santalfredo
santalfredo

busnago

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREBellusco. La scena che si è presentata agli occhi dei testimoni e dei soccorritori era agghiacciante. La parte anteriore di una Bmw 325 letteralmente accartocciata contro l'abitacolo di un camion, il conducente incastrato tra le lamiere, l'air-bag esploso, i vetri in frantumi. E poi il fischio delle sirene dell'automedica dell'ospedale di Vimercate e dell'ambulanza di Busnago Soccorso, fino all'atterraggio dell'elisoccorso. Un incidente pauroso quello che si è consumato lunedì pomeriggio, intorno alle 15,40, lungo la Provinciale Monza-Trezzo, all'altezza del distributore Esso di Bellusco. Per cause al vaglio della Polizia locale una Bmw 325 diretta a Trezzo si è scontrata frontalmente con un grosso camion Renault che procedeva verso Vimercate. L'impatto, come si vede dalle foto, è stato devastante. Per liberare il conducente dell'auto, Enrico M., 57 anni, di Busnago, è stato necessario anche l'intervento dei Vigili del fuoco. Una volta estratto dalle lamiere, il ferito è stato assicurato su una apposita barella "spinale", imbragato e trasportato d'urgenza in elicottero all'ospedale Niguarda, dove è arrivato intorno alle 16,40. Le condizioni sono gravi. Praticamente illeso il conducente del mezzo pesante.

Aggiornamento. Il ferito è stato dimesso nella serata di martedì. Le condizioni non sono più ritenute preoccupanti.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Leggi anche

Terribile incidente a Monza, grave 17enne di Concorezzo

I segreti dei più grandi alberghi svelati dai loro portieri

English Break, lesson 7: Cambridge Young Learners English Test

Addio a Caprotti, ci ha fatto amare la spesa

 

 

*/ ?>

Dalla Brianza

Bellusco, Bmw accartocciata contro un camion

Bellusco, Bmw accartocciata contro un camion

Bellusco. La scena che si è presentata agli occhi dei testimoni e dei soccorritori era agghiacciante. La parte anteriore di una Bmw 325 letteralmente accartocciata contro l'abitacolo di un camion, il conducente incastrato tra le lamiere, l'air-bag esploso, i vetri in frantumi. E poi il fischio delle sirene dell'automedica dell'ospedale di Vimercate e dell'ambulanza di Busnago Soccorso, fino all'atterraggio dell'elisoccorso. Un incidente pa

Busnago. Sono in corso in questi minuti le operazioni di spegnimento di un pauroso incendio in via Libertà. Le fiamme hanno avvolto il tetto di una abitazione. Non ci sono feriti. Sul posto i soccorritori dell'Avps di Vimercate, di Busnago soccorso, l'automedica del 112, Polizia locale e naturalmente i Vigili del fuoco di Gorgonzola e Monza.

Guarda il video: https://www.youtube.com/watch?v=RXFgd2cSLIA&feature=youtu.be

 

 

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Dalla Brianza

Busnago, abitazione avvolta dalle fiamme

Busnago, abitazione avvolta dalle fiamme

Busnago. Sono in corso in questi minuti le operazioni di spegnimento di un pauroso incendio in via Libertà. Le fiamme hanno avvolto il tetto di una abitazione. Non ci sono feriti. Sul posto i soccorritori dell'Avps di Vimercate, di Busnago soccorso, l'automedica del 112, Polizia locale e naturalmente i Vigili del fuoco di Gorgonzola e Monza. Guarda il video: https://www.youtube.com/watch?v=RXFgd2cSLIA&feature=youtu.be    

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREBusnagoE' stata la signora Alessandrina, 102 anni, classe 1919, la più longeva residente della Casa di riposo Sodalitas che ha iniziato la campagna vaccinale. Sposata e con due figli, ha sempre supportato il marito nell’attività nei campi e conosce per questo molto bene cosa significhi lavorare, anche duramente. La signora Fiorina, classe 1924, è invece la residente che da più tempo vive in Casa Famiglia (dal 2007). Sposata con due figli, ha lavorato per anni nelle filande, per poi dedicarsi completamente alla cura della famiglia. Tra i residenti più giovani vaccinati c’è invece il sig. Carlo (classe 1949). Dopo il diploma di  ragioneria,ha sempre vissuto a Milano, dove ha svolto l’attività di impiegato. Dopo la pensione si è avvcinato al figlio a Busnago ed ora vive in Casa Famiglia. “La campagna vaccinale rappresenta una scelta di salute pubblica e di rilevante valore etico che consentirà di proteggere residenti ed operatori da questo “terribile” virus che ha sconvolto vite ed affetti: solo con il raggiungimento di un alto numero di persone vaccinate potremo ottenere finalmente quella serenità da tutti attesa anche all’interno delle nostre comunità. Siamo per questo davvero contenti ed emozionati di questa giornata: oggi, infatti, scriviamo una nuova pagina”. E’ con queste parole che la Direzione della Casa Famiglia ha commentato con soddisfazione l’avvio della campagna vaccinale contro il Covid.

AL LAVORO UN TEAM VACCINALE INTERNO - Le dosi vaccinali sono arrivate nella mattinata odierna. Poco dopo è iniziata la somministrazione, a cura di un Team Vaccinale interno specificatamente costituito, su indicazione dell’Ente Gestore Sodalitas, composto da due medici vaccinatori esperti, supportati da infermieri rianimatori dotati di tutte le attrezzature previste al fine di garantire la massima sicurezza nella fase di osservazione dopo la somministrazione delle dosi. “La possibilità di uno staff operativo interno, che vaccina sia residenti che operatori, risponde ad una precisa direttiva aziendale che, seppur rilevante dal punto di vista economico, garantisce maggiore celerità nel mettere in sicurezza la struttura, rappresentando dunque un investimento importante a favore della salute. Ringraziamo per questo tutti gli uffici e i loro operatori, ciascuno per le rispettive competenze, per il grande sforzo organizzativo messo in campo in questi giorni".

I NUMERI: ALTISSIMA ADESIONE –  L’impegno di Sodalitas nel sensibilizzare famiglie, residenti ed operatori era stato molto alto nelle ultime settimane così da favorire la più ampia adesione alla campagna vaccinale, raccogliendo i consensi informati. I risultati sono stati davvero significativi:  hanno accettato il vaccino il 97% dei residenti e il 91% degli operatori che lavorano all’interno della struttura.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

 

*/ ?>

Dalla Brianza

Busnago, nonnina di 102 anni si vaccina contro il Covid

Busnago, nonnina di 102 anni si vaccina contro il Covid

Busnago. E' stata la signora Alessandrina, 102 anni, classe 1919, la più longeva residente della Casa di riposo Sodalitas che ha iniziato la campagna vaccinale. Sposata e con due figli, ha sempre supportato il marito nell’attività nei campi e conosce per questo molto bene cosa significhi lavorare, anche duramente. La signora Fiorina, classe 1924, è invece la residente che da più tempo vive in Casa Famiglia (dal 2007). Sposata con due f

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Concorezzo. E’ sempre una festa quando gli atleti della scuola di karate Shotokan Ryu si riuniscono per partecipare agli appuntamenti che coinvolgono gli iscritti nelle varie sedi di MerateVerderioConcorezzoCollegio S. Antonio (Busnago), Collegio Villoresi (Merate), Calolziocorte e Lecco.  Il Trofeo dell’amicizia, in particolare, è un’occasione di confronto e condivisione tra le più sentite proprio per le finalità e gli obiettivi che questa manifestazione si pone. Domenica 11 novembre presso la palestra di via Pio X di Concorezzo si è svolta la sessione “autunnale” dell’iniziativa che prevede gare di kata e kumite. 

La giornata si è aperta con il saluto dal parte del Maestro Severino Colombo che si è rivolto agli atleti e genitori intervenuti illustrando le motivazioni e lo spirito con cui bisogna accostarsi a queste prove. Il Maestro Colombo ha sottolineato ancora una volta come, più del raggiungimento della posizione sul podio, sia importante la capacità di miglioramento personale. L’impegno a fare meglio e a crescere in quello che si sta facendo è una vittoria ancora più grande e dimostra una crescita personale che va oltre il risultato del momento. Il lungo pomeriggio sportivo ha visto prima le fasi eliminatorie delle gare di kata e di kumite per poi procedere a disputare le finali e stilare così la classifica ufficiale del torneo. Grande coraggio è stato dimostrato dalla nuove cinture bianche che, seppur avendo intrapreso lo studio del karate da poche settimane, hanno voluto già da subito mettersi alla prova partecipando alla competizione e presentando il primo kata alla giuria. Alle premiazioni è intervenuto il consigliere delegato allo sport per il Comune di Concorezzo, Marco Mariani,  con parole di stima verso l’operato della scuola di karate Shotokan Ryu e ribadendo l’importanza della presenza attiva sul territorio di Concorezzo. 

L’iniziativa si è svolta in un clima entusiasta e coinvolgente grazie anche al contributo di chi ha allestito i tatami e i tavoli di gara, dei genitori che sono stati coinvolti nella redazione dei punteggi e di tutti coloro che hanno accompagnato i propri figli e non hanno fatto mancare il loro sostegno durante le prove.

 

Un grazie particolare da parte degli organizzatori e partecipanti, va soprattutto ai MaestriColombo SeverinoPancaro Manuela e Motta Piera e a tutti gli Istruttori che hanno permesso la buona riuscita della manifestazione.

 

I RISULTATI

 

KATA

 

Kata Bianche 4 - 6 anni

  1. Tocchetti Nicolo’
  2. Manno Cristian
  3. Chianura Leonardo
  4. Colombo Diego

 

Kata Bianche 7 - 8 anni

  1. Horvat Sofia Lea
  2. Pjetki Klaudio
  3. Xheladini Dalmat
  4. Franzosi Anna

 

Kata Bianche 9 - 10 anni

  1. Vilia Filippo
  2. Riva Nicolò
  3. Panzeri Marta
  4. Noris Matilde

 

Kata Gialle 5 - 6 anni

  1. D’alessio Matteo
  2. Losa Gabriele
  3. Gareri Alex
  4. De Giorgio Nathan Aleph

 

Kata Gialle 7 - 8 anni

  1. Majal Asiah
  2. Manera Giacomo Bastiano
  3. Tripodi Alex
  4. Tare Alex Aaron

 

Kata Gialle 9 - 13 anni

  1. Cravini Chiara
  2. Basanisi Victoria
  3. Manzoni Marco
  4. Pace Alexandra

 

Kata Arancio

  1. Bella Emma
  2. Cattaneo Giulia
  3. Bella Giorgio
  4. Tare Alejandro

 

Kata Verdi

  1. Ronco Federica
  2. Franzosi Giulia
  3. Bonfanti Gabriele
  4. Gilardi Nicolò

 

Kata Blu

  1. Corbetta Gianluca
  2. Somenzi Ginevra
  3. Najih Naima
  4. Fuga Roberta

 

Kata Marroni

  1. Mulazzani Riccardo
  2. Edgecombe Giorgia
  3. Ceribelli Alessandro
  4. Conti Martina

 

Kata Nere

  1. Marinoni Stefano
  2. Panzeri Federico
  3. Fumagalli Valentina
  4. Duca Irene

 

Kata Genitori

  1. Mure Santo
  2. Ricciardulli Marco
  3. Forino Massimiliano

 

KUMITE

 

Kumite Maschile - Femminile

Blu - Marroni  11 - 14 anni

  1. Ceribelli Alessandro
  2. Edgecombe Giorgia
  3. Mulazzani Riccardo
  4. Corbetta Gianluca

 

 

 

Kumite Femminile Nere  20 - 25 anni

  1. Fumagalli Valentina
  2. Paraboni Ambra
  3. Duca Irene
  4. Marinoni Gaia

 

Kumite Maschile Nere  15 - 46 anni

  1. Panzeri Federico
  2. Marinoni Stefano
  3. Valente Andrea
  4. Ahmamouch Youssef
*/ ?>

Eventi

Con Shotokan Ryu trionfa l'amicizia

Con Shotokan Ryu trionfa l'amicizia

Concorezzo. E’ sempre una festa quando gli atleti della scuola di karate Shotokan Ryu si riuniscono per partecipare agli appuntamenti che coinvolgono gli iscritti nelle varie sedi di Merate, Verderio, Concorezzo, Collegio S. Antonio (Busnago), Collegio Villoresi (Merate), Calolziocorte e Lecco.  Il Trofeo dell’amicizia, in particolare, è un’occasione di confronto e condivisione tra le più sentite proprio per le finalità e gl

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREPer la scuola di karate Shotokan Ryu la primavera è sinonimo di prove e competizioni a tutti i livelli.

In particolare, domenica 29 aprile si sono svolte, presso il palazzetto dello sport “Paolo Bertoli” di Crema, le selezioni regionali per le specialità di kata individuale e a squadre ed enbu

Lo Shotokan Ryu Verderio ha partecipato con la sua squadra agonistica ottenendo una qualifica per le selezioni nazionali nelle specialità di kata a squadre femminile e kata individuale femminile juniores.

La squadra femminile di kata composta da Duca Irene, Fumagalli Valentina e Paraboni Ambra si è aggiudicata il secondo posto della competizione.

Fumagalli Valentina, oltre alla seconda posizione nella competizione a squadre, si è classificata prima nella sua categoria di kata individuale. 

A portarsi a casa due medaglie è anche l’atleta Duca Irene che, nella sua categoria di kata individuale, ha ottenuto il quarto posto. 

Ma non solo le ragazze hanno ottenuto dei buoni risultati. Anche l’atleta Marinoni Stefano Francesco ha ottenuto un bel terzo posto ma non sufficiente, purtroppo, a qualificarlo per le selezioni nazionali nella sua categoria.

Gli atleti Valente Andrea, Panzeri Federico, Picone Matteo, Fruci Alessandro e Ahmamouch Youssef, hanno eseguito dei buoni kata che, però, non hanno permesso loro di raggiungere le prime quattro posizioni. 

L’occasione per una rivincita sarà il prossimo 13 maggio alle selezioni regionali di kumite individuale e a squadre e di fukuko dove i nostri atleti torneranno nuovamente a gareggiare per tenere alto il prestigio della scuola di karate Shotokan Ryu.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Sport

Enbu e Kata, Shotokan Ryu alle selezioni regionali

Enbu e Kata, Shotokan Ryu alle selezioni regionali

Per la scuola di karate Shotokan Ryu la primavera è sinonimo di prove e competizioni a tutti i livelli. In particolare, domenica 29 aprile si sono svolte, presso il palazzetto dello sport “Paolo Bertoli” di Crema, le selezioni regionali per le specialità di kata individuale e a squadre ed enbu.  Lo Shotokan Ryu Verderio ha partecipato con la sua squadra agonistica ottenendo una qualifica per le selezioni nazionali nelle specialità d

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Concorezzo. "Sono un genitore, ho fatto quello che avrebbe fatto chiunque altro. Per me è stato straziante vedere il padre di quel piccolo a bordo vasca privo di sensi". Inizia così il racconto di un eroe per caso, Franco Farina, 51 anni, volto noto in città e grande appassionato di montagna, che venerdì scorso ha rianimato un bambino di 7 anni che aveva perso i sensi in piscina. Erano da poco passate le 13 nella piscina comunale di Burago Molgora, in via Turati. All'improvviso è scoppiato il panico quando ci si è accorti che un bambino, sfuggito all'attenzione del padre che stava seguendo l'altro figlio, era praticamente annegato in acqua. Prima una bagnante l'ha tirato fuori dalla vasca, poi Farina, senza pensarci un attimo, gli ha praticato massaggio cardiaco e respirazione bocca a bocca, mentre veniva allertato il 112.

"Quello che ho fatto, è stato solo intervenire tempestivamente sul bambino - racconta Farina a Concorezzo.org - Tutto si è svolto molto velocemente come tempi di reazione; una volta appurato che il bimbo era in arresto cardiopolmonare, non ho perso tempo a guardarmi intorno se ci fossero medici rianimatori e mi sono adoperato per cercare di salvargli la vita...l'ho visto morto, e lo sarebbe sicuramente stato se fosse passato altro tempo, visto che non ha mai ripreso conoscenza...Forse il mantenere la calma il sangue freddo, e la fiducia del mio amico che mi diceva "insisti dai che ce la può fare", mi hanno aiutato a fare le cose per bene. A fine massaggio uscivano tracce ematiche dalla bocca e dal naso...poi finalmente dopo minuti interminabili, ho cominciato a sentire che il cuore ricominciava a battere e con esso i primi respiri. Così l'abbiamo  messo in posizione di "sicurezza" e aspettato che arrivassero i soccorritori del 118 con l'ambulanza...per tutto il giorno ho avuto il sapore del suo sangue in bocca...una sensazione che ricordo bene. Spero possa riprendersi senza danni permanenti".

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORESul posto, oltre al 118, sono intervenuti i carabinieri di Vimercate e Bellusco. Il piccolo, residente a Busnago, è stato trasportato in un centro di eccellenza per le cure pediatriche, l'ospedale San Giovanni XXIII di Bergamo.

Le condizioni del piccolo sarebbero stabili, ma secondo indiscrezioni i medici lo ritengono fuori pericolo di vita.

Nei mesi scosi una agente di Polizia locale di Concorezzo era stata protagonista di un altro straordinario salvataggio davanti alle scuole elementari di via Ozanam (Bimbo rischia di soffocare, lo salva la vigilessa)

*/ ?>

Cronaca

Eroe per caso: "Così ho rianimato quel bambino"

Eroe per caso: "Così ho rianimato quel bambino"

Concorezzo. "Sono un genitore, ho fatto quello che avrebbe fatto chiunque altro. Per me è stato straziante vedere il padre di quel piccolo a bordo vasca privo di sensi". Inizia così il racconto di un eroe per caso, Franco Farina, 51 anni, volto noto in città e grande appassionato di montagna, che venerdì scorso ha rianimato un bambino di 7 anni che aveva perso i sensi in piscina. Erano da poco passate le 13 nella piscina comunale di Burago

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. E' un nomade residente nei campi del Trezzese l'uomo arrestato ieri sera, davanti a decine di testimoni, nei pressi della rotonda dell'Acquaworld, lungo la Provinciale Monza-Trezzo. Il cittadino Rom, mettendo a repentaglio la vita di altri automobilisti, quella dei carabinieri e anche la sua, poco prima delle 20 ha cercato di seminare le gazzelle dei carabinieri, che lo avevano sorpreso, insieme ad un complice, mentre si aggirava con fare sospetto in un quartiere residenziale di Agrate. I militari dell'Arma, come sempre, erano impegnati nel controllo del territorio e nella repressione degli odiosi furti in abitazione. Quando hanno notato i due personaggi sospetti, i carabinieri della caserma di Agrate hanno intimato loro di fermarsi per un controllo. Uno si è dileguato a piedi, mentre l'altro è salito a bordo di una Ford Focus, scappando a folle velocità. Immediatamente la centrale operativa del 112 ha diramato le ricerche del fuggitivo e, in zona, si sono portate due vetture dei carabinieri della caserma di Concorezzo e una gazzella del Nucleo operativo radiomobile di Monza in supporto alla macchina di Agrate. I quattro mezzi dell'Arma hanno quindi accerchiato la Focus all'altezza della rotonda di via Pira. I militari non hanno lasciato un solo secondo al sospettato, arrestandolo e ammanettandolo. Quindi il trasferimento del rom a Monza, per le verifiche del caso. Tra l'altro il nomade apparterebbe alla stessa famiglia di rom di cui facevano parte i due quarantenni morti a San Giuliano Milanese, in tangenziale Est, mentre cercavano di fuggire dalle Forze dell'ordine. Un incidente pauroso in cui sono rimasti feriti gravemente altri tre fuggiaschi. E solo pochi giorni fa, il 25 febbraio, sempre i carabinieri avevano arrestato un cittadino rumeno sospettato di furto: sopreso ad Ornago, il malvivente è fuggito fino a Concorezzo, facendo una rampa della tangenziale contromano. Poi è stato arrestato in via don Minzoni.

LEGGI ANCHE: Caccia al ladro in Bmw da Ornago a Concorezzo: preso rumeno

*/ ?>

Cronaca

Fuga a folle velocità di un Rom da Agrate a Concorezzo: circondato e arrestato dai carabinieri

Fuga a folle velocità di un Rom da Agrate a Concorezzo: circondato e arrestato dai carabinieri

Concorezzo. E' un nomade residente nei campi del Trezzese l'uomo arrestato ieri sera, davanti a decine di testimoni, nei pressi della rotonda dell'Acquaworld, lungo la Provinciale Monza-Trezzo. Il cittadino Rom, mettendo a repentaglio la vita di altri automobilisti, quella dei carabinieri e anche la sua, poco prima delle 20 ha cercato di seminare le gazzelle dei carabinieri, che lo avevano sorpreso, insieme ad un complice, mentre si aggirava con

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Concorezzo. Si sono svolti domenica al Collegio Sant’Antonio di Busnago, lo stage e gli esami di passaggio di cintura della Scuola Shotokan di Concorezzo . La palestra si presentava gremita di atleti provenienti da tutte le sedi della scuola, pronti ad affrontare lo stage di preparazione all’esame, aperto a però tutti gli iscritti come occasione di miglioramento e studio approfondito. Prima di cominciare, il maestro Severino Colombo, dopo i saluti di Fratel Piercarlo, ha ricordato quale sia lo spirito della Scuola: “I praticanti che affrontano l’esame non devono sperare di superarlo ma piuttosto confermare un grado che già hanno ottenuto con il loro impegno ed il loro allenamento e questa dovrebbe essere la filosofia che guida tutte le prove della vita, a scuola come in altri ambiti”.

PRESENTATI I NUOVI ISTRUTTORI

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

L’incontro per lo stage è stata anche l’occasione di presentare i cinque nuovi istruttori della scuola Shotokan Ryu che, dopo aver frequentato  il corso della federazione, hanno sostenuto con successo l’esame per l’abilitazione. Per loro è stata la “prima volta”  in veste ufficiale in una manifestazione della scuola e hanno onorato il loro ruolo affiancati nell’insegnamento ai colleghi più esperti. La loro abilitazione è motivo di vanto per lo Shotokan Ryu in quanto il loro impegno rappresenta una conferma nella volontà dell’associazione di diffondere, in maniera seria e qualificata, la pratica del karate. Un esempio di come l’apprendimento del singolo ha valore anche in funzione della sua capacità di trasmettere questa conoscenza agli altri praticanti.

 

Con l’avvio dello stage gli atleti hanno affrontato tre ore di lavoro durante le quali sono stati rivisti e perfezionati i programmi di kihon (tecniche fondamentali), kumite (combattimento) e kata (forma).

 

Nel pomeriggio, alle 14.30, 40 allievi - dalla cintura bianca alla cintura blu – si sono schierati, pronti per l’esame.

E come in tutte le sessioni di esame non sono mancati tensione, concentrazione, impegno e tanto sudore.

E alla fine, cambio di cintura per tutti!

 

Ecco i neo promossi a:

 

Cintura Gialla

Castelli Veronica

Horvat Sofia Lea

Manno Cristian

Perego Elia

Sala Leonardo

Tocchetti Nicolò

 

Cintura Arancio

Barlassina Francesco

Barlassina Vittoria

Bonfanti Nicholas

Boriotti Simone

Chessa            Leonardo

Cravini Chiara

D’alessio Matteo

Ferreri Matteo

Majal Asiah

Manera Giacomo Bastiano

Manzoni Marco

Pace Alexandra

Tare Alex Aaron

Tripodi Alex

Villa Gabriele

 

Cintura Verde

Banfi Giuseppe

Bartoli Paola

 

Cintura Blu

Barbul Dennis

Consonni Elena Giovanna

Crespi Eleonora

Franzosi Giulia

Ronco Federica

Sambo Luigi

Somenzi Ginevra

 

Cintura Marrone

Fuga Roberta

Musolino Davide

Najih Naima

Rasario Jessica

 

 

Un vivo ringraziamento ai maestri Colombo Severino, Motta Piera e Pancaro Manuela che sono stati fondamentali nella preparazione e nella motivazione di tutti gli atleti.

COMPLIMENTI!!!

*/ ?>

Sport

Giovani karateki sotto esame in collegio

Giovani karateki sotto esame in collegio

Concorezzo. Si sono svolti domenica al Collegio Sant’Antonio di Busnago, lo stage e gli esami di passaggio di cintura della Scuola Shotokan di Concorezzo . La palestra si presentava gremita di atleti provenienti da tutte le sedi della scuola, pronti ad affrontare lo stage di preparazione all’esame, aperto a però tutti gli iscritti come occasione di miglioramento e studio approfondito. Prima di cominciare, il maestro Severino Colombo, do

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREAgrate. Tragedia sulla strada: ieri sera, martedì, intorno alle 19,30,  ha perso la vita un ragazzo di 21 anni di Vimercate. Per cause al vaglio dei carabinieri dell'Aliquota Radiomobile di Vimercate e della Stazione Agrate Brianza, la Volkwagen Polo condotta da un ragazzo di nazionalità albanese, Xhulio Bilali, residente a Vimercate (MB), ha invaso lungo la provinciale 121 la corsia opposta, andando a scontrarsi con il SUV condotto da un italiano 39enne di Busnago. Il giovane è morto in ospedale a Vimercate per le gravi ferite riportate. Il trentenne busnaghese, condotto in ambulanza al San Gerardo di Monza, è stato dimesso. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118 dell'Avps di Vimercate e i Vigili del fuoco.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Leggi anche

Tasse, multe, affitti e servizi non pagati: il Comune ha crediti per 1,5 milioni

Posto di lavoro a tempo indeterminato: cercasi direttore d'asilo

Villa Zoja, che spettacolo le nuove aree gioco

English break, Lesson 16: General English Idioms

*/ ?>

Dalla Brianza

Incidente ad Agrate, muore 21enne di Vimercate

Incidente ad Agrate, muore 21enne di Vimercate

Agrate. Tragedia sulla strada: ieri sera, martedì, intorno alle 19,30,  ha perso la vita un ragazzo di 21 anni di Vimercate. Per cause al vaglio dei carabinieri dell'Aliquota Radiomobile di Vimercate e della Stazione Agrate Brianza, la Volkwagen Polo condotta da un ragazzo di nazionalità albanese, Xhulio Bilali, residente a Vimercate (MB), ha invaso lungo la provinciale 121 la corsia opposta, andando a scontrarsi con

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. 115 atleti della scuola di karate Shotokan Ryu del maestro Severino Colombo, provenienti dai corsi di Verderio, Merate, Concorezzo e delle scuole Istituto Beata Vergine Maria di Merate e Collegio Sant’Antonio di Busnago, si sono ritrovati presso la palestra di via Pio X di Concorezzo per partecipare alla prima delle tre giornate del “Trofeo Dell’Amicizia”, gara riservata solo agli atleti della scuola.

Le gare si sono disputate domenica 10 maggio su cinque diversi tatami (quadrati di gara). Le competizioni sono state avvincenti e combattute. I complimenti vanno naturalmente ai vincitori, che hanno visto ripagato il loro impegno, ma anche a chi ha partecipato e non ha esitato a mettersi in gioco gareggiando e confrontandosi con gli altri praticanti.

"La finalità ultima di queste giornate, infatti, è soprattutto quella di comprendere il livello della propria preparazione attraverso il parallelo con gli altri atleti", spiegano dalla scuola. Concetto spesso ribadito dal Maestro Colombo  quando ricorda  che “L’importante non è vincere o perdere la gara, ma dare sempre il meglio si sé, e se si è migliorati rispetto alla precedente competizione, allora si ha comunque vinto”.

Tutto si è svolto in un clima sereno e festoso, soprattutto i più piccoli hanno attirato l’attenzione, perché pur trovandosi di fronte a tanta gente e a ben 5 arbitri hanno eseguito il loro kata con disinvoltura e sicurezza.

Dopo le gare di kata si sono disputate quelle di kumite (combattimento), esibizioni di grande effetto, dove i partecipanti hanno dimostrando un notevole controllo e gestione delle tecniche.

Al termine si sono disputate le finali. Ed ecco i risultati delle prove di kata

Kata Bianche 4-5 Anni

1. Barelli Guido

2. Sciarabba Gabriele

3. Vignoli Thomas

4. Borsa Luca

Kata Bianche 6 Anni

1. Gualtieri Lorenzo Andrea

2. Salvioni Giulio

3. Milani Andrea

4. Suarez Pilay

Kata Bianche 7-9 Anni

1. Galimberti Valerio

2. Rossi Laura

3. Panzeri Riccardo

4. Locà Ilaria

Kata Bianche 10-13 Anni

1. Edgecombe Giorgia

2. Cartucci Alessandro

3. Bassignani Sofia Maria

4. Brambilla Gaia

Kata Gialle 5-10 Anni

1. Colamonico Micheal

2. Brivio Alessandro

3. Serra Pietro Angelo

4. Tansini Alessandro

Kata Arancioni 7-8 Anni

1. Massone Giulia

2. Forzatti Alessandro

3. Azzarello Stefano

4. Azzarello Matteo

Kata Arancioni 9-12 Anni

1. Vaninetti Matteo

2. Crespi Gabriele

3. Bianco Dennis

4. Cencig Chiara

Kata Verdi 7-11 Anni

1. Gentile Michelle

2. Braghetto Chiara

3. Mulazzani Riccardo

4. Ricciardulli Aurora

Kata Blu 11-14 Anni

1. Tanganelli Giada

2. Bassi Fabio

3. Imbriani Margherita

4. Fruci Alessandro

Kata Marroni 10-14 Anni

1. Austoni Luca

2. Di Terlizzi Simone

3. Casiraghi Asia

4. Gibertini Eleonora

Kata Femm. Nere 15-23 Anni

1. Duca Irene

2. Colnaghi Martina

3. Fumagalli Valentina

4. Marinoni Gaia

Kata Masch. Nere 15-37 Anni

1. Miari Luca

2. Marinoni Stefano

3. Bonfanti Sergio

4. Parcella Mattia

Kata Genitori

1. Galimberti Dario

2. Meringhi Daiana

3. Galimberti Lorenzo

4. Murè Santo

 

Prove di kumite

Kumite Maschile Femminile Marroni 10-11 Anni:
1. Barbieri Nicolas

2. Gibertini Eleonora

3. Di Terlizzi Simone

4. Ceribelli Alessandro

Kumite Maschile Blu – Marroni - Nere 13-16 Anni:
1. Panzeri Federico

2. Broccanello Ivan

3. Fruci Alessandro

4. Di Cosmo Lorenzo

Kumite Maschile Nere 17-37 Anni:
1. Fumagalli Stefano

2. Miari Luca

3. Bonfanti Sergio

4. Marinoni Stefano

Kumite Femminile Nere 13-23 Anni:
1. Marinoni Gaia

2. Duca Irene

3. Colnaghi Martina

4. Fumagalli Valentina

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

I vincitori che si sono guadagnati il podio  sono stati premiati con una coppa per il risultato raggiunto mentre tutti i più piccoli hanno ricevuto una coppa-ricordo come riconoscimento di partecipazione. La Shotokan Ryu ha avuto l’onore di ricevere la visita del Sindaco del Comune di Concorezzo Riccardo Borgonovo e del consigliere delegato allo Sport Marco Mariani che hanno presenziato alla premiazione.

Il Sindaco ha voluto sottolineare l’importanza dello sport in generale e a ringraziato pubblicamente il Maestro Colombo, per la sua collaborazione e vicinanza nella promozione della pratica sportiva.

"Si ringraziano gli Istruttori che hanno arbitrato le gare, ma soprattutto i Maestri Colombo Severino, Pancaro Manuela e Motta Piera che con la loro dedizione portano avanti il “Trofeo dell’Amicizia” e tutte le attività che la scuola promuove!, aggiunge la società. Il Maestro Colombo ha espresso il desiderio di ringraziare tutte le famiglie che hanno dedicato del tempo ai loro figli accompagnandoli alla gara, oltre che alle signore Marcella Riccardi, Paola Del Corno, Luciana Jhaquinta, Vittoria Piazza e tutti quei genitori che hanno collaborato alla registrazione dei punteggi, contribuendo a rendere la manifestazione sportiva piacevole e ben organizzata.

*/ ?>

Sport

Karate, al Trofeo dell'amicizia l'importante è dare il meglio di sè

Karate, al Trofeo dell'amicizia l'importante è dare il meglio di sè

Concorezzo. 115 atleti della scuola di karate Shotokan Ryu del maestro Severino Colombo, provenienti dai corsi di Verderio, Merate, Concorezzo e delle scuole Istituto Beata Vergine Maria di Merate e Collegio Sant’Antonio di Busnago, si sono ritrovati presso la palestra di via Pio X di Concorezzo per partecipare alla prima delle tre giornate del “Trofeo Dell’Amicizia”, gara riservata solo agli atleti della scuola. Le gare si sono disputat

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREBusnago. Domenica 9 Aprile si è svolta presso il Collegio  S.Antonio di Busnago la seconda giornata del “Trofeo dell’Amicizia”, gara che riunisce gli atleti della Scuola di Karate Shotokan Ryu, delle palestre di Merate, Verderio, Concorezzo, Collegio S. Antonio (Busnago), Collegio Villoresi (Merate) e Calolziocorte. "Una   meravigliosa giornata primaverile ha fatto da cornice all’avvenimento - raccontano gli organizzatori - consentendo una partecipazione cospicua di atleti e di pubblico che già nel primissimo pomeriggio ha riempito la palestra dell’istituto riscaldando con tanta passione e calore l’ambiente".

La manifestazione si è aperta puntualmente alle ore 14 con un ringraziamento per i partecipanti e per il pubblico da parte del caposcuola della Shotokan Ryu, il Maestro Colombo Severino. Il Maestro Colombo ha voluto esprimere la propria gratitudine a Fratel Marco, Direttore del Collegio S.Antonio di Busnago che ha concesso l’uso del palazzetto a titolo totalmente gratuito. Fratel Marco, a sua volta, ha sottolineato quanto sia grande il suo compiacimento per il corso di karate che il M° Colombo Severino, coadiuvato dalla Ma Pancaro Manuela, tiene il martedì e il venerdì presso il collegio. Ha espresso come per lui sia un enorme piacere indossare le vesti di padrone di casa ospitando una manifestazione che già dal nome, “Trofeo dell’amicizia”, ispira i sentimenti  più  belli  e  sinceri  di  una  sana  e  avvincente  competizione agonistica; ideali che non dovrebbero mai mancare in ogni gara o evento sportivo.

Subito dopo i messaggi di benvenuto, la gara è entrata nel vivo con  le prove  eliminatorie  di  Kata  (forma)  e  Kumite  (combattimento), proseguendo con le fasi finali per i migliori classificati. Le competizioni si sono è concluse con la dimostrazione di rottura delle tavolette con tecniche di karate da parte di  alcuni  atleti  della  scuola  e di seguito la squadra di kata composta da Duca Irene, Fumagalli Valentina e Colnaghi Martina ha eseguito il kata Unsu con rottura della tavoletta.

Di  seguito  si  sono  svolte  le  premiazioni  dove il  M°  Colombo  ha  voluto  ricordare  al  pubblico  presente il significato del combattimento nel karate: è una competizione che non trascende mai nella rissa e, anche se gli atleti in gara si fronteggiano senza risparmiarsi in una forma che può apparire aspra, nella realtà sono amici che si rispettano e condividono tempo libero ed interessi.

L’intera giornata si è svolta in maniera impeccabile grazie al contributo di chi si è prodigato nella preparazione dei tatami e dei tavoli di gara, dei genitori che sono stati coinvolti nella redazione dei punteggi e delle classifiche e di tutti coloro che hanno accompagnato i propri figli e hanno seguito con tanta interesse la manifestazione.

"Un grazie particolare va soprattutto ai “nostri” Maestri: Colombo Severino, Pancaro Manuela e Motta Piera e a tutti gli Istruttori che hanno permesso la buona riuscita della manifestazione", aggiungono gli organizzatori.

Ecco i vincitori delle gare:

 

KATA bianche 4 - 6 anni

1° Cugini Loris

2° Zaccaglino Riccardo

3° Pozzoli Jago

4° Bernardi Riccardo

 

KATA bianche 7 anni

1° Gilardi Nicolò

2° Pessina Riccardo

3° Cattaneo Giulia

4°Mincioni Davide

 

 

KATA bianche 8 - 11 anni

1° Ronco Federica

2° Lazri Antonio

3° Corbetta Gianluca

4° Barbul Dennis

 

KATA gialle 6 - 7 anni

1°  Najih Naima

2° Sala Samuele

3° Locatelli Tommaso

4° Teruzzi Luca

 

KATA gialle 8 - 12 anni

1° Troiano Gaia Giulia

2° Citterio Claudio

3° Magosso Minh Huy

4° Marchi Simone

 

KATA arancio 7 - 14 anni

1° Conti Martina

2° Musolino Davide

3° Tourneur Christian

4° Milani Mattia

 

KATA verde 6 - 12 anni

1° Salvioni Giulio

2° Massone Andrea

3° Corio Elia

4° Panzeri Riccardo

 

KATA blu 6 - 14 anni

1° Edgecombe Giorgia

2° Massone Giulia

3° Caloccia Alessio

4° Cencig Chiara

 

KATA marrone 9 - 12 anni

1° Mulazzani Riccardo

2° Gibertini Eleonora

3° Braghetto Chiara

4° Vaninetti Matteo

 

KATA marrone 13 - 19 anni

1° Picone Matteo Cong Minh

2° Colangelo Andrea Lorenzo

3° Fruci Alessandro

4° Imbriani Margherita

 

KATA nere 13 - 29 anni

1° Marinoni Stefano

2° Duca Irene

3° Fumagalli Valentina

4° Colnaghi Martina

 

 

KATA genitori

1° Le Ricque Ines

2° Merighi Dayana

3° Ricciardulli Marco

4° Colombo Mario

 

KUMITE maschile blu-marroni 9 – 11 anni

1° Azzarello Stefano

2° Loca’ Ilaria

3° Care Lorenzo

4° Mandelli Luca

 

KUMITE maschile-femminile marroni 12 – 13 anni

1° Di Terlizzi Simone

2° Imbriani Margherita

3° Ceribelli Alessandro

4° Gibertini Eleonora

 

KUMITE maschile  marroni-nere 15 – 17 anni

1° Panzeri Federico

2° Ahmamouch Youssef

3° Fruci Alessandro

4° Broccanello Ivan

 

KUMITE femminile nere 19 – 24 anni

1° Paraboni Ambra

2° Fumagalli Valentina

3° Colnaghi Martina

4° Duca Irene

 

KUMITE maschile nere 19 – 29 anni

1° Marinoni Stefano

2° Sozzi Simone

3° Fumagalli Stefano

4° Cannistraci Silvio

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Leggi anche

Agnello in tavola o da allattare? L'import cala del 10%

Infortunio in ditta, 46enne si taglia una mano con una sega circolare

Ex Frette, partono i lavori: subito edilizia convenzionata e Aldi

E Concorezzo s'innamorò del Flag Football

*/ ?>

Dalla Brianza

Karate, la festa dell'amicizia della Shotokan Ryu

Karate, la festa dell'amicizia della Shotokan Ryu

Busnago. Domenica 9 Aprile si è svolta presso il Collegio  S.Antonio di Busnago la seconda giornata del “Trofeo dell’Amicizia”, gara che riunisce gli atleti della Scuola di Karate Shotokan Ryu, delle palestre di Merate, Verderio, Concorezzo, Collegio S. Antonio (Busnago), Collegio Villoresi (Merate) e Calolziocorte. "Una   meravigliosa giornata primaverile ha fatto da cornice all’avvenimento - raccont

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Dei suoi tredici anni, 7 li ha passati con la palla a spicchi tra le mani. Classe 2002, un metro e 74 di altezza e talento da vendere, Beatrice Minelli si divide tra i banchi della scuola media (al collegio Sant'Antonio di Busnago, dove ha appena concluso la seconda e dove è iscritta dalle elementari) e il campo da basket. Dai primi tiri a canestro con il Busnago passando per Concorezzo e approdando quest’anno a Usmate, la giovanissima cestista di strada ne ha fatta. E ora punta addirittura alla Nazionale. Beatrice si è appena distinta tra i migliori talenti Under13 a livello italiano, oltre che miglior rimbalzista lombarda con 6 rimbalzi a partita. L’occasione è stata il Trofeo Bulgheroni a Bormio, promosso dalla Fip per osservare gli atleti più promettenti. E la Lombardia, allenata da Stefano Zanardi, dove è stata schierata Beatrice, si è aggiudicata la 26° edizione della kermesse, battendo in finale l'Emilia Romagna. Beatrice è arrivata a calcare il campo di Bormio grazie all’ottima stagione nella squadra di Usmate allenata da Marino Mannis e Andrea Brambilla. Selezionata a maggio, insieme a 150 atlete per partecipare al torneo delle province di Como Lecco e Monza Brianza, è stata poi inserita nella rosa delle 12 atlete che hanno formato la squadra della regione Lombardia vittoriosa al trofeo Bulgheri. E ora si aprono le porte per la selezione nazionale delle “Azzurrine”. In bocca al lupo!

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Sport

Piccole stelle del basket: Beatrice Minelli trionfa con la Lombardia U13

Piccole stelle del basket: Beatrice Minelli trionfa con la Lombardia U13

Concorezzo. Dei suoi tredici anni, 7 li ha passati con la palla a spicchi tra le mani. Classe 2002, un metro e 74 di altezza e talento da vendere, Beatrice Minelli si divide tra i banchi della scuola media (al collegio Sant'Antonio di Busnago, dove ha appena concluso la seconda e dove è iscritta dalle elementari) e il campo da basket. Dai primi tiri a canestro con il Busnago passando per Concorezzo e approdando quest’anno a Usmate, la

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREBusnago. Poteva essere una strage. Per fortuna il bilancio, alla fine, è lievissimo rispetto all'accaduto: 12 feriti portati in ospedale, nessuno in gravi condizioni. Ha dell'incredibile quanto accaduto oggi pomeriggio, intorno alle 17,30, a Busnago, nella centralissima via Piave. Forse a causa di un malore, il conducente di un bus di linea della Net (Z321), ha perso il controllo del mezzo. Come un proiettile, il pullman ha deviato la propria corsa finendo all'interno del bar "La caserma", all’incrocio tra via Matteotti e via Piave. In un primo momento si è temuto il peggio. Il numero unico dell'emergenza, il 112, ha dirottato a Busnago 5 ambulanze, l'automedica dell'Avps di Vimercate, Vigili del fuoco e Polizia locale. Alla fine si sono contati 12 feriti: il conducente del bus e altre 11 persone, tra passeggeri e clienti del bar. Nessuno è grave. Le operazioni di soccorso hanno paralizzato la viabilità nella zona.

Altre foto qui 

Leggi anche

Bollo auto scontato del 10%? Ecco come fare

Lombardia e Hibu lanciano la sfida del luppolo autoctono

Calcio, un Conco indomito balza in vetta alla classifica

*/ ?>

Dalla Brianza

Pullman finisce dentro un bar: 12 feriti tra clienti e passeggeri

Pullman finisce dentro un bar: 12 feriti tra clienti e passeggeri

Busnago. Poteva essere una strage. Per fortuna il bilancio, alla fine, è lievissimo rispetto all'accaduto: 12 feriti portati in ospedale, nessuno in gravi condizioni. Ha dell'incredibile quanto accaduto oggi pomeriggio, intorno alle 17,30, a Busnago, nella centralissima via Piave. Forse a causa di un malore, il conducente di un bus di linea della Net (Z321), ha perso il controllo del mezzo. Come un proiettile, il pullman ha deviato la prop

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREQuello appena trascorso è stato un fine settimana molto intenso per la scuola di karate Shotokan Ryu. Due sono infatti stati gli appuntamenti che hanno animato l’attività della scuola: il Meeting Europeo Ragazzie il tradizionale Trofeo dell’Amicizia.

Sabato a Ferrara si è infatti tenuta la settima edizione del Meeting Europeo Ragazzi, manifestazione di kata individuale ed a squadre, riservata ai giovani europei dai 10 ai 16 anni compresi. Ben 560 gli iscritti alla competizione, con atleti provenienti da Svizzera, Slovenia e da tutta Italia. Per la scuola Shotokan-Ryu di Concorezzo, Verderio e Merate hanno partecipato 7 atleti in 6 diverse categorie giunti alla competizione dopo un intenso periodo di allenamento.

L'inizio della competizione è stata preceduta da un minuto di silenzio per i gravi attentati avvenuti venerdì 13 Novembre a Parigi e da un tributo canoro da parte di un allievo, alla presenza del fondatore della FITKA, il maestro Hiroshi Shirai.

La Shotokan Ryu, ha presentato una nuova squadra composta da Imbriani Margherita,  Tanganelli Giada e Gentile Michelle: nonostante fossero alla loro prima esperienza nazionale, si sono comportate molto bene, dimostrando di avere le qualità per un ottimo futuro. Per il kata individuale hanno gareggiato Panzeri Federico per la categoria cinture nere 15-16 anni maschile,  Di Terlizzi Simone per le cinture marroni 12- 14 anni maschile, Imbriani Margherita e Tanganelli Giada per le cinture marroni 12 -14 anni femminile, Gentile  Michelle per le cinture blu 12-14 anni femminile,  Denis Bianco per le cinture verdi 12-14 anni maschile e Carè Lorenzo per le cinture verdi 9-11 anni maschile. 

Sudata e meritata medaglia di bronzo per Panzeri Federico e Gentile Michelle.

Ad accompagnare gli atleti i maestri Severino Colombo e Pancaro Manuela, i genitori e tanti compagni di allenamenti, ad dimostrazione di un ambiente compatto e di amicizia.

Domenica 15 novembre nella palestra di via Pio X a Concorezzo si è svolto l’ormai tradizionale  “Trofeo dell’amicizia” della scuola di karate Shotokan Ryu dove gli allievi delle sezioni di Concorezzo, Merate e Verderio, Collegio S. Antonio (Busnago), Istituto BeataVergine Maria (Merate) e i ragazzi del neo avviato corso di Calolziocorte, si sono sfidati in gare di  Kata e Kumite, seguite dalle finali per i migliori classificati alle prove preliminari.


L’iniziativa è stata un ottimo banco di prova per i ragazzi che il prossimo 29 novembre dovranno affrontare l’esame per le cinture colorate. 

Misurarsi con i compagni e, soprattutto, con se stessi e i propri limiti ha confermato la voglia di mettersi in gioco dei partecipanti e l’adesione ai valori più belli della pratica sportiva.


Identico lo spirito che ha animato gli atleti dei gradi superiori che hanno dato veramente spettacolo con prestazioni di altissimo livello sia nel Kata che nel Kumite.
Tra gli allievi della scuola Shotokan Ryu ci sono infatti atleti di livello nazionale e internazionale che hanno gareggiato con il consueto impegno e agonismo. Un ottimo esempio per i più piccoli che da poco si sono avvicinati a questa specialità.


Al termine della manifestazione il Maestro Severino Colombo ha presentato al pubblico l’Assessore ai Lavori pubblici del Comune di Concorezzo, Pomari Innocente, che ha premiato i primi classificati di ogni categoria.

L’Assessore Pomari ha avuto parole di elogio per il lavoro che il M° Colombo con tutta la scuola Shotokan Ryu svolge per i giovani e non solo, nella città di Concorezzo. 

Il Trofeo dell’Amicizia non è solo una gara fine a se stessa, ma è composto da tre gare i cui punteggi sommati definiscono il podio finale decretato nella prossima edizione che si terrà in primavera.

I ringraziamenti - spiegano dalla società - vanno ai Maestri Colombo Severino, Pancaro Manuela e Motta Piera che, con grande costanza e determinazione, continuano ad aiutare i ragazzi a crescere bene mediante la pratica del karate. 

Ringraziamenti anche ai genitori che con pazienza seguono l’evento della manifestazione e a tutte quelle persone che si rendono disponibili  affinché tutto possa funzionare per il meglio, cosicché la gara sia anche un momento associativo passato in allegria.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

 

 

 

 

 

 

 

 

RISULTATI TROFEO DELL’AMICIZIA

 

KATA

 

KATA BIANCHE 5 ANNI

 

1° Carè Davide

2° Cheddadi Karim

3° Milani Mattia

4°  Locatelli Tommaso

 

KATA BIANCHE 6 ANNI

 

Arpita Calle Beatrice

Vignoli Thomas

Minui Andrea

4° Franzosi Giulia

 

KATA BIANCHE  7 - 8 ANNI

 

MUSOLINO DAVIDE

FUGA ROBERTA

CORNA GIULIO

4°  CERRATO ANDREA

 

KATA BIANCHE  9 - 14 ANNI

 

CIVILLINI MARTINA

BRAMBILLA GAIA

TOURNEUR MATTEO

4°  ANGHILIERI CORIN

 

KATA GIALLE 6 ANNI

 

BARELLI GUIDO

SALVIONI GIULIO

MILANI ANDREA

4° TSUAREZ PILAY MASSIMO

 

KATA GIALLE 7 - 8 ANNI

 

GALIMBERTI VALERIO

ROSSI LAURA

GUALTIERI LORENZO

4° CONTRERAS GIANLUIGI

 

KATA GIALLE 9 - 13 ANNI

 

EDGECOMBE GIORGIA

CATUCCI ALESSANDRO

CONSONNI GAIA

4° LOCÀ ILARIA

 

 

 

 

 

KATA ARANCIO 7 - 11 ANNI

 

COLAMONICO MICHAEL

CENCIG CHIARA

BRIVIO ALESSANDRO

4° BRAMBILLA ANDREA EMILIO

 

KATA VERDI 8 - 12  ANNI

 

VANINETTI MATTEO

BRAGHETTO CHIARA

CARÈ LORENZO

4° MASSONE GIULIA

 

KATA BLU 9 - 15 ANNI

 

GENTILE MICHELLE

ALBANESE ANDREA

MAGGIONI MATTIA

 

KATA MARRONI 10 - 12 ANNI

 

TANGANELLI GIADA

CASIRAGHI ASIA

DI TERLIZZI SIMONE

4°  IMBRIANI MARGHERITA

 

KATA MARRONI 13 - 17 ANNI

 

BROCCANELLO IVAN

FRUCI ALESSANDRO

GHEZZI CARLO

4°  MODOLO LUCA

 

KATA MASCHILE NERE 15 - 37 ANNI

 

PISCHEDDA ALICE

MARINONI STEFANO

ZANCAN NICCOLA

4°  PANZERI FEDERICO

 

 

KATA GENITORI

GALIMBERTI SERGIO

MATTIELLI SABRINA

MERIGHI DAIANA

4° GALIMBERTI DARIO

 

KUMITE

 

KUMITE MASCH-FEMM.

BLU-MARRONI 9 - 13 ANNI

 

TANGANELLI GIADA

CESATI LORIS

GIBERTINI ELEONORA

4°  RICIARDULLI ANTONIO

 

KUMITE MASCHILE

MARRONI-NERE  14 - 17 ANNI

 

PANZERI FEDERICO

BROCCANELLO IVAN

FRUCI ALESSANDRO

4° AHMAMOUCH YOUSSEF

 

KUMITE FEMMINILE

NERE  16 - 30 ANNI

 

PISCHEDDA ALICE

ZANCAN NICCOLA

FUMAGALLI VALENTINA

4°  PARABONI AMBRA

 

KUMITE MASCHILE

NERE  18 - 23 ANNI

 

FUMAGALLI STEFANO

MARINONI STEFANO

BONFANTI SERGIO

4°  VALENTE ANDREA

 

 

*/ ?>

Sport

Shotokan Ryu, bronzi brianzoli sul tetto d'Europa

Shotokan Ryu, bronzi brianzoli sul tetto d'Europa

Quello appena trascorso è stato un fine settimana molto intenso per la scuola di karate Shotokan Ryu. Due sono infatti stati gli appuntamenti che hanno animato l’attività della scuola: il Meeting Europeo Ragazzi e il tradizionale Trofeo dell’Amicizia. Sabato a Ferrara si è infatti tenuta la settima edizione del Meeting Europeo Ragazzi, manifestazione di kata individuale ed a squadre, riservata ai giovani eur

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREBusnago. "Amo chi fa il primo passo, chi rischia. Chi se ne fotte dell’orgoglio. Dei giudizi degli altri. Della paura. E quella telefonata la fa. Quel messaggio lo manda. Amo chi si rimbocca le maniche. E l’amore. ovunque esso sia, costi quel che costi, se lo va a prendere!". Così scriveva su Facebook, qualche giorno fa, Tiziana Morandi (foto tratta da Facebook), 47enne di Busnago ma residente a Monza (come scrive sui social), accusata di narcotizzare e derubare le sue vittime. Secondo le accuse, da cui avrà modo di difendersi, la donna avrebbe messo delle "droghe" nei cocktail delle persone che adescava, per poi derubarle. Sono sei finora gli episodi ricostruiti dai carabinieri della Stazione di Bellusco: in alcuni casi si tratterebbe di ottantenni. La Morandi, accusata di rapina aggravata e lesioni, è stata arrestata. La donna, nullafacente con precedenti per furto e circonvenzione di incapaci, avrebbe usato diversi pretesti per gli incontri: false raccolte benefiche, una serata al cinema, caffè o aperitivi. Come riporta il Corriere della Sera, riusciva poi a trovare l’occasione per aggiungere benzodiazepine alle bevande per narcotizzarle. Poi rubava loro anelli, gioielli, catenine d’oro e contanti. Agiva indisturbata a casa delle vittime, sia anziane che giovani, portando via tutto quello di prezioso che riusciva a portare.

*/ ?>

Cronaca

Tiziana Morandi e le accuse di narcotizzare le vittime

Tiziana Morandi e le accuse di narcotizzare le vittime

Busnago. "Amo chi fa il primo passo, chi rischia. Chi se ne fotte dell’orgoglio. Dei giudizi degli altri. Della paura. E quella telefonata la fa. Quel messaggio lo manda. Amo chi si rimbocca le maniche. E l’amore. ovunque esso sia, costi quel che costi, se lo va a prendere!". Così scriveva su Facebook, qualche giorno fa, Tiziana Morandi (foto tratta da Facebook), 47enne di Busnago ma residente a Monza (come scri

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREDomenica 16 novembre le porte del Collegio S. Antonio di Busnago si sono aperte per accogliere una pacifica invasione di kimono bianchi.

L’istituto scolastico è infatti stata la sede dove si è svolta la terza ed ultima giornata del “Trofeo dell’Amicizia”, gara riservata agli atleti della Scuola di Karate Shotokan Ryu, delle palestre di Merate, Verderio, Concorezzo, Istituto Beata Vergine Maria (Merate) e naturalmente Collegio S. Antonio.

 

La giornata, risparmiata dalle forti piogge della settimana ma graziata da un timido sole, ha favorito la partecipazione cospicua di concorrenti e pubblico.

Già nel primissimo pomeriggio fervevano i preparativi per consentire l’inizio della manifestazione alle ore 14.00 che, come ha sottolineato poco prima dell’inizio delle gare il Maestro Colombo Caposcuola e Presidente dello Shotokan Ryu, si è svolta a Busnago sotto l’ospitalità del Collegio S. Antonio che ha concesso l’uso della palestra e degli spogliatoi a titolo totalmente gratuito.

Il Maestro Colombo ha quindi sentitamente ringraziato il Direttore del Collegio Fratel Pier Carlo che, a sua volta, ha espresso la sua felicità e gioia nel vedere un così nutrito gruppo di persone riunirsi per passare una giornata all’insegna della sana competizione sportiva.

 

Nel corso del pomeriggio si sono svolte prima le eliminatorie di kata e di seguito quelle di kumite, dove tutti gli iscritti alla gara, dal più grande al più piccolo, nessuno escluso, hanno riscaldato il palazzetto di passione ed entusiasmo, dando fondo anche alla più piccola goccia d’energia per poter giungere alle fasi finali che si sono svolte intorno alle 16.30.

 

Le finali sono iniziate con le prove di kata dalle cinture bianche per poi salire con i gradi sino alle cinture nere e, chiudersi con le finali di combattimento, che hanno avuto come epilogo l’avvincente e spettacolare finale di kumite maschile, grazie alla prova dei due attori principali Stefano Fumagalli ed Alessandro Monguzzi, che hanno letteralmente elettrizzato e entusiasmato il pubblico presente.

 

Terminate le finali si sono svolte le premiazioni tra manifestazioni d’entusiasmo per la coppa appena ricevuta e qualche lacrima di delusione che è scesa sulle guance di chi non è non è riuscito a salire sul podio.

Come ha detto più volte il Maestro Colombo, bisogna ricordare che nelle gare vince chi è stato più bravo e merita i nostri applausi perché ha visto ripagati il proprio impegno le proprie fatiche.

Però i complimenti vanno anche a chi ha gareggiato e si è messo in gioco con coraggio, presentandosi davanti agli arbitri per farsi giudicare migliorando la propria prestazione rispetto a quelle fatte in precedenza. Anche questa è considerata una vittoria, magari senza medaglia o senza coppa, ma premiata con qualcosa di ben più prezioso che rimane dentro di sé: la gioia di essere migliorato.

 

Trattandosi della terza giornata, sono stati premiati anche i vincitori del torneo, coloro che nel corso dei tre appuntamenti hanno ottenuto il punteggio più alto. Sul podio sono saliti rispettivamente al terzo posto Alessandro Monguzzi, al secondo Zancan Niccola e vincitore del Trofeo dell’Amicizia Federico Panzeri. I vincitori oltre alla targa hanno ricevuto un premio, che, come ha precisato il Maestro Colombo, è una sorta di borsa di studio per gli iscritti ai corsi di Karate della Scuola Shotokan Ryu.

 

Alle 17.30 si è chiusa la giornata che si è svolta in maniera impeccabile grazie al contributo di chi si è prodigato nella preparazione dei quadrati di gara, degli istruttori che hanno arbitrato la competizione, dei genitori che sono stati coinvolti nella redazione dei punteggi e delle classifiche e di tutti gli altri che hanno accompagnato i loro figli e seguito con tanta partecipazione ma, soprattutto, grazie ai “nostri” Maestri, Colombo Severino, Pancaro Manuela e Motta Piera che con grande competenza e perseveranza aiutano i nostri giovani a crescere.

 

Ecco i Risultati della specialità kata:

Kata cinture bianche 4 - 5 anni - 1° Barelli Guido 2° Manzoni Alessio 3° Gilardi Filippo M. 4° Borsa Luca

Kata cinture bianche 6 - 8 anni - 1° Colamonico Michael 2° Loca Ilaria 3° Greco Francesco 4° Panzeri Riccardo

Kata cinture bianche 9 - 14 anni - 1° Catucci Alessandro 2° Edgecombe Giorgia 3° Caloccia Alessio 4° Consonni Gaia

Kata cinture gialle 7 - 8 anni - 1° Corvi Lorenzo 2° Motta Nicolas 3° Azzarello Stefano 4° Azzarello Matteo

Kata Cinture Gialle 9 - 29 anni - 1°    Galimberti Dario 2° Galimberti Lorenzo 3° Bianco Dennis 4° Vaninetti Matteo

Kata cinture arancio 7 - 11 anni - 1° Bertoldi Anna 2° Fontanel Andrea 3° Fabbri Thomas Karol 4° Canali Alice

Kata cinture verdi 8 - 15 anni - 1° Tanganelli Giada 2° Imbriani Margherita 3°Bassi Fabio 4° Fruci Alessandro

Kata cinture blu 8 - 21 anni - 1° Picci Elisa 2° Di Terlizzi Simone 3° Ghezzi Carlo 4° Culosi Yuri

Kata cinture marroni 9 - 21 anni - 1° Casiraghi Asia 2° Picone Matteo M. 3° Cesti Loris 4° Bernardi Rebecca

Kata cinture nere 14 - 37 anni - 1° Monguzzi Alessandro 2° Marinoni Stefano 3° Parcella Mattia 4° Zancan Niccola

Kata genitori 14 - 37 anni - 1° Failla Giuseppe 2° Merighi Daiana 3° Vitali Elena 4° Murè Santo

 

Risultati della specialità kumite:

Kumite maschile blu - marroni  9 - 11 anni - 1° Picone Matteo 2° Ceribelli Alessandro 3° Barbieri Nicolas 4° Cesati Loris

Kumite femminile marroni  10 - 15 anni - 1° Bernardi Rebecca 2° Gibertini Eleonora 3° Casiraghi Asia

Kumite maschile blu-marroni-nere  12 - 15 anni - 1° Panzeri Federico 2° Cesati Kevin 3° Broccanello Ivan 4°Austoni Luca

Kumite femminile nere 16 - 22 anni - 1° Zancan Niccola 2° Fumagalli Valentina 3° Colnaghi Mmartina 4° Duca Irene

Kumite femminile nere 16 - 47 anni - 1° Monguzzi Alessandro 2° Fumagalli Stefano 3° Cannistracci Silvio 4° Albamonte Michael

 

I VINCITORI DEL TORNEO: 1° Panzeri Federico 2° Zancan Niccola 3° Monguzzi Alessandro

 

 

Complimenti a tutti.

 

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

 

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Sport

Trofeo dell'amicizia: volti e nomi della grande kermesse

Trofeo dell'amicizia: volti e nomi della grande kermesse

Domenica 16 novembre le porte del Collegio S. Antonio di Busnago si sono aperte per accogliere una pacifica invasione di kimono bianchi. L’istituto scolastico è infatti stata la sede dove si è svolta la terza ed ultima giornata del “Trofeo dell’Amicizia”, gara riservata agli atleti della Scuola di Karate Shotokan Ryu, delle palestre di Merate, Verderio, Concorezzo, Istituto Beata Vergine Maria (Merate) e naturalmente Collegio S. Antoni