché ad essere chiamato per questa Olimpiade c’è anche Gianluca Galassi, centrale del Vero Volley Monza maschile. Per l’atleta, classe ’97 è invece la prima esperienza ai giochi a cinque cerchi.

Da non dimenticare anche Arianna Errigo che vive a Muggiò, e che parteciperà probabilmente alla sua ultima Olimpiade. La schermitrice ai giochi olimpici si è già tolta qualche soddisfazione con un argento individuale e un oro a squadre entrambi vinti a Londra 2012. In piscina invece troveremo Federica Sala, la 28enne di Vimercate, fa parte del team del nuoto sincronizzato, disciplina in cui contiamo di portare a casa una medaglia.

Per vedere tutti questi atleti, si può contare sull’offerta proposta da Discovery che farà oltre 3000 ore di diretta nei giorni delle competizioni. Non è un caso che il vasto programma sia proposto da una delle piattaforme di tv digitali. In questo anno di pandemia, è proprio chi ha avuto una proposta on demand che ha fatto il boom. Pensiamo a Netflix, Disney Plus e anche Prime Video. E non solo, perché anche le mere forme di intrattenimento si sono spostate su siti di casinò online che conofferte di bonus, promo e la possibilità di giocare in versione demo, hanno raggiunto un grande numero di utenti. Utenti che possono giocare in tutta sicurezza grazie alle licenze ADM, e che proprio attraverso le varie offerte possono arricchire il proprio montepremi.

Non ci resta che aspettare ancora una settimana e poi iniziare a tifare per i nostri atleti, soprattutto per quelli targati MB.

*/ ?>

Dalla Brianza

C’è anche una parte di Brianza alle Olimpiadi 2020, ecco chi sono i nostri atleti

C’è anche una parte di Brianza alle Olimpiadi 2020, ecco chi sono i nostri atleti

Per un attimo lasciamo da parte le gioie del calcio italiano e l’inizio della stagione 2021/22 del Calcio Monza per dedicarci a tutt’altri sport.  E che sport! Il prossimo 23 luglio fino all’8 agosto, avranno luogo le Olimpiadi 2020 di Tokyo. Forse si dovrebbe dire le Olimpiadi 2021, visto che causa pandemia globale sono state rimandate di un anno esatto. E se il luogo e i loghi non sono cambiati, è proprio di questi giorni la notizia

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Un cesto natalizio con prodotti a chilometro zero o biologici? Una romantica cena per due o più persone in una suggestiva cornice agricola immersa nel verde? Una passeggiata a cavallo o un corso di equitazione per i bambini? Sono tante le idee regalo confezionate dalla Camilla, l'agriturismo di via Dante che ospita azienda agricola, ristoro agrituristico, sale meeting, camere e bar bistrot. Per le imminenti festività si possono acquistare buoni per un "menù brianzolo" o per il "menù La Camilla", proposto in due diverse versioni. O ancora sono stati confenzionati cesti con salumi tradizionali, marmellate e miele artigianali, biscotti bio e tanto altro. E tra colleghi d'ufficio, perché non regalarsi un corso di team building, magari sperimentando insieme l'arte della cucina? O perché non regalare al proprio amato o alla propria amata una notte da favola nelle splendide camere affacciate sul parco della Cavallera, concedendosi una cena a lume di candela e una passeggiata nei sentieri costellati da voliere, laghetti e serre? 

E mentre si scorre la lista delle idee regalo, capaci di sposare tradizione ed eleganza e in grado di sorprendereper originalità, si possono già assaporare i profumi dei menù preprati per le feste: Vigilia, Natale e Capodanno in primis (leggi qui per scoprire i menù completi)

 

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

redazionali

Classe e tradizione: i regali di Natale firmati "La Camilla"

Classe e tradizione: i regali di Natale firmati "La Camilla"

Concorezzo. Un cesto natalizio con prodotti a chilometro zero o biologici? Una romantica cena per due o più persone in una suggestiva cornice agricola immersa nel verde? Una passeggiata a cavallo o un corso di equitazione per i bambini? Sono tante le idee regalo confezionate dalla Camilla, l'agriturismo di via Dante che ospita azienda agricola, ristoro agrituristico, sale meeting, camere e bar bistrot. Per le imminenti festività

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORENegli ultimi anni l’esigenza da parte degli esercizi commerciali di sfruttare gli spazi all’aperto non è nata soltanto con l’avvicinarsi della bella stagione, sebbene continui a rappresentare un momento propizio per ampliare la capienza del proprio locale, ma anche a causa della pandemia, che ha resa necessaria la riorganizzazione degli ambienti per essere in regola con le disposizioni normative anti-Covid. Per supportare le attività ristorative lo Stato aveva messo in atto un vero e proprio Decreto Rilancio, che esonerava dal pagamento della tassa per l’occupazione di spazi e aree pubbliche le attività di ristorazione, sollevando in parte i gestori dalle preoccupazioni, dato che hanno visto danneggiarsi fortemente il loro settore per via dell’emergenza sanitaria. Dopo queste disposizioni, la voglia di passare quanto più tempo possibile negli spazi antistanti ai locali non si è affievolita, nemmeno durante la stagione invernale, complice il bisogno delle persone di trascorrere tempo in compagnia, senza curarsi del freddo o di altri agenti atmosferici.

Quali aspetti considerare

Il dehors, da zona quasi secondaria, è diventato a tutti gli effetti la vetrina del ristorante: tavolate piene di clienti e di cibo veicolano un messaggio ben preciso sull’attività e sull’atmosfera che vuole creare, attirando potenzialmente nuove persone. Per questa ragione, è uno spazio che va studiato e progettato accuratamente, prendendone in considerazione le dimensioni e il possibile numero di tavoli, sedie, coperture da esternoe accessori che vi si potranno collocare, senza rischiare di rendere l’ambiente “soffocante”. Abbiamo detto che lo spazio esterno è il primo biglietto da visita per l’attività commerciale, pertanto è importante valorizzarlo e renderlo uniforme al resto del locale, in modo tale da trasmettere un’identità ben precisa. Dunque va prestato un occhio di riguardo agli arredi, che dovranno essere sì esteticamente accattivanti, ma allo stesso tempo pratici e funzionali per essere puliti in rapidità. Meglio optare per materiali resistenti e sedie leggere, in modo tale che possano essere spostate con agilità da una parte all’altra del locale in caso di necessità. Attenzione ai dettagli, che dovranno essere in linea con la stagione di riferimento: in inverno per esempio sono importanti le lampade riscaldanti così come una copertura esterna su tutti i lati dello spazio, che dovrà essere installata da professionisti del settore se si vuole ottenere un risultato a regola d’arte.

 

Il dehors e gli elementi d’arredamento

Che il locale sia un bar, un ristorante, un pub, una pasticceria, ciò che conta è selezionare i pezzi d’arredo più appropriati al proprio stile e alle proprie necessità.

Uno dei primi elementi su cui ragionare è il pavimento: molto diffuse le pedane, che devono avere una solida base, essere comode da pulire e agevoli per la movimentazione degli arredi, senza che vengano per questo rigate.

Nel caso di dehors ampi, si può pensare anche a deidivisori laterali per creare ambienti più intimi e riservati, separando gli spazi a seconda delle funzioni che gli si vogliono dedicare, pensando magari a un arredamento specifico per ogni zona. Gli allestimenti degli spazi esterni possono comprendere i mobilie isistemi di riscaldamento, i quali devono essere caratterizzati da un equilibrio che viaggia sui binari dell’utilità e dell’eleganza, così da rendere i dehors un posto in cui creare opportunità di benessere e divertimento. Non da ultimo bisogna pensare ai sistemi di copertura, non più elementi strutturali per proteggere dalle intemperie, ma capaci di creare un’atmosfera gradevole per i clienti.

 

Strutture di copertura per spazi esterni

Grazie allecoperture per spazi esterninon ci si dovrà più preoccupare della stagione, del caldo e del freddo. L’idea per cui quando le temperature calano bisogna stare all’interno e quando si alzano all’esterno, è diventato un concetto ormai superato, complice anche l’installazione degli impianti di climatizzazione all’interno degli spazi esterni. Grazie a sistemi di copertura dotati di grandi vetrate, sarà inoltre possibile per i clienti godere dell’ambiente esterno, soprattutto per quei locali che si trovano in una posizione privilegiata, con magari una terrazza da cui ammirare il panorama. I modelli a disposizione sono numerosi, tra i quali spicca la copertura scorrevole, perfetta per coniugare le necessità dell’esercizio commerciale con le condizioni atmosferiche del momento.

Perdare vita ad un ambiente unico, si possono applicare alla copertura dei sistemi di illuminazione LED, studiati appositamente per creare le condizioni ottimali di luce e relax a seconda del momento della giornata edell'anno, rendendo gli spazi vivibili al massimo.

Con una copertura per i dehors si aumenteranno i numeri di coperti disponibili, e di conseguenza i guadagni potenziali, garantendo al contempo ai clienti un’esperienza di benessere nel proprio locale. Soluzione super gettonata dai ristoranti le pergole, autoportanti o addossate alla parete, soprattutto se bioclimatiche per la loro capacità di regolare illuminazione, ombreggiatura, ventilazione e temperatura in modo naturale. Anche i bar apprezzano questa tipologia, perché al mattino sfruttano l’illuminazione naturale regolandone l’intensità con l’inclinazione delle lamellepresenti sulla copertura, mentre la sera si servono dell’illuminazione artificiale per creare combinazioni cromatiche accattivanti.

*/ ?>

Dalla Brianza

Come valorizzare gli spazi esterni di un’attività commerciale

Come valorizzare gli spazi esterni di un’attività commerciale

Negli ultimi anni l’esigenza da parte degli esercizi commerciali di sfruttare gli spazi all’aperto non è nata soltanto con l’avvicinarsi della bella stagione, sebbene continui a rappresentare un momento propizio per ampliare la capienza del proprio locale, ma anche a causa della pandemia, che ha resa necessaria la riorganizzazione degli ambienti per essere in regola con le disposizioni normative anti-Covid. Per supportare le attività rist