santalfredo-1.png
santalfredo-2.png

carugate

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORECarugate. Pari e patta tra Carugate e Concorezzese. Grande fair play in campo contro l'unico nemico, il caldo. Continua la serie positiva dei biancorossi del calcio in questa seconda giornata di campionato di Prima categoria. Match equilibrato tra le due compagini scese sul terreno di gioco dell'Oratorio Don Bosco. Nonostante il caldo non abbia dato tregua, per tutta la durata dell'incontro, le due formazioni hanno lottato con tutte le loro forze fino all'ultima goccia di sudore; il punticino conquistato vale come un trofeo. Simone Parma sblocca subito il risultato ad inizio ripresa con una prodezza all'interno dell'area piccola casalinga. Meno impegnativa la rete del pareggio di Nazzareno Samà poco più tardi.  

Intanto al quartier generale di via Manzoni si pensa già alla impegnativa trasferta infrasettimanale in quel di Biassono valevole per il gradino più alto del girone di Coppa Lombardia.

La Cronaca:

2' Pressing iniziale del Conco. Meroni impegna seriamente il numero uno locale, Nuocera  spicca il volo  e respinge il pallone sul fondo. Nessun esito il primo calcio dalla bandierina per gli ospiti.

3' Replicano i padroni di casa in fase offensiva senza impensierire Le Serri tra i pali.

6' Sessi la mette in area con un cross dalla parte destra del campo, Poletto si rifugia in corner. Ci prova anche Samà successivamente ma Le Serri scalda i guanti.

9' Si fanno insistenti quelli del Carugate in avanti senza riuscire nell'impresa  di superare il reparto difensivo Concorezzese.

11' Meroni vede Bernareggi sulla destra. Il tirocross del numero quattro biancorosso scheggia l'esterno della traversa. Nuocera copre comunque senza grosse preoccupazioni il proprio fortino.

15' Bernareggi dalla fascia destra la mette sulla testa di Parma appostato in mezzo all'area avversaria senza trovare l'incornata vincente.

17' Sangalli cerca in avanti FadiniNuocera in uscita lo anticipa.

22' Calcio d'angolo in favore del Conco. Dopo alcuni rimpalli nell'area giallonera, Nasi allontana con i piedi la sfera. Al ribaltamento di fronte a difendere la propria porta ci pensa Zangari, il giovane terzino biancorosso da ultimo uomo con freddezza ferma lo scatto di Crotti senza commettere irregolarità.

29' La conclusione ravvicinata di Sessa sulla linea di fondo rimbalza sulla schiena di Zangari che per poco non beffa Le Serri tra i pali. 

30' Troiano mostra i muscoli nelle retrovie concorezzesi scalciando da terra Dolgetto, punizione e calcio di punizione dalla tre quarti per il Carugate. Cartellino giallo per il capitano biancorosso.

33' Poletto ha la meglio in un duro contrasto all'interno dell'area giallonera toccando il pallone in zona di Meroni che batte a rete troppo debolmente. Nuoceraraccoglie e fa ripartire i suoi ma ad interrompere il gioco ci pensa Sangalli al centro del campo, punizione e giallo per il trequartista del Conco.

35' Riccardo Meroni viene spintonato al limite dell'area casalinga. Ricci nel cuore della propria area spazza via la palla proveniente dalla destra dal calcio piazzato.

42' Preme in fase offensiva i padroni di casa. Samà giunto sulla linea di fondo alla sinistra di Le Serri viene fermato con prepotenza da Bernareggi.

45' Parma manca l'intesa in avanti con Fadini MeroniNuocera fa sua la palla ed ultima azione utile della prima frazione di gioco sfumata per i biancorossi.

Trascorrono solo due minuti dalla ripresa e Sangalli serve Parma all'interno dell'area di casa. Al volo e con gran classe lascia di stucco tutti ( 0-1 ).

6' Sangalli serve Fadini al centro dell'area giallonera che con una sforbiciata manca di pochissimo l'obbiettivo, pallone sul fondo. Ardemagni successivamente gli fa notare la sua posizione irregolare. 

7' Punizione dalla sinistra da circa trenta metri per il Carugate. Il calcio da fermo di Samàoffre un pallone d'oro sulla testa di Crotti che non trova la porta.

10' Altra punizione per i gialloneri dalla stessa posizione ma sul lato opposto del rettangolo verde. Samà di testa all'interno dell'area biancorossa sbuccia la palla di testa, occasione persa per i milanesi.

12' Dagli estremi di un calcio di punizione in avanti ci va il Conco. Il neo entrato Viganò si lancia palla al piede sulla parte sinistra del campo ma il suo cross al centro non viene concretizzato al meglio da Parma.

15'Il contropiede casalingo polverizza la retroguardia ospite. Nasi dalla destra la mette sulle ali dei piedi di Samà che insacca indisturbato davanti alla porta dell'inerme Le Serri ( 1-1 )

18' Norberto Crottisi invola con la palla sulla fascia destra terminando la corsa sul fondo. Dal calcio d'angolo il pallone rimane in mischia in mezzo all'area concorezzese per alcuni istanti prima di uscire dal campo.

20' Punizione in faore del Carugate. Samà dalla sinistra da oltre trenta metri impegna Le Serricon i pugni. 

23' Il Conco attacca minaccioso i padroni di casa con tre tiri consecutivi da fuori area senza trovare nessun varco nella difesa giallonera.

25' Il tiro di Samà direttamente su calcio di punizione da una posizione centrale si infrange sulla barriera biancorossa.

28' Meroni si catapulta all'interno dell'area avversaria dalla destra mettendo fuori uso due difensori ma il suo assist al centro va a sfumare con il colpo di tacco di Sangalli in mezzo all'area. Al ribaltone di fronte stessa sorte per la conclusione di Samà, Le Serri ha la meglio.

35' Rattidalla sinistra cerca di impensierire Le Serri tra i pali. Bonfanti lascia uscire sul fondo il pallone.

37' Calcio dalla bandierina per i carugatesi, Ricci serve Barrhout che a sua volta l'appoggia all'esterno dell'area biancorossa a Frontino. Pallone lontano dallo specchio della porta.

42' Intervento falloso su Poletto. Dal calcio di punizione battuto frettolosamente, dopo alcuni contrasti, la sfera arriva sotto porta sui piedi di Zangari che viene ostacolato prontamente al momento della conclusione a rete ma a fermare definitivamente l'azione ospite ci pensa il fischietto di Ardemagniper un intervento scorretto di Rebuzzini

45' Nasi dalla sinistra appena dentro all'area avversaria cerca la conclusione sul secondo palo di Le Serri. La posizione del numero sette casalinga fa storcere il naso alle decine di supporters giunti dalla vicina Concorezzo mentre il pallone esce sul fondo.

Nei tre minuti di recupero decretati dal direttore di gara, qualche giocata al centro del campo e nulla di più.

 

Le formazioni:

Ac Carugate; Nuocera, Galbiati, Ratti, Pedrazzi, Ricci, Cicognani, Nasi, Crotti ( dal 75' Codjo ), Samà, Dolgetto ( 81' Frontino ), Sessa ( dal 67' Barrhout ). A disposizione di mister Tinelli; Malinverno, Lodi, Ferraresi, Gioacchini.

Gsd Concorezzese; Le Serri, Poletto, Zangari, Bernareggi, Troiano, Bonfanti, Parma ( dal 64' Rebuzzini ), Bercè, Fadini ( dal 56' Viganò ), Sangalli, Meroni ( dal 85' Sironi ). A disposizione di Alberto Motta; Lissoni, Golemme, Rossi, Cambiaghi.

Direttore di gara; sig. Ardemagni della sezione di Lodi

 

Gli altri risultati del Girone L di Prima Categoria:

Calvenzano - Calcense ( 2-1 ); Polisportiva Cgb - Pozzuolo Calcio ( 4-5 ); Città di Segrate - Treviglio ( 1-2 ); Inzago - Fara con Sola ( 4-0 ); Pagazzanese - Accademia Cologno ( 4-1 ); Sporting L e B - Fornovo S.Giovanni ( 2-3 ); Sporting V.Mazzola - Badalasco ( 0-2 )

La classifica alla seconda giornata di campionato:

Badalasco, Treviglio 6; Pagazzanese, Pozzuolo Calcio, CONCOREZZESE, Fornovo S.Giovanni 4; Inzago, Calvenzano, Calcense, Sporting V.Mazzola, Fara con Sola 3; Carugate 2; Sporting L e B, Polisportiva Cgb, Città di Segrate, Accademia Cologno 0.

Prossimo turno, domenica 18 settembre alle ore 15.30:

Accademia Cologno - Pozzuolo Calcio; Treviglio - Carugate; Badalasco - Pagazzanese; Calcense - Sporting V.Mazzola; Città di Segrate - Polisportiva Cgb; CONCOREZZESE - SPORTING L e B; Fara con Sola - Calvenzano; Fornovo S.Giovanni - Inzago.

 Leggi anche

Via Libertà, pronti per fine anno i 28 appartamenti Erp

Postino in ospedale dopo un tremendo schianto

Il Liga mostra il palco del Rock Park. E presenta G come Giungla

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

 

*/ ?>

Sport

Calcio, pareggio col Carugate: vero avversario il caldo tropicale

Calcio, pareggio col Carugate: vero avversario il caldo tropicale

Carugate. Pari e patta tra Carugate e Concorezzese. Grande fair play in campo contro l'unico nemico, il caldo. Continua la serie positiva dei biancorossi del calcio in questa seconda giornata di campionato di Prima categoria. Match equilibrato tra le due compagini scese sul terreno di gioco dell'Oratorio Don Bosco. Nonostante il caldo non abbia dato tregua, per tutta la durata dell'incontro, le due formazioni hanno lottato con tutte le

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREAgrate Brianza. Finale dolce-amaro per il calcio concorezzese. La prima squadra biancorossa si arrende, dopo un campionato davvero ben giocato, agli avversari del Carugate. La Juniores vola e conquista la promozione al campionato regionale aggiudicandosi lo spareggio con la Vibe Ronchese.

Samà e il Carugate spengono i sogni di promozione del Conco: a tre minuti dal termine il bomber del Carugate, direttamente da un calcio piazzato al limite dell'area, la mette dove Lissoni non può arrivare ( 0-1 ), sfiorando addirittura il raddoppio in zona cesarini scheggiando il palo. Finisce qui l'esperienza dei play-off, valevoli per il salto in avanti di categoria, in un 'Salvatore Missaglia' gremito. Gli uomini di mister Tinelli sono più incisivi sul campo anche se non sono mancate occasioni da rete per quelli di Alberto Motta.
Ora il Carugate se la dovrà vedere con lo Sporting di Basiano e Masate vittorioso sulla Cob91 con il risultato di 1-2.

Diversamente è andata sabato pomeriggio sul rettangolo verde di via Ludovica in quel di Oreno: i ragazzi della Juniores guidati da Claudio Nava (foto in basso) vincono di misura (meritatamente!  nello spareggio contro i rivali della ViBe ronchese. A regalare la promozione al campionato regionale ai biancorossi ci pensano i piedi del solito Panceri.
( 1-0 )


Le formazioni:


Gsd Concorezzese - Lissoni, Poletto, Viganò, Parma ( dal 82' Fadini ), Troiano, Limonta, Zangari, Bercè, Meroni, Sangalli, Colombo ( dal 61' Rossi ).

Ac Carugate - Tornaghi, Pedrazzi, Ratti, Ciconiaghi, Ricci, Agliardi, Gagliardi ( dal 65' Puccio ), Codjo, Samà, Nasi, Mazzeo.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Sport

Calcio: play-off amari per la Prima squadra, promossa la Juniores

Calcio: play-off amari per la Prima squadra, promossa la Juniores

Agrate Brianza. Finale dolce-amaro per il calcio concorezzese. La prima squadra biancorossa si arrende, dopo un campionato davvero ben giocato, agli avversari del Carugate. La Juniores vola e conquista la promozione al campionato regionale aggiudicandosi lo spareggio con la Vibe Ronchese. Samà e il Carugate spengono i sogni di promozione del Conco: a tre minuti dal termine il bomber del Carugate, direttamente da un calcio piazzato al

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORECarugate. Incendio all'alba nei pressi del centro commerciale "Carosello". Nelle prime ore del giorno dell'Immacolata (come testimoniano le foto concesse gentilemente dal nostro lettore Giacomo C.) le fiamme hanno avvolto un deposito di materiali davanti agli ingressi del polo commerciale. Un rogo circoscritto che non ha mancato di attirare l'attenzione di moltossimi passanti. Cause al vaglio degli inquirenti.

Leggi anche

Arriva Babbo Natale: ecco il suo villaggio

Cavaliere della Repubblica grazie agli studi sui templari

Pietra, legno, tessuti, ricordi: un regalo di Natale per emozionare

Marcello Ronchi tra palco e realtà: a suon di tromba fino a Parigi

 

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Dalla Brianza

Carosello, incendio all'alba

Carosello, incendio all'alba

Carugate. Incendio all'alba nei pressi del centro commerciale "Carosello". Nelle prime ore del giorno dell'Immacolata (come testimoniano le foto concesse gentilemente dal nostro lettore Giacomo C.) le fiamme hanno avvolto un deposito di materiali davanti agli ingressi del polo commerciale. Un rogo circoscritto che non ha mancato di attirare l'attenzione di moltossimi passanti. Cause al vaglio degli inquirenti. Leggi anche Arriva Babbo Natale: e

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORECaponago. Ha causato un tamponamento in tangenziale Est, al casello di Carugate. Poi si è dato alla fuga a piedi. E per nascondiglio ha scelto il cassone dei rifiuti di un camion della nettezza urbana. Quando il conducente se n'è accorto, ha pure rischiato di essere preso a bastonate. Carabinieri e 118 hanno poi ristabilito la situazione. Ma la tragicomica vicenda ha avuto il suo epilogo da "Carramba che sorpresa!" all'ospedale di Vimercate: dove il conducente dell'auto tamponata al casello ha riconosciuto il pirata. Che ora rischia diverse denunce.

Tutto ha avuto inizio intorno alle 6 del mattino quando un nomade di 20 anni, residente in un campo tra Brugherio e Monza, forse sotto l'effetto di sostanze, ha tamponato con una Mercedes Classe A (non intestata a lui) una Nissan Juke, condotta da un 41enne residente a Brivio (LC) in prossimità del casello della tangenziale Est a Carugate. Dopo l'impatto ha continuato per alcuni minuti a pigiare sull'acceleratore, poi, pronunciando frasi sconclusionate, si è dato alla fuga a piedi. Al quarantenne lecchese non è rimasto altro da fare che farsi soccorrere dai soccorritori del 118 dell'Avps di Vimercate e trasportare in ambulanza al Pronto soccorso. Due ore più tardi il 118 è dovuto intervenire a Caponago dove si stava verificando una situazione surreale: un adetto alla raccolta dei rifiuti aveva sorpreso all'interno del cassone un giovane, in stato confusionale e ferito. Quest'ultimo, una volta uscito dall'insalure rifugio, ha minacciato con un bastone l'addetto. Poi è stato riportato alla ragione. Sul posto sono intervenuti operatori del 118 e i carabinieri del Norm di Vimercate. Anche il giovane è stato portato in ospedale e lì si è appurato che le ferite non erano dovute al viaggio in mezzo alla pattumiera, ma al precedente incidente stradale. La conferma si è avuta quando in Pronto soccorso, non senza stupore, il quaratenne di Brivio ha riconosciuto il nomade. Che ora rischia diverse denunce, tra le quali omissione di soccorso.

*/ ?>

Dalla Brianza

Causa un incidente al casello, lo ritrovano in mezzo ai rifiuti

Causa un incidente al casello, lo ritrovano in mezzo ai rifiuti

Caponago. Ha causato un tamponamento in tangenziale Est, al casello di Carugate. Poi si è dato alla fuga a piedi. E per nascondiglio ha scelto il cassone dei rifiuti di un camion della nettezza urbana. Quando il conducente se n'è accorto, ha pure rischiato di essere preso a bastonate. Carabinieri e 118 hanno poi ristabilito la situazione. Ma la tragicomica vicenda ha avuto il suo epilogo da "Carramba che sorpresa!" all'ospedale di Vimercate: do

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Ieri sera, intorno alle 20, presso il Centro Commerciale "Carosello" di Carugate, all'interno del negozio Carrefour, i carabinieri hanno arrestato due italiani incensurati di 19 e 22 anni, residenti rispettivamente a Caponago (MB) ed a Concorezzo (MB). I giovani stavano cercando di allontanarsi dal centro dopo aver rubato accessori per cellulare per un valore complessivo di 163 euro.

*/ ?>

Cronaca

Furto al Carosello, arrestato incensurato di 22 anni

Furto al Carosello, arrestato incensurato di 22 anni

Concorezzo. Ieri sera, intorno alle 20, presso il Centro Commerciale "Carosello" di Carugate, all'interno del negozio Carrefour, i carabinieri hanno arrestato due italiani incensurati di 19 e 22 anni, residenti rispettivamente a Caponago (MB) ed a Concorezzo (MB). I giovani stavano cercando di allontanarsi dal centro dopo aver rubato accessori per cellulare per un valore complessivo di 163 euro.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Vimercate. Lui ecuadoregno, 40 anni. Lei, italiana, residente nel Vimercatese, 20 anni di meno. Una relazione che sembrava potesse funzionare fino a quando la gelosia ha trasformato l'uomo in un mostro e carnefice. L'amore si è trasformato in odio e violenza e l'uomo ha letteralmente sequestrato la ragazza per un'intera notte per ottenere con il terrore e la violenza quel rapporto che lei non era più disposta a concedere.

La violenza è stata consumata in un box di Carugate a inizio marzo. Ieri i carabinieri hanno concluso le indagini con l'arresto del presunto mostro, finora incensurato.  I carabinieri di Vimercate gli hanno messo le manette ai polsi su ordine del Tribunale di Monza: l'ecuadoregno dovrà rispondere di violenza sessuale aggravata, sequestro di persona, minacce aggravate e violenza privata.

Il racconto della ragazza è sconvolgente. L'ex fidanzato avrebbe perso la testa a causa di un sms con cui la ragazza veniva invitata a cena da un altro uomo. In auto sono iniziate le violenza fisiche, poi nel box di Carugate lo stupro, altre violenze. Poi un giro in auto e il ritorno in quei pochi metri quadri di incubo per registrare un video-confessione per ammettere un fantasioso tradimento e ancora violenza fisica e sessuale. Le botte hanno costretto la ragazza in ospedale per quasi una settimana.Invano l'uomo ha cercato di convincere la ragazza a raccontare di essere rimasta vittima di una rissa in discoteca. Le indagini hanno fatto subito chiarezza e ieri sono scattate le manette. 

*/ ?>

Cronaca

Geloso della fidanzata, la violenta per tutta la notte: arrestato

Geloso della fidanzata, la violenta per tutta la notte: arrestato

Vimercate. Lui ecuadoregno, 40 anni. Lei, italiana, residente nel Vimercatese, 20 anni di meno. Una relazione che sembrava potesse funzionare fino a quando la gelosia ha trasformato l'uomo in un mostro e carnefice. L'amore si è trasformato in odio e violenza e l'uomo ha letteralmente sequestrato la ragazza per un'intera notte per ottenere con il terrore e la violenza quel rapporto che lei non era più disposta a concedere. La viol

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORECarugate. Approvata oggi al Pirellone una mozione presentata da Stefano Buffagni (M5S) e sostenuta da Lega Nord, Fratelli d'Italia e Gruppo Misto che chiedeva l'espressione di un orientamento contrario all'ampliamento del Centro commerciale “Carosello” di Carugate. Esprime soddisfazione il ilvicecapogruppo della Lega Nord in Consiglio Regionale Jari Collache dichiara: “La Lega Nord ha espresso parere negativo all'ampliamento del Centro commerciale Carosello di Carugate, coerentemente con la bocciatura già espressa dal Consiglio Regionale nel 2014, quando era stata presentata una prima richiesta di ampliamento. Già tre anni fa la Commissione competente aveva analizzato le criticità in essere del progetto ed espresso parere negativo. Oggi quel piano è stato ripresentato con modifiche minime, che hanno lasciato inalterate le criticità già evidenziate all'epoca”.

 

Innanzitutto”, spiega Colla, “il progetto prevede un ampliamento di 31.000 mq, 5.000 dei quali parte inalienabile del parco comunale degli Aironi, e ciò contrasta sia con le tutele naturalistiche e ambientali garantite dalla legge Galasso, sia con gli strumenti urbanistici vigenti, circa la saturazione della grande distribuzione. Inoltre la parte riguardante il territorio di Cernusco sul Naviglio non risulta soggetta a trasformazione urbanistica”.

C'è poi un problema etico non secondario”, conclude il consigliere del Carroccio; “per un'opera edilizia così impattante sul territorio l'altro Comune interessato, quello di Carugate, si è rifiutato di aderire alla richiesta di un comitato locale, che ha raccolto alcune migliaia di firme, di dare voce ai cittadini attraverso un referendum consultivo. Come Lega Nord riteniamo che la volontà pubblica sia prioritaria agli interessi privati, da cui il nostro voto negativo”.


"Registriamo con soddisfazione,  dopo tre anni dal primo voto in Consiglio un altro no al colosso della grande distribuzione. Non ci siamo mai fermati e con altri partiti,  comitati e associazioni abbiamo creato un fronte,  definito populista, che ha portato a casa il risultato. Non abbiamo mai smesso di sensibilizzare. Lo abbiamo fatto per le future generazioni, per contrastare un modello di società che riempie nei  giorni di festa  le corsie del centro commerciale a danno dei centri storici, che fa morire il piccoli  commercio di vicinato a favore delle multinazionali straniere", commenta il consigliere comunale di Carugate, Roberta Ronchi, capogruppo leghista.

 

IL PROGETTO

*/ ?>

Dalla Brianza

Il Pirellone boccia l'ampliamento del Centro commerciale di Carugate

Il Pirellone boccia l'ampliamento del Centro commerciale di Carugate

Carugate. Approvata oggi al Pirellone una mozione presentata da Stefano Buffagni (M5S) e sostenuta da Lega Nord, Fratelli d'Italia e Gruppo Misto che chiedeva l'espressione di un orientamento contrario all'ampliamento del Centro commerciale “Carosello” di Carugate. Esprime soddisfazione il il vicecapogruppo della Lega Nord in Consiglio Regionale Jari Colla che dichiara: “La Lega Nord ha espresso parere negativo all'ampliame

 

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Concorezzo. Domenica 26 ottobre a partire dalle ore 10.00 si terrà la cerimonia ufficiale di inaugurazione dei nuovi locali della filiale di BCC Carugate e Inzago a Concorezzo (Monza Brianza), alla presenza del Presidente della Banca e delle autorità locali. La manifestazione è aperta al pubblico. La nuova filiale di Concorezzo - già operativa dallo scorso 11 agosto - è stata progettata secondo le linee guida del concept architettonico che caratterizza le nuove filiali di BCC Carugate e Inzago.

Sarà inaugurata ufficialmente domenica 26 ottobre, a partire dalle ore 10.00, la nuova filiale di Concorezzo (Monza Brianza) di BCC Carugate e Inzago, banca di credito cooperativo operativa su 7 province lombarde. Alla cerimonia di inaugurazione, aperta al pubblico, parteciperanno, oltre al Presidente di BCC Carugate e Inzago Giuseppe Maino, anche il Sindaco di Concorezzo Riccardo Borgonovo, il Parroco della Parrocchia di S.S. Cosma e Damiano Don Pino Marelli e il Presidente dell’Associazione Commercianti di Concorezzo Antonio Mandelli.

Per l’occasione la filiale ospiterà al suo interno un’esposizione fotografica di Piera Biffi ed Enrico Giudicianni che rende omaggio al pittore milanese Ennio Morlotti attraverso scatti artistici che interpretano le opere del Maestro, riproducendo i caratteristici paesaggi delle sponde dell’Adda che egli amava ritrarre.

I nuovi locali della filiale di Concorezzo - ubicati ora in Via Libertà 93, nel pieno centro storico della città, all’interno di uno stabile ristrutturato collocato tra la Chiesa Parrocchiale e il Municipio - sono stati progettati secondo le linee guida del concept architettonico che caratterizza tutte le nuove filiali di BCC Carugate e Inzago.

«La nuova filiale di Concorezzo della Banca – spiega il Presidente di BCC Carugate e Inzago Giuseppe Maino– è ora in una zona più centrale e nevralgica della città. Questo consentirà ai 100 soci e alle centinaia di clienti del territorio di usufruire più comodamente dei servizi della Banca».

Il nuovo layout della filiale - ora sviluppato su una più ampia superficie - prevede spazi più vivibili e luminosi, moderni e tecnologicamente all’avanguardia, al fine di migliorare la fruibilità degli ambienti da parte dell’utenza bancaria, e contemporaneamente garantire le più confortevoli condizioni di lavoro dei dipendenti che lavorano al loro interno. In quest’ottica, anche a Concorezzo è stato fatto un ampio uso di avanzati sistemi domotici per l’automazione e la gestione da remoto di tutti gli impianti: apparecchiature tecnologiche “intelligenti” che permettono anche un cospicuo risparmio in termini di consumi energetici, nel rispetto delle normative vigenti e di una sostenibilità generale dal punto di vista ambientale.

La nuova filiale è dotata di due comode casse veloci per svolgere le operazioni più semplici senza attese e tre uffici consulenziali che consentono invece di occuparsi di operazioni più complesse godendo della più ampia riservatezza. Una confortevole sala d’attesa e lo sportello ATM (bancomat) posizionato lungo via Libertà, proprio di fronte alla Chiesa, completano gli spazi della nuova filiale.

*/ ?>

Eventi

Inaugurazione artistica per la Bcc di Carugate e Inzago

Inaugurazione artistica per la Bcc di Carugate e Inzago

  Concorezzo. Domenica 26 ottobre a partire dalle ore 10.00 si terrà la cerimonia ufficiale di inaugurazione dei nuovi locali della filiale di BCC Carugate e Inzago a Concorezzo (Monza Brianza), alla presenza del Presidente della Banca e delle autorità locali. La manifestazione è aperta al pubblico. La nuova filiale di Concorezzo - già operativa dallo scorso 11 agosto - è stata progettata secondo le linee guida del concept architetto

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Prima il tentato furto in una abitazione di Rancate, località concorezzese al confine con Agrate, Monza e Brugherio. Poi, alcuni minuti dopo, scene da far west sulle strade con un inseguimento da brividi, speronamenti, caccia al ladro con mazza da baseball e un uomo che rischia di rimanere dissanguato dopo aver mandato in frantumi con un pugno il finestrino di un furgone. 

Tutto è iniziato domenica dell'altra settimana quando una donna, nel tardo pomeriggio, ha udito dei rumori strani all'interno della propria abitazione. Avendo già subìto un furto in passato, la signora ha allertato marito e figlio. Dopo aver notato il tentativo di sfondamento di una finestra, i due uomini di casa sono saliti a bordo della propria auto (la foto dell'articolo è tratta dall'archivio) e sono andati alla ricerca dei ladri. I due hanno notato un furgone bianco: due uomini erano a bordo, uno era in strada. Ritenendo che fossero i ladri, è iniziato il primo inseguimento. Il furgone è riuscito a far perdere le proprie tracce, ma è stato poi nuovamente notato al confine tra Carugate e Agrate, in zona Carosello. Nuovo inseguimento e questa volta le scene sono state molto più drammatiche: la vettura, nel tentativo di fermare il furgone, lo ha ripetutamente speronato, forando anche una ruota anteriore. Il padre è riuscito a raggiungere a piedi il furgone, ha mandato in frantumi il finestrino anteriore del mezzo, ma si è ferito gravemente. A quel punto gli occupanti del furgone, che sarebbero tre cittadini polacchi incensurati residenti in zona Carugate, sono fuggiti in direzione della caserma dei carabinieri, dove hanno chiesto aiuto. Non solo i tre negano di essere gli autori del tentato furto, ma hanno raccontato di essere fuggiti la prima volta solo per aver visto un uomo nel buio (erano passate le 19) che si avvicinava verso loro brandendo una mazza. Per questo hanno sporto denuncia per minacce e lesioni. Del caso si stanno occupando i carabinieri di Concorezzo e Carugate che dovranno mettere a confronto le due versioni, vagliare i filmati di alcune telecamere di videosorveglianza ed eventualmente utilizzare i rilievi di qualche impronta.

Leggi anche

Calcio, a Pagazzano il Conco si mangia le mani

Lega Nord, il nuovo segretario è Daniele Usuelli

2017 col botto: Eretica premiata anche come "Birra dell'anno"

*/ ?>

Cronaca

Inseguimento dopo il tentato furto: sangue, denunce e misteri

Inseguimento dopo il tentato furto: sangue, denunce e misteri

Concorezzo. Prima il tentato furto in una abitazione di Rancate, località concorezzese al confine con Agrate, Monza e Brugherio. Poi, alcuni minuti dopo, scene da far west sulle strade con un inseguimento da brividi, speronamenti, caccia al ladro con mazza da baseball e un uomo che rischia di rimanere dissanguato dopo aver mandato in frantumi con un pugno il finestrino di un furgone.  Tutto è iniziato domenica dell'altra setti

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Bomber Mazzeo salva il Conco. Al Comunale col Carugate finisce pari. Le buone intenzioni dei padroni di casa nella prima frazione di gioco non bastano; al quarantacinquesimo le reti rimarranno inviolate. Matteo Mazzeo, non in ottime condizioni, fa il suo ingresso in campo ad inizio ripresa portando la propria squadra in vantaggio intorno al sessantesimo minuto con una precisa girata in area sul secondo palo. La retroguardia concorezzese rovina tutto e in solo dieci minuti il risultato si capovolge, Puccio e Samà ringraziano. Agli sgoccioli il bomber casalingo raccoglie un ottimo pallone servitogli da Riccardo Meroni; la sua acrobazia in area va a segno. Nei minuti di recupero l'estremo difensore ospite, Malinverno,  mostra le sue doti con la propria squadra in inferiorità numerica.

La cronaca:
 
A soli tre minuti dal fischio d'inizio dato dal direttore di gara, sig. Kalapurackal, gli uomini di mister Motta impensieriscono con due occasioni la difesa gialloblu; prima con Parma lanciato a rete con Malinverno in anticipo poi con un pallone vacante che oltrepassa tutto lo specchio della porta terminando la corsa sul fondo.
Dal nono minuto di gioco gli ospiti iniziano a punzecchiare la difesa dei padroni di casa che ha la meglio.
Al 12' Nava lancia Cambiaghi in offensiva ma il controllo e la conclusione in area del centravanti biancorosso non è impeccabile; Bercè successivamente triangola con Nava. Pallone sul fondo.
Trascorso il ventesimo minuto e il Carugate usufruisce di un calcio piazzato da circa venti metri dalla sinistra dell'area; Samà calcia direttamente sopra la porta. 
Crippa al 28' serve la palla sui piedi di Nava al centro dell'area ma la conclusione del centrocampista concorezzese sarà troppo centrale; Malinverno blocca. 
Quattro minuti più tardi è la volta di Golemme che fa scattare in profondità Cambiaghi; la conclusione di quest'ultimo però sorvola i legni. A due minuti dalla pausa il Carugate chiede un calcio di rigore; Samà si invola verso la porta biancorossa impattando contro Lissoni; l'unica grossa occasione del primo tempo degli ospiti sfuma.
 
Pericolo per il Conco alle prime azioni della ripresa un tiro ravvicinato dell'offensiva gialloblu potrebbe cambiare le sorti del match; il pallone viene ribattuto in qualche modo dai difensori di casa. Al 50', le conclusioni in area di Simone Parma e Cambiaghi verranno fermati in corner.
Dopo soli quattro minuti e Malinverno si deve superare tra i pali con due impegnativi interventi; prima respingendo il tiro di Parma poi sulla ribattuta sotto la traversa. Il portierone del Carugate però non può fare altrettanto, al 63', sulla conclusione di  Mazzeo; la sfera si insacca sul secondo palo ( 1-0 ).
Una incomprensione tra Limonta Mapelli, che inciampa, permetterà agli ospiti di riacciuffare i pareggio al 67'; Puccio raccoglie il pallone in area e non fa complimenti ( 1-1 ).
Intorno al 72', Ledonne si improvviva attaccante ma dopo aver perso la palla nella metà campo avversaria deve scalciare da terra Puccio guadagnandosi il cartellino giallo.
Allo scoccare dell'ottantesimo, il Carugate raddoppia con Samà che non trova una dura opposizione dalla retroguardia concorezzese ( 1-2 ). Reagisce il Conco due minuti più tardi; Parma si incunea in area ospite; fa tutto bene ma il suo assist in mezzo all'area sui piedi di Mazzeo non coglie impreparato Malinverno.Stessa sorte su un calcio di punizione all'85' per i gialloblu dalla trequarti, Lissoni in uscita ferma sicuro il pallone.
A tre minuti dal novantesimo arriva il pareggio delle furie rosse; Meroni vede in area Mazzeo, l'ottimo gesto atletico del bomber casalingo è vincente ( 2-2 ).
All'89 Puccio perde la testa, su una irregolarità da lui subita e gia punita dal direttore di gara con un calcio piazzato al limite dell'area; il doppio giallo accomulato gli costerà l'uscita anticipata dal terreno di gioco.
I biancorossi tentano il tutto per tutto durante il primo minuto di recupero; Malinverno in estremis mantiene il risultato invariato.
Il Carugate conquista matematicamente i play off. 
 
Gsd Concorezzese in campo in tenuta rossa: Lissoni 6, Limonta 5.5 , Biffi 5.5, Nava 6.5 ( dal 77' Moro s.v ), Mapelli 6, Ledonne 5.5, Parma 6.5, Bercè 6, Cambiaghi 6 ( dal 70' Meroni 6 ), Golemme 6, Crippa 6 ( dal 56' Mazzeo 6.5 ). ]
 
Gli altri risultati del girone M di Prima Categoria:
 
Centro Schuster 1 - Cob91 0; Paderno Dugnano 2 - Cinisellese 1; Polisportiva Cgb 1 - Crespi Morbio 0; Polisportiva di Nova 2 - Città di Segrate 2; Real Cinisello 1- San Crisostomo 2; Speranza Agrate 4 - S.Albino San Damiano 0; Villa 1 - Muggiò 2
 
La Classifica:
 
Speranza Agrate 67; Muggiò 66; Cinisellese 60; Città di Segrate 48; Carugate 46; Cob91 45; Paderno Dugnano 41; CONCOREZZESE, Villa 40;  Centro Schuster 37; Polisportiva di Nova 34; Polisportiva Cgb 32; San Crisostomo 26; S.Albino San Damiano 25; Crespi Morbio 23; Real Cinisello 8
 
Prossimo e ultimo turno, domenica 26 aprile ore 15.30:
 
Cob91 - Real Cinisello; Carugate - Centro Schuster; Cinisellese - Polisportiva Cgb; CITTA' DI SEGRATE - CONCOREZZESE; Crespi Morbio - Polisportiva di Nova; Muggiò - Paderno Dugnano; S.Albino San Damiano - Villa; San Crisostomo - Speranza Agrate
*/ ?>

Sport

Mazzeo salva il Conco: 2-2 con il Carugate

Mazzeo salva il Conco: 2-2 con il Carugate

Concorezzo. Bomber Mazzeo salva il Conco. Al Comunale col Carugate finisce pari. Le buone intenzioni dei padroni di casa nella prima frazione di gioco non bastano; al quarantacinquesimo le reti rimarranno inviolate. Matteo Mazzeo, non in ottime condizioni, fa il suo ingresso in campo ad inizio ripresa portando la propria squadra in vantaggio intorno al sessantesimo minuto con una precisa girata in area sul secondo palo. La retroguardia concorez

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMilano. Regione Lombardia prova a chiudere definitivamente la partita sul prolungamento delle linee milanesi della metropolitana a Monza e Vimercate. Dopo gli interventi dei giorni scorsi da parte dei consiglieri regionali Massimiliano Romeo (Lega Nord) e Gianmarco Corbetta (M5S), oggi è arrivato l'annuncio della imminente costituzione di un tavolo permanente dove far sedere Governo, Regione, Città Metropolitana, Comune di Milano e i Comuni interessati alle opere (Monza, Vimercate, Brugherio, Agrate, Concorezzo, Carugate).

"Ho discusso con l'assessore regionale Sorte in merito al prolungamento delle linee metro M2 e M5 verso il territorio di Monza e Brianza e ne ho ricevuto piena disponibilità ad istituire un Tavolo regionale permanente sulla questione - spiega in un comunicato Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega Nord in Consiglio Regionale - Ci si deve muovere come si era fatto per il tunnel di viale Lombardia, mettendo da parte questioni di tipo politico o propagandistico per concentrarsi unicamente sull'obiettivo. La proposta di un tavolo permanente sarà formalizzata in uno dei prossimi consigli regionali e prevederà la partecipazione della Provincia di Monza e Brianza, Comuni interessati dal tracciato, Area Metropolitana, Consiglieri regionali del territorio, Metropolitane Milanesi e Metro 5 Spa.

“E' inoltre vergognoso che Del Rio venga in Lombardia a parlare di “Stato bancomat” quando la nostra regione viene depredata ogni anno di 54 miliardi. Caro Del Rio non venire in Brianza a “fare il ganassa”: senza la Lombardia lo Stato italiano fallirebbe nel giro di due giorni.”

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Cronaca

Metro a Monza e Vimercate, in Regione un tavolo permanente

Metro a Monza e Vimercate, in Regione un tavolo permanente

Milano. Regione Lombardia prova a chiudere definitivamente la partita sul prolungamento delle linee milanesi della metropolitana a Monza e Vimercate. Dopo gli interventi dei giorni scorsi da parte dei consiglieri regionali Massimiliano Romeo (Lega Nord) e Gianmarco Corbetta (M5S), oggi è arrivato l'annuncio della imminente costituzione di un tavolo permanente dove far sedere Governo, Regione, Città Metropolitana, Comune di Milano e

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Milano“Come promesso, Regione Lombardia ha anticipato lo stanziamento di 900.000€ per la progettazione della metrotranvia Cologno Nord - Vimercate, inserendo la somma nel bilancio di previsione 2021, approvato lo scorso venerdì in giunta”. Così dichiara il consigliere Andrea Monti, vice presidente della Commissione trasporti, già firmatario del primo emendamento che individuava le risorse necessarie al finanziamento del progetto di fattibilità tecnico ed economica.

“Abbiamo passato mesi ad ascoltare le pretestuose polemiche dei sindaci di sinistra, dell’Assessore di Milano Granelli e delle strampalate dichiarazioni del consigliere regionale Fumagalli dei 5 Stelle, che ancora ieri si inventava un fantasioso requiem dell’opera.

Noi siamo per la politica dei fatti e non delle chiacchiere”, prosegue Monti. Giovedì scorso si è tenuta una seduta di Commissione, convocata dallo stesso Monti con l'audizione di tutti i sindaci coinvolti e gli Assessori Granelli di Milano e Claudia Terzi della Regione. 

In quella occasione, proprio l’Assessore Granelli, non aveva smentito le voci che parlavano di un possibile progetto alternativo alla metrotranvia, ovvero il prolungamento della M2 solo fino ad Agrate.

“Granelli, a mia domanda specifica se fossero tutti d'accordo sul progetto della metrotranvia - continua Monti - rispondeva affermando che in meno di due settimane avrebbero sciolto qualsiasi riserva, comunicando quale fosse la scelta progettuale su cui puntare. Ora il tempo sta scadendo, i soldi della Regione ci sono, non vorremmo che si scoprisse il bluff del PD milanese. Ad oggi non sappiamo chi finanzierà la realizzazione dell'opera, quanti soldi metteranno i Comuni, quanto Milano e quanto il Governo. Il consigliere Fumagalli non farebbe meglio a scrivere al suo Governo per capire se e quando finanzierà la realizzazione di quest’opera?”

POLEMICA LEGA-M5S

"La capacità di mistificazione della realtà da parte del Movimento Cinque Stelle e del Governo è sotto gli occhi di tutti, ma quanto affermato dal consigliere regionale Marco Fumagalli in riferimento ai soldi per la progettazione del prolungamento della metropolitana da Cologno nord a Vimercate va al di là di ogni immaginazione. La Lega e la Regione hanno dato prova concreta di volere i prolungamenti della metropolitana da Milano alla Brianza: basta vedere il miliardo stanziato da noi quando eravamo al Governo per far arrivare la metropolitana a Monza. E lo stesso impegno lo si sta sostenendo per Vimercate. Se Fumagalli vuole impegnarsi su questo fronte non possiamo che essere contenti: sarebbe sufficiente che scrivesse a Conte per ricordargli di onorare l'ordine del giorno della Lega, approvato dal Governo a luglio, che chiedeva di "adottare con tempestività ogni azione volta alla realizzazione del prolungamento della linea 2 della metropolitana di Milano, anche attraverso la creazione o implementazione di un fondo specifico per i sistemi metropolitani". Da luglio nemmeno un centesimo. Il Governo Pd e M5S anziché buttare soldi con monopattini e banchi a rotelle cinesi, la smettano di giocare e trovino i soldi per il Vimercatese". Lo rimarca l'onorevole della Lega Massimiliano Capitanio

*/ ?>

Dalla Brianza

Metro, la Regione c'è: Milano dov'è?

Metro, la Regione c'è: Milano dov'è?

Milano. “Come promesso, Regione Lombardia ha anticipato lo stanziamento di 900.000€ per la progettazione della metrotranvia Cologno Nord - Vimercate, inserendo la somma nel bilancio di previsione 2021, approvato lo scorso venerdì in giunta”. Così dichiara il consigliere Andrea Monti, vice presidente della Commissione trasporti, già firmatario del primo emendamento che individuava le risorse necessarie al finanziamento del progetto

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Concorezzo. "Qualche settimana fa Mauro Capitanio si diceva soddisfatto del traguardo raggiunto, trovata l'intesa con gli altri sindaci del territorio circa il prolungamento della metropolitana, fino a Vimercate. Oggi, dispiace rilevare come quella stessa intesa non sia stata rinnovata, a fronte della decisione di Regione Lombardia di non prevedere, nel bilancio 2020, il finanziamento della seconda fase del progetto di fattibilità. I sindaci Francesco Sartini, Simone Sironi, Marco Troiano e Luca Maggioni hanno firmato una lettera congiunta indirizzata alla Regione, per promuovere un ripensamento e lo stanziamento delle risorse necessarie. Durante il Consiglio Comunale di martedì sera, Claudio Bossi ha chiesto un chiarimento in tal senso. Perché il nostro sindaco non ha sottoscritto la missiva? Secondo Capitanio la lettera non era "asettica" e si caratterizzava per una certa "valenza politica". Detto altrimenti, enfatizzava la contrapposizione tra le parti politiche in gioco, prestandosi a strumentalizzazioni.Pubblichiamo la lettera in questione, affinché ciascuno possa fare le proprie valutazioni. A nostro avviso, esitazioni di questo tipo rischiano di alimentare nella cittadinanza il sospetto che l'immagine del partito e la lealtà ai suoi vertici vengano prima degli interessi della comunità che si amministra. Peccato". Così il gruppo di minoranza della Rondine in un comunicato stampa.

La vicenda fa riferimento al prolungamento della metropolitana di Milano (M2), da Cologno a Vimercate. Un'opera in realtà in capo alla Città di Milano, ai Comuni interessati dal tragitto e all'Agenzia Tpl, che poi può godere anche di finanziamenti dalla Regione o dallo Stato.

Sullo stesso tema, infatti, è intervenuto anche l'assessore regionale ai Trasporti, Claudia Terzi.

“È singolare che a Regione venga contestato di aver reperito finanziamenti per ulteriori prolungamenti della metropolitana, opere che nemmeno sono di sua diretta competenza dato che afferiscono in prima battuta ai Comuni e all’Agenzia Tpl. Una polemica ancora più inopportuna considerando che Regione ha messo in campo 283 milioni di euro per la M5 fino a Monza, a fronte di un investimento di 37 milioni da parte del Comune di Milano. Regione come sempre ha fatto e farà la sua parte. Il Consiglio regionale ha approvato un Ordine del Giorno al bilancio per chiedere azioni volte ad anticipare il finanziamento dei progetti a prima del 2022. Granelli (assessore di Milano, ndr) dica al suo Governo PD-M5S di dare alla Lombardia le risorse che le spettano per le politiche di mobilità e trasporti, e vedrà che tutto potrà essere realizzato nei tempi desiderati e anche prima. Ma siamo al cospetto di un Governo che nemmeno è in grado di erogare alle Regioni le risorse del Tpl previste entro la fine dell’anno. "Ricordo che le Regioni – ha sottolineato Terzi - stanno aspettando il saldo del 20% del Fondo nazionale trasporti, ovvero la parte di contribuzione statale relativa agli ultimi 4 mesi del 2019. Questo ritardo danneggia le aziende di trasporto pubblico che attendono il pagamento dei rimborsi. All’appello per la Lombardia mancano circa 165 milioni di euro. Risorse che Regione ha anticipato con la propria cassa per sopperire, ancora una volta, ai disservizi e alla sciatteria del Governo PD-M5S. A proposito di risorse, chiediamo al Governo una revisione dei criteri di ripartizione del Fondo nazionale trasporti, dato che la Lombardia muove il 23% dei passeggeri a livello nazionale ma ottiene risorse solo per il 17%”.

*/ ?>

Politica

Metro, Rondine: "Perchè Capitanio non ha firmato l'appello?"

Metro, Rondine: "Perchè Capitanio non ha firmato l'appello?"

Concorezzo. "Qualche settimana fa Mauro Capitanio si diceva soddisfatto del traguardo raggiunto, trovata l'intesa con gli altri sindaci del territorio circa il prolungamento della metropolitana, fino a Vimercate. Oggi, dispiace rilevare come quella stessa intesa non sia stata rinnovata, a fronte della decisione di Regione Lombardia di non prevedere, nel bilancio 2020, il finanziamento della seconda fase del progetto di fattibilità. I sind

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Liscia, gassata o... Slogan a parte, il dramma del traffico e dell'inquinamento causato dai pendolari da e per Milano impone, dopo decenni di parole e progetti, una svolta definitiva. Che sia la metropolitana tradizionale (in buona parte in galleria, e quindi più costosa) o quella cosidetta leggera (in superficie, e dunque assimilabile ad un tram), la Brianza Est non vuole giustamente più aspettare. Mentre Monza si appresta a vedere concretamente realizzato il prolungamento della linea lilla, Concorezzo, Agrate, Vimercate, Brugherioe Carugate attendono dal Governo di Roma e da Milano solo una cosa: i soldi necessari per prolungare la linea verde da Cologno Nord, unico modo intelligente ed ecologico per svuotare in parte tangenziale Est (i brianzoli dell'Est sono tra i pochi "fessi" a dover pagarsi anche in casello di Agrate-Carugate) e le varie Provinciali.

Come noto il progetto preliminare era pronto da anni, ma fu il Cipe a bloccarlo perché troppo costoso. Finalmente la politica, da sinistra a destra, si è compattata e ora si attendono i risultati. 

IL TAVOLO DI MILANO

A settembre si terrà a Palazzo Marino un vertice per ltrovare i 260 milioni necessari per realizzare l'alternativa leggera (la metropolitana interrata ne costerebbe 533): cinque fermate, 11 chilometri per collegare Cologno e Vimercate. Un piano "B" sostenuto dai sindaci che, per la progettazione preliminare, avevano già investito 6 milioni di euro. Una accelerazione si è avuta di recente anche grazie all'impegno della Regione che ha istituito un tavolo ad hoc per la metropolitana in Brianza.

Leggi anche

Metropolitana a Monza e Vimercate: ora si fa sul serio

Prolungamento metropolitana, finalmente il tavolo regionale

Metropolitana e linee bus, l'intervento del sindaco BorgonovoMilanino, gli interventi fattibili e il progetto tangenzialina

*/ ?>

Cronaca

Metropolitana in Brianza Est: servono i soldi di Roma e Milano

Metropolitana in Brianza Est: servono i soldi di Roma e Milano

Concorezzo. Liscia, gassata o... Slogan a parte, il dramma del traffico e dell'inquinamento causato dai pendolari da e per Milano impone, dopo decenni di parole e progetti, una svolta definitiva. Che sia la metropolitana tradizionale (in buona parte in galleria, e quindi più costosa) o quella cosidetta leggera (in superficie, e dunque assimilabile ad un tram), la Brianza Est non vuole giustamente più aspettare. Mentre Monza si appre

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREAgrate. E' morto il giorno di Pasqua, trafitto dal guard-rail contro cui si è schiantata la sua auto. Domenica sera, intorno alle 19, Domenico Rubio, 55 anni, di Inzano (CR) stava facendo ritorno a casa insieme alla moglie. All'altezza del casello di Agrate della tangenziale Est, pare a causa di un malore, l'uomo ha perso il controllo della Nissan Qashqai: inutilmente la moglie ha cercato di prendere il volante e impedire che la vettura uscisse di strada. L'impatto contro il guard-rail è stato devastante: la protezione è pentrata nella vettura come una lama affilata, uccidendo il conducente sul colpo. Ferita, ma non in pericolo di vita, la donna, 47 anni, trasportata in ospedale e per ore in stato di shock. 

La tangenziale è rimasta chiusa per quattro ore. Sul posto 118, Vigili del fuoco e Polizia stradale. 

*/ ?>

Dalla Brianza

Pasqua insanguinata in tangenziale, muore trafitto dal guard-rail

Pasqua insanguinata in tangenziale, muore trafitto dal guard-rail

Agrate. E' morto il giorno di Pasqua, trafitto dal guard-rail contro cui si è schiantata la sua auto. Domenica sera, intorno alle 19, Domenico Rubio, 55 anni, di Inzano (CR) stava facendo ritorno a casa insieme alla moglie. All'altezza del casello di Agrate della tangenziale Est, pare a causa di un malore, l'uomo ha perso il controllo della Nissan Qashqai: inutilmente la moglie ha cercato di prendere il volante e impedire che la vettura uscisse

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMilano. Il prolungamento della metropolitana da Cologno a Vimercate sembra la storia infinita. Il progetto c'è, mancano i soldi: e così sono in pochi a crederci seriamente. Le istituzioni, sperando che il Governo di Roma faccia la sua parte, ci credono: senza bandiere di partito, Comuni del Vimercatese e Regione stanno facendo quadrato per portare a casa l'opera. Giovedì 14 luglio, per questo, è stato convocato in Regioneil tavolo istituzionale sul prolungamento metropolitana M2 e M5 richiesto dal capogruppo leghista a Palazzo Pirelli, Massimiliano Romeo.

“La Giunta Regionale ha accolto oggi la mia richiesta di istituire un Tavolo di lavoro riguardante il prolungamento della metropolitana verso il territorio di Monza e Brianza -  ha spiegato l'esponente monzese del Carroccio  – Si tratta di una proposta che avevo formulato in una mozione rivolta all’Assessore alle Infrastrutture, Alessandro Sorte, che ha convocato l’incontro per giovedì 14 luglio presso Palazzo Lombardia”.

Al tavolo presso il Pirellone presenzieranno tutti i consiglieri regionali del territorio, dei rappresentanti degli Enti Locali e delle aziende Metro 5 Spa e Metropolitane Milanesi. «L’obiettivo è quello di utilizzare lo stesso metodo che avevamo adottato per la realizzazione del tunnel di viale Lombardia, mettendo da parte questioni di tipo politico o propagandistico e concentrarsi unicamente sull’obiettivo da raggiungere. Sono convinto – conclude Romeo – che portare la metropolitana a Monza sia la sola misura efficace al fine della diminuzione del traffico automobilistico da e per Milano e rappresenterebbe un vero e positivo punto di svolta per l’intero servizio di trasporto pubblico sul nostro territorio».

Leggi anche

Violenze sulla madre, in carcere insospettabile 48enne

Nuova Esselunga a Vimercate, dubbi e richieste di Concorezzo

Riforma Senato, Travaglio ospite di Minerva

 

*/ ?>

Cronaca

Prolungamento metropolitana, finalmente il tavolo regionale

Prolungamento metropolitana, finalmente il tavolo regionale

Milano. Il prolungamento della metropolitana da Cologno a Vimercate sembra la storia infinita. Il progetto c'è, mancano i soldi: e così sono in pochi a crederci seriamente. Le istituzioni, sperando che il Governo di Roma faccia la sua parte, ci credono: senza bandiere di partito, Comuni del Vimercatese e Regione stanno facendo quadrato per portare a casa l'opera. Giovedì 14 luglio, per questo, è stato convocato in Regi

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Dopo la vittoria importantissima per il morale e la classifica a Cassina, ecco un'altra perla dei ragazzi della Pallacanestro che stravincono la sfida con Carugate, con un punteggio di 86 a 54. Partono subito forte e con i nuovi schemi del coach si trovano a meraviglia sul campo di via La Pira.

Velocità e una difesa attenta disarmano gli avversari, partita chiusa già a metà gara. terzo e ultimo quarto di controllo e poi allungo nel finale , carugate non riesce ad arginare le azioni veloci dei concorezzesi.

Punteggio alto con ben tre giocatori in doppia cifra e quasi tutti a referto. Una squadra che ci darà delle belle soddisfazioni. Chi l'avrebbe detto che dopo 10 giornate, il tabellino fa segnare 6 vittorie e 4 sconfitte dopo la coraggiosa decisione di portare tutta l'under al debutto nel campionato Promozione? "Siamo convinti che con questi brillanti risultati riusciremo anche a portare più pubblico ad assistere alle partite di questo fantastico gruppo", spiegano dalla società.

CAMPIONATO PROMOZIONE girone MILANO 4
PALLACANESTRO CONCOREZZO - Pall.Carugate 86 - 54
26-20 43-26 64-43 86-54
Riva 8, Mavero 19, Cazzaniga 6, Longo 3, Parolini A. 6, Pagnoni 12, Sala M. 5, Bosisio 20, Maggioni 5, Turato 2

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Sport

Regalo di Natale ai tifosi: la Pallacanestro vince e vola

Regalo di Natale ai tifosi: la Pallacanestro vince e vola

Concorezzo. Dopo la vittoria importantissima per il morale e la classifica a Cassina, ecco un'altra perla dei ragazzi della Pallacanestro che stravincono la sfida con Carugate, con un punteggio di 86 a 54. Partono subito forte e con i nuovi schemi del coach si trovano a meraviglia sul campo di via La Pira. Velocità e una difesa attenta disarmano gli avversari, partita chiusa già a metà gara. terzo e ultimo quarto di controllo e poi allun

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORECarugatePunticino prezioso e nuovo look per il Conco. Le reti del Comunale di via Del Ginestrino, questa domenica, rimangono inviolate. Le due compagini non vanno oltre lo 0-0. Incontro poco entusiasmante anche se non sono mancate qualche ghiotte occasioni sotto porta. Risultato che non sta stretto a nessuna delle due sfidanti anche se i padroni di casa nella ripresa saranno più incisivi in fase offensiva. I biancorossi recriminano un calcio di rigore intorno al ventesimo. I bianconeri un goal da pochi metri giudicato irregolare dal direttore di gara ad inizio secondo tempo. Importanti cambiamenti societari in casa concorezzese: domani sera, lunedì, sarà presentato alla cittadinanza il nuovo assetto dirigenziale. Appuntamento per tutti gli interessati presso la Sala di Rappresentanza del Municipio alle ore 21. La cronaca: 

2' Il Carugate fa subito gli onori di casa con un cross dalla sinistra; irraggiungibile per la testa di Puccio sulla linea di porta.
 
5' Sangalli dagli estremi di un calcio di punizione da circa trenta metri cerca qualche compagno nel cuore dell'area ma la sua conclusione trova sulla traiettoria la barriera casalinga.
 
7' Giocchini viene servito in mezzo all'area ospite da Gastini ma la sua battuta a rete esce di poco.
 
10' Sangalli lancia in avanti Zangari che a sua volta sulla linea di fondo mette un pallone d'oro sulla testa di Meroni appostato nell'area piccola. Pallone sopra i legni.
 
12' Da un corner in favore dei biancorossi i bianconeri ripartono in contropiede; l'azione si interrompe per un contrasto poco ortodosso al centro del rettangolo di gioco.
 
14' Sangalli appena dentro l'area cerca di impensierire Tornaghi. La sua conclusione però sarà da dimenticare; palla fuori completamente dallo specchio della porta.
 
20' Calcio dalla bandierina non sfruttato al meglio dal Carugate. Limonta prontamente fa sua la sfera.
 
24' Zangari vede Meroni al centro dell'area ma lo stop di quest'ultimo non è impeccabile; Lodi lo recupera, sfilandogli la palla tra i piedi. Un istante prima stessa sorte per Sangalli.
 
26' Ancora Zangari nei panni del regista servirà Fadini che disturbato da Tornaghi perde il possesso del pallone.
 
27' Meroni si fa minaccioso dalla destra; la retroguardia casalinga lo ferma in qualche modo all'interno della propria area. I biancorossi alzeranno le mani in cielo implorando il calcio dal dischetto. Pozzi lascerà proseguire il gioco.
 
31' Altra conclusione sprecata da Meroni dopo l'assist di Fadini sulla destra. Pallone fuori bersaglio.
 
36' Calcio piazzato di Samà da circa trenta metri. Il pallone si infrange sulla barriera concorezzese.
 
Dal quarantesimo minuto e per tutta la ripresa il pressing in avanti dei padroni di casa sarà più insistente. Gli uomini allenati da Alberto Mottasaranno compressi per la maggior parte del tempo nella propria metà campo chiudendo lo specchio della porta agli avversari in una manciata di occasioni. I due estremi difensori saranno chiamati in causa di rado. Le fughe offensive di Fadini Meroni non andranno a buon fine. La trappola del fuorigioco bianconera metterà spesso fuori uso il tridente biancorosso.
La conclusione personale di Poletto dalla destra dell'area intorno all'87' sfiorerà l'incrocio dei pali.  Il pallone, in zona cesarini, sul tiro da fuori di Troiano da fuori, cambierà traiettoria rimbalzando sulla schiena di Meroni . 
 
Le formazioni:
 
Asd Carugate - Tornaghi, Lodi, Ratti, Cicognani, Villa, Turchi, Gastini, Frontino ( dal 70' Codjo E. ), Samà, Puccio, Giocchini ( dal 72' Ferdico ). A disposizione di mister Tinelli; Malinverno, Tresoldi, Agliardi, Nasi, Codjo F.,  
 
Gsd Concorezzese - Lissoni, Brioschi, Viganò, Rossi, Troiano, Limonta, Zangari, Golemme ( dal 67' Poletto ), Fadini, Sangalli ( dal 70' Crippa ), Meroni. A disposizione di mister Motta; Mancini, Scateni, John Moke, Silipigni, Cambiaghi.
 
Direttore di gara - Sig. Pozzi di Varese
 
Gli altri risultati del Girone D di Prima Categoria:
 
Cob91 - Paderno Dugnano ( 0-2 ); La Dominante - Bollatese ( 0-2 ); Polisportiva Cgb - Cassina Nuova ( 1-3 ); Polisportiva di Nova - Cinisellese ( 1-2 ); Pro Novate - Sovicese ( 0-3 ); Solese - Sporting BM ( 0-3 ); Vedano - Oriens ( 1-1 ).
 
La classifica alla undicesima giornata:
 
Cob91 24; Sporting BM, Bollatese 23; Cinisellese 20; CONCOREZZESE, Carugate, Paderno Dugnano 19; Polisportiva di Nova 17; Cassina Nuova 15; Oriens, Sovicese 13; Vedano 10; Solese 9; Pro Novate, Polisportiva Cgb 8; La Dominante 5.
 
Prossimo turno, Domenica 22 novembre 2015:
 
Sporting BM - Pro Novate; Bollatese - Polisportiva Cgb; Cassina Nuova - Carugate; Cinisellese - Vedano; CONCOREZZESE - POLISPORTIVA DI NOVA; Oriens - Solese; Paderno Dugnano - La Dominante; Sovicese - Cob91
*/ ?>

Sport

Reti inviolate, il Conco torna da Carugate con un punticino

Reti inviolate, il Conco torna da Carugate con un punticino

Carugate. Punticino prezioso e nuovo look per il Conco. Le reti del Comunale di via Del Ginestrino, questa domenica, rimangono inviolate. Le due compagini non vanno oltre lo 0-0. Incontro poco entusiasmante anche se non sono mancate qualche ghiotte occasioni sotto porta. Risultato che non sta stretto a nessuna delle due sfidanti anche se i padroni di casa nella ripresa saranno più incisivi in fase offensiva. I biancorossi recrimi

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORECarugate. Doccia gelata per il Conco che si deve accontentare solo di un punticino. I biancorossi del calcio si fanno recuperare tre volte sul campo di via del Ginestrino. La beffa arriva al novantunesimo quando gli uomini di mister Motta avevano già in mano la vittoria. La Speranza di Agrate si proclama regina d'inverno con una giornata di anticipo strapazzando la SASD.

La Concorezzese parte con il piede giusto in questo quattordicesimo incontro di Prima Categoria: al terzo minuto dal fischio iniziale ha una ghiotta occasione  nell'area dei padroni di casa ma l'estremo difensore biancoblu deve compiere una prodezza tra i pali su una conclusione di Mazzeo, lanciato in avanti da Bercè.
 
L'arma del Carugate per arginare il gioco del Conco sarà quella del contropiede: al primo quarto d'ora Matteo Mazzeo viene servito da un inaspettato passaggio con la testa di Riccardo Meroni e non può proprio sbagliare, il bomber biancorosso trafigge il portiere avversario ( 0 - 1 ). Al 28' il direttore di gara concede un contestato calcio di punizione nella metà campo della Concorezzese che permetterà al Carugate di pareggiare i conti; la conclusione diretta in porta di Nazzareno Samà va a buon fine, Lissoni tra i pali viene tradito dal tocco fortuito della barriera, il pallone si insacca spiazzandolo ( 1 - 1 ). Il combattuto match si accende alla mezz'ora in occasione di un duro contrasto al centro del campo, Mazzeo reagisce, inevitabile giallo per lui.
 
Al 66' Mazzeo, dopo aver messo a sedere la retroguardia casalinga all'interno dell'area, batte il portiere biancoblu sul secondo palo ( 1 - 2 ). Replica dell'altro bomber, Samà, all'azione successiva con una gran bella pennellata che lascia tutti di stucco all'incrocio dei pali dal limite dell'area ( 2 - 2 ). La Concorezzese ritorna in vantaggio all'83' con Simone Parma che dopo aver conquistato palla alla trequarti avversaria si dirige in solitaria verso l'area biancoblu; la sua conclusione da fuori batte per la terza volta il portiere carugatese ( 2 - 3 ). Trascorso il primo minuto di reupero, Gioacchini in area salta più in alto di tutti; il suo colpo di testa gonfia la rete ( 3 - 3 ).
 
[Gsd Concorezzese in campo con Lissoni, Poletto ( dal 30'st Scateni), Cerizza, Nava ( dal 43'st Passoni ), Mapelli, Ledonne, Bercè, Parma, Mazzeo, Crippa ( dal 18'st Cambiaghi ), Meroni ]
 
 
Per l'ultima giornata del girone di andata il Conco se la dovrà vedere con la compagine del Città di Segrate sul proprio campo di via Pio X alle ore 14:30.
 
Negli altri campi:
 
Cob91 - Centro Schuster ( 4 - 1 ); Cinisellese - Paderno Dugnano ( 3 - 1 ); Città di Segrate - Polisportiva di Nova ( 2 - 1 ); Crespi Morbio - Polisportiva Cgb ( 3 - 2 ); Muggiò - Villa ( 2 - 0 ); S.Albino S.Damiano - Speranza Agrate ( 1 - 5 ); Muggiò - Villa ( 2 - 0 ); San Crisostomo - Real Cinisello ( 5 - 0 ).
 
La classifica:
 
Speranza Agrate 36; Muggiò 31; Cinisellese 29; Cob91 26 Città di Segrate 25; Paderno Dugnano, Carugate 21; Villa 19; Concorezzese 18; San Crisostomo 16; Polisportiva di Nova, Centro Schuster 14; S.Albino S.Damiano 13; Polisportiva Cgb 10; Crespi Morbio 9; Real Cinisello 7.
*/ ?>

Sport

Rimontato tre volte, il Conco si morde le mani

Rimontato tre volte, il Conco si morde le mani

Carugate.  Doccia gelata per il Conco che si deve accontentare solo di un punticino. I biancorossi del calcio si fanno recuperare tre volte sul campo di via del Ginestrino. La beffa arriva al novantunesimo quando gli uomini di mister Motta avevano già in mano la vittoria. La Speranza di Agrate si proclama regina d'inverno con una giornata di anticipo strapazzando la SASD. La Concorezzese parte con il piede giusto in questo q

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORECarugate. E' finito in manette il giorno dopo aver compiuto i 18 anni. Davvero un modo incredibile di festeggiare la maggiore età quallo scelto da un giovane albanese, residente a Cassano, ufficialmente senza fissa dimora e già noto ai carabinieri per furtarelli vari.

Giovedì pomeriggio il giovane albanese si trovava a Carugate, in via Don Minzoni e li ha messo in atto il suo piano: ha approfittato di una consegna da parte di una postina per rubarle il Piaggio Liberty 125, con gli icnonfondibili colori bianco e giallo.

Durante servizio perlustrativo a bordo di autovettura cc con colori istituto  i militari di Carugate, nel percorrere quella via Don Minzoni, notavano una portalettere delle Poste italiane la quale, notati quei carabinieri di passaggio, sbracciava attirando la loro attenzione ed inducendoli a fermarsi. La stessa, agitata, riferiva loro che pochi istanti prima, un giovane le aveva sottratto il motociclo in dotazione, tra l'altro ancora carico di corrispondenza. Poi si era dato alla fuga in direzione Cernusco Sul Naviglio. Immediatamente i militari facevano inversione di marcia seguendo le indicazioni della malcapitata e  poco dopo, intravedevano in lontananza il motociclo condotto ad elevata velocità da un individuo.

I carabinieri hanno raggiunto lo scooter mentre il ladro stava imboccando la SP121 in direzione Cernusco Sul Naviglio. Affiancato il malfattore, gli veniva intimato di fermarsi ma lo stesso continuava la fuga a velocità sostenuta, inducendo i militari a diminuire la velocità (ma senza perderlo di vista) per ridurre il rischio che questi potesse avere brutte conseguenze dall'eventuale caduta dal mezzo o a seguito di impatto con altre autovetture procedenti in senso opposto. Giunti alla rotonda che si immette nella via Cavour di Cernusco sul Naviglio il malvivente imboccava repentinamente una pista ciclabile dove vi erano, già pronti e in attesa, i militari in abiti civili e a bordo di auto con targa di copertura dell'aliquota operativa di Vimercate, nel frattempo allertati via radio dal capo pattuglia dei cc di Carugate. Anche questi ultimi, intercettato il motociclo con a bordo il ladro, si ponevano al suo inseguimento ma questi non accennava ad arrestare la sua corsa fino a che giunto in un sottopassaggio pedonale, ormai vistosi quasi raggiunto dall' autocivetta, abbandonava il motociclo e si dava alla fuga nei campi adiacenti. Gli operanti in borghese scendevano dall’autovettura e correvano dietro al giovane, il quale dopo oltre 500 metri, ormai senza fiato, veniva raggiunto, bloccato, tratto in arresto e dopo le formalità previste, tradotto presso la casa circondariale di San vittore. Motociclo  e corrispondenza sono stati restituiti alla malcapitata.

LEGGI ANCHE

Tampona un autocarro e va in fiamme: Volkswagen incenerito

Lotta all'evasione, al Comune un bonus da 23mila euro

In cucina come al lavoro: i cooking games che fanno squadra

*/ ?>

Dalla Brianza

Ruba lo scooter alla postina per festeggiare i 18 anni: arrestato

Ruba lo scooter alla postina per festeggiare i 18 anni: arrestato

Carugate. E' finito in manette il giorno dopo aver compiuto i 18 anni. Davvero un modo incredibile di festeggiare la maggiore età quallo scelto da un giovane albanese, residente a Cassano, ufficialmente senza fissa dimora e già noto ai carabinieri per furtarelli vari. Giovedì pomeriggio il giovane albanese si trovava a Carugate, in via Don Minzoni e li ha messo in atto il suo piano: ha approfittato di una consegna da parte di una postina per