santalfredo
santalfredo

comune

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Centomila euro a fondo perduto in sostegno dei commercianti e delle micro-piccole-medie imprese (MPMI) di Concorezzo. A tanto ammontano i fondi previsti all’interno del bando “Promozione dei Distretti del Commercio per la ricostruzione economica territoriale urbana” di Regione Lombardia cui il DUC-Concorezzo (Distretto Urbano Commercio-Turismo-Servizi Concorezzo) è riuscito ad accedere grazie anche al sostegno dell’associazione commercianti.

“Per il nostro Comune e per le attività commerciali e imprenditoriali di Concorezzo, questo bando rappresenta un risultato importante frutto di un grande impegno dell’ufficio commercio in unione con CCIAA, Confcommercio e Associazione Commercianti Concorezzo- ha commentato il Vicesindaco e Assessore alle Attività Economiche Micaela Zaninelli-. Questo stanziamento è il risultato di un lavoro a più mani. Da un lato il Comune e dall’altro il territorio (Confcommercio-CCIAA-Associazione Commercianti) con la quale abbiamo da sempre un rapporto di sinergia che porta, appunto, a risultati importanti come questo. Il progetto che abbiamo presentato a Regione Lombardia è stato disegnato su misura dei commercianti che si sono espressi tramite un questionario che abbiamo diffuso la scorsa settimana che indagava le necessità e le esigenze del nostro tessuto economico per consentire una ripresa dopo i mesi difficili che abbiamo trascorso. Il DUC-Concorezzo è una realtà che nasce nel 2011 fra il Comune, Camera di Commercio e Confcommercio in partnership con l’Associazione Commercianti di Concorezzo. La sua creazione, sulla spinta di Regione Lombardia accolta dal Comune, aveva lo spirito di formare un’area dedicata alle attività di Commercio, Turismo e Servizi per rilanciare le singole vocazioni territoriali. Il nostro distretto è sempre stato attivo e presente sul territorio con diverse iniziative (bandi, eventi, corsi..) per questo motivo la Regione lo scorso anno ci ha inseriti nell’albo dei distretti attivi, ecco perché quest’anno abbiamo potuto partecipare a questo bando che, ancora una volta vuole sostenere il territorio e i suoi imprenditori. Il contributo che Regione Lombardia ha concesso al DUC-Concorezzo rappresenta un aiuto economico concreto per le MPMI: ogni azienda può ottenere fino a 5mila euro, che da un lato può dare respiro alle piccole attività e dall’altro può garantire un sostegno per l’innovazione e per le nuove imprese”.

A chi è rivolto: Potranno beneficiare dei fondi le MPMI che svolgono, all’interno dell’area distrettuale, attività di ristorazione, somministrazione o vendita diretta al dettaglio di beni o servizi, con vetrina su strada o situata al piano terreno degli edifici, o PMI che forniscono servizi tecnologici innovativi di logistica, trasporto e consegna a domicilio alle imprese del commercio, della ristorazione, del terziario e dell’artigianato.

Le spese ammissibili: Le spese ammissibili vanno da quelle relative all’avvio di nuove del commercio, della ristorazione, del terziario e dell’artigianato all’interno di spazi sfitti o in disuso, al rilancio di attività già esistenti, all’adeguamento strutturale, organizzativo e operativo dell’attività, alle nuove esigenze di sicurezza e protezione della collettività e dei singoli consumatori (protezione dei lavoratori, mantenimento delle distanze di sicurezza, pulizia e sanificazione, differenziazione degli orari, ecc.), fino all’organizzazione di servizi di logistica, trasporto e consegna a domicilio e di vendita online con preferenza per l’utilizzo di sistemi e mezzi a basso impatto ambientale. Infine, saranno ammissibili le spese per l’accesso, collegamento e integrazione dell’impresa con infrastrutture e servizi comuni offerti dal Distretto o compartecipazione alla realizzazione di tali infrastrutture e servizi comuni.

Il massimo aiuto concedibile per ogni singola azienda è pari a 5mila euro.

Le domande di partecipazione devono essere presentate esclusivamente via pec a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. dalle ore 09.00 di lunedì 05/10/2020 fino alle ore 15.00 di mercoledì 11/11/2020. Il bando e la relativa modulistica compilabile, sono presenti sul sito del Comune di Concorezzo: 

https://comune.concorezzo.mb.it/12180-contributi-a-fondo-perduto-per-negozianti-e-imprese-risorse-per-100mila-euro/

Il Distretto, in questo importante progetto, è affiancato da SAEF, società specializzata da oltre 20 anni nell'assistere imprese ed enti pubblici nel reperimento di contributi a fondo perduto, agevolazioni e finanziamenti agevolati, che mette a disposizione i propri tecnici alle imprese per ogni singolo chiarimento inerente la presentazione delle domande. A supporto delle imprese è attivo un indirizzo mail di riferimento: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

GUARDA IL VIDEO

*/ ?>

Cronaca

Commercio, contributi a fondo perduto per 100mila euro

Commercio, contributi a fondo perduto per 100mila euro

Concorezzo. Centomila euro a fondo perduto in sostegno dei commercianti e delle micro-piccole-medie imprese (MPMI) di Concorezzo. A tanto ammontano i fondi previsti all’interno del bando “Promozione dei Distretti del Commercio per la ricostruzione economica territoriale urbana” di Regione Lombardia cui il DUC-Concorezzo (Distretto Urbano Commercio-Turismo-Servizi Concorezzo) è riuscito ad accedere grazie anche al sostegno dell’associazio

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Il Mago di Esselunga ha baciato il Comune. In occasione del concorso lanciato a gennaio dalla catena di supermercati fondata da Bernardo Caprotti, sono state messe in palio ben 1500 Fiat 500. L'ultima estrazione era il programma il 28 marzo. Un modo per festeggiare i 60 anni di fondazione di Esselunga. Proprio con le ultime estrazioni la fortuna ha guardato in direzione di Concorezzo, ed esattamente dentro il Municipio: le fortunate sono due dipendenti, una del settore Istruzione e una dei Servizia anagrafici. Le spese fortunate sono state fatte nella nuova Esselunga di viale Libertà a Monza, a due passi da Concorezzo, e nello store di Cernusco Lombardone. Nell'ultima estrazione sono state ben 4 le Fiat 500 Lounge vinte negli store di Monza, mentre il 17 marzo due auto erano state assegnate a due clienti del punto di Vimercate.

Leggi anche

Dove va questa Provincia? Borgonovo e Ponti a confronto

L'abbraccio del paese alla cara Veronica

Benessere e bellessere, l'aperitivo cool firmato Camilla e GClub

Benessere e bellessere, l'aperitivo cool firmato Camilla e GClub

*/ ?>

Cronaca

Esselunga bacia il Comune: 2 Fiat 500 a due dipendenti

Esselunga bacia il Comune: 2 Fiat 500 a due dipendenti

Concorezzo. Il Mago di Esselunga ha baciato il Comune. In occasione del concorso lanciato a gennaio dalla catena di supermercati fondata da Bernardo Caprotti, sono state messe in palio ben 1500 Fiat 500. L'ultima estrazione era il programma il 28 marzo. Un modo per festeggiare i 60 anni di fondazione di Esselunga. Proprio con le ultime estrazioni la fortuna ha guardato in direzione di Concorezzo, ed esattamente dentro il Municipio: le fortunate s

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Hanno assistito senza batter ciglio alla scena in cui i figli danneggiavano, pur senza volerlo, un arredo urbano del Comune. La scena è stata immortalata dalle telecamere di sorveglianza e il sindaco Mauro Capitanio ha rivolto una tirata d'orecchie virtuale ai genitori.

Fatte le dovute proporzioni, si tratta comunque di danneggiamento del patrimonio pubblico. Lunedì sera (5 settembre), intorno alle 22.30, è stato rovinato un vaso in piazza della Pace.

“Con piacere ogni giorno dalle finestre del Comune vediamo bambini e famiglie vivere con gioia e rispetto piazza della Pace che quotidianamente si trasforma in un luogo di socialità e di gioco- ha commentato il sindaco Mauro Capitanio -. Questo rappresenta sicuramente un segnale positivo di partecipazione alla vita della nostra città.

In questo caso, però, il rispetto del patrimonio pubblico ha lasciato il posto alla noncuranza e a un approccio sciatto e annoiato verso la città. Ieri sera due bambini hanno rovinato un vaso sotto agli occhi dei genitori che non hanno fatto nulla per contenere il “gioco”. L’invito che rivolgo alle famiglie è quello di non abbassare la guardia su questo aspetto. Di insegnare ai bambini a voler bene alla nostra città e a rispettarla con azioni che partono anche e soprattutto dalle piccole cose come non distruggere le aiuole o non tirare pallonate alle luci sulle facciate degli edifici che si affacciano sulla piazza. 

Piazza della Pace continuerà, ovviamente, ad accogliere i giochi dei bambini e gli incontri dei ragazzi. Chiediamo ai genitori di collaborare per mantenere bella la nostra Concorezzo e per instillare quel giusto spirito di rispetto e attaccamento alla cosa pubblica nei nostri giovani concorezzesi”.

 

Le telecamere comunali di videosorveglianza hanno catturato le immagini dell’episodio.

 

Piazza della Pace ma non solo. La scorsa settimana il sindaco Mauro Capitanio e il comandante della Polizia Locale Roberto Adamo hanno incontrato alcuni residenti del centro storico che hanno denunciato episodi di disturbo della quiete pubblica. 

“Nei prossimi giorni verranno posizionati dei cartelli ad hoc sia in piazza Castello sia sul Monumento dei Caduti dove si ritrovano compagnie di ragazzi in tarda serata. Anche i servizi serali della Polizia Locale continueranno ad avere come focus quello di contenere episodi di disturbo della quiete pubblica- ha precisato il sindaco Capitanio-. Nel weekend mi sono recato sul posto e ho incontrato personalmente i ragazzi per chiedere la loro collaborazione invitandoli a mantenere un atteggiamento rispettoso nei confronti delle persone che abitano nella zona”.

*/ ?>

Cronaca

I bambini rompono, il sindaco sgrida i genitori

I bambini rompono, il sindaco sgrida i genitori

Concorezzo. Hanno assistito senza batter ciglio alla scena in cui i figli danneggiavano, pur senza volerlo, un arredo urbano del Comune. La scena è stata immortalata dalle telecamere di sorveglianza e il sindaco Mauro Capitanio ha rivolto una tirata d'orecchie virtuale ai genitori. Fatte le dovute proporzioni, si tratta comunque di danneggiamento del patrimonio pubblico. Lunedì sera (5 settembre), intorno alle 22.30, è stato rovinato un vaso

Concorezzo. Il Municipio tira la cinghia e per risparmiare risorse sul personale si dà un nuovo assetto. E’ stato, infatti, riorganizzato l’intero “Settore Tecnico” con l’istituzione del “Settore Lavori Pubblici e Manutenzioni”, al fine di ottimizzare le risorse di tutto il comparto.“Con questo cambiamento intendiamo dare rinnovato impulso al Settore Tecnico, articolandone in modo più preciso  le competenze e le risorse e fornire, così, ai nostri dipendenti più ampi margini di efficienza e di efficacia per il conseguimento degli obiettivi di mandato amministrativo”. Così, il sindaco Riccardo Borgonovo commenta la decisione di rivedere l’organizzazione del Settore Tecnico del Comune che, dalla scorsa settimana, è stato scisso in due settori: Urbanistica e Ambiente (che mantiene al suo interno Urbanistica, Edilizia Privata, Ambiente e Protezione Civile) e il nuovo Settore, Servizi sul Territorio, che accorpa, Lavori Pubblici e Manutenzioni.

Insieme con l’istituzione di quest’ultimo Settore, il sindaco ha provveduto a selezionare, all’interno del personale comunale qualificato, il funzionario che ha nominato quale responsabile organizzativo dei Servizi sul Territorio: la nuova figura apicale, con posizione organizzativa, è l’architetto Roberto Levati, già responsabile dell’Ufficio Manutenzioni, all’interno del Settore Tecnico.

“Sono certo che questo ridisegno delle professionalità interne costituisce un fattore di razionalizzazione del lavoro, basato sulla valorizzazione delle professionalità interne, che andrà a beneficio di entrambe le articolazioni dell’Urbanistica e Servizi sul Territorio e, quindi, dei risultati che ne deriveranno – ha aggiunto il sindaco Borgonovo – Non ci fermeremo qui: abbiamo intenzione di implementare la produttività di questo comparto anche con la prossima acquisizione di strumentazione più adeguata. Pensiamo a un nuovo plotter per l’Urbanistica, a nuovi programmi software, e  la messa a disposizione di competenze specifiche in ambito grafico”.

*/ ?>

Cronaca

Il Comune si riorganizza per risparmiare

Concorezzo. Hanno assistito senza batter ciglio alla scena in cui i figli danneggiavano, pur senza volerlo, un arredo urbano del Comune. La scena è stata immortalata dalle telecamere di sorveglianza e il sindaco Mauro Capitanio ha rivolto una tirata d'orecchie virtuale ai genitori. Fatte le dovute proporzioni, si tratta comunque di danneggiamento del patrimonio pubblico. Lunedì sera (5 settembre), intorno alle 22.30, è stato rovinato un vaso

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Concorezzo. Visto il ripetersi di episodi criminosi, nella giornata di ieri, venerdì, alcuni titolari di aziende e botteghe artigiane della zona industriale del paese, hanno incontrato alcuni membri dell'Amministrazione per discutere della situazione. Come è noto si parla da tempo di un sistema di telecamere più efficiente che possa offrire maggiori garanzie. Questo soprattutto nelle aree meno frequentate, se non addirittura isolate. In questa categoria ovviamente finiscono a pieno titolo, loro malgrado, le ditte della zona industriale. Durante l'incontro si è quindi parlato di cosa possono fare i titolari, con un occhio al portafogli, dato che comunque già sostengono molte spese, tra cui ovviamente quelle che finiscono nel gettito comunale, e cosa possa fare il Municipio. Per ora non c'è alcuna decisione sul tavolo, ma una proposta che potrebbe essere una soluzione integrata. Ossia da un lato l'incremento delle telecamere, dall'altro, in luogo dei singoli contratti che le ditte (o almeno una parte di esse) hanno con aziende di sorveglianza, fare gruppo ottenendo maggior controllo, un prezzo migliore. Il  punto al vaglio è un contributo da parte del Comune o in termini economici o come tramite per ottenere un prezzo più vantaggioso da parte delle società di sorveglianza. Magari tramite un bando. Se ne saprà di più dopo l'estate. 

*/ ?>

Cronaca

Le aziende fanno squadra per la sicurezza

Le aziende fanno squadra per la sicurezza

Concorezzo. Visto il ripetersi di episodi criminosi, nella giornata di ieri, venerdì, alcuni titolari di aziende e botteghe artigiane della zona industriale del paese, hanno incontrato alcuni membri dell'Amministrazione per discutere della situazione. Come è noto si parla da tempo di un sistema di telecamere più efficiente che possa offrire maggiori garanzie. Questo soprattutto nelle aree meno frequentate, se non addirittura isolate. In que

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Stop alle code in Comune con lo sportello digitale per l’edilizia. Si terrà il 20 luglio, alle ore 14:30 presso la Sala di Rappresentanza del Comune, l’incontro aperto ai cittadini per la presentazione del nuovo portale online che agevola gli interventi comunali e la gestione delle pratiche edilizie.

Un nuovo servizio per chi lavora nel settore dell’edilizia e per tutti i cittadini. A Concorezzo nasce lo Sportello Unico digitale per l’Edilizia che consentirà di gestire pratiche e interventi in modo completamente digitale, quindi con una maggiore velocità e comodità da parte di professionisti del settore e dei cittadini.

Progettato grazie alle più innovative tecnologie web, CPortal permette al professionista di inoltrare al Comune la documentazione edilizia in via digitale che sarà importata dal tecnico comunale grazie ad un software di gestione di ultima generazione.

Attraverso la rete, il Comune mette a disposizione la modulistica per la presentazione della pratica e la documentazione per l’accoglimento della domanda, oltre a garantire un iter di compilazione sicuro e completo.

Grazie a CPortal il Comune si attiene al rispetto delle normative relative all’amministrazione digitale, alla semplificazione e alla trasparenza amministrativa, così come indicato dalle ultime disposizioni del D.L. 90/2014, convertito con modificazioni dalla Legge 114/2014, tese ad accelerare sui servizi online e sul processo di digitalizzazione delle amministrazioni pubbliche. Secondo le nuove norme, i Comuni sono tenuti a elaborare un piano per la compilazione online di tutte le istanze da parte di cittadini, aziende e associazioni. In materia di trasparenza e semplificazione, le linee guida devono permettere il completamento della procedura, il tracciamento dell’istanza con individuazione del responsabile del procedimento e, ove applicabile, l’indicazione dei termini entro i quali il richiedente ha diritto a ottenere una risposta.

“Vogliamo garantire una gestione più snella e trasparente delle pratiche edilizie e, con l’introduzione dello Sportello Unico per l’Edilizia, riteniamo di aver fatto un passo importante anche verso l’informatizzazione delle pratiche amministrative e la progressiva eliminazione del materiale cartaceo, a tutela dell’ambiente e delle generazioni future” afferma il Sindaco Riccardo Borgonovo.   

CPortal è stato progettato e realizzato da STARCH, azienda specializzata nella produzione di software e soluzioni per l’automazione degli uffici tecnici della Pubblica Amministrazione. Ad oggi la società vanta una trentennale esperienza, con oltre 120.000 pratiche edilizie presentate in modalità digitale da parte di 20.000 professionisti sui front-office di oltre 200 comuni attivi. Per ogni pratica presentata online, CPortal fornisce informazioni relative alla prassi amministrativa, alla normativa di riferimento, ai costi, agli interventi edilizi ammessi e alla sua posizione sulla cartografia comunale.

LEGGI ANCHE
Misinto, record di affluenza per la Baviera brianzola

Non partire in auto per le vacanze senza questi controlli

"Città che legge": premiati il Comune e i suoi cittadini

Scintille dallo zaino, paura alle Torri

 

*/ ?>

Cronaca

Pratiche edilizie: in Comune la gestione sarà digitale

Pratiche edilizie: in Comune la gestione sarà digitale

Concorezzo. Stop alle code in Comune con lo sportello digitale per l’edilizia. Si terrà il 20 luglio, alle ore 14:30 presso la Sala di Rappresentanza del Comune, l’incontro aperto ai cittadini per la presentazione del nuovo portale online che agevola gli interventi comunali e la gestione delle pratiche edilizie. Un nuovo servizio per chi lavora nel settore dell’edilizia e per tutti i cittadini. A Concorezzo nas

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Sacchi di immondizia davanti al Comune. Martedì pomeriggio, intorno alle 18, sono diverse le segnalazioni arrivate in Municipio (qualcuna anche alla nostra redazione, come quella con la foto che pubblichiamo) per chiedere spiegazioni relativamente alla presenza di numerosi sacchi di immondizia proprio davanti all'ingresso storico di Palazzo De Capitani. Uno sgradevole biglietto da visita per piazza della Pace che sembra trovare spiegazione nell'esposizione anticipata dei rifiuti (il passaggio dei mezzi del Cem è in calendario il mercoledì mattina) da parte di un esercizio commerciale. "Non è la prima volta", fanno sapere dal Comune. Sembra che il diretto interessato sia già stato individuato e invitato a rispettare gli orari dell'esposizione, magari concordando con il Cem un luogo di raccolta meno... istituzionale. 

Qualche mese fa aveva suscitato non poca curiosità un'altra singolare esposizione di scarti industriali. Leggi qui

*/ ?>

Cronaca

Spazzatura davanti al Municipio, residenti e passanti protestano

Spazzatura davanti al Municipio, residenti e passanti protestano

Concorezzo. Sacchi di immondizia davanti al Comune. Martedì pomeriggio, intorno alle 18, sono diverse le segnalazioni arrivate in Municipio (qualcuna anche alla nostra redazione, come quella con la foto che pubblichiamo) per chiedere spiegazioni relativamente alla presenza di numerosi sacchi di immondizia proprio davanti all'ingresso storico di Palazzo De Capitani. Uno sgradevole biglietto da visita per piazza della Pace che sembra trovare spieg

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzoPer far fronte al naturale ricambio generazionale dei volontari che quotidianamente prestano servizio per il trasporto di anziani e persone con disabilità, il Comune di Concorezzo lancia un appello alla cittadinanza per trovare persone che possano dedicarsi a questo genere di attività.

Il servizio è coordinato dal Comune (Settore Servizi Sociali) tramite i volontari dell’Associazione Concorezzo Solidale.

I volontari sono chiamati ad accompagnare le persone con fragilità che ne fanno richiesta, ai presidi ospedalieri per terapie, ai centri medici e di riabilitazione.

I mezzi a disposizione del Comune sono cinque (due pulmini e tre auto) e l’Amministrazione sta programmando l’acquisto di un nuovo pulmino elettrico. Ai volontari viene chiesta la disponibilità di mezza giornata a settimana. E’ previsto un breve corso di formazione, la copertura assicurativa per il servizio svolto e un periodo di affiancamento.

“La pandemia ha sottolineato lo spirito di dedizione dei nostri concittadini. Sono state oltre cento le persone che nella fase più critica sono uscite di casa e si sono rimboccate le maniche mettendosi al servizio dei concorezzesi in difficoltà- ha sottolineato il sindaco Mauro Capitanio -. Siamo quindi certi che l’appello che lanciamo oggi per trovare nuovi volontari per il trasporto delle persone fragili, saprà trovare nei nostri concittadini un’adesione importante. Ringrazio, per il prezioso lavoro, l’associazione Concorezzo Solidale che con grande spirito di collaborazione supporta l’Amministrazione comunale in questo genere di attività”.

“Il Comune ha sempre potuto garantire il servizio di trasporto, grazie al prezioso impegno dei volontari che hanno supportato i Servizi Sociali in questo genere di attività- ha precisato l’assessore ai Servizi Sociali Walter Magni -. Ora, a distanza di anni, il naturale ricambio generazionale ha evidenziato la necessità di cercare nuovi volontari disponibili a dedicare qualche ora del loro tempo al servizio dei più fragili. Il nostro obiettivo rimane quello di potenziare questo servizio così importante per tanti concorezzesi. Anche per questo motivo stiamo programmando un potenziamento del parco mezzi a disposizione dei volontari con l’acquisto di un nuovo pulmino elettrico”.

Per info e adesioni: 039.62800301-445

*/ ?>

Cronaca

Trasporto persone fragili: Comune cerca volontari

Trasporto persone fragili: Comune cerca volontari

Concorezzo. Per far fronte al naturale ricambio generazionale dei volontari che quotidianamente prestano servizio per il trasporto di anziani e persone con disabilità, il Comune di Concorezzo lancia un appello alla cittadinanza per trovare persone che possano dedicarsi a questo genere di attività. Il servizio è coordinato dal Comune (Settore Servizi Sociali) tramite i volontari dell’Associazione Concorezzo Solidale. I volontari sono c