santalfredo
santalfredo

facciuto

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMentre a livello nazionale i grillini stanno implodendo, a Concorezzo l'ultimo moicano delle scie chimiche (che non a caso era stato tra i primi sostenitori del Movimento 5 Stelle, fino al punto di pensare di presentarne il simbolo in città) continua a recitare la parte del grillino infelice. Sia chiaro, ognuno della sua vita e sue legittime aspirazioni politiche può far quel che vuole, finché rimane nei confini dell'intelligenza e della correttezza. Valori e caratteristiche che, nell'ultimo consiglio comunale, il capobastone della Rondine, Francesco Facciuto, con una faccia di tolla degna davvero del peggior politicante di quartiere, ha dimostrato di non saper coltivare. Stravolgendo la realtà con una serie stupefacente di bugie e inesattezze, nel puro stile di venditore di fake news che non gli è servito nemmeno per prendere i voti che sperava alle ultime comunali, il dottor Facciuto ha attaccato ancora una volta il nostro giornale, reo di aver dato voce allo sconcerto di alcuni genitori che erano stati invitati dalla Ssd Concorezzese a non iscrivere i propri figli alla società perché giudicati non idonei.

Questa è la prima falsità: Concorezzo.org, che ha sempre raccontato e a volte esaltato il ruolo sportivo e sociale della società di calcio, da giornale libero e indipedente ha voluto raccontare anche questi malumori, dando ovviamente spazio anche all'ampia (anche se a tratti imprecisa, soprattutto nella relazione economica) replica della società

E' poi falso che gli articoli siano stati in qualche modo pilotati da qualche consigliere (se il dottor Facciuto lo vorrà, lo faremo parlare con il papà che ci ha chiesto di dare voce alla sua indignazione)

E' falso e da vigliacchi insinuare il dubbio che Concorezzo.org abbia addirittura sponsorizzato a pagamento alcuni articoli sulla vicenda: con oltre duemila lettori al giorno e migliaia di cittadini che ci seguono su Facebook, Instagram e Telegram, davvero non abbiamo bisogno di spendere soldi per promuovere gli articoli

E' falso e diffamatorio (ma lo si faceva anche in epoca fascista, quando si cercava il pensiero unico) sostenere che questo giornale sia un "bollettino" o una "estensione" del Comune o dell'Amministrazione comunale o della Lega: basterebbe leggerlo per capire che non è così

Che l'integerrimo Facciuto si faccia usare da qualche dirigente della Concorezzese per un pugno di voti, non capendo che questo giornale sosterrà sempre sia la società che il diritto dei bambini e dei ragazzi a crescere e formarsi, è sconvolgente e triste

Fa sorridere infine che qualche dirigente della Concorezzese, che per fortuna non rappresenta che una minima parte dei valori e della storia di questa gloriosa società, faccia girare il video dell'intervento di Facciuto in Consiglio comunale parlando di "nostro intervento". O le idee sono confuse, o evidentemente la Rondine è stata comprata (ecco la vera sponsorizzazione) da qualche manager biancorosso per fare politica in Comune. Ma non vogliamo credere a questa barzelletta estiva.

Concorezzo.org resta un giornale aperto a tutti, da subito: alle facce di tolla, a cui vogliamo comunque bene e che ci stanno simpatiche (ma devono crescere) e ai manager che confondono Concorezzo con Coverciano e la Rondine con un partito di calcio.

*/ ?>

Cultura

Il calcio e il Facciuto di tolla

Il calcio e il Facciuto di tolla

Mentre a livello nazionale i grillini stanno implodendo, a Concorezzo l'ultimo moicano delle scie chimiche (che non a caso era stato tra i primi sostenitori del Movimento 5 Stelle, fino al punto di pensare di presentarne il simbolo in città) continua a recitare la parte del grillino infelice. Sia chiaro, ognuno della sua vita e sue legittime aspirazioni politiche può far quel che vuole, finché rimane nei confini dell'intelligenza e della corre