santalfredo
santalfredo

festa patronale

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Tra sacro e profano, val la pena premettere che, in occasione della festa patronale, Concorezzo celebra i santi Cosma e Damiano, cui è dedicata la chiesa parrocchiale. Fratelli gemelli, cristiani, medici di professione, curavano gratuitamente i loro pazienti e, per questo motivo, secondo i racconti più accreeditati, vennero condannati a morte dall'imperatore romano Diocleziano. I "Santi medici", subirono il martirio per decapitazione a Ciro in Siria nell'anno 303 e il loro culto si diffuse in tutta la Chiesa fin dal IV secolo. Si festeggiano il 26 settembre perché questa sarebbe la data della dedicazione della basilica che a Roma porta il loro nome, edificata da Felice IV (525-530). E' da questo martirio che prende vita la tradizione di bruciare, in occasione della messa domenicale delle 10,30, il "pallone" in chiesa. Tradizione che si ripeterà questa domenica. Una giornata di festa che sarà preceduta, sabato sera, alle 20,30, dalla consegna della benemerenza civica, la "Gugia dòra" (Ago d'oro a ricordo della tradizione dei gugiroeu concorezzesi). Nella bella cornice del cineteatro San Luigi, il sindaco Riccardo Borgonovo consegnerà anche il riconoscimento "Casc" in ambito sportivo, le targhe ai negozi e alle attività produttive storiche, le borse di studio.

 COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Salto nel Medioevo.Rinviata causa maltempo la Festa medioevale in collaborazione con l'associazione La Presentosa. Lungo via De Capitani e piazza della Pace nerano in programma esibizioni di sbandieratori, dame, cavalieri, un mercatino medioevale, giochi del passato, musica medioevale. Seguiranno comunicazioni.

Leggi anche

Una vita per il lavoro, addio al capitano d'impresa Angelo Arosio

Rebuzzini, Meroni, Sangalli: il Conco vola con i suoi tre moschettieri

Granaio, a denti stretti fino alla vittoria: un altro 3-0!

MonzaCorre, trionfa Fabio Sisti dei Gamber de Cuncuress

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Cultura

Concorezzo festeggia i suoi santi gemelli e si tuffa nel Medioevo

Concorezzo festeggia i suoi santi gemelli e si tuffa nel Medioevo

Concorezzo. Tra sacro e profano, val la pena premettere che, in occasione della festa patronale, Concorezzo celebra i santi Cosma e Damiano, cui è dedicata la chiesa parrocchiale. Fratelli gemelli, cristiani, medici di professione, curavano gratuitamente i loro pazienti e, per questo motivo, secondo i racconti più accreeditati, vennero condannati a morte dall'imperatore romano Diocleziano. I "Santi medici", subirono il martirio per

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. La comunità è pronta a festeggiare la tradizionale ricorrenza autunnale dei santi patroni Cosma e Damiano. Una festa che abbraccia il sacro e il profano e che vedrà il proprio clou nella giornata di domenica, mentre i lavoratori concorezzesi si godranno un giorno di riposo anche lunedì. Come spesso avviene le celebrazioni si integrano con la ricorrenza del 4 Novembre, giornata che celebra l'unità nazionale e le Forze armate nel ricordo della fine della prima guerra mondiale.

Una festa che avrà dei momenti clou, come la consegna della benemerenza cittadina della "Gugia dòra" anche la prossima settimana.

In via Moro sono già presenti le tradizionali giostre, mentre domani, sabato, goloso appuntamento con la gara di torte paesane, con possibilità di assaggiare varie ricette della torta di latte, la turta de lacc.

Ecco il programma

SABATO 5 NOVEMBRE 2022

📌Villa Zoja ore 16: premiazione “La pusè buna”, concorso per la torta paesana più buona della città

📌Sala di rappresentanza (Municipio) ore 17: incontro con l’autore Paolo Manzalini nell’ambito dell’iniziativa “Parole e gesti per rinascere”  

SABATO 12 NOVEMBRE 2022

📌Sala di rappresentanza (Municipio) ore 17: incontro con l’autrice Francesca Ambrosoli nell’ambito dell’iniziativa “Parole e gesti per rinascere”  

DOMENICA 13 NOVEMBRE2022

📌Villa Zoja ore 17: spettacolo teatrale “Milva, Piazzolla e il tango” rassegna Inchiostri d’amore

📌Villa Zoja ore 18: consegna della “Gügia dòra”, premio CASC e targa Negozi storici

📌Per le vie del centro bancarelle “La presentosa”

*/ ?>

Cultura

Concorezzo, festa patronale tra sacro e profano

Concorezzo, festa patronale tra sacro e profano

Concorezzo. La comunità è pronta a festeggiare la tradizionale ricorrenza autunnale dei santi patroni Cosma e Damiano. Una festa che abbraccia il sacro e il profano e che vedrà il proprio clou nella giornata di domenica, mentre i lavoratori concorezzesi si godranno un giorno di riposo anche lunedì. Come spesso avviene le celebrazioni si integrano con la ricorrenza del 4 Novembre, giornata che celebra l'unità nazionale e le Forze armate nel r

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Una festa del paese di cui si sentiva da sempre la mancanza. Quest'anno, finalmente, la celebrazione dei santi Cosma e Damiano, oltre alla tradizionale messa delle 10,30, non si limiterà ai "baracconi" collocati in via Aldo Moro. Grazie alla collaborazione del Comune con l'associazione La Presentosa di Belinda Luciani, domenica 8 novembre tutto il centro storico vivrà un'atmosfera decisamente coinvolgente. Già a partire dalle 8 e fino a sera, in via Libertà sarà presente un mercatino medioevale con bancarelle, dimostrazione del tombolo, gufi e falconi, giochi d'epoca. Un corteo storico farà rivivere personaggi e costumi dei Promessi sposi. In piazza della Pace saranno presenti i Falconieri del Grifone e saranno giudicati (concorso aperto a tutti, basta presentarsi sul posto) i costumi "manzoniani" più realistici, con tanto di buono vacanza al più bello. Su prenotazione (338.2592330) sarà possibile partecipare al pranzo medioevale (nella foto sotto il menù completo).

Alle 15,30, prima della sfilata manzoniana, nella sala di rappresentanza del Municipio, la poetessa e scrittrice Mariella Bernio leggerà con la sua rara maestria l'addio ai monti, celeberrimo passo de I Promessi Sposi.

La giornata sarà allietata anche dalla banda, il Corpo Musicale Santa Cecilia.

Alle 10,30, in occasione della messa che sarà celebrata dal nuovo parroco don Angelo Puricelli, il tradizionale "rogo del pallone", simbolo del martirio dei santi.

Sotto il programma degli eventi, il tradizionale "pallone" prima del rogo e un'immagine dei santi Cosma e Damiano.

LEGGI ANCHE

Festa patronale, l'orgoglio della tradizione e la storia dei santi

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Eventi

Festa del paese, finalmente vive anche il centro storico

Festa del paese, finalmente vive anche il centro storico

Concorezzo. Una festa del paese di cui si sentiva da sempre la mancanza. Quest'anno, finalmente, la celebrazione dei santi Cosma e Damiano, oltre alla tradizionale messa delle 10,30, non si limiterà ai "baracconi" collocati in via Aldo Moro. Grazie alla collaborazione del Comune con l'associazione La Presentosa di Belinda Luciani, domenica 8 novembre tutto il centro storico vivrà un'atmosfera decisamente coinvolgente. Già a p