santalfredo
santalfredo

padel

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Covid permettendo, sarebbe lo sport del momento. Il padel è pronto per appassionare centinaia di concorezzesi con i nuovi campi in fase di completamento presso il centro tennis di via Libertà. In questi giorni la struttura ha preso forma con una velocità sorprendente. Prima è stata montata l'architettura in legno, poi è stata collocata la copertura. Ora si dovrà procedere alla finitura interna e al collaudo. 

IL PADEL

Nel 1969 il messicano Enrique Corcuera, volendo costruire un campo di tennis in casa sua ed essendoci dei muri proprio a ridosso dello spazio disponibile per tracciare il campo, concepì l'idea di considerare i muri come parte integrante del campo di gioco stesso. Corcuera poi regolamentò il nuovo gioco e lo chiamò padel. Il padel è uno degli sport più popolari in America Latina (in particolare in Argentina) e in Spagna con 4 milioni e mezzo di praticanti amatoriali oltre a essere discretamente popolare anche in Portogallo e Svezia. Negli ultimi cinque anni questo sport ha visto una forte crescita anche in Italia, dove il numero di campi è cresciuto di oltre l'800%, superando quota 1 200 ad aprile 2020.[2] A inizio del 2021 si contano più di 830 strutture per più di 1.860 campi (di cui 500 indoor). Il primo campo in Italia fu fatto nel 1991 a Costabissara in provincia di Vicenza per poi diffondersi in Emilia-Romagna negli anni 1990 e avere una grande diffusione nei circoli della capitale dal 2013 in poi. Tuttora un terzo delle strutture sono nel Lazio, ma altre grandi città come Milano, Torino e Palermo stanno rapidamente investendo nella costruzione di nuovi campi per il numero sempre crescente di praticanti.

IL PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DI CONCOREZZO

La notizia della futura riqualificazione del centro tennis (qualcuno aveva pensato che la struttura venisse messa in vendita) era arrivata nell'estate del 2020. Mezzo miliardo di euro per trasformare il Centro tennis in una moderna oasi per sportivi e famiglie è la cifra complessiva dell'operazione. La struttura di via Libertà verrà gestita dalla società Squeeze Asd di Camuzzago che si è aggiudicata la gara indetta dal Municipio e sarà il gestore per 14 anni e 10 mesi procedendo anche con alcuni sostanziali interventi tecnici e strutturali per la sua riqualificazione.

A fronte della concessione, il Comune di Concorezzo ha introitato complessivamente circa 502.200 euro suddivisi in canoni annui.

La società incaricata sta oggi realizzando tre campi da paddle coperti che andranno ad aggiungersi ai quattro campi da tennis e al campo da beach volley già esistenti e che verranno mantenuti in essere. E’ previsto inoltre un intervento di ristrutturazione completo dell’area bar e ristoro con i relativi arredi, la ristrutturazione degli spogliatoi e la sostituzione del telo della tensostruttura e del telo di una pressostruttura che coprono due dei tre campi in terra battuta.

*/ ?>

Sport

Concorezzo, pronti i campi di padel

Concorezzo, pronti i campi di padel

Concorezzo. Covid permettendo, sarebbe lo sport del momento. Il padel è pronto per appassionare centinaia di concorezzesi con i nuovi campi in fase di completamento presso il centro tennis di via Libertà. In questi giorni la struttura ha preso forma con una velocità sorprendente. Prima è stata montata l'architettura in legno, poi è stata collocata la copertura. Ora si dovrà procedere alla finitura interna e al collaudo.  IL PADEL Nel

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Stop dalle ore 22. Questo per garantire la quiete di qualche residente di via Libertà 9 a cui non andrebbe giù il vociare e il rumore dei colpi delle pale provenienti dal centro padel posto a poche decine di metri dalle loro camere.

Dopo gli esposti all'Arpa, l'agenzia regionale ha effettuato dei sopralluoghi lo scorso 31 maggio. Dalla relazione si evince che il rumore percepito dalle abitazioni di via Libertà 9 supera il valore differenziale di immissione per il periodo notturno. Da qui l'invito al Comune a far rispettare le norme e l'ipotesi di chiedere la chiusura delle attività dalle 22.

La società che gestisce il centro ha chiesto al Comune 90 giorni di tempo per effettuare dei propri rilievi e poter eventualmente introdurre delle migliorie, giudicando la richiesta di chiusura alle 22 come fortemente dannosa per una società che ha già dovuto far fronte, come tanti, all'emergenza covid. Solitamente, e soprattutto d'estate, le partite si svolgono fino alle 23.30-

*/ ?>

Sport

L'Arpa vuol spegnere i campi di padel?

L'Arpa vuol spegnere i campi di padel?

Concorezzo. Stop dalle ore 22. Questo per garantire la quiete di qualche residente di via Libertà 9 a cui non andrebbe giù il vociare e il rumore dei colpi delle pale provenienti dal centro padel posto a poche decine di metri dalle loro camere. Dopo gli esposti all'Arpa, l'agenzia regionale ha effettuato dei sopralluoghi lo scorso 31 maggio. Dalla relazione si evince che il rumore percepito dalle abitazioni di via Libertà 9 supera il valore d

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzoNei giorni scorsi sono iniziati i lavori per il nuovo centro tennis di via Libertà. Si tratta di un intervento complessivo di riqualificazione del complesso, che porterà con sè anche la novità deo campi da padel, uno degli sport più in voga prima dell'esplosione della pandemia.

La gestione della struttura, al termine della gara di appalto, era stata affidata alla società Squeeze ASD. 

Qui sotto i dettagli del progetto:

Mezzo milione di euro per trasformare il Tennis in un'oasi

 

*/ ?>

Cronaca

Nuovo centro tennis con i campi da padel

Nuovo centro tennis con i campi da padel

Concorezzo. Nei giorni scorsi sono iniziati i lavori per il nuovo centro tennis di via Libertà. Si tratta di un intervento complessivo di riqualificazione del complesso, che porterà con sè anche la novità deo campi da padel, uno degli sport più in voga prima dell'esplosione della pandemia. La gestione della struttura, al termine della gara di appalto, era stata affidata alla società Squeeze ASD.  Qui sotto i dettagli del pr

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Si va verso la soluzione per mettere d'accordo le legittime necessità imprenditoriali della società che gestisce i campi da padel di via Libertà con la richiesta di abbassare i decibel, dopo le 22, da parte di alcuni inquilini del complesso residenziale al civico 9.

Dopo una dettagliata denuncia all'Arpa, l'Agenzia regionale per la protezione ambientale, il Comune era stato invitato a prendere provvedimenti affinché venissero abbassati i decibel provenienti dai campi (colpi delle pale, schiamazzi di chi si ferma fuori dal bar, urla dei giocatori), fino addirittura alla valutazione di una chiusura anticipata della struttura, che oggi invece consente di giocare fino alle 23.30. In caso di stop anticipato i gestori perderebbero alcune migliaia di euro ogni mese.

I gestori della struttura avrebbero chiesto al Municipio 60 giorni di tempo per poter intervenire con strumenti di mitigazione del rumore, a quanto si apprende pannelli fonoassorbenti in sughero. Una volta installati questi presidi, si dovrebbe procedere a nuove rilevazioni.

Il centro padel, rappresenta del resto, un fiore all'occhiello per la città che ha fatto gravitare centinaia di appassionati, anche con tornei di successo sia per quantità che per qualità dei partecipanti. 

*/ ?>

Cronaca

Padel serale, verso la soluzione anti-rumore

Padel serale, verso la soluzione anti-rumore

Concorezzo. Si va verso la soluzione per mettere d'accordo le legittime necessità imprenditoriali della società che gestisce i campi da padel di via Libertà con la richiesta di abbassare i decibel, dopo le 22, da parte di alcuni inquilini del complesso residenziale al civico 9. Dopo una dettagliata denuncia all'Arpa, l'Agenzia regionale per la protezione ambientale, il Comune era stato invitato a prendere provvedimenti affinché venissero abb