lorenzo radaelli

Cultura

Apre a Concorezzo la bottega dei violini

Apre a Concorezzo la bottega dei violini

Concorezzo. Due anni fa la nostra redazione aveva raccontato il piccolo grande sogno di Lorenzo Radaelli: lavorare con e per la musica (leggl l'articolo). Tra poche ore quel sogno, in gran parte già realizzato, si concretizzerà con una nuova pagina: in città, sabato, alle 10, aprirà i battenti una bottega unica nel suo genere, un laboratorio di liuteria per la realizzazione di violini. Un'arte antica, orgogliosamente p

Cronaca

Falsari dei violini, clonato il primo Radaelli

Falsari dei violini, clonato il primo Radaelli

Concorezzo. Ha aperto da poco la sua bottega artigianale e già deve fare i conti con i falsari. Anche se nel campo della liuteria non è purtroppo una novità, è sorprendente come chi specula sul lavoro altrui si sia già messo all'opera per approfittare dell'immagine e della firma di Lorenzo Radaelli. E' stato lo stesso giovane liutaio a diffondere in rete le foto di un violino che porta la sua firma ma, naturalme

Cronaca

Gerry Scotti dona 5000 euro al liutaio Radaelli

Gerry Scotti dona 5000 euro al liutaio Radaelli

Concorezzo. Il vicepresidente di Regione Lombardia e assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala ha incontrato oggi Lorenzo Radaelli, 26 anni, giovanissimo maestro liutaio che da pochi anni ha aperto la sua bottega a Concorezzo. Un'occasione speciale, visto che con il vicepresidente Sala era presente Gerry Scotti, ambasciatore per la Ricerca di Regione Lombardia. "L'intraprenden

Cultura

Lorenzo Radaelli, un giovane artigiano sulle orme di Stradivari

Lorenzo Radaelli, un giovane artigiano sulle orme di Stradivari

Concorezzo. Pensi alla liuteria e vengono in mente le immagini di Brescia, Cremona o Lione del  XVI secolo, quando l'arte di costruire strumenti a corda ad arco era mestiere riservato a pochi eccelsi maestri. A distanza di secoli, per fortuna, la tradizione si è tramandata gelosamente e oggi anche Concorezzo e la Brianza possono vantare un degno erede. Lorenzo Radaelli, classe 1992, il mestiere lo ha imparato ed è in grado di dare forma a vio