santalfredo-1.png
santalfredo-2.png

monza

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMonza. Ha solo una ventina di giorni e neppure un nome, e la sua vita poteva concludersi anche così. Davvero sconcertante la storia del gattino trovato la mattina del 15 maggio nell’ex discarica di Monza di via Offelera, adiacente a un campo Rom, dove la gente continua a buttare la spazzatura nonostante la struttura sia chiusa da tempo. La sua fortuna è che, come ogni mattina, passava di lìMilena, volontaria ENPA, mentre andava in ufficio. "La nostra volontaria non avrebbe neanche visto il micino - raccontano i volontari dell'Enpa - se lui non si fosse messo a miagolare come un disperato. Perché era immobile per terra, tutto solo, quasi nascosto dai cumuli di rifiuti, gliocchi chiusi incrostati di pus e labocca piena di terra. A completare il desolante quadro, ilposteriore ricoperto di cagnotti che lo stavano divorando. Non trovando tracce di una mamma gatta e temendo un destino davvero terribile se lo avesse lasciato lì – seppellito da altra spazzatura e con la nettezza urbana che arriva regolamento per sgomberare l’area – la volontaria lo ha portato via. Il piccolo è stato subito visitato e la veterinaria ha confermato che è stato recuperato appena in tempo: da lì a poco, infatti, sarebbe morto, mangiato vivo dai vermi. Lavato e disinfestato accuratamente, ora il micino è accudito provvisoriamente a casa di Milena".

 

"Per sua fortuna non era particolarmente denutrito e il pelo era sufficientemente pulito; l’ipotesi più probabile, quindi, è che fino a poco tempo prima fosse accudito dalla mamma, poi inspiegabilmente scomparsa, oppure magari buttato lì nella discarica, proprio come un rifiuto anche lui - spiegano - Questo è solo l’ultimo dei numerosi gattini in difficoltà o abbandonati che soccorriamo ogni anno - spiegano i volontari - Uno dei tanti episodi, qualcuno destinato a risolversi felicemente, qualcun altro, purtroppo, no. Quel che è certo è che senza la dedizione di molti volontari e collaboratori fidati che fanno parte del nostroAsilo dei Cuccioli, le storie a lieto fine sarebbero molto meno".

 

Appello per collaboratori per l’Asilo dei Cuccioli

 

Enpa Monza e Brianza è alla ricerca di nuovi volontari per l'Asilo, progetto dell’ENPA di Monza e Brianza lanciato nel lontano 2005. Si cercano persone disposte ad accogliere a casa propria uno o più gattini, offrendo loro, oltre alle cure, affetto e attenzioni, un ambiente sicuro e protetto, dove possono crescere e diventare sempre più autonomi in attesa dell’adozione definitiva. Per far parte dell’Asilo dei Cuccioli è fondamentale disporre di:

 

uno spazio in casa, anche piccolo, dove i gattini non verranno in contatto con eventuali gatti o altri animali di casa;

 

del tempo necessario per accudire, socializzare e portare i micini alle periodiche visite veterinarie al Gattile di Monza e agli appuntamenti fissati per la loro possibile adozione.

 

Tutte le visite veterinarie verranno eseguite presso il Gattile di Monza in Via San Damiano, così come verranno forniti, a carico dell’ENPA, i trattamenti antiparassitari, eventuali farmaci, i vaccini, gli alimenti e la sabbietta.

Contatti: chi fosse interessato a sapere di più può gentilmente scrivere ad: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

*/ ?>

Dalla Brianza

Gattino di 20 giorni gettato nell'ex discarica di Monza: è salvo

Gattino di 20 giorni gettato nell'ex discarica di Monza: è salvo

Monza. Ha solo una ventina di giorni e neppure un nome, e la sua vita poteva concludersi anche così. Davvero sconcertante la storia del gattino trovato la mattina del 15 maggio nell’ex discarica di Monza di via Offelera, adiacente a un campo Rom, dove la gente continua a buttare la spazzatura nonostante la struttura sia chiusa da tempo. La sua fortuna è che, come ogni mattina, passava di lì Milena, volontaria ENPA, mentre andava in ufficio.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Un po' di compiti, un po' di divertimento controllato con i videogiochi e anche lezioni di galateo, che per i bambini non guastano mai. E' il programma di oggi, 2 marzo, all'interno della iniziativa di successo "Sabato in Camilla", promosso dalla omonima azienda agrituristica di via Dante. Grazie alla presenza di esperti, i bambini da 6 a 13 anni hanno la possibilità di trascorrere un pomeriggio diverso e stimolante (dalle 14 alle 18,30) in uno splendido contesto verde, arricchito dalla presenza di diverse specie animali. Un posto sicuro per i genitori dove lasciare per qualche ora i figli coniungando la necessità dei compiti con il diritto al divertimento.

Info e prezzi: https://www.lacamilla.it/shop/sabato-in-camilla/+

La Camilla è anche a Osnago: https://www.lacamilla.it/la-camilla-osnago/?lang=it

*/ ?>

redazionali

Giochi e galataeo per bambini: sabato diverso alla Camilla

Giochi e galataeo per bambini: sabato diverso alla Camilla

Concorezzo. Un po' di compiti, un po' di divertimento controllato con i videogiochi e anche lezioni di galateo, che per i bambini non guastano mai. E' il programma di oggi, 2 marzo, all'interno della iniziativa di successo "Sabato in Camilla", promosso dalla omonima azienda agrituristica di via Dante. Grazie alla presenza di esperti, i bambini da 6 a 13 anni hanno la possibilità di trascorrere un pomeriggio diverso e stimolante (dalle 14 alle 18

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMonza.  Anche quest'anno va in scena al Brianteo Monza-Milan,tradizionale amichevole tra "cugini" lombardi. I ragazzi di Mister Delpiano affronteranno la squadra allenata da Sinisa Mihajlovic  nella gara che si disputerà giovedì 8 ottobre, con calcio di inizio alle ore 18,00. .

I prezzi dei biglietti saranno i seguenti: TRIBUNA VIP  € 20,00 (abbonati Monza € 15), TRIBUNA  € 15,00 (abbonati Monza  € 10), CURVA € 10 (abbonati Monza  € 5). Ingresso gratuito per le persone con disabilità e per i bambini fino ai 6 anni.

*/ ?>

Dalla Brianza

Giovedì al Brianteo arriva il Milan di Balotelli

Giovedì al Brianteo arriva il Milan di Balotelli

Monza.  Anche quest'anno va in scena al Brianteo Monza-Milan, tradizionale amichevole tra "cugini" lombardi. I ragazzi di Mister Delpiano affronteranno la squadra allenata da Sinisa Mihajlovic  nella gara che si disputerà giovedì 8 ottobre, con calcio di inizio alle ore 18,00. . I prezzi dei biglietti saranno i seguenti: TRIBUNA VIP  € 20,00 (abbonati Monza € 15), TRIBUNA  € 15,00 (abbonati Monza  € 10), CURVA € 10 (abbonati

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMonza. Domenica nell'Autodromo di Monza è comparso un immenso striscione a sostegno del referendum per l'autonomia della Lombardia. Qualcuno ha storto il naso e addirittura sono state annunciate azione investigative per scoprire chi abbia introdotto il "lenzuolone". Si potrebbe sorridere del fatto che, da anni, l'Italia ha aperto le porte a ondate di criminali e oggi ci si voglia concentrare sui "pericolosi" giovani padani che hanno manifestato la loro costituzionale opinione sul referendum lombardo, tra l'altro sostenuto a 360° da centrodestra, PD e Movimento 5 Stelle. La questione è un'altra. Quello striscione è sacrosanto perché se esiste ancora un Gran Premio di Monza (ribattezzato generosamente Gran Premio d'Italia) è merito soprattutto della Regione, che oltre alla politica ci ha messo i soldi e che nel triennio 2017-2019 stanzierà altri 15 milioni di euro. L'Autodromo ma anche il Parco, la rinata Villa Reale, lo splendido Museo del Duomo e la riqualificata cappella di Teodolinda sono gli emblemi di una città e di una regione che si sono fatte da sè, regalando allo Stato, ogni anno, oltre 50 miliardi di euro. Ne fossero tornati indietro almeno una parte, il Gran Premio a Monza non sarebbe mai stato in discussione, la Villa sarebbe rinata dieci anni fa (e sarebbe stata anche ultimata), il Parco sarebbe ancora più splendido e infrastrutture come la metropolitana non sarebbero un appuntamento in agenda. Quindi ben venga lo striscione "Sì Autonomia" al Gran Premio di Monza. E un parere spassionato per la Questura: ci sono altre persone da rintracciare in Brianza, non i giovani padani che hanno esposto lo striscione (e che tra l'altro si sono orgogliosamente autodenunciati su Facebook).

*/ ?>

Dalla Brianza

Gp, giusto quello striscione: Monza salvata dalla Regione

Gp, giusto quello striscione: Monza salvata dalla Regione

Monza. Domenica nell'Autodromo di Monza è comparso un immenso striscione a sostegno del referendum per l'autonomia della Lombardia. Qualcuno ha storto il naso e addirittura sono state annunciate azione investigative per scoprire chi abbia introdotto il "lenzuolone". Si potrebbe sorridere del fatto che, da anni, l'Italia ha aperto le porte a ondate di criminali e oggi ci si voglia concentrare sui "pericolosi" giovani padani che hanno manife

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORESta per tornare uno dei più appassionanti appuntamenti della stagione di Formula 1, che sta per veder ridiscendere in pista i bolidi per l'immancabileGran Premio d'Italia del circuito di Monzaper il 2021. Una risorsa davvero molto importante per tutto l'indotto della Brianza legato agli eventi sportivi, al quale va ad aggiungersi quest'anno anche la disputa del matchItalia - Svezia per la qualificazione al Campionato Europeo Under 21.

L'attesa per ilGran Premio d’Italia Formula 1 Heineken 2021sale e intanto il ricordo va da quella prima edizione del 1921, sulle strade urbane di Montichiari (in provincia di Brescia) all'epoca riadattate a tracciato di gara. Ed è in occasione di questoprimo centenario, durante il quale quasi sempre è stato corso annualmente il GP, che arriva l'ulteriore novità dell'introduzione dellaQualifica Sprint del sabato pomeriggio: 100 km da percorrere senza sosta per delineare la griglia di partenza del giorno dopo, assegnando ai primi tre classificati dei punti (3 al primo, 2 al secondo, 1 al terzo), ma nessun punto extra per il giro veloce. Questi punti si sommano a quelli della domenica. 

Novità anche sul piano tecnico, poiché ogni scuderia può decidere con quale mescola portare a termine la Qualifica Sprint e non ci sono limiti sul carburante, per rendere più spettacolare il format competitivo. 

"E' incessante anche l'evoluzione del dietro le quinte dal punto di vista tecnologico - dichiara Massimo Righi, redattore per larubrica "Computer e accessori" di CercoTech - per la cybersicurezza della grande mole di dati trasmessi tra la vettura ed i box, tra i membri dello staff via Wi-Fi, ricetrasmettitori e via Internet per fare arrivare in tempo reale le informazioni dei sensori direttamente al quartier generale per un'analisi tecnica e la modifica delle strategie di gara. In questi tempi di ransomware non sfuggono al controllo degli addetti anche i dispositivi personali di piloti e direttori tecnici, per evitare furti di dati anche involontari".

Per il grande evento, che si svolgerà dal 10 al 12 Settembre 2021, non potevano mancare nemmeno gli aggiornamenti riguardanti i biglietti. Infatti, a seguito della necessaria riorganizzazione delle procedure per rispettare leprescrizioni anti-covid ibiglietti si possono acquistare solo online, a tariffe più alte per il doveroso taglio del 50% dei posti disponibili: per l’ingresso del venerdì il prezzo minimo è di 76 euro, per l’ingresso delsabato il prezzo minimo è di 136 euro e per assistere alla competizione ufficiale delladomenica il prezzo minimo  è di 250 euro.

 

Rincari che tengono conto anche della nuova entusiasmante sessione di Qualifica Sprint, attribuita a solo tre tappe del Campionato mondiale da parte della Federazione Internazionale ad iniziare da Silverstone.

*/ ?>

Dalla Brianza

Gran Premio, tutto pronto per il via

Gran Premio, tutto pronto per il via

Sta per tornare uno dei più appassionanti appuntamenti della stagione di Formula 1, che sta per veder ridiscendere in pista i bolidi per l'immancabile Gran Premio d'Italia del circuito di Monza per il 2021. Una risorsa davvero molto importante per tutto l'indotto della Brianza legato agli eventi sportivi, al quale va ad aggiungersi quest'anno anche la disputa del match Italia - Svezia per la qualificazione al Campionato Europeo Under 21. L'atte

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Monza. Quando la guida turistica diventa impresa: sono circa 50 le attività di impresa, soprattutto per  le donne. In aumento anche gli stranieri. tra sedi e unità locali, che in Lombardia sono specializzate nel settore delle visite guidate, a cui fanno capo delle guide turistiche, con 70 addetti, secondo l’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati registro imprese al primo trimestre 2018. La Lombardia pesa il 5% delle quasi mille attività presenti in Italia ma prime nel settore sono Lazio (15,5%), Toscana (14%), Sicilia e Sardegna (oltre 10% ciascuna). Un settore, quello delle guide turistiche, che cresce del 9% in un anno e del 96% in cinque anni in regione e del 10% e 35% in Italia. Le province dove fare visite guidate diventa più attività d’impresa sono Roma (136 localizzazioni), Napoli (81) e Firenze (60), seguite da Sassari, Palermo e Venezia. Milano è tredicesima con 20 attività e 33 addetti (+18% in un anno e +67% in cinque). Un’attività dove è forte la presenza femminile (57% delle imprese del settore in Lombardia e Italia) e gli imprenditori nati all’estero pesano l’11% in regione e il 7% a livello nazionale. Per addetti di questo settore specializzato, prime Roma e Firenze, con oltre 100 su 1200 in Italia. Ha dichiarato Valeria Gerli, membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e presidente di Confguide GITEC (Guide Italiane Turismo e Cultura) - Confcommercio Milano: “Le Olimpiadi sono una opportunità per rafforzare il settore. Dalle guide turistiche arriva un contributo fondamentale alla qualità dell’esperienza di visita e dell’apprezzamento della città. Sempre più piccoli gruppi, famiglie, coppie si affidano alle guida, fa risparmiare tempo per scoprire nuovi luoghi al di là delle mete più note. Le guide turistiche rappresentano un punto di riferimento con  uno sguardo attento e costante. In una realtà dinamica, le guide turistiche sono impegnate in un aggiornamento costante delle proprie competenze. C’è purtroppo una questione emergente di abusivismo e concorrenza sleale, fonte di illegalità. I turisti incautamente a volte si affidano a persone non abilitate, con il rischio di uno svilimento dell’esperienza di visita, a danno dell’immagine dei luoghi visitati. Si tratta di valorizzare il turismo. Occorre sensibilizzare l’opinione pubblica: esiste una figura professionale fondamentale per valorizzare le risorse turistiche e culturali”. Voto 8,4 alle guide abilitate secondo l’indagine nazionale sulle guide turistiche di Confguide – Confcommercio. Le guide turistiche abilitate al servizio sono in prevalenza laureati (83,5%) in conservazione e tutela dei beni culturali, in storia dell’arte e archeologia (38%) oppure in lingue straniere (27%). I tour sui quali lavorano di più sono: visite guidate in musei, mostre temporanee o monumenti (72,3% delle guide), mentre il 20,5% lavora soprattutto con passeggiate e tour turistici in esterna. La composizione della clientela mostra una prevalenza di stranieri (per il 60,5% delle guide turistiche), seguono gli italiani che risiedono in altre regioni (indicati dal 37,7% delle guide) mentre il target prevalente di clientela è interno alla regione per il 25,3% delle guide e locale per il 14,5%. A rivolgersi agli albergatori per una visita guidata con la guida sono soprattutto gruppi di amici o familiari (target indicato dal 54,2% delle strutture), seguiti dalle famiglie (38,6%) e dalle coppie di vacanzieri (33,3%). Un servizio per il quale la clientela degli hotel esprime evidente soddisfazione: basandosi sui commenti e sulle informazioni raccolte presso gli ospiti che hanno richiesto una visita guidata sul territorio, gli operatori alberghieri esprimono un voto medio di 8,4 (su un massimo 10) per l’attività delle guide turistiche sperimentate dalla propria clientela.

*/ ?>

Dalla Brianza

Guide turistiche, è boom soprattutto al femminile

Guide turistiche, è boom soprattutto al femminile

Monza. Quando la guida turistica diventa impresa: sono circa 50 le attività di impresa, soprattutto per  le donne. In aumento anche gli stranieri. tra sedi e unità locali, che in Lombardia sono specializzate nel settore delle visite guidate, a cui fanno capo delle guide turistiche, con 70 addetti, secondo l’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati registro imprese al primo trimestre 2018. La Lombardia pes

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. I would like a Spritz, please. Se il vostro inglese non vi consente nemmeno di ordinare un aperitivo al bancone o se, invece, la parlata è così fluente che vorreste tenerla allenata con una insegnante madre lingua, venerdì 20 marzo è in calendario la serata che fa per voi. Dalle 19 alle 20,30, nella piacevole cornice dell'Agriturismo La Camilla, in via Dante Alighieri 267 (sp2, altezza Torri Bianche) va in scena l'English Happy Hour, l'aperitivo in lingua inglese alla presenza di una insegnante madre lingua. Con soli 15 euro verranno offerti un cocktail, il buffet e un'ora e mezza di informali chiacchierate in lingua inglese.

Ulteriori info: http://www.lacamilla.it/eventi/

*/ ?>

redazionali

Happy English, l'aperitivo che ti insegna l'inglese

Happy English, l'aperitivo che ti insegna l'inglese

Concorezzo. I would like a Spritz, please. Se il vostro inglese non vi consente nemmeno di ordinare un aperitivo al bancone o se, invece, la parlata è così fluente che vorreste tenerla allenata con una insegnante madre lingua, venerdì 20 marzo è in calendario la serata che fa per voi. Dalle 19 alle 20,30, nella piacevole cornice dell'Agriturismo La Camilla, in via Dante Alighieri 267 (sp2, altezza Torri Bianche) va in scena l'English Happy Ho

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Monza. Ha preso il via ufficialmente da pochi giorni la campagna abbonamenti del Centemero Monza per la regular season 2015/16 di Serie A1. Considerando che sono 19 anni che una società cittadina di hockey su pista non disputa il massimo campionato nazionale, ci si attende dal territorio una risposta massiccia al richiamo dello sport più titolato del capoluogo della Brianza. L’appello al tesseramento è rivolto non solo a tutti gli appassionati della disciplina a rotelle, ma anche a tutti gli sportivi che desiderano assistere a sfide emozionanti tra giocatori italiani e stranieri considerati tra i migliori del mondo. Ricordiamo che l’Italia è una delle grandi patrie hockeystiche, campione d’Europa in carica a livello di Nazionale. L’Hockey Roller Club Monza, il cui “title sponsor” per la nuova stagione è Officina Meccanica Centemero (con sede a Vimercate e Concorezzo), è stato promosso in Serie A1 sospinto da un tifo intergenerazionale. Dagli anziani, memori delle gesta dei grandi club del passato, ai bambini delle squadre giovanili ai primi passi con i pattini ai piedi, passando per papà, mamme, giovani con la parola Monza tatuata nella mente e nell’anima, tutti hanno costituito il sesto giocatore in pista al PalaRovagnati di Biassono. Una magia che non si vuole spezzare, ma prolungare con una platea ancora più ampia. Per questo motivo la dirigenza del Centemero Monza ha deciso di mantenere gratuita la visione delle partite ai ragazzi.

LO SLOGAN

SiAMO Monza… SiAMO tornAt1!! Senza TE non siamo NOI!!” è lo slogan scelto per la campagna abbonamenti 2015/16. Non ci sarebbe bisogno di spiegazione: l’hockey è tradizione che si perpetua se è nel cuore della gente di Monza e Brianza; chi ama Monza e ha amato le squadre di Monza non può non rispondere al “richiamo della foresta” dei pattini che scorrono e frenano, dei bastoni che s’incrociano per arrivare prima su una pallina che quando gonfia la rete (dalla parte giusta) ti fa sobbalzare dalla felicità.

IL PALAZZETTO

Per la Serie A1 gli 848 posti disponibili al PalaRovagnati sono stati divisi in due settori: poltroncine e gradinate. L’abbonamento per le 13 partite di regular season costa rispettivamente 80 e 50 euro (i biglietti delle singole partite saranno in vendita al prezzo rispettivamente di 8 e 5 euro). Gli iscritti a club di tifosi hanno la possibilità di sottoscrivere un abbonamento ridotto, valido solo per le gradinate, al costo di 40 euro. L’ingresso sarà invece gratuito per i nati dal 1° gennaio 2001 in poi.

INFO

La campagna abbonamenti si concluderà il 31 ottobre 2015. Pagina 2 di 2 La sottoscrizione è possibile presso le seguenti sedi e nei seguenti giorni e orari: Monza Club (c/o Circolo Libertà - Via Libertà 33, Monza – tel. 0393300537): il giovedì e il venerdì dalle ore 21 alle 24 fino al 10 settembre; PalaRovagnati (Via Parco 57, Biassono – tel. 3393127079 Andrea Nobili): il martedì e il giovedì dalle ore 21.30 alle 23 dal 15 settembre; Biglietteria PalaRovagnati (Via Parco 57, Biassono) in occasione delle partite interne del Centemero Monza. Per informazioni si può navigare nel sito internet ufficiale www.hrcmonza.it, scrivere una e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., sfogliare la pagina Facebook ufficiale Hockey Roller Club Monza, telefonare ad Andrea Brambilla al 3284656992. Il campionato prenderà il via sabato 3 ottobre alle ore 20.45 (il Centemero Monza giocherà a Viareggio) e si concluderà il 16 aprile con cinque soste (26 dicembre, 2 gennaio, 27 febbraio, 19 marzo, 26 marzo) e due turni infrasettimanali (martedì 8 dicembre e martedì 9 marzo). La prima partita in casa è in calendario sabato 10 ottobre: ospite al PalaRovagnati sarà il Bassano.

Leggi anche: In A1 con l'Hockey Roller Monza anche un po' di Concorezzo

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Dalla Brianza

Hockey a rotelle, campagna abbonamenti per godersi la serie A

Hockey a rotelle, campagna abbonamenti per godersi la serie A

Monza. Ha preso il via ufficialmente da pochi giorni la campagna abbonamenti del Centemero Monza per la regular season 2015/16 di Serie A1. Considerando che sono 19 anni che una società cittadina di hockey su pista non disputa il massimo campionato nazionale, ci si attende dal territorio una risposta massiccia al richiamo dello sport più titolato del capoluogo della Brianza. L’appello al tesseramento è rivolto non solo a tutti gli ap

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMonza. Le rotelle biancorosse sono pronte a ritagliarsi lo spazio in A1, la categoria dell'Hockey che più si addice alla più che blasonata storia del club. A quattro giornate dalla fine del campionato (di cui tre in casa) e quattro punti dalla seconda, l'HRC Monza scenderà in campo al PalaRovagnati di Biassono domani sera, sabato, alle 20,45 (ingresso 3 euro). Sfida tosta con l'Hockey Sandrigo, società che arriva da quel di Vicenza e che occupa oggi la quarta posizione in classifica. Un'occasione unica anche per gli amanti dello sport per godersi emozioni vere, agonismo puro e i brividi di una sfida che ha il sapore di un sogno targato A1. L'appello è non solo ai tifosi ma a tutti i brianzoli: fate sentire l'abbraccio a questi ragazzi!

Foto tratta dal sito ufficiale di HRC Monza. 

Link: http://www.hrcmonza.it/

 

*/ ?>

Dalla Brianza

Hockey a rotelle, Monza sogna il ritorno in A1

Hockey a rotelle, Monza sogna il ritorno in A1

Monza. Le rotelle biancorosse sono pronte a ritagliarsi lo spazio in A1, la categoria dell'Hockey che più si addice alla più che blasonata storia del club. A quattro giornate dalla fine del campionato (di cui tre in casa) e quattro punti dalla seconda, l'HRC Monza scenderà in campo al PalaRovagnati di Biassono domani sera, sabato, alle 20,45 (ingresso 3 euro). Sfida tosta con l'Hockey Sandrigo, società che arriva da quel di Vicenza e che occu

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMonza. Vittoria sudata per il Centemero Monza nella sfida tra le due matricole del campionato. Il 5-4 finale contro il Thiene ultimo in classifica a 0 punti testimonia il momento di leggera crisi della squadra allenata da Tommaso Colamaria, che negli ultimi due match ha sofferto di preoccupanti cali di tensione. A Sarzana sono costati la sconfitta, mentre sabato sera al PalaRovagnati di Biassono hanno rischiato di compromettere la vittoria. Le note positive sono state le belle combinazioni create nel corso dei 50′ e la vena realizzativa di Lucas Martinez, “bomber” argentino di altissimo livello. Il Centemero Monza, una volta osservato il minuto di raccoglimento per le vittime delle stragi di Parigi, è sceso in pista con Oviedo, Panizza, Camporese, Martinez e Retis; il Thiene ha risposto con Comin, Giorgio Casarotto (che è anche l’allenatore), Sperotto, Piroli e Marangoni. Non è stato della partita Marco Scuccato a causa di una pallinata in faccia presa in allenamento. Nei primi minuti le due difese lasciano a desiderare, ma i due portieri respingono di tutto. Le cose cominciano a cambiare al 10’15″, quando Martinez insacca con una fiondata in diagonale. Dopo 4′ l’attaccante argentino raddoppia trasformando un tiro diretto concesso per un fallo di Casarotto su Compagno. Il Thiene reagisce centrando una traversa con Sperotto, ma è il Centemero a sprecare i gol che avrebbero chiuso il match nel primo tempo, come capitato due settimane prima con l’AFP Giovinazzo. Martinez si fa parare un tiro diretto e dopo 1’ centra il palo, mentre Compagno perde la pallina di un tiro diretto. Pochi secondi dopo il 16enne in prestito dal Breganze segna un gran gol, ma l’arbitro annulla per un presunto fallo di marca brianzola. A 19” dal termine del primo tempo è Marangoni ad accorciare le distanze su rigore concesso per fallo di Oviedo su Casarotto. La ripresa inizia con un gol sottoporta di Martinez, che al 5’ fallisce un tiro diretto. Al 10’23″ Casarotto riporta a meno uno i gialloblù vicentini con una staffilata da lontano. Il Centemero subisce il colpo, ma non crolla grazie a Oviedo. Intorno al 19′ Retis e Martinez si scambiano i favori: il primo segna su assist dell’argentino e poco dopo le parti si invertono. Brendolin accorcia col tiro diretto assegnato per il decimo fallo di squadra dei locali, Compagno fa tremare la traversa degli avversari con una conclusione da quasi centropista, ma a dare suspense al finale sono le reti di Dalle Carbonare e Piroli con tocchi sottoporta. Mancano 95″, durante i quali Compagno fallisce il tiro diretto assegnato per il decimo fallo di squadra degli ospiti e Oviedo sventa su Dalle Carbonare. La sirena sancisce la vittoria biancorossoazzurra e il consolidamento di Martinez in testa alla classifica cannonieri, con 16 gol ufficiali più 1 erroneamente assegnato a un altro. “Sapevamo che oggi avremmo avuto da soffrire – ha commentato Colamaria – perché il Thiene è vero che le ha perse tutte, ma in diverse partite ha tenuto in bilico il risultato per lungo tempo. Comunque, quello che conta oggi sono i 3 punti, pesantissimi perché il Thiene è una diretta concorrente. Ci sono stati momenti in cui abbiamo rischiato di lasciare la partita a loro e non va bene. Abbiamo anche sprecato qualche occasione di troppo, soprattutto con i tiri diretti. Poi dobbiamo ancora trovare l’amalgama di squadra. Sono invece soddisfatto del fatto che anche oggi abbiamo costretto la compagine avversaria ad arrivare al decimo fallo. Riguardo alla quaterna di Martinez, che dire? Non l’abbiamo preso alla cieca. Ha giocato nella Liga spagnola. Siamo riusciti a portarlo a Monza grazie alle referenze e alle buone relazioni. E non abbiamo ancora visto tutto di questo giocatore…”. Sabato prossimo alle ore 20.45 tornerà il derby classico della Lombardia: il Centemero Monza scenderà in pista al PalaCastellotti di Lodi contro l’Amatori Wasken Lodi.

CENTEMERO MONZA-THIENE 5-4 (2-1) CENTEMERO MONZA: Oviedo, Brusa, Camporese, Mariani, Retis, Martinez, Panizza, Roca, Compagno, Piscitelli. All.: Colamaria. THIENE: Dalla Vecchia, Brendolin, Dalle Carbonare, Sperotto, Piroli, Marangoni, Casarotto, Vanzo, Comin. All.: Casarotto. ARBITRI: Fronte di Novara e Uggeri di Lodi. MARCATORI: p.t. 10’15″ Martinez, 14’03″ Martinez, 24’41″ Marangoni; s.t. 0’45″ Martinez, 10’23″ Casarotto, 18’37″ Retis, 19’05″ Martinez, 22’11″ Dalle Carbonare, 23’25″ Piroli.

NOTE: falli di squadra Centemero Monza 10, Thiene 10; espulsi 2′ Oviedo, Casarotto, Piroli (due volte) e Brendolin, spettatori circa 300.

RISULTATI DELLA 7ª GIORNATA CGC Viareggio – Trissino 5-1 Banca Cras Follonica – Carispezia Sarzana 6-2 AFP Giovinazzo – Amatori Wasken Lodi 4-7 Faizanè Lanaro Breganze – Forte dei Marmi 7-3 Sinus Matera – Admiral Valdagno 7-2 Centemero Monza – Thiene 5-4 Pieve010 – Sind Bassano 3-3

CLASSIFICA DOPO LA 7ª GIORNATA Forte dei Marmi punti 16; Amatori Wasken Lodi p. 15; Faizanè Lanaro Breganze, Sinus Matera e Banca Cras Follonica p. 14; Centemero Monza p. 13; CGC Viareggio p. 12; Trissino p. 11; Sind Bassano e Admiral Valdagno p. 8; Pieve010, AFP Giovinazzo e Carispezia Sarzana p. 4; Thiene p. 0.

IL PROGRAMMA DELLA 8ª GIORNATA 21 novembre 2015 19:00 Matera Sinus Matera – Pieve010 21 novembre 2015 20:45 Lodi Amatori Wasken Lodi – Centemero Monza 21 novembre 2015 20:45 Viareggio Viareggio – Faizanè Lanaro Breganze 21 novembre 2015 20:45 Follonica Banca Cras Follonica – Forte dei Marmi 21 novembre 2015 20:45 Giovinazzo AFP Giovinazzo – Sind Bassano 21 novembre 2015 20:45 Trissino Trissino – Carispezia Sarzana 21 novembre 2015 20:45 Valdagno Admiral Valdagno – Thiene

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Dalla Brianza

Hockey, che fatica: ma alla fine la spunta il Monza

Hockey, che fatica: ma alla fine la spunta il Monza

Monza. Vittoria sudata per il Centemero Monza nella sfida tra le due matricole del campionato. Il 5-4 finale contro il Thiene ultimo in classifica a 0 punti testimonia il momento di leggera crisi della squadra allenata da Tommaso Colamaria, che negli ultimi due match ha sofferto di preoccupanti cali di tensione. A Sarzana sono costati la sconfitta, mentre sabato sera al PalaRovagnati di Biassono hanno rischiato di compromettere la vittoria. Le no

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREBiassono. L'esordio casalingo dell'Hockey Roller Club Monza è già una pagina di storia. Questa sera l'atteso ritorno nella massima categoria, in A1, ha regalato una partita epica, straordinaria, che ha coinvolto ed esaltato i circa 400 spettatori presenti. In campo gli avversari del Bassano, una delle squadre candidate al titolo. Nonostante un buon gioco del Monza Centemero, sono gli ospiti ad andare in goal per ben due volte, gelando il sangue a tifosi e società. Il primo tempo si chiude così. Ma dopo 2,41' dalla ripresa, la squadra di casa accorcia con Martinez: palazzetto in delirio. Traverse, goal annullati rendono il confronto sempre di altissimo livello fino a quando arriva il goal di Compagno. 2-2. A ventiduedue secondi dallo scadere arriva il momento che rende letteratura sporiva la partita: Martinez insacca e il Centemero Monza si mette in testa l'alloro della vittoria. Dopo due gare in A1, il Monza porta a casa 4 punti con due delle squadre più forti del campionato.

Tutta la cronaca: http://www.hrcmonza.it/senza-categoria/super-monza-batte-bassano/

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

 

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Dalla Brianza

Hockey, epico esordio casalingo in A1 per il Monza: da 0-2 a 3-2!

Hockey, epico esordio casalingo in A1 per il Monza: da 0-2 a 3-2!

Biassono. L'esordio casalingo dell'Hockey Roller Club Monza è già una pagina di storia. Questa sera l'atteso ritorno nella massima categoria, in A1, ha regalato una partita epica, straordinaria, che ha coinvolto ed esaltato i circa 400 spettatori presenti. In campo gli avversari del Bassano, una delle squadre candidate al titolo. Nonostante un buon gioco del Monza Centemero, sono gli ospiti ad andare in goal per ben due volte, gelando il sangue

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREIl Centemero Monza sfiora l’impresa all’esordio nel campionato di Serie A1 andando a pareggiare 3-3 sulla pista neutra di Follonica contro i vicecampioni d’Italia del CGC Viareggio dopo essere stati in vantaggio per 3-0.

La squadra guidata da Tommaso Colamaria ha mostrato di poter “dire” cose importanti in questo campionato, annullando il “gap” tecnico con le prime in classifica con il grande cuore e un’ottima applicazione degli schemi. Inoltre ha in porta un Juan Oviedo che le “grandi” possono solo sognare di avere… Al PalaArmeni, dove si è giocato a causa della giornata di squalifica del PalaBarsacchi ancora da scontare, il sogno è svanito a 2′ dal termine a seguito di un forcing dei bianconeri, sospinti da un bel pubblico che ha forse condizionato gli arbitri in alcuni episodi decisivi del match.

La cronaca: il CGC Viareggio, che ha squalificato l’argentino Fernando Montigel, schiera nello “starting five” Barozzi, Palagi, D’Anna, Jepi Selva e Mirko Bertolucci; il Centemero Monza risponde con Oviedo, Camporese, Martinez, Panizza e Roca. I primi minuti sono di una tensione tagliabile col coltello. Sospinti da un gran tifo, nonostante i 100 chilometri di distanza da Viareggio, i bianconeri prendono il pallino del gioco e cominciano a punzecchiare Oviedo. Passata l’emozione per l’esordio, i monzesi si sbloccano e cominciano a far male soprattutto quando imbastiscono azioni di contropiede, orchestrate molto bene nonostante il poco tempo avuto per la preparazione al campionato. I due portieri salgono sugli scudi e si capisce che un gol potrebbe risultare fondamentale. E il gol arriva, dalla parte biancorossoazzurra: Martinez va via in contropiede e Cinquini gli colpisce la stecca al momento del tiro a tu per tu con Barozzi. È il 19’54″ e l’argentino firma la sua prima rete in Italia dal dischetto. Il giocatore-allenatore Alessandro Bertolucci continua a cambiare uomini ma la sua squadra non riesce a trovare la via della rete. E invece è il Centemero Monza a infliggere un altro duro colpo ai toscani: il contropiede è di Camporese che dalla destra tira e Roca devia sulla linea.

La ripresa ė ancora più emozionante. Al 7′ Martinez fa tremare il palo su punizione. All’8’36″ Jepi Selva viene atterrato in area, ma si fa parare il rigore. Al 9’54″ il Centemero fa tris: Roca conquista meravigliosamente palla a centropista, s’invola e alla fine serve Retis a destra che insacca. Gli ospiti potrebbero chiudere la contesa ma prima Compagno e poi due volte Martinez non riescono a essere lucidi davanti a Barozzi. Gol sbagliato, gol subito. Al 15’15″ Jepi Selva è abbattuto ancora in area e Muglia trasforma il rigore assegnato. Palla al centro, il Centemero la perde e Palagi vola via e insacca. Il PalaArmeni torna a essere un inferno e l’arbitraggio ne risente. Al 20′ Oviedo para un tiro diretto di Muglia e al 21’ Jepi Selva colpisce il palo. Subito dopo Camporese tocca involontariamente col pattino la pallina: per gli arbitri è il decimo fallo di squadra e dunque un altro rigore che Oviedo respinge a Muglia. Il “portierone” argentino nulla può, però, al 23’01″, quando Mirko Bertolucci trova un pertugio alto per infilare la pallina. Gli ultimi 2′ sono da infarto, con gol mangiati da ambo le parti. La “standing ovation” tributata alle due squadre nel finale è il giusto riconoscimento a chi ha esaltato una bellissima disciplina come l’hockey su pista.

Colamaria è soddisfatto per il punto conquistato contro una “grande” ma rammaricato per i due punti persi nel finale: “Abbiamo pagato un po’ di inesperienza dovuta al fatto che eravamo all’esordio in questa categoria. Abbiamo tenuto bene il campo, anche se in alcuni momenti abbiamo sofferto. Ma di fronte avevamo il CGC Viareggio, i vicecampioni d’Italia. Bisogna anche imparare e capire che soffrire fa parte di una partita. Ci troveremo anche in altri momenti in questa situazione, ma l’importante sarà non mollare. Purtroppo è stato fatto un errore madornale sul secondo gol che ha rimesso in piedi un match che comunque potevamo vincere. Prima dell’inizio avrei sottoscritto un pareggio. Però utilizzeremo l’esperienza di stasera per determinare l’esito di future partite. Guai a pensare che questo pareggio ci collochi in alto nel ‘ranking’ del campionato, ma ce la possiamo giocare con tutti”.

Ora anche il Centemero Monza si aspetta di avere un pubblico così numeroso e caloroso già a partire da sabato prossimo, quando il PalaRovagnati ospiterà alle ore 20.45 la Sind Bassano, un’altra “corazzata” del campionato. Per l’occasione la società biancorossoazzurra presenterà le squadre del settore giovanile. Sono previste, inoltre, altre sorprese per i tifosi.

CGC VIAREGGIO-CENTEMERO MONZA 3-3 (0-2)
CGC VIAREGGIO: Torre, Palagi, Bertolucci A., D’Anna, Jepi Selva, Cinquini, Muglia, Bertolucci M., Deinite, Barozzi. All.: Bertolucci A..
CENTEMERO MONZA: Oviedo, Brusa, Camporese, Perego, Retis, Martinez, Panizza, Roca, Compagno, Piscitelli. All.: Colamaria.
ARBITRI: Ulderico Barbarisi e Donato Mauro di Salerno.
MARCATORI: p.t. 19’54″ Martinez, 22’47″ Roca; s.t. 9’54” Retis, 15’15″ Muglia, 15’26″ Palagi, 23’01″ Bertolucci M..
ARBITRI: Ulderico Barbarisi e Donato Mauro di Salerno.
NOTE: falli di squadra CGC Viareggio 9, Centemero Monza 10; spettatori circa 300.

*/ ?>

Dalla Brianza

Hockey, esordio da brividi in A1: è pari col Viareggio

Hockey, esordio da brividi in A1: è pari col Viareggio

Il Centemero Monza sfiora l’impresa all’esordio nel campionato di Serie A1 andando a pareggiare 3-3 sulla pista neutra di Follonica contro i vicecampioni d’Italia del CGC Viareggio dopo essere stati in vantaggio per 3-0. La squadra guidata da Tommaso Colamaria ha mostrato di poter “dire” cose importanti in questo campionato, annullando il “gap” tecnico con le prime in classifica con il grande cuore e un’ottima applicazione degli

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Monza. Un Centemero Monza versione “deluxe” annichilisce il Trissino guidato dall’indimenticato ex giocatore del Roller Monza, Dario Rigo. Grande protagonista ancora una volta il “mendocino” Lucas Martinez, autore di ben 6 reti una più bella dell’altra. Ma tutti i componenti della rosa hanno giocato al meglio, quasi volessero ognuno dare qualcosa in più per sopperire all’assenza di Nicola Retis, operato ieri di ernia inguinale e pure infortunato alla spalla. Anche il Trissino lamentava un’assenza, quella di Eddy Randon. Il Centemero Monza è entrato in pista per il riscaldamento accompagnando per mano i piccoli hockeysti della società, che indossavano una maglietta bianca e tenevano un palloncino bianco, come colombe di pace liberate nel cielo cupo di questo autunno che resterà tristemente nella memoria per le stragi di Parigi. L’allenatore biancorossoazzurro Tommaso Colamaria ha schierato all’inizio della contesa l’“ex” Oviedo, Panizza, Camporese e gli argentini Roca e Martinez, mentre il Trissino è sceso sul parquet con Nicoletti, lo spagnolo Pallares, Rigo, Bertinato e l’argentino Arnaez. Che la partita fosse delicata ai fini della qualificazione alla Coppa Italia (accederanno le prime 7 in classifica al termine del girone di andata più la società organizzatrice della final eight) lo si sapeva e lo hanno confermato i primi minuti di gioco, dove i tatticismi hanno avuto la meglio e dove l’unico a cercare più volte la porta avversaria è stato proprio “highlander” Rigo, da quest’anno nel doppio ruolo di giocatore e allenatore. Il 45enne ex scudettato col Roller Monza, ed ex campione del mondo con la Nazionale, è stato premiato prima della partita con una targa ricordo dal vicepresidente dell’HRC Monza, ed ex suo compagno di squadra, Franco Girardelli. A sbloccare il match ci ha pensato Martinez con un gioco di prestigio di cui ancora adesso Nicoletti sta cercando di capire il trucco. Il Trissino ha accusato il colpo e ha preso altri tre gol uno di fila all’altro. Al 6’45” Martinez ha ricevuto palla a centropista, è scattato e ha infilato la porta ospite di potenza e precisione; al 7’48” Roca ha insaccato sottoporta su assist di Camporese; al 10’20” ancora il “sanjuanino” l’ha messa dentro su assist di Panizza. Poi Martinez ha fallito un rigore e quindi centrato una traversa. Al 14’46″ è stato Compagno con un alza-e-schiaccia ad arrotondare a conclusione di una triangolazione con Roca. Sul 5-0 il Centemero Monza ha pensato che la partita era molto facile da gestire e così gli ospiti ne hanno approfittato mettendo a segno una tripletta fulminante con Pagina 2 di 3 Pasquale su rigore, Greco e l’argentino Oruste. Al 23’29” Camporese in tuffo ha fissato il risultato del primo tempo sul 6-3. Nella ripresa, dopo un palo di Pallares, il “Martinez show” ha mostrato i numeri migliori. L’argentino ha segnato prima con un fendente precisissimo, poi con una botta che prima ha colpito la traversa, quindi al termine di un’azione personale (qualcuno tra il pubblico ha accennato una “standing ovation”) e infine con un tiro diretto assegnato per un fallaccio in attacco di Pasquale su Compagno. Il Trissino è andato in gol sul 7-3 con Pallares sottoporta. Da segnalare che al 10’, cioè sull’8-4, il frastornato numero 1 bluceleste Nicoletti ha lasciato il posto al vice: Lorenzato. Prima dell’ultima rete Compagno si è fatto parare un tiro diretto maturato per il raggiungimento del decimo fallo di squadra e nel finale Arnaez ha mandato alto un rigore. Con i 6 gol di oggi Martinez prova la fuga nella classifica marcatori, guidata con 23 gol più 1 assegnato erroneamente a un altro giocatore. Difficilmente dopo i recuperi di martedì prossimo delle gare rinviate per gli impegni nelle coppe europee qualcuno degli inseguitori l’avrà raggiunto. “Quella della mia squadra è stata una prova molto convincente perché questa era una partita difficile da decifrare – ha dichiarato un raggiante Colamaria a fine gara – Sul 5-0 ci siamo fatti sorprendere dal Trissino interpretando male il possesso di pallina. Dobbiamo ancora assimilare alcuni fondamentali tattici. Oggi si è avuta dimostrazione che ogni partita fa storia a sé perché sono gli episodi dei primi minuti che indirizzano un incontro. Di Martinez ormai abbiamo già detto tutto nelle scorse settimane. Ma avete visto Compagno? Ha una personalità fuori dal comune per un ragazzo di 16 anni.Il match di sabato prossimo al PalaRovagnati contro la Sinus Matera sarà l’occasione per cercare di dare continuità al nostro interessante percorso sportivo”. L’appuntamento è per le ore 20.45.

FOTO STEFANO SERVIDIO

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

CENTEMERO MONZA-TRISSINO 10-4 (6-3) CENTEMERO MONZA: Oviedo, Brusa, Camporese, Mariani, Perego, Martinez, Panizza, Roca, Compagno, Piscitelli. All.: Colamaria. TRISSINO: Nicoletti, Arnaez, Bertinato, Pallares, Greco, Pasquale, Oruste, Rigo D., Faccin, Lorenzato. All.: Rigo D.. ARBITRI: Strippoli di Bari e Iuorio di Salerno. MARCATORI: p.t. 4’30″ Martinez, 6’45″ Martinez, 7’48″ Roca, 10’20″ Roca, 14’46″ Compagno, 19’53″ Pasquale, 20’06″ Greco, 21’12″ Oruste, 23’29″ Camporese; s.t. 2’59″ Martinez, 3’21″ Pallares, 6’17″ Martinez, 10’25″ Martinez, 21’51″ Martinez. NOTE: falli di squadra Centemero Monza 4, Trissino 10; espulso 2′ Pasquale; spettatori circa 400.

RISULTATI DELLA 9ª GIORNATA Centemero Monza – Trissino 10-4 Thiene – AFP Giovinazzo 8-3 1 dicembre 2015 20:45 Bassano del Grappa Sind Bassano – Banca Cras Follonica 1 dicembre 2015 20:45 Forte dei Marmi Forte dei Marmi – CGC Viareggio 1 dicembre 2015 20:45 Breganze Faizanè Lanaro Breganze – Sinus Matera 1 dicembre 2015 20:45 San Daniele Po Pieve010 – Amatori Wasken Lodi Pagina 3 di 3 1 dicembre 2015 20:45 Sarzana Carispezia Sarzana – Admiral Valdagno

CLASSIFICA DOPO LA 9ª GIORNATA Forte dei Marmi punti 19; Amatori Wasken Lodi p. 18; Faizanè Lanaro Breganze e Sinus Matera p. 17; Centemero Monza p. 16; Banca Cras Follonica e Trissino p. 14; CGC Viareggio p. 12; Sind Bassano p. 11; Admiral Valdagno p. 8; Thiene p. 6; Pieve010, AFP Giovinazzo e Carispezia Sarzana p. 4. Forte dei Marmi, Amatori Wasken Lodi, Faizanè Lanaro Breganze, Sinus Matera, Banca Cras Follonica, CGC Viareggio, Sind Bassano, Admiral Valdagno, Pieve010 e Carispezia Sarzana una partita in meno.

PROGRAMMA DELLA 10ª GIORNATA 5 dicembre 2015 20:45 Lodi Amatori Wasken Lodi – Forte dei Marmi 5 dicembre 2015 20:45 Follonica Banca Cras Follonica – Faizanè Lanaro Breganze 5 dicembre 2015 20:45 Giovinazzo AFP Giovinazzo – Pieve010 5 dicembre 2015 20:45 Biassono Centemero Monza – Sinus Matera 5 dicembre 2015 20:45 Sarzana Carispezia Sarzana – CGC Viareggio 5 dicembre 2015 20:45 Thiene Thiene – Sind Bassano 5 dicembre 2015 20:45 Valdagno Admiral Valdagno – Trissino

*/ ?>

Dalla Brianza

Hockey, il Centemero e Martinez spezzano il Trissino: 10 a 4

Hockey, il Centemero e Martinez spezzano il Trissino: 10 a 4

Monza. Un Centemero Monza versione “deluxe” annichilisce il Trissino guidato dall’indimenticato ex giocatore del Roller Monza, Dario Rigo. Grande protagonista ancora una volta il “mendocino” Lucas Martinez, autore di ben 6 reti una più bella dell’altra. Ma tutti i componenti della rosa hanno giocato al meglio, quasi volessero ognuno dare qualcosa in più per sopperire all’assenza di Ni

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMonza. Vincere per la classifica, vincere per il morale. Dopodomani, sabato, il Centemero Monza sarà obbligato a incamerare 3 punti nella partita contro il Thiene, ultimo in graduatoria e con uno “score” di 6 incontri persi su 6. Al PalaRovagnati di Biassono (ore 20.45) non si potrà mancare l’obiettivo, soprattutto dopo l’inopinata sconfitta di sabato scorso a Sarzana. La compagine allenata dal giocatore Giorgio Casarotto ha mantenuto l’ossatura della scorsa stagione di Serie A2, che grazie ai play-off l’ha vista arrivare dopo l’HRC Monza, e il pensiero corre dunque alla finale di Coppa Italia di categoria che i biancorossoazzurri persero a Follonica proprio contro i gialloblù vicentini. Nessuna partita è facile in questo campionato e l’atteggiamento dell’“ex” di turno Francisco Roca e dei suoi compagni dovrà essere quello ammirato nell’ultimo match interno contro l’AFP Giovinazzo e non quello mostrato a Sarzana. Per l’attaccante Lucas Martinez può anche essere l’occasione di allungare il vantaggio nella classifica marcatori, che questa settimana l’ha incredibilmente visto rimanere fermo a 12 gol nonostante la bella segnatura del 3-3 di sabato, immortalata dalle telecamere, che o l’arbitro o più probabilmente il segnapunti hanno assegnato fantasiosamente a Mirco Mariani, mai sceso in pista nell’arco del 50’ effettivi di gara. L’allenatore del Centemero Monza, Tommaso Colamaria, non ammette un secondo passo falso consecutivo da parte della sua squadra: “Non è cambiato nulla rispetto a quello che avevamo in testa a inizio campionato. Quello di dopodomani sarà uno scontro diretto importantissimo per la salvezza: vincerlo ci permetterebbe di non staccarci dalla zona tranquilla della classifica. La posta da portare a casa è una: 3 punti. Se poi la prestazione sarà convincente potremo affrontare meglio il derby di sette giorni dopo a Lodi”. Quello che il tecnico brianzolo teme del Thiene è proprio l’arma che permise ai gialloblù di battere l’HRC Monza in Coppa Italia di Serie A2 la scorsa primavera: “Sono tornati a giocare a zona, un atteggiamento tattico un po’ in disuso nell’hockey, e lo fanno bene, cosa che potrebbe metterci in difficoltà. Ciò significa che dovremo fare molto meglio in fase di non possesso palla. E avere molta pazienza, senza esporsi alle ripartenze avversarie, avendo il Thiene giocatori veloci, oltre che abili, come Andrea Brendolin e Davide Piroli. Poi vantano uno spirito di squadra che poche realtà hanno nella massima serie”. Gli arbitri dell’incontro saranno Filippo Fronte ed Enrico Uggeri, mentre Massimo Rebughini sarà l’ausiliario.Anche in occasione della partita di dopodomani I piccoli atleti dell’HRC Monza daranno dimostrazione delle loro capacità durante l’intervallo. Prosegue pure l’allestimento di mostre a cura del Circolo Fotografico Monzese, sodalizio col quale è stata avviata una collaborazione. Il lavoro in esposizione, intitolato “Bienvenue”, sarà a firma di Enrica Bosisio. Si tratta di una raccolta di scatti di angoli di città un tempo fiorenti e ora tristemente avviate ad un destino di decadenza.

 

L'ultima gara ha visto purtroppo il Monza cadere di misura a Sarzana (leggi)

GLI AVVERSARI Il Thiene è stato fondato nel 1968 dal distacco della sezione hockey della Fulgor Thiene. Nel 1987 è salito per la prima volta in Serie A1 e da allora è stata perlopiù un’“altalena” tra le prime due categorie. Ha un buon settore giovanile, campione d’Italia una volta con l’Under 20, una volta con l’Under 17 e una volta con l’Under 15. L’allenatore-giocatore è il 33enne difensore Giorgio Casarotto. Tutti gli elementi della rosa sono italiani, unico caso nel campionato di quest’anno. Gli innesti dell’ultimo mercato sono stati il portiere Nicola Comin dal Correggio, il difensore Stefano Vanzo dalla Roller Bassano e il difensore Andrea Marangoni dal Bassano.

IL PROGRAMMA DELLA 7ª GIORNATA 14 novembre 2015 20:45 Viareggio CGC Viareggio – Trissino 14 novembre 2015 20:45 Follonica Banca Cras Follonica – Carispezia Sarzana 14 novembre 2015 20:45 Giovinazzo AFP Giovinazzo – Amatori Wasken Lodi 14 novembre 2015 20:45 Breganze Faizanè Lanaro Breganze – Forte dei Marmi 14 novembre 2015 20:45 Matera Sinus Matera – Admiral Valdagno 14 novembre 2015 20:45 Biassono Centemero Monza – Thiene 14 novembre 2015 20:45 San Daniele Po Pieve010 – Sind Bassano

CLASSIFICA DOPO LA 6ª GIORNATA Forte dei Marmi punti 16; Amatori Wasken Lodi p. 12; Faizanè Lanaro Breganze, Sinus Matera, Banca Cras Follonica e Trissino p. 11; Centemero Monza p. 10; CGC Viareggio p. 9; Admiral Valdagno p. 8; Sind Bassano p. 7; AFP Giovinazzo e Carispezia Sarzana p. 4; Pieve010 p. 3; Thiene p. 0.

 

LEGGI ANCHE

Centemero Monza terminator: dodici goal al Giovinazzo

*/ ?>

Dalla Brianza

Hockey, il Monza ci "Thiene" a vincere

Hockey, il Monza ci "Thiene" a vincere

Monza. Vincere per la classifica, vincere per il morale. Dopodomani, sabato, il Centemero Monza sarà obbligato a incamerare 3 punti nella partita contro il Thiene, ultimo in graduatoria e con uno “score” di 6 incontri persi su 6. Al PalaRovagnati di Biassono (ore 20.45) non si potrà mancare l’obiettivo, soprattutto dopo l’inopinata sconfitta di sabato scorso a Sarzana. La compagine allenata dal giocatore

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREBiassono. Con un pizzico di fortuna in più il Centemero Monza avrebbe racimolato un ottimo punticino, come già avvenuto nella gara di andata disputata sulla pista neutra di Follonica, terminata 3-3. Nella prima giornata di ritorno del campionato, contro i vicecampioni d’Italia del CGC Viareggio quarti in classifica, è invece finita con una sconfitta per 3-2. I toscani hanno inanellato il sesto risultato utile (di cui cinque da 3 punti), i brianzoli, noni in graduatoria, la quinta partita senza vittorie (di cui solo una ha fruttato 1 punto).

La prova gagliarda dei biancorossoazzurri si è infranta contro il muro di Barozzi, portiere della Nazionale, che ha respinto di tutto e di più, soprattutto nella parte iniziale del secondo tempo. Purtroppo la squadra allenata da Tommaso Colamaria in questo periodo è falcidiata dagli infortuni: dopo Nicola Retis, recuperato oggi dopo 5 turni di stop, Francisco Roca (infrazione a una costola) e Brusa (stiramento a una coscia), stasera si è fatto male Andrea Camporese; per lui si teme la rottura del legamento crociato del ginocchio. Tra gli ospiti mancava invece Mirko Bertolucci, operato al cuore proprio in giornata (per lui stagione finita), e il fratello Alessandro era in panchina solo come allenatore a causa di una frattura alla caviglia. Il CGC Viareggio ha però fatto esordire l’italo-portoghese Sergio Silva, svincolato dal Sind Bassano lo scorso novembre e ingaggiato dal club bianconero nella finestra di mercato invernale che si è chiusa ieri.

I due allenatori non hanno avuto dunque molto da scegliere per il quintetto da schierare in pista all’inizio. Colamaria ha proposto Oviedo, Panizza, Camporese, Compagno e l’argentino Martinez, mentre Alessandro Bertolucci ha risposto con Barozzi, D’Anna, Palagi, lo spagnolo Selva e l’argentino Montigel. Da segnalare tra le fila dei locali l’esordio in panchina in Serie A1 di Andrea Galimberti, di 17 anni e mezzo d’età.

Che i monzesi potessero reggere il confronto nonostante le due assenze importanti lo si è capito nei primi minuti di gioco, quando hanno respinto i pericolosi attacchi dei toscani, cercando di trovare nelle ripartenze uno spiraglio nell’ottima difesa schierata davanti a Barozzi. Pure Oviedo si è messo in luce con ottimi interventi, prevalentemente nella fase iniziale e in quella finale del match.

Sergio Silva fa le prove del gol al 7′, quando colpisce il palo. Al 17’38″, però, fulmina Oviedo con un diagonale. Al 18’13″ le cose si complicano per il CGC: Muglia si guadagna il cartellino rosso colpendo col bastone Panizza in testa, procurandogli una ferita sanguinante; “Panico” è costretto prima a farsi medicare in panchina e poi a giocare con un vistoso bendaggio. Martinez ha l’occasione per pareggiare col conseguente tiro diretto e non se la lascia sfuggire.

A inizio ripresa il Centemero si fa sorprendere dopo soli 56″: una pallina di D’Anna passa in mezzo a tre difendenti e arriva a Sergio Silva che a un passo dalla linea di porta non sbaglia. A questo punto sale in cattedra Barozzi, respingendo une messe di palline scagliate per la verità soprattutto dalla media e lunga distanza. Al 9’33″ si infortuna Camporese, che a fine partita esce dal palazzetto in stampelle. Da questo punto del match fino a quasi alla fine il Centemero gioca con le stesse cinque pedine. Al 16’53″ esplode la gioia dei tifosi biancorossoazzurri: Panizza si inserisce con perfetto tempismo in area ospite e insacca al volo un assist magistrale di Martinez. La sfortuna colpisce però ancora i padroni di casa, stavolta a livello di attrezzatura: già nel primo tempo si era rotto un pattino di Panizza, mentre stavolta si rompe quello di Martinez; proprio in quel frangente il CGC ne approfitta per siglare la rete del definitivo vantaggio con D’Anna. Quando al 22’39″ Oviedo neutralizza da campione il tiro diretto di Montigel, assegnato per il raggiungimento del decimo fallo da parte dei brianzoli, il pubblico cerca di aiutare col tifo la squadra ad acciuffare il pareggio, ma l’impresa non riesce.

Comunque per Colamaria “il CGC Viareggio ha meritato di vincere perché ha giocato meglio. Noi non potevano disputare una partita differente perché siamo con gli uomini contati. In più stasera si è infortunato seriamente Camporese. Ciononostante abbiamo dato tutto quello che potevamo dare. E alla fine potevamo acciuffare il pareggio. L’aspetto positivo è che siamo riusciti a imbrigliare il gioco del CGC Viareggio, costringendo i loro uomini a iniziative personali. Adesso continuiamo come sempre, ad allenarci e giocare per salvarci”.

Il Centemero Monza tornerà in pista martedì 19 gennaio e non sabato 16 in seguito allo spostamento di tutta la quindicesima giornata di campionato a causa degli impegni nelle coppe europee di ben nove squadre italiane. In calendario c’è la trasferta a Bassano del Grappa, dove il Sind vorrà vendicare la sconfitta per 3-2 della gara di andata. La rete decisiva fu segnata a 22” dalla fine dall’argentino Lucas Martinez, ancora saldamente in testa alla classifica marcatori con 32 gol.

CENTEMERO MONZA-CGC VIAREGGIO 2-3 (1-1)
CENTEMERO MONZA: Oviedo, Galimberti A., Camporese, Mariani, Retis, Martinez, Panizza, Galimberti M., Compagno, Piscitelli. All.: Colamaria.
CGC VIAREGGIO: Torre, Palagi, Montigel, D’Anna, Selva, Sergio Silva, Cinquini, Muglia, Deinite, Barozzi. All.: Bertolucci A..
ARBITRI: Fronte di Novara e Ferraro di Bassano del Grappa.
MARCATORI: p.t. 17’38″ Sergio Silva, 18’17″ Martinez; s.t. 0’56″ Sergio Silva, 16’53″ Panizza, 18’34″ D’Anna.
NOTE: falli di squadra Centemero Monza 10, CGC Viareggio 8; espulso definitivamente Muglia; spettatori circa 300.

*/ ?>

Dalla Brianza

Hockey, il Monza si arrende in casa al Viareggio

Hockey, il Monza si arrende in casa al Viareggio

Biassono. Con un pizzico di fortuna in più il Centemero Monza avrebbe racimolato un ottimo punticino, come già avvenuto nella gara di andata disputata sulla pista neutra di Follonica, terminata 3-3. Nella prima giornata di ritorno del campionato, contro i vicecampioni d’Italia del CGC Viareggio quarti in classifica, è invece finita con una sconfitta per 3-2. I toscani hanno inanellato il sesto risultato utile (di cui ci

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREBiassono. Il Centemero Monza torna alla vittoria dopo sette partite battendo in casa l’Admiral Valdagno con lo stesso punteggio della gara di andata: 5-2. Il risultato non fa una grinza: il neanche 17enne “Checco” Compagno ha messo quasi al sicuro la vittoria nel primo tempo con una tripletta e il quasi 42enne Juan Oviedo l’ha sigillata nella ripresa con un’infinità di parate superlative. Ma anche gli altri uomini agli ordini di Tommaso Colamaria hanno disputato una gara in linea con le ultime quattro, cioè da squadra da play-off. Per il momento bisogna pensare a raggiungere matematicamente la salvezza, ma continuando su questi livelli di gioco si potrà alzare l’asticella molto prima della fine della regular season. Oggi il tecnico giovinazzese trapiantato a Villasanta ha recuperato quasi completamente l’argentino Francisco Roca, che dopo l’infrazione a una costola patita lo scorso 17 dicembre è tornato a mettere i pattini in pista in un incontro ufficiale. Invece Matteo Brusa è tornato a referto dopo lo stiramento a una coscia occorsogli a inizio anno, ma essendo stato influenzato per alcuni giorni non era in condizione di reggere il ritmo della gara. Per quanto riguarda Andrea Camporese, ha saltato la terza partita a causa dello sfilacciamento del legamento di un ginocchio capitatogli nel match contro il CGC Viareggio dello scorso 9 gennaio.

L’Admiral Valdagno, guidato da Franco Vanzo, si è presentato al PalaRovagnati di Biassono con i due rinforzi ingaggiati nel mercato invernale: i difensori Giovanni Zen, svincolato dal Sind Bassano lo scorso novembre, e Alberto Bertoldi, già biancazzurro fino al 2015 ma poi ritiratosi per motivi di lavoro. Tra gli ospiti, che in classifica inseguivano i locali a 3 punti di distanza, ha giocato anche Alberto Peripolli, protagonista della promozione in Serie A1 dell’HRC Monza. Pure tra i biancorossoazzurri erano presenti degli “ex”: Oviedo e Michele Panizza. Questi due, unitamente all’argentino Martinez, a Retis e a Compagno, hanno composto il quintetto iniziale del Centemero Monza. I vicentini hanno risposto con Cunegatti, Campagnolo, Peripolli, lo spagnolo Fariza e Zen. Dopo neanche un minuto e mezzo i brianzoli sono in vantaggio: Panizza tocca una punizione per Compagno che fionda in porta a mezza altezza sorprendendo il campione del mondo 1997 Cunegatti, che alla fine perderà nettamente la sfida a distanza col campione del mondo 1999 Oviedo. I biancazzurri reagiscono e al 6’20” pareggiano con Fariza, abile a deviare sottoporta un tiro dalla distanza di Campagnolo. 2’ dopo è lo stesso giocatore spagnolo a mandare la pallina sulla traversa. A riportare avanti il Centemero Monza è ancora “Checco”, in serata di grazia, con una staffilata da quasi centropista. Sull’onda dell’entusiasmo i padroni di casa arrotondano il punteggio Pagina 2 di 3 con una gran botta al volo di Compagno e al termine di un perfetto schema su punizione: Panizza tocca largo per Compagno che restituisce la pallina per la legnata di Panizza. La ripresa si vivacizza all’8’, quando Retis viene espulso per 2’ per un fallo su Zen. Oviedo para il tiro diretto di Fariza. Un minuto e mezzo dopo il Centemero, in inferiorità numerica, vola via in contropiede e Martinez viene abbattuto in area di rigore avversaria da Bicego. Cunegatti respinge sia il penalty di Compagno che la successiva ribattuta. Nulla può però al 12’31” quando Panizza chiude una magistrale triangolazione con Martinez. I biancorossoazzurri potrebbero dilagare, ma Martinez fallisce il tiro diretto assegnato per il decimo fallo valdagnese e Compagno centra il palo sul tiro diretto decretato per un fallo di Zen su di lui che vale anche il cartellino blu. Risale sugli scudi Oviedo, che respinge un rigore di Fariza fischiato per un fallo di Retis su Bertoldi. Poco dopo, però, il portiere italo-argentino viene espulso per 2’ per spostamento volontario della porta: il tiro diretto di Fariza fulmina il subentrato Piscitelli. Negli ultimi minuti Oviedo, rientrato in pista, si conferma impenetrabile, parando pure un altro rigore di Fariza assegnato per fallo di pattino. In precedenza Martinez aveva fallito un altro tiro diretto decretato per fallo di Bertoldi, espulso per 2’, su Panizza. Il “mendocino”, nonostante il bottino vuoto, resta in testa alla classifica marcatori con 34 gol. Per Colamaria si è trattata di una “vittoria fondamentale in ottica salvezza. Queste sono partite ‘da paura’, che a volte si portano a casa giocando male. Noi però abbiamo vinto dominando. Sono infatti soddisfatto non solo del risultato, ma anche dell’approccio alla gara dei ragazzi e della loro condizione fisica. Oviedo è stato decisivo e Compagno ha fatto molto bene. Il ritorno di Roca dall’infortunio è stato assolutamente positivo se teniamo conto che non può ancora tirare”. Sabato prossimo (ore 20.45) il Centemero Monza è atteso da un’altra sfida-salvezza, in casa dell’AFP Giovinazzo. Un’eventuale vittoria potrebbe riportarlo in zona play-off, che adesso dista solo 2 punti.

 

FOTO STEFANO SERVIDIO

CENTEMERO MONZA-ADMIRAL VALDAGNO 5-2 (4-1) CENTEMERO MONZA: Oviedo, Brusa, Mariani, Besana, Retis, Martinez, Panizza, Roca, Compagno, Piscitelli. All.: Colamaria. ADMIRAL VALDAGNO: Cunegatti, Bertoldi, Fariza, Peripolli, Zambon, Campagnolo, Zen, Bicego, Marchesini, Nieddu. All.: Vanzo. ARBITRI: Ferrari di Viareggio e Giovine di Salerno. MARCATORI: p.t. 1’28″ Compagno, 6’20″ Fariza, 10’57″ Compagno, 16’21″ Compagno, 19’02″ Panizza; s.t. 12’31″ Panizza, 14’46″ Fariza. NOTE: falli di squadra Centemero Monza 4, Admiral Valdagno 12; espulsi per 2′ Retis, Zen, Oviedo e Bertoldi; spettatori circa 350.

RISULTATI DELLA 17ª GIORNATA Forte dei Marmi – Sind Bassano 4-2 Trissino – Amatori Wasken Lodi 2-3 Thiene – Banca Cras Follonica 5-5 Faizanè Lanaro Breganze – AFP Giovinazzo 6-5 CGC Viareggio – Pieve010 4-2 Sinus Matera – Carispezia Sarzana 4-0 Centemero Monza – Admiral Valdagno 5-2

CLASSIFICA DOPO LA 17ª GIORNATA Pagina 3 di 3 Forte dei Marmi e Faizanè Lanaro Breganze punti 40; Sinus Matera e Amatori Wasken Lodi p. 36; CGC Viareggio p. 34; Sind Bassano p. 27; Banca Cras Follonica p. 25; Trissino p. 22; Centemero Monza p. 20; Admiral Valdagno p. 14; Carispezia Sarzana p. 12; Pieve010 p. 11; Thiene p. 10; AFP Giovinazzo p. 8.

PROGRAMMA DELLA 18ª GIORNATA 9 febbraio 2016 20:45 Sarzana Carispezia Sarzana – Amatori Wasken Lodi 9 febbraio 2016 20:45 Valdagno Admiral Valdagno – CGC Viareggio 9 febbraio 2016 20:45 San Daniele Po Pieve 010 – Forte dei Marmi 9 febbraio 2016 20:45 Bassano del Grappa Sind Bassano – Faizanè Lanaro Breganze 9 febbraio 2016 20:45 Follonica Banca Cras Follonica – Sinus Matera 9 febbraio 2016 20:45 Giovinazzo AFP Giovinazzo – Centemero Monza

*/ ?>

Dalla Brianza

Hockey, il Monza torna a ruggire: manita al Valdagno

Hockey, il Monza torna a ruggire: manita al Valdagno

Biassono. Il Centemero Monza torna alla vittoria dopo sette partite battendo in casa l’Admiral Valdagno con lo stesso punteggio della gara di andata: 5-2. Il risultato non fa una grinza: il neanche 17enne “Checco” Compagno ha messo quasi al sicuro la vittoria nel primo tempo con una tripletta e il quasi 42enne Juan Oviedo l’ha sigillata nella ripresa con un’infinità di parate superlative. Ma anche gli altri uo

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREValdagno. Il Centemero Monza è tornato quello con la M maiuscola, quello delle prime due giornate di campionato. La vittoria per 5-2 sulla pista del PalaLido di Valdagno è inequivocabile. La condotta tattica è stata perfetta e i ragazzi biancorossoazzurri hanno applicato i dettami di “mister” Tommaso Colamaria con dedizione e grinta. Quando c’era da accelerare si è accelerato e quando c’era da rallentare si è rallentato. Quando ci sono state sbavature ci ha invece pensato il grande Juan Oviedo in porta, tornato sugli eccellenti livelli abituali dopo la battuta a vuoto di sabato scorso a Breganze. Proprio il portiere italoargentino era l’“ex” del match assieme a Michele Panizza, mentre dall’altra parte ha giostrato bene Alberto Peripolli, protagonista della promozione in Serie A1 dei brianzoli. Il Centemero inizia col solito quintetto composto da Oviedo, Panizza, Martinez, Roca e Camporese. Il Valdagno 1938, targato Admiral, risponde con Cunegatti, Campagnolo, lo spagnolo Fariza, Bicego e Peripolli. Come previsto le due squadre cercano di non scoprirsi cercando il tiro da lontano. I due portieri, entrambi campioni del mondo con le rispettive Nazionali, cominciano presto a scaldarsi le mani. La partita si infiamma al 9′, quando una stangata di Fariza si stampa sulla traversa e ricade più o meno sulla linea: i giocatori allenati da Franco Vanzo esultano, ma gli arbitri, dopo un consulto, non assegnano la marcatura. Al 10’54″ l’Admiral ha un’altra ghiotta occasione per passare in vantaggio: Oviedo esce a valanga su Peripolli falciandolo. Il rigore tirato da Fariza è però parato dall’estremo difensore italoargentino. Il doppio pericolo scuote i biancorossoazzurri, che al 12’33″ vanno in gol con una deviazione da distanza ravvicinata di Panizza, proprio sotto la gradinata dei suoi ex tifosi. La partita si vivacizza, ma i due portieri salgono sugli scudi respingendo ogni cosa diretta verso la loro porta. Nel secondo tempo si inizia come nel primo, con prudenza. All’8’14″ Martinez, in fase difensiva, non s’avvede di una pallina schizzata tra i suoi piedi, Peripolli gliela ruba e infila Oviedo nell’angolino alto. Al 10’04″ l’attaccante argentino si rifà con un gran gol: finta da una parte e fiondata dall’altra. Il nuovo vantaggio viene vanificato quando l’arbitro assegna un rigore per una pallina fermata dal pattino di Camporese, probabilmente in modo involontario, che Campagnolo trasforma. La svolta arriva al 15’56″: Peripolli sporca la sua partita stendendo Retis in area. Martinez si fa parare il tiro dal dischetto, ma l’arbitro fa ripetere per il movimento anticipato di Cunegatti. Poi “Gatto” insiste a muoversi prima e il “fischietto” lo butta Pagina 2 di 3 fuori per 2′. Entra Nieddu e Martinez trasforma il penalty. Il Monza ingrana grazie alla freschezza di Retis e Compagno, che fanno correre in lungo e in largo i biancazzurri di casa. Proprio Compagno colpisce una clamorosa traversa e poi fallisce un tiro diretto per una steccata di Fariza al braccio di Retis. Al 20’45″ ancora lui, il sedicenne con personalità da trentenne, serve una bella palla a Martinez a tre quarti di pista, che l’argentino con prontezza di riflessi colpisce violentemente al volo gonfiando la rete. Sempre Martinez, in crescendo nel finale di gara, chiude la contesa trasformando il tiro diretto per il decimo fallo dell’Admiral. Colamaria al termine della partita è naturalmente soddisfatto: “Che oggi sarebbe stata difficile lo si sapeva da tempo. Ma questa gara si era resa ancora più difficile dopo la sconfitta pesante di sabato scorso. Però ho sempre detto che prima che dei giocatori ho a disposizione degli uomini: ho il piacere e l’orgoglio di allenarli, perché per affrontare una partita come questa con la concentrazione giusta e non vacillare in occasione di episodi come quello del 2-2 è segno di grande forza mentale. Il resto è venuto di conseguenza. L’abbiamo giocata come la volevamo giocare. Questi sono tre punti dal peso specifico importante. Il nostro obiettivo rimane comunque la salvezza, da raggiungere il prima possibile”. Quello di Valdagno è stato l’unico incontro in calendario nella giornata di sabato essendo gli altri stati spostati per gli impegni nelle coppe europee di ben nove club italiani. Il Centemero Monza si aspetta per sabato prossimo (ore 20.45), al ritorno al PalaRovagnati di Biassono, ancora più pubblico che all’esordio casalingo col Sind Bassano. L’avversario sarà l’AFP Giovinazzo, inguaiato nei bassifondi della classifica. Un’occasione d’oro per i prodi biancorossoazzurri per restare saldi in zona play-off...

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

 

ADMIRAL VALDAGNO-CENTEMERO MONZA 2-5 (0-1) ADMIRAL VALDAGNO: Cunegatti, Nardon, Fariza, Ribot, Peripolli, Zambon, Campagnolo, Bicego, Marchesini, Nieddu. All.: Vanzo. CENTEMERO MONZA: Oviedo, Brusa, Camporese, Mariani, Retis, Martinez, Panizza, Roca, Compagno, Piscitelli. All.: Colamaria. ARBITRI: Alessandro Eccelsi di Novara e Claudio Ferraro di Bassano del Grappa. MARCATORI: p.t. 12’33″ Panizza; s.t. 8’14″ Peripolli, 10’04″ Martinez, 10’34″ Campagnolo, 15’58″ Martinez, 20’45″ Martinez, 21’21″ Martinez. NOTE: falli di squadra Admiral Valdagno 10, Centemero Monza 6; espulsi per 2′ Cunegatti e Fariza; spettatori circa 800.

RISULTATI DELLA 4ª GIORNATA Banca Cras Follonica – Thiene 6-2 (giocata martedì) Admiral Valdagno – Centemero Monza 2-5 27 ottobre 2015 20:45 Bassano del Grappa Sind Bassano – Forte dei Marmi 27 ottobre 2015 20:45 Lodi Amatori Wasken Lodi – Trissino 27 ottobre 2015 20:45 Giovinazzo Giovinazzo – Faizanè Lanaro Breganze 27 ottobre 2015 20:45 San Daniele Po Pieve010 – CGC Viareggio Pagina 3 di 3 27 ottobre 2015 20:45 Sarzana Carispezia Sarzana – Sinus Matera

CLASSIFICA DOPO LA 4ª GIORNATA Banca Cras Follonica punti 10; Faizanè Lanaro Breganze, Forte dei Marmi, Sinus Matera e Centemero Monza p. 7; CGC Viareggio e Trissino p. 5; Admiral Valdagno p. 4; Sind Bassano, Amatori Wasken Lodi e Pieve010 p. 3; AFP Giovinazzo e Carispezia Sarzana p. 1; Thiene p. 0. Faizanè Lanaro Breganze, Forte dei Marmi, Sinus Matera, CGC Viareggio, Trissino, Sind Bassano, Amatori Wasken Lodi, Pieve010, AFP Giovinazzo e Carispezia Sarzana una partita in meno.

IL PROGRAMMA DELLA 5ª GIORNATA 31 ottobre 2015 20:45 Lodi Amatori Wasken Lodi – Carispezia Sarzana 31 ottobre 2015 20:45 Viareggio CGC Viareggio – Admiral Valdagno 31 ottobre 2015 20:45 Forte dei Marmi Forte dei Marmi – Pieve010 31 ottobre 2015 20:45 Breganze Faizanè Lanaro Breganze – Sind Bassano 31 ottobre 2015 20:45 Matera Sinus Matera – Banca Cras Follonica 31 ottobre 2015 20:45 Biassono Centemero Monza – AFP Giovinazzo 31 ottobre 2015 20:45 Thiene Thiene – Trissino 

*/ ?>

Dalla Brianza

Hockey, il ruggito del Monza: cinque goal in trasferta

Hockey, il ruggito del Monza: cinque goal in trasferta

Valdagno. Il Centemero Monza è tornato quello con la M maiuscola, quello delle prime due giornate di campionato. La vittoria per 5-2 sulla pista del PalaLido di Valdagno è inequivocabile. La condotta tattica è stata perfetta e i ragazzi biancorossoazzurri hanno applicato i dettami di “mister” Tommaso Colamaria con dedizione e grinta. Quando c’era da accelerare si è accelerato e quando c’era da r

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMonza. Due partite consecutive in casa, ma una più difficile dell’altra: per il Centemero Monza è giunto il momento della prima prova di maturità, quella che probabilmente stabilirà il ruolo della matricola, finora “terribile”, per il prosieguo della stagione.

Prima della sfida del 5 dicembre con la Sinus Matera, una delle candidate al titolo tricolore, i biancorossoazzurri dell'hockey dovranno affrontare al PalaRovagnati di Biassono (sabato alle ore 20.45) il Trissino guidato dall’allenatore-giocatore Dario Rigo, indimenticato difensore del Roller Monza vincitore della Coppa delle Coppe 1995 e dello scudetto 1996. I vicentini sono avanti di una sola lunghezza in classifica rispetto al team allenato da Tommaso Colamaria (nella foto) e hanno pure un rendimento simile sia in casa che in trasferta, nel senso che la maggior parte dei punti sono stati ottenuti tra le mura amiche, dettaglio che equilibra l’esito del match. La formazione bluceleste può vantare il pareggio interno col Forte dei Marmi e quello esterno col Faizanè Lanaro Breganze nonché il successo ottenuto ai danni della Banca Cras Follonica al Palasport trissinese (quello dove nel 1994 il Monza perse la finale scudetto contro l’Amatori Vercelli). Il Centemero confida nelle parate dell’ex di turno Juan Oviedo e nella grande vena realizzativa mostrata dall’argentino Lucas Martinez, capocannoniere del campionato con 17 gol, più uno assegnato incredibilmente a un giocatore in panchina. Purtroppo mancherà, e probabilmente per altre 3 o 4 partite, l’attaccante Nicola Retis: sabato scorso durante il derby al PalaCastellotti di Lodi era stato costretto a uscire dalla pista per un infortunio alla spalla, aggiuntosi al dolore all’inguine già esistente. Per quest’ultimo la diagnosi è stata di ernia: il giocatore di Montecchio Precalcino è stato operato stamattina in una struttura della provincia di Vicenza. Leggermente più lunghi sono i tempi di guarigione della spalla trattandosi in quel caso di uno stiramento al legamento, oltre che di un forte ematoma.

Da segnalare che Centemero Monza-Trissino sarà una delle uniche due partite di Serie A1 che si disputerà domani, essendo le altre state rinviate a martedì prossimo per gli impegni nelle coppe europee di ben 9 compagini italiane.

Colamaria chiama i suoi uomini a un cambio di rotta nel gioco rispetto alle ultime tre partite: “La classifica dice che sarà uno scontro diretto. I nostri avversari ci sono davanti solo di 1 punto, ma hanno qualche anno di esperienza in più rispetto a noi in questa categoria. Sarà una partita difficile, in cui risulterà importante segnare per primi, anche perché loro sono quasi completamente gli stessi della scorsa stagione, che hanno concluso con uno ‘score’ di poche reti subite. Comunque, se non vogliamo perdere le posizioni di prestigio che ci siamo guadagnati, non possiamo permetterci di uscire dalla pista sconfitti. Da domani e per qualche settimana ci mancherà Retis: per gli equilibri che avevamo trovato non è un’assenza di poco conto. Del resto in un campionato gli infortuni vanno messi in preventivo. Pure in questo caso siamo in equilibrio col Trissino perché alla squadra bluceleste mancherà ancora Eddy Randon”.

Colamaria si troverà di fronte, da quest’anno anche come collega, il 45enne Rigo, intramontabile campione, che nel 1996 contribuì in maniera determinante a far vincere a “Tommy” il suo primo, e finora unico, scudetto da allenatore. “Su Dario non c’è nulla da dire: parlano i risultati che ha ottenuto in carriera – è il suo commento - Certamente è il giocatore con più esperienza nel campionato italiano! Ma noi dovremo stare molto attenti anche all’argentino Maximiliano Oruste, pericolosissimo negli ultimi metri, e allo spagnolo Marc Pallares, esperto e veloce”. Gli arbitri dell’incontro saranno Raffaele Strippoli e Carlo Iuorio, mentre Giorgio Fontana sarà l’ausiliario.

Anche in occasione della partita di domani i piccoli atleti dell’HRC Monza daranno dimostrazione delle loro capacità durante l’intervallo. Entreranno in pista in maglietta bianca e con in mano un palloncino bianco come colombe di pace liberate nel cielo. Prosegue pure l’allestimento di mostre a cura del Circolo Fotografico Monzese, sodalizio col quale è stata avviata una collaborazione. In esposizione quattro fotocomposizioni di Elio Baioni intitolate “In giro per Berlino”, “NY: ponti sull’East River”, “Street Art“  e “Un mondo di foto“.

GLI AVVERSARI

Il Trissino è stato fondato nel 1961 sull’onda della diffusione dell’hockey su pista nei paesi del Vicentino. Nel 1969 ha ottenuto la prima promozione nella massima serie, cui ha fatto seguito nel 1974 la conquista della Coppa Italia e nel 1978 il primo posto in campionato, titoli in seguito non bissati. Negli anni ’70-’80-’90 ha vantato uno dei migliori settori giovanili in Italia, che ha fornito alla Nazionale autentici fuoriclasse come Stefano Dal Lago, scomparso a soli 24 anni per un arresto cardiaco mentre giocava una partita di Coppa Italia a Novara, nel palazzetto dello sport ora a lui intitolato. Talento purissimo, aveva già collezionato 3 scudetti, 4 Coppe Italia, 1 Coppa CERS (tutti titoli vinti col Novara) e 2 Campionati del Mondo con la Nazionale. A Trissino gli è dedicato un torneo giovanile internazionale che si disputa con cadenza annuale.

L’allenatore-giocatore è un altro campione straordinario: Dario Rigo. Ha iniziato la carriera da “coach” di una prima squadra quest’anno, ma a 45 primavere suonate non ne vuole sapere di appendere i pattini al chiodo. In carriera ha vinto 3 scudetti, 2 Coppe Italia, 1 Coppa delle Coppe, 1 Coppa CERS, un Campionato Mondiale e un Campionato Europeo. Ha giocato con il Roller Monza dal 1993 al 1996 conquistando la Coppa delle Coppe 1995 e lo scudetto 1996. Nei primi due anni ha avuto come compagno di squadra l’attuale allenatore del Centemero Monza, Tommaso Colamaria, che poi l’ha allenato nella terza e ultima stagione in biancazzurro.

Nel Trissino giocano pure Alberto Greco e Alessandro Faccin, campioni d’Europa 2014 con la Nazionale Under 17 guidata sempre da “Tommy”.

IL PROGRAMMA DELLA 9ª GIORNATA

28 novembre 2015 20:45 Biassono
Centemero Monza – Trissino

28 novembre 2015 20:45 Thiene
Thiene – AFP Giovinazzo

1 dicembre 2015 20:45 Bassano del Grappa
Sind Bassano – Banca Cras Follonica

1 dicembre 2015 20:45 Forte dei Marmi
Forte dei Marmi – CGC Viareggio

1 dicembre 2015 20:45 Breganze
Faizanè Lanaro Breganze – Sinus Matera

 

1 dicembre 2015 20:45 San Daniele Po
Pieve010 – Amatori Wasken Lodi

1 dicembre 2015 20:45 Sarzana
Carispezia Sarzana – Admiral Valdagno

CLASSIFICA DOPO LA 8ª GIORNATA

 

Forte dei Marmi punti 19; Amatori Wasken Lodi p. 18; Faizanè Lanaro Breganze e Sinus Matera p. 17; Banca Cras Follonica e Trissino p. 14; Centemero Monza p. 13; CGC Viareggio p. 12; Sind Bassano p. 11; Admiral Valdagno p. 8; Pieve010, AFP Giovinazzo e Carispezia Sarzana p. 4; Thiene p. 3. 

*/ ?>

Dalla Brianza

Hockey, mister Colamaria suona la carica per le due gare in casa

Hockey, mister Colamaria suona la carica per le due gare in casa

Monza. Due partite consecutive in casa, ma una più difficile dell’altra: per il Centemero Monza è giunto il momento della prima prova di maturità, quella che probabilmente stabilirà il ruolo della matricola, finora “terribile”, per il prosieguo della stagione. Prima della sfida del 5 dicembre con la Sinus Matera, una delle candidate al titolo tricolore, i biancorossoazzurri dell'hockey dovranno affro

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREThiene. Occasione sprecata dal Centemero Monza per chiudere definitivamente il discorso relativo alla salvezza con 6 giornate di anticipo e per consolidare l'ottava posizione che varrebbe la qualificazione ai play-off scudetto. La squadra guidata da Tommaso Colamaria non è riuscita ad andare aldilà di un pareggio per 3-3 in casa del Thiene penultimo in classifica, mancando dunque il poker di vittorie consecutive.

Se da una parte i biancorossoazzurri non hanno giocato una delle loro migliori partite, va dato atto ai gialloblù vicentini di aver disputato un'ottima gara, con grande determinazione, quella che ci vuole per tirarsi fuori da una situazione difficilissima, equivalente alla fine della regular season alla retrocessione in Serie A2.

Il tecnico dei brianzoli, che per la sesta volta di fila non ha potuto disporre di Andrea Camporese, infortunato a un ginocchio, ha presentato in pista il quintetto formato da Oviedo, Panizza, Compagno, Retis e l'argentino Martinez. L'allenatore-giocatore del Thiene, Giorgio Casarotto, ha schierato al suo fianco Comin, Sperotto, Brendolin e Piroli.

Gli ospiti ci hanno messo un po' per uscire dagli spogliatoi con la testa: dopo 43" avevano già subito il primo gol di Brendolin su assist di Piroli e dopo un’altra manciata di secondi avevano visto la pallina scagliata dal "bomber" locale stamparsi sulla traversa. Le distrazioni in difesa e i pasticci in varie zone del campo sono proseguiti per tutto il primo tempo, ma grazie soprattutto a Oviedo il punteggio non si è appesantito. Nell'ultimo minuto Dalle Carbonare ha trovato l'incrocio dei pali e con l’azione susseguente di contropiede Martinez ha pareggiato i conti delle reti.

La ripresa è stata più vivace anche perché il Centemero è sceso in pista più determinato, commettendo meno errori nei passaggi, ma lasciando spesso Oviedo in balia degli avversari. E così al 4'22" e al 7'38" il solito Brendolin ha portato a +2 la compagine di Casarotto, prima ribattendo in rete una respinta di Oviedo su un suo precedente tiro e poi beffando la retroguardia brianzola girando dietro la porta e insaccando con un alza-e-schiaccia. Tra il 12' e il 13’ Martinez manda sulla traversa un tiro diretto e quindi accorcia le distanze approfittando della situazione di powerplay per l'espulsione temporanea di Casarotto. Tra il 18' e il 19’ la sfortuna si accanisce contro il Centemero, capace di prendere in serie un palo con Martinez, una traversa con Compagno e una traversa con Brusa. Compagno, comunque, riesce a rimettere le cose a posto insaccando sottoporta. Al 21’ Oviedo e Comin respingono i tiri diretti di Brendolin e Martinez. Subito dopo Comin falcia Compagno in area e l'arbitro assegna il rigore espellendo per 2’ il portiere di casa per proteste. Pure “Checco”, però, si fa ribattere la conclusione dal dischettino. Nell'ultimo minuto Oviedo neutralizza un tiro diretto di Piroli e Retis si mangia un gol davanti a Dalla Vecchia.

In chiave play-off il punto rosicchiato al PalaCeccato consente ai monzesi di portarsi a 3 lunghezze di vantaggio sul Trissino, mentre in chiave classifica marcatori la doppietta di Martinez permette al “mendocino” di guardare ancora tutti dall’alto in basso grazie ai 42 centri.

Colamaria vede più il bicchiere mezzo pieno di quello mezzo vuoto: “Abbiamo portato via un punto in casa di una squadra che ha giocato alla morte avendo un bisogno disperato di punti per salvarsi. Ci dispiace non aver vinto, ma bisogna accettare il verdetto della pista. Oggi siamo stati imprecisi e sfortunati nelle conclusioni: abbiamo buttato via tante occasioni quante ne avevamo avute in tutto il resto del campionato. A qualche manciata di secondi dalla fine abbiamo provato a vincere la partita correndo seriamente il rischio di perderla. Comunque, nonostante la stanchezza fisica emersa durante la gara dovuta a una stagione logorante, abbiamo retto sino alla fine anche a livello mentale”.

Il prossimo match è un appuntamento storicamente irrinunciabile per la tifoseria monzese: mercoledì 2 marzo, anticipato di tre giorni a causa degli impegni in Coppa CERS della squadra avversaria, al PalaRovagnati di Biassono tornerà il derby lombardo “classico”, quello contro l’Amatori Lodi, ora Amatori Wasken Lodi. Sabato prossimo, invece, il campionato si fermerà per lasciare spazio alla final eight di Coppa Italia.

THIENE-CENTEMERO MONZA 3-3 (1-1)

THIENE: Dalla Vecchia, Brendolin, Dalle Carbonare, Sperotto, Piroli, Marangoni, Casarotto, Scuccato, Vanzo, Comin. All.: Casarotto.

CENTEMERO MONZA: Oviedo, Brusa, Mariani, Perego, Retis, Martinez, Panizza, Roca, Compagno, Piscitelli. All.: Colamaria.

ARBITRI: Carmazzi di Viareggio e Di Domenico di Modena.

MARCATORI: p.t. 00’43” Brendolin, 24'41" Martinez; s.t. 4'22" Brendolin, 7'38" Brendolin, 11'20” Martinez, 18'56" Compagno.

CLASSIFICA DOPO LA 20ª GIORNATA

Forte dei Marmi e Amatori Wasken Lodi p. 45; Faizanè Lanaro Breganze p. 44; CGC Viareggio p. 41; Sinus Matera p. 39; Sind Bassano e Banca Cras Follonica p. 34; Centemero Monza p. 27; Trissino p. 25; Admiral Valdagno p. 15; Pieve010 e Carispezia Sarzana p. 12; Thiene p. 11; AFP Giovinazzo p. 9.

Leggi anche

Pallavolo, Concorezzo schiacciasassi: demolito il Bulciago

 

*/ ?>

Dalla Brianza

Hockey, pareggio a Thiene: il Monza si morde le mani

Hockey, pareggio a Thiene: il Monza si morde le mani

Thiene. Occasione sprecata dal Centemero Monza per chiudere definitivamente il discorso relativo alla salvezza con 6 giornate di anticipo e per consolidare l'ottava posizione che varrebbe la qualificazione ai play-off scudetto. La squadra guidata da Tommaso Colamaria non è riuscita ad andare aldilà di un pareggio per 3-3 in casa del Thiene penultimo in classifica, mancando dunque il poker di vittorie consecutive. Se da una parte i

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMonza. Prima sconfitta casalinga per il Centemero Monza in questo primo campionato di Serie A1: l’impresa di battere la “corazzata” Sinus Matera è stata solo sfiorata.

I biancorossoazzurri hanno disputato una bella partita, tenendo testa a una squadra che lotta per il titolo tricolore, forte di due neocampioni del mondo argentini: il portiere Valentin Grimalt e l’attaccante Gonzalo Romero. Peraltro hanno lasciato un po’ perplessi alcune decisioni arbitrali che hanno indirizzato la gara in senso negativo per i brianzoli. Gli applausi scroscianti all’indirizzo dei ragazzi allenati da Tommaso Colamaria hanno sottolineato la buona prestazione, che lascia ben sperare per i prossimi tre incontri decisivi per la qualificazione alla Coppa Italia. Alla final eight della coppa nazionale accederanno le prime 7 in graduatoria al termine del girone di andata più la società organizzatrice del concentramento.

Non c’è il tempo per rifiatare in casa del Centemero Monza. Già incombe il turno infrasettimanale di oggi, 8 dicemnbre, (ore 20.45), che peraltro vedrà i biancorossoazzurri impegnati in trasferta nientemeno che contro il Forte dei Marmi campione d’Italia in carica.

Il Centemero Monza è sceso in pista con Oviedo, Panizza, Camporese e i due argentini Roca e Martinez. Colamaria non ha potuto contare per la seconda volta sull’attaccante Nicola Retis, operato una settimana fa di ernia inguinale e pure infortunato alla spalla. Da segnalare l’esordio in panchina in Serie A1 di Matteo Galimberti, 14 anni d’età compiuti da soli 36 giorni, punta di diamante del “farm team” di Serie B. La Sinus Matera, allenata dall’unico tecnico straniero presente in Italia, il portoghese Nuno Resende, ha risposto con gli argentini Grimalt e Romero, Valerio Antezza, lo spagnolo Lopez e Ghirardello.

La fase iniziale è di assoluto equilibrio, poi al 10’32” gli arbitri non convalidano un gol a Martinez perché il tiro sarebbe stato scagliato con la pallina troppo alta. Intorno al 12’ un contropiede due-contro-uno degli argentini del Centemero non viene chiuso in rete da Roca; sul ribaltamento di fronte la Sinus Matera passa in vantaggio proprio a conclusione di un contropiede due-contro-uno: è Lopez a mettere a frutto l’assist di Borsi. I padroni di casa non si scompongono e a circa un minuto dal suono della sirena pareggiano con un sensazionale gol di Martinez, ma anche stavolta gli arbitri non convalidano perché il colpo alla pallina sarebbe stato dato col bastone troppo alto. Le proteste del pubblico sono vibranti e forse non a torto.

Nella ripresa il Centemero Monza si fa più intraprendente e i lucani colpiscono maggiormente in contropiede. Non si segnalano occasioni clamorose fino al 13’25″, quando Ghirardello fionda da fuori area: la pallina colpisce prima il palo e poi la schiena di Oviedo tornando verso la porta e superando la linea prima che il portiere riesca a intervenire. Dopo 11″ i padroni di casa accorciano le distanze grazie a un rigore di Martinez, assegnato per una spinta di Borsi su Camporese. Il “bomber” argentino al venticinquesimo centro (ventiquattresimo per la Lega Nazionale Hockey, che ha incredibilmente assegnato un suo gol a un giocatore in panchina) riesce a gonfiare la retina al secondo tentativo, dopo che il primo era stato respinto da Grimalt, muovendosi però anticipatamente. Il 3-1 che sigilla il match è di Valerio Antezza al 18’21″: l’esperto giocatore biancazzurro sbuca da dietro la porta e prova la conclusione riuscendo a beffare Oviedo. Al 22’30” lo stesso giocatore ospite si fa respingere dal portiere locale un rigore assegnato per un fallo di Camporese su Romero. A 2′ dalla fine il Centemero avrebbe l’occasione per ridurre lo svantaggio, ma Martinez non trasforma un altro rigore decretato per un fallo sullo stesso argentino.

I brianzoli torneranno in pista già martedì prossimo (ore 20.45) a Forte dei Marmi, contro i campioni d’Italia in carica, per il turno infrasettimanale.

“La Sinus Matera è una squadra che punta allo scudetto e oggi ha dimostrato di essere forte in ogni situazione – ha commentato Colamaria – Per me è importante che comunque ci siamo giocati la partita alla pari. Purtroppo dobbiamo ancora imparare a capire che gli episodi sono determinanti: non possiamo permetterci di commettere certi errori, anche se pochi nell’arco dei 50′. Nella fase più calda del secondo tempo, poi, ci siamo fatti un po’ prendere dalla foga e abbiamo manovrato poco preferendo soluzioni personali e tiri da lontano. Quello di stasera è stato un valido banco di prova per la tenuta mentale in vista della difficilissima trasferta di martedì prossimo”.

CENTEMERO MONZA-SINUS MATERA 1-3 (0-1)
CENTEMERO MONZA: Oviedo, Brusa, Camporese, Mariani, Galimberti M., Martinez, Panizza, Roca, Compagno, Piscitelli. All.: Colamaria.
SINUS MATERA: Belgiovine, Santeramo L., Lopez, Antezza V., Ghirardello, Borsi, Santeramo D., Romero, Grimalt. All.: Resende.
ARBITRI: Eccelsi di Novara e Parolin di Bassano del Grappa.
MARCATORI: p.t. 12’03″ Lopez; s.t. 13’25″ Ghirardello, 13’36″ Martinez, 18’21″ Antezza V..
NOTE: falli di squadra Centemero Monza 7, Sinus Matera 9; spettatori circa 350.

*/ ?>

Dalla Brianza

Hockey, prima sconfitta in casa: oggi si va al Forte, campione d'Italia

Hockey, prima sconfitta in casa: oggi si va al Forte, campione d'Italia

Monza. Prima sconfitta casalinga per il Centemero Monza in questo primo campionato di Serie A1: l’impresa di battere la “corazzata” Sinus Matera è stata solo sfiorata. I biancorossoazzurri hanno disputato una bella partita, tenendo testa a una squadra che lotta per il titolo tricolore, forte di due neocampioni del mondo argentini: il portiere Valentin Grimalt e l’attaccante Gonzalo Romero. Peraltro hanno lasciato u