santalfredo-1.png
santalfredo-2.png

pallavolo

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREOlginate. La sfida contro la quarta forza del campionato sorride ancora a Concorezzo. Nello sport probabilmente la perfezione non esiste, ma l'inizio gara della Ledlumen Concorezzo sicuramente ci si avvicina molto. Le ragazze di coach Lionetti scendono in campo determinatissime e come una valanga si abbattono sulle padrone di casa: 25-9 senza storia. La qualità di Olginate esce allo scoperto nel secondo set, e questo rende ancor più meritevole la prestazione delle Conco Girls che battagliano punto su punto, imponendosi ancora sul traguardo: 25-23. Non molliamo, perchè vorremmo vincere tre a zero, ma l'avversario c'è eccome e - con merito - strappa il terzo parziale: 21-25. La Ledlumen però non ha insicurezze nelle proprie borse e tiene il contatto nella prima parte del quarto set, per poi scivolare via nel finale: 25-20. La classifica nella zona alta resta immutata, e Concorezzo ne occupa la seconda posizione.

CLASSIFICA SERIE C 

Prossima gara vs Vedanese, tra le mura amiche del PalaConco in Via Giorgio La Pira: appuntamento per Sabato 22 Febbraio 2020 alle ore 21

Morganti Insurance Olginate 1-3 Ledlumen Concorezzo 

9-25, 23-25, 25-21, 20-25

LEDLUMEN CONCOREZZO

Kasapovic, Brutti, Villa, Brambilla, Dell'Acqua, Del Priore, Rota (L).

IN: Di Luccio, Buratti.

N.E.: Malinverni (K), Zanini, Migliavacca (L2).

*/ ?>

Sport

Pallavolo, Ledlumen a valanga su Olginate

Pallavolo, Ledlumen a valanga su Olginate

Olginate. La sfida contro la quarta forza del campionato sorride ancora a Concorezzo. Nello sport probabilmente la perfezione non esiste, ma l'inizio gara della Ledlumen Concorezzo sicuramente ci si avvicina molto. Le ragazze di coach Lionetti scendono in campo determinatissime e come una valanga si abbattono sulle padrone di casa: 25-9 senza storia. La qualità di Olginate esce allo scoperto nel secondo set, e questo rende ancor p

La Ledlumen scivola a Valpala: 4 squadre in due punti, in cima al girone. Lazzate 27, Ledlumen Concorezzo 25, Valpala 25, Olginate 25: sono queste le squadre che ospitano, a due giornate dal termine, le prime quattro posizioni della classifica. 
Le nostre ragazze avrebbero naturalmente preferito festeggiare con una vittoria l'inizio del nuovo anno, espugnando ieri sera il difficile campo di Valpala; superando le bergamasche avrebbero infatti ripreso in solitaria la testa della classifica.
Così non è stato: dopo l'ottima partenza nel primo set, la formazione di casa ha espresso con più continuità rispetto a noi il proprio gioco e, seppur con parziali non nettissimi, ha portato a casa la vittoria.

SIAMOVOLLEY VALPALA EVOCA GROUP 3-0 LEDLUMEN CONCOREZZO (28-26, 25-20, 25-21)


I prossimi due appuntamenti, per concludere il girone di andata saranno Sabato 18 Gennaio in trasferta a Galbiate e Sabato 25 Gennaio in casa contro Visette.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Sport

Pallavolo, Ledlumen cade ma lotta per la vetta

Pallavolo, Ledlumen cade ma lotta per la vetta

La Ledlumen scivola a Valpala: 4 squadre in due punti, in cima al girone. Lazzate 27, Ledlumen Concorezzo 25, Valpala 25, Olginate 25: sono queste le squadre che ospitano, a due giornate dal termine, le prime quattro posizioni della classifica. Le nostre ragazze avrebbero naturalmente preferito festeggiare con una vittoria l'inizio del nuovo anno, espugnando ieri sera il difficile campo di Valpala; superando le bergamasche avrebbero inf

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. La Pallavolo Concorezzo conquista la serie C! Dopo il trionfo della passata stagione che regalò alla squadra l'accesso alla serie D, il campionato di quest'anno conferma l'ascesa di una squadra formata da giovani talentuosi, a cui il futuro potrà regalare sicuramente altre soddisfazioni. Alla vigilia della prima partita della stagione nessuno avrebbe scommesso sulla vittoria del Campionato di Serie D della Pallavolo Concorezzo, un gruppo costruito sulla squadra vincente di 1° divisione dell’anno precedente arricchita con innesti del proprio vivaio: Stefano Rebellato, Mattia Mambretti, Niccolò Caprotti, con atleti presi in prestito dal territorio ma senza grandi esperienze in categoria, Luca Mendola e Alessio Zappa (vecchie conoscenze del tecnico ), Matteo Rivolta, Andrea Carmignotto, Matteo Guidi hanno poi completato la rosa della vecchia 1° divisione composta da Simone Corno, Matteo Zanelli, Lorenzo Schmidt, Giovanni Nava, Filippo Perego, Stefano Belloni. Il tecnico Paolo Ventimiglia ammette: “Una volta definito l’ organico ero certo che Concorezzo si sarebbe messa in luce, il nostro obiettivo era rimanere nella parte alta della classifica, come neo promossa la speranza era ambiziosa e lecita, ma strada facendo il gruppo ha risposto alle richieste tecniche e tattiche in maniera sempre più attenta e consapevole, era doveroso quindi alzare l’asticella! La crescita individuale di tutti è stata tangibile ed un gruppo di ragazzi “unico” ha fatto da cornice a questa stagione indimenticabile”. Con 3 giornate di anticipo Concorezzo vince il Campionato ed ottiene la promozione al massimo campionato regionale di Serie C.

*/ ?>

Sport

Pallavolo, orgoglio Concorezzo: è serie C!

Pallavolo, orgoglio Concorezzo: è serie C!

Concorezzo. La Pallavolo Concorezzo conquista la serie C! Dopo il trionfo della passata stagione che regalò alla squadra l'accesso alla serie D, il campionato di quest'anno conferma l'ascesa di una squadra formata da giovani talentuosi, a cui il futuro potrà regalare sicuramente altre soddisfazioni. Alla vigilia della prima partita della stagione nessuno avrebbe scommesso sulla vittoria del Campionato di Serie D della Pallavolo Concorezzo, u

Concorezzo. Trasferta insidiosa per la Robosystem Concorezzo contro il Busnago Volleyball team. Nei pressi di Via La Pira, il timore maggiore alla vigilia era quello di tornare ad affrontare una squadra le cui caratteristiche ricordano molto quelle delle compagini affrontante le prime due partite di campionato e dal quale, ricordiamo, sono arrivate solo 2 vittore per 3-2. Probabilmente l'esperienza maturata in questo brevissimo lasso di tempo e la consapevolezza acquisita la settimana prima, contro Agrate Motori, ha fatto si che le ragazze di Coach Bonollo dimostrassero fin dalle prime giocate una condizione mentale e fisica invidiabile. Lo stesso coach biancorosso commenta così i primi due set vinti e mai messi in discussione: "abbiamo avuto un approccio giusto e determinato alla gara e questo ci ha permesso di bloccare spesso i loro terminali offensivi, sviluppando situazioni d'attacco che hanno messo in difficoltà le nostre avversarie". Importante ancora una volta, aggiungiamo noi, la fase difensiva che ha permesso all'attacco concorezzese di dimostrare una netta superiorità per tutta la durata di entrambi i primi due set. Partita molto bene anche nel terzo, dopo aver creato un notevole distacco iniziale, la Robosystem si è vista assottigliare in poco tempo il vantaggio accumulato. Il Busnago, grazie a due battute vincenti e alcuni errori difensivi delle avversarie, sull'onda dell'entusiasmo ha pericolosamente impensierito le biancorosse, mettendo in forte discussione il set. Fortunatamente per i tifosi del Concorezzo alla fine le proprie atlete sono riuscite ad avere la meglio e conquistare i 3 punti meritati grazie ad un netto 3-0. Da registrare diversi cambi fatti da Bonollo all'ultimo set: "Abbiamo giocatrici a cui è giusto dare spazio perché in allenamento stanno dimostrando di essere alla stesso livello di chi sta giocando con un po' più di continuità e il campo mi ha dato ragione". Ancora qualche giorno per godersi il primo posto, a pari merito con il Brembo, e poi tutti concentrati sulla prossima sfida casalinga di sabato sera contro il Gonzaga Milano, dove le Robosystem potrà contare ancora una volta sull'apporto del proprio pubblico.

 

BUSNAGO VOLLEYBALL TEAM vs ROBOSYSTEM CONCOREZZO 0-3 Parz.13-25 19-25 23-25

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Sport

Pallavolo, Robosystem travolge Busnago

Pallavolo, Robosystem travolge Busnago

Concorezzo. Trasferta insidiosa per la Robosystem Concorezzo contro il Busnago Volleyball team. Nei pressi di Via La Pira, il timore maggiore alla vigilia era quello di tornare ad affrontare una squadra le cui caratteristiche ricordano molto quelle delle compagini affrontante le prime due partite di campionato e dal quale, ricordiamo, sono arrivate solo 2 vittore per 3-2. Probabilmente l'esperienza maturata in questo brevissimo lasso di tempo e l

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Inizio 2017 coi fiocchi per la Pallavolo Concorezzo. In serie B il Granaio detta legge contro il Segrate, imponendosi per 3 set a 1 tra le mura domestiche del palazzetto di via La Pira. La squadra allenata da Claudio Gervasoni parte bene imponendosi per 25 a 17 nel primo set. Poi accusa il colpo nel secondo e, inaspettatamente, lascia il punto agli ospiti. Terza e quarta parte di gara molto combattute ma i biancorossi riescono con determinazione e cinismo a portare a casa la vittoria. Ora il Granaio è quinto in classifica a sette lunghezze dalla capolista Saronno. 

A Vighignolo, frazione di Settimo Milanese, le ragazze della Ledlumen escono dal periodo di crisi e si impongono per 3 set a zero. Partita a senso unico che fa registrare una altalena di emozioni nella seconda frazione, con il punteggio che si fissa sul 24-26. Nel girone A della serie C, la squadra biancorossa naviga ancora in zona retrocessione con 7 punti e a 7 lunghezze dalla zona playout. La vittoria, pur con una squadra modesta, dà ossigeno alla classifica e nuova carica in vista del prossimo match.

 

 

 

Foto di repertorio

Leggi anche

Scippo alle Torri, il malvivente si schianta e viene arrestato

Tagli incostituzionali, il Comune fa causa allo Stato

Chiude Laura, qualcosa di più di una cartoleria

*/ ?>

Sport

Pallavolo: bene il Granaio, risorgono le ragazze

Pallavolo: bene il Granaio, risorgono le ragazze

Concorezzo. Inizio 2017 coi fiocchi per la Pallavolo Concorezzo. In serie B il Granaio detta legge contro il Segrate, imponendosi per 3 set a 1 tra le mura domestiche del palazzetto di via La Pira. La squadra allenata da Claudio Gervasoni parte bene imponendosi per 25 a 17 nel primo set. Poi accusa il colpo nel secondo e, inaspettatamente, lascia il punto agli ospiti. Terza e quarta parte di gara molto combattute ma i biancorossi riescono con det

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

VERO VOLLEY MONZA-REALE MUTUA FENERA CHIERI 3-0
 
Iniziano bene per la Vero Volley Monza i play-off scudetto: in gara-1 dei quarti di finale, giocata all’Arena, le atlete agli ordini di Marco Gaspari hanno liquidato in 3 set la Reale Mutua Fenera Chieri, la compagine che lo scorso 30 dicembre aveva eliminato dalla Coppa Italia la formazione rosablù infliggendo lo stesso risultato in terra di Brianza. Le “wallabies” non sono ancora tornate ai migliori livelli di gioco, però certamente vincere aiuta a vincere e chiudere in 2 match la pratica piemontese alimenterebbe il morale delle ragazze per le difficilissime semifinali. Contro le torinesi hanno iniziato molto male, con errori in attacco e scarsa efficacia a muro. Fortunatamente Van Hecke, che aveva approcciato così male la partita da essere al limite della sostituzione, ha iniziato a mettere giù palloni e Danesi a ruota ha cominciato a murare come raramente si era visto in regular season. In generale il muro è stato un fondamentale molto importante, con ben 10 muri-punto a favore delle monzesi contro 3 delle avversarie. A mano a mano che il match è andato avanti è emersa la differenza di valori tra le due compagini, classificatesi al terzo (le padrone di casa) e al sesto posto (le ospiti) in regular season. La Vero Volley non dovrà però cullarsi sugli allori perché in gara-2 il team allenato da Giulio Cesare Bregoli venderà cara la pelle tra le mura amiche. A proposito di mura amiche, oggi all’Arena di Monza c’erano solo 1329 spettatori, un dato non giustificato dalla diretta tv su Sky Sport Arena: ora che la capienza del palasport è tornata al 100% sarebbe davvero un peccato che i monzesi non lo riempissero in occasione delle eventuali semifinali e finali.
 
Il primo set, come anticipato, inizia male per le brianzole, contratte, distratte e poco precise in attacco. La Reale Mutua Fenera Chieri ne approfitta, in particolare con Grobelna, e si porta sul 5-11. Van Hecke si gioca bene l’ultima possibilità prima di essere sostituita con Stysiak come opposto (cambio poi mai avvenuto) e la “sveglia” suona un po’ per tutte, anche a muro. Con Gennari che firma tre attacchi e Danesi due muri si impatta sul 16-16. Sul 19-19 una schiacciata sbagliata dell’“ex” Mazzaro e un attacco di Van Hecke producono il “break” che la Vero Volley difende fino al termine (25-23).
 
Nel secondo set si esalta Danesi, votata come MVP del match grazie ai 13 punti all’attivo (62% in attacco ), di cui ben 8 muri. Pronti, via ed è 3-0. Il margine di 3 punti diventa di 5 (16-11) grazie a due attacchi di Rettke e Van Hecke, quest’ultimo dalla seconda linea. La statunitense Larson (12 punti complessivi) dà il cambio a Danesi nel contrastare i punti di Cazaute e la Vero Volley conduce in porto senza particolari affanni il parziale (25-20).
 
Per il terzo set Bregoli propone da subito la statunitense Frantti per la deludente Villani (27% in attacco), ma a scatenarsi è un’altra connazionale e non Alhassan, ma una con una maglia diversa, ossia Rettke, che firma 6 punti degli 11 totali. La frazione di gioco è un monologo rosablù e a spiegarlo maggiormente è la statistica della ricezione: 83% delle monzesi contro il 33% delle chieresi. 3-0, 6-1, 9-2, 12-3: i parziali mostrano una resa incondizionata da parte delle ospiti, incapaci anche con le subentrate di dare una sterzata all’inerzia del match. Sul 18-10 due attacchi di Rettke, uno di Larson e un errore di Cazaute mettono virtualmente la parola fine a set e partita. Il punto del 25-13 lo firma Van Hecke con una schiacciata dalla seconda linea.
 
Gara-2 si giocherà a Chieri mercoledì prossimo alle ore 20.30. L’eventuale gara-3 si disputerebbe all’Arena o sabato o domenica.
 
 
FOTO ROBERTO DEL BO
*/ ?>

Sport

Play-off scudetto, buona la prima per la Vero Volley

Play-off scudetto, buona la prima per la Vero Volley

VERO VOLLEY MONZA-REALE MUTUA FENERA CHIERI 3-0   Iniziano bene per la Vero Volley Monza i play-off scudetto: in gara-1 dei quarti di finale, giocata all’Arena, le atlete agli ordini di Marco Gaspari hanno liquidato in 3 set la Reale Mutua Fenera Chieri, la compagine che lo scorso 30 dicembre aveva eliminato dalla Coppa Italia la formazione rosablù infliggendo lo stesso risultato in terra di Brianza. Le “wallabies” non sono an

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

IGOR GORGONZOLA NOVARA-VERO VOLLEY MONZA 2-3
 
È stata una serata indimenticabile per la sezione femminile del Consorzio Vero Volley: la prima squadra ha conquistato per la prima volta nella sua storia le finali scudetto rimontando da 0-2 a 3-2 la gara-3 delle semifinali dei play-off in casa della fortissima Igor Gorgonzola Novara. Le “wallabies” cominceranno la serie di gare al meglio delle 3 vittorie contro le campionesse d’Italia e d’Europa in carica della Prosecco DOC Imoco Volley Conegliano sabato prossimo alle ore 20.30 a Villorba (diretta tv sulla Rai).
 
La compagine allenata da Marco Gaspari ha compiuto un’impresa superlativa, approfittando dei troppi errori commessi dalle padrone di casa (29 contro i 18 delle monzesi) e del calo fisico accusato da Karakurt e compagne dal terzo set in poi, forse accompagnato dalla convinzione di essersi ormai qualificate. Se nei muri-punto hanno avuto la meglio le piemontesi (16-10), nelle battute vincenti si sono fatte preferire le brianzole (6-1).
 
Davanti ai 3820 spettatori del Pala Igor Gorgonzola (quasi tutto esaurito), tra cui una centuria di rumorosi supporters ospiti, è andato in scena uno spettacolo emozionante, che ha tenuto tutti col fiato sospeso fino alla fine, dopo la quale sono arrivate anche le lacrime di gioia da una parte e di delusione dall’altra: la formazione guidata da Stefano Lavarini aveva chiuso la regular season al primo posto a pari punti col team di Conegliano (ma al secondo per quoziente set) e davanti di 3 lunghezze a quello monzese. Dopo aver eliminato la Bosca San Bernardo Cuneo nei quarti di finale (e la Vero Volley aver fatto lo stesso con la Reale Mutua Fenera Chieri) le azzurre si erano imposte per 3-2 in gara-1 delle semifinali, ma avevano subito la reazione delle brianzole in gara-2, brave a chiudere a proprio favore il match per 3-0.
 
La carta vincente di Gaspari è stata l’opposto Stysiak, subentrata a Van Hecke in gara-2 ed esplosa nella serata di stasera con 22 punti (50% in attacco ), tra cui 1 ace, e per questo scelta come MVP del match. E pensare che era uscita durante il secondo set perché non metteva più a terra palloni (6 attacchi senza punti nel parziale), ma quando è rientrata nel terzo per l’opaca Van Hecke è tornata devastante come nel primo set.
 
La cronaca: nel primo set l’Igor tenta un primo allungo con un paio di muri inframmezzati da due attacchi di Karakurt (7-3), ma la Vero Volley si ricompatta e raggiunge il pareggio sull’11-11 in seguito a due errori in schiacciata di Karakurt e a un attacco vincente di Stysiak; poi ancora Karakurt e un muro di Bosetti riportano a +4 le padrone di casa (18-14), raggiunte però subito dalle brianzole con una schiacciata di Danesi, un ace di Orro, un muro di Danesi e un attacco di Gennari e pure scavalcate con un altro muro di Danesi e un attacco di Stysiak. Chirichella, con una schiacciata e un muro, rimette la situazione in parità (22-22) e sul 24-24 un errore di Stysiak dalla seconda linea e un attacco di Daalderop consegnano il parziale alle novaresi.
 
Il secondo set resta equilibrato fino al 14-14, quindi Washington, Karakurt dalla seconda linea e Bosetti scavano il solco che non viene più coperto, ma anzi ampliato da Daalderop che firma il punto del 25-21. Il 36% in ricezione e il 21% in attacco sono le percentuali della Vero Volley che fotografano il calo di rendimento che fa presagire un tracollo psicologico.
 
E invece la conferma di Van Hecke in campo per Stysiak porta inizialmente buoni frutti, seguita dall’ingresso come libero di Negretti per una incerta Parrocchiale. Sull’11-11 del terzo set le rosablù mettono a segno il “break” decisivo: un attacco dalla seconda linea di Van Hecke e un muro di Gennari creano apprensione tra le azzurre, che sbagliano diverse battute. Rettke schiaccia il punto del +3 (14-17), vantaggio che viene amministrato fino al punto finale di Larson (22-25), comunque non in una delle sue giornate migliori.
 
Il quarto set vede la conferma di Negretti, che diventerà la co-protagonista della rimonta grazie a una serie di difese mirabolanti. È questo il parziale più combattuto, con nessuna delle due squadre che riesce a staccarsi di più di 2 punti dalle avversarie. Ci riesce verso la fine la Vero Volley grazie alla rientrata Stysiak, che piazza 4 punti inframmezzati da un muro della calante Daalderop (21-24). L’Igor prova a recuperare con Washington e Bosetti, ma è ancora la polacca a essere implacabile (23-25).
 
Per il tie-break Lavarini schiera Herbots per Daalderop, ma la schiacciatrice belga non incide. Sul 10-10 arriva il “break” che decide la qualificazione: Stysiak con un attacco dalla seconda linea, un errore proprio di Herbots e un muro di Rettke ammutoliscono il Pala Igor (centuria ospite esclusa). Ormai la regista Orro sa a chi affidare le palle per sfondare il muro avversario e così anche il 12-15 conclusivo porta la firma di Stysiak. È l’apoteosi: si festeggia come se si fosse vinta una coppa ma è giusto così perché quando si scavalca un’asticella mai superata è comunque una vittoria speciale. A proposito di coppe, il team veneto della fuoriclasse Egonu che le ragazze della Vero Volley affronteranno nelle finali è quello che le ha eliminate nei quarti di finale di Champions League, manifestazione che anche l’anno prossimo vedrà impegnate le atlete monzesi.
 
Lo scudetto è un sogno, ma è bello sognare per qualche settimana ancora...
 
 
FOTO ROBERTO DEL BO
*/ ?>

Sport

Play-off scudetto, la Vero Volley alle finali!

Play-off scudetto, la Vero Volley alle finali!

IGOR GORGONZOLA NOVARA-VERO VOLLEY MONZA 2-3   È stata una serata indimenticabile per la sezione femminile del Consorzio Vero Volley: la prima squadra ha conquistato per la prima volta nella sua storia le finali scudetto rimontando da 0-2 a 3-2 la gara-3 delle semifinali dei play-off in casa della fortissima Igor Gorgonzola Novara. Le “wallabies” cominceranno la serie di gare al meglio delle 3 vittorie contro le campionesse d’

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

VERO VOLLEY MONZA-SIR SAFETY CONAD PERUGIA 1-3
 
Una delle migliori Vero Volley della stagione non è bastata a frenare la corsa della Sir Safety Conad Perugia verso lo scudetto: dopo le due vittorie nelle prime due semifinali, la squadra umbra è ora a un passo dalla qualificazione alle finali. Come a Perugia sabato scorso, i rossoblù hanno tenuto testa ai vincitori della regular season, riuscendo a strappare ai forti avversari un altro set da aggiungere ai due messi in carniere in gara-1, però se domenica prossima al PalaBarton non vinceranno si chiuderà per loro la stagione, comunque straordinaria.
 
Per l’occasione non ci sarà l’allenatore Massimo Eccheli, assente già oggi all’Arena di Monza perché trovato positivo al tampone del “coronavirus”, come successo qualche giorno fa al suo omologo della prima squadra femminile del consorzio. Al suo posto ha guidato la squadra dalla panchina il vice Giuseppe Ambrosio. Che purtroppo non è riuscito a evitare che i giocatori monzesi fossero poco incisivi in battuta: solo 4 gli ace contro i 12 degli umbri e ben 18 gli errori al servizio contro i 12 degli avversari.
 
La sfida, giocata come sempre a porte chiuse, inizia col ritorno di Holt tra i titolari dopo i problemi muscolari che l’hanno bloccato per oltre un mese. A finire in panchina inizialmente è Beretta, ex perugino come Galassi e Lanza, mentre dall’altra parte della rete l’ex di turno è Plotnytskyi. L’avvio è un po’ balbettante, con la compagine allenata da Vital Heynen che si porta avanti di 4 lunghezze. A svegliare i suoi compagni ci pensa un Lanza col “dente avvelenato” verso la sua precedente società: mette a segno 3 punti decisivi per l’aggancio sul 10-10. Leon (7 punti nel parziale) e Solè riportano avanti i “Block Devils”, che mostrano una ricezione decisamente migliore (53% a 33% nel parziale), ma Lagumdzija (5 punti nel parziale) e Beretta firmano i punti del nuovo aggancio sul 21-21. Due attacchi di Leon inframmezzati da un ace di Ter Horst e una battuta sbagliata di Dzavoronok consegnano però la frazione di gioco agli ospiti (22-25).
 
Il secondo set offre la doppia sfida a suon di punti tra i due opposti Lagumdzija e Ter Horst e due degli schiacciatori, Lanza e Leon, entrambe vinte per 7-6 dai monzesi. Si gioca sul filo dell’equilibrio per tutto il parziale, ma sul 16-16 i ragazzi rossoblù conquistano un “tesoretto” (vantaggio massimo sul 22-18) che non si fanno recuperare. Il punto del 25-22 lo firma Lanza.
 
Il subentrato Beretta viene confermato in campo a inizio terzo set al posto di Galassi e dall’altra parte Heynen preferisce Russo a Ricci. La Vero Volley parte alla grande e con due ace di Lagumdzija (11 punti nel parziale) vola sul 9-3. Un tracollo in ricezione e qualche ace subito di troppo permettono agli umbri di recuperare velocemente e pervenire al sorpasso già sull’11-12. Da qui in avanti si assiste a un entusiasmante testa a testa, purtroppo conclusosi col punteggio di 31-29 per i bianconeri. Il punto finale, il suo nono nel parziale, è di Leon, che ha messo a terra il sesto set-ball della sua squadra contro uno avuto dalla formazione di casa.
La Vero Volley patisce il colpo e nel quarto set parte male (2-8) e non riesce a recuperare (10-17). Un muro di Dzavoronok fa sperare (18-21), ma una battuta lunga di Lagumdzija (comunque autore di 26 punti complessivi), un muro di Solè (Mvp del match) e l’ennesimo attacco di Leon (23 punti complessivi) chiudono i conti (19-25).
 
 
FOTO ROBERTO DEL BO
*/ ?>

Sport

Play-off scudetto, la Vero Volley non frena i "Block Devils"

Play-off scudetto, la Vero Volley non frena i "Block Devils"

VERO VOLLEY MONZA-SIR SAFETY CONAD PERUGIA 1-3   Una delle migliori Vero Volley della stagione non è bastata a frenare la corsa della Sir Safety Conad Perugia verso lo scudetto: dopo le due vittorie nelle prime due semifinali, la squadra umbra è ora a un passo dalla qualificazione alle finali. Come a Perugia sabato scorso, i rossoblù hanno tenuto testa ai vincitori della regular season, riuscendo a strappare ai forti avversari un

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

VERO VOLLEY MONZA-IGOR GORGONZOLA NOVARA 3-0
 
Una straordinaria Vero Volley Monza regala ai 4090 calorosi spettatori dell’Arena (tutto esaurito) uno spettacolo magnifico regolando in soli 3 set, nella gara-2 delle semifinali dei play-off scudetto, l’Igor Gorgonzola Novara, vendicando dunque le 2 sconfitte in regular season e quella di gara-1 per 3-2. L’accesso alle finali, già raggiunte dalla Prosecco DOC Imoco Volley Conegliano, sarà dunque deciso in gara-3, che si disputerà mercoledì prossimo alle ore 20.30 a Novara. Le atlete agli ordini di Marco Gaspari, terze in regular season, hanno giocato con determinazione, coraggio e intelligenza, cercando di colpire le avversarie nei loro punti deboli e non calando di concentrazione nei momenti topici del match. Le azzurre allenate da Stefano Lavarini, seconde in regular season, hanno deluso, non riuscendo mai a cambiare marcia anche a causa dei troppi errori commessi in attacco. Tra le quattro giocatrici statunitensi in campo, le grandi protagoniste sono state le due padrone di casa, Rettke e Larson, quest’ultima votata come MVP del match grazie ai 13 punti all’attivo (41% in attacco ), di cui 1 muro, e al 75% in ricezione. L’ex rosablù Hancock non ha giocato al suo solito livello e Washington si è vista a sprazzi, anche se comunque ha fatto meglio dell’altra centrale Chirichella.
 
Sia Hancock che la palleggiatrice avversaria Orro hanno variato molto le giocate, mandando a segno un po’ tutte le “bocche da fuoco”. Questo aspetto ha giovato allo spettacolo al contrario di quanto si vede quando in campo ci sono le campionesse d’Italia e d’Europa di Conegliano, dove però a schiacciare è quasi sempre il fenomeno Egonu. A Novara c’è Karakurt che è certamente una dei migliori opposti del mondo, ma non era in una delle sue migliori serate, anche se nel primo set si è distinta mettendo a referto 9 punti. Primo set che ha visto la Vero Volley volare sul 7-3 e poi subire la reazione dello piemontesi, trascinate da Karakurt, che si sono portate avanti 9-10. Si è quindi proseguito testa a testa anche dopo il cambio di un’opaca Van Hecke con Stysiak. Dopo 4 set-ball sprecati dall’Igor Novara, è stata la compagine monzese a chiudere a proprio favore il parziale 29-27 con 2 punti dell’ottima Danesi (schiacciata e muro) e un attacco di Stysiak.
 
Il secondo set si è aperto con la conferma di Stysiak e con la Vero Volley che ha preso subito il largo (6-2). Il margine tra le due squadre si è poi allargato vistosamente (13-6, 20-10) grazie anche a delle difese superlative di Parrocchiale, ma con l’ingresso di Herbots per Daalderop le azzurre hanno ripreso coraggio, limitando i danni. Il punto del 25-17 porta ancora la firma di Stysiak.
 
Per il terzo set Herbots è stata confermata in campo da Lavarini e inizialmente la scelta viene premiata (0-4, 2-6). Poi Stysiak e Rettke (80% in attacco nel parziale) hanno trascinato le rosablù all’aggancio (8-8) e Larson al temporaneo 15-12. Le novaresi non hanno però mollato la presa e hanno riagguantato Orro e compagne sul 20-20. Sul 24-24 a decidere set e match sono una battuta lunga di Karakurt e una schiacciata di Gennari.
 
Mercoledì sera sarà un’altra storia ma con una Vero Volley Monza così le finali scudetto non sono un sogno ma un’ipotesi concreta.
 
 
FOTO ROBERTO DEL BO
*/ ?>

Sport

Playoff scudetto, la Vero Volley costringe l'Igor alla bella

Playoff scudetto, la Vero Volley costringe l'Igor alla bella

VERO VOLLEY MONZA-IGOR GORGONZOLA NOVARA 3-0   Una straordinaria Vero Volley Monza regala ai 4090 calorosi spettatori dell’Arena (tutto esaurito) uno spettacolo magnifico regolando in soli 3 set, nella gara-2 delle semifinali dei play-off scudetto, l’Igor Gorgonzola Novara, vendicando dunque le 2 sconfitte in regular season e quella di gara-1 per 3-2. L’accesso alle finali, già raggiunte dalla Prosecco DOC Imoco Volley Conegli

Concorezzo. Anche se non sarà decisiva per la qualificazione, che sappiamo esser già arrivata, quella contro il Vero Volley Base è da sempre un gara particolarmente sentita, considerando che sono i vicini di casa tra i più blasonati. Questa volta c'è molto di più di una rivalità extra cittadina, c'è in palio il primo posto nel girone della regolar season. Una posizione decisamente vantaggiosa che permetterebbe di entrare tra le squadre di prima fascia nella successiva fase ai playoff.

Ci sono tutti i presupposti per assistere ad una gara all'altezza delle ultime prestazione, soprattutto in casa robosystem. Con le sue ragazze, il coach Bonollo sembra aver trovato la chiave giusta per garantire una decisa costanza di prestazioni rispetto ad un mese fà. Ci sia aspetta una doppia conferma, prima con le monzesi e a distanza di pochi giorni con il Volley Team Brianza a Barzago. Solo qualche incertezza dal punto di vista della tenuta atletica, soprattutto per le giocatrici rientrate da poco dopo un lungo periodo di assenza. Questi e altri temi sono il filo conduttore della breve ma interessante intervista fatta con il coach Bonollo, che potrete vedere direttamente sul canale youtube della PallavoloConcorezzo: https://www.youtube.com/watch?v=AEOgvp35iPA

Anche la partita sarà trasmetta in diretta sul canale Youtube: https://www.youtube.com/c/PALLAVOLOCONCOREZZOChannel

.... stay tuned.....

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Sport

Questa sera tutti collegati per sostenere le ragazze

Questa sera tutti collegati per sostenere le ragazze

Concorezzo. Anche se non sarà decisiva per la qualificazione, che sappiamo esser già arrivata, quella contro il Vero Volley Base è da sempre un gara particolarmente sentita, considerando che sono i vicini di casa tra i più blasonati. Questa volta c'è molto di più di una rivalità extra cittadina, c'è in palio il primo posto nel girone della regolar season. Una posizione decisamente vantaggiosa che permetterebbe di entrare tra le squadre di

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzoDopo tanto tempo si torna a giocare a pallavolo: debutto con i fiocchi per le nostre ragazze in campionato di serie B2 che vincono con un bel 3-0 contro Induno .

Purtroppo in un palazzetto vuoto ma grazie al canale YouTube che ha trasmesso la partita in diretta con oltre 1200 visualizzazioni: un vero successo 

Ora le ragazze di coach Bonollo si preparano per la trasferta di sabato 30/1 a Milano con VeroVolley 

#forzaconco 

Robosystem concorezzo 

Villa k,Rota,Colombo,Badiane,Brambilla,Zanini,Dell Acqua,Maestroni,Vitaglione,Kasapovic,Brutti,Consonni,Testa 

1*allenatore Marco Bonollo

2*allenatore Alessandra Oggioni

Dirigenti Mauro Canali

Scoutman Allessando Lazzaroni 

*/ ?>

Sport

Riparte il campionato ed è subito Robosystem!

Riparte il campionato ed è subito Robosystem!

Concorezzo. Dopo tanto tempo si torna a giocare a pallavolo: debutto con i fiocchi per le nostre ragazze in campionato di serie B2 che vincono con un bel 3-0 contro Induno . Purtroppo in un palazzetto vuoto ma grazie al canale YouTube che ha trasmesso la partita in diretta con oltre 1200 visualizzazioni: un vero successo  Ora le ragazze di coach Bonollo si preparano per la trasferta di sabato 30/1 a Milano con VeroVolley  #forza

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzoMatch delicato quello che la Robosystem Concorezzo si appresta ad affrontare contro la V36 PLUS CRAI CHIAVENNA, in casa sabato sera. Le numerose assenze costringono il coach Bonollo a mettere in campo una formazione inedita. C'è comunque ottimismo vista la determinazione, la concentrazione e l'entusiasmo osservati in questi giorni di allenamento. Sulle stato di forma delle avversarie Bonollo ha dichiarato: "Nonostante i risultati non proprio favorevoli, la V36 ha dimostrato di poter vincere contro avversarie di alto livello. E' una squadra in crescita partita dopo partita. Non puoi permetterti di concederle il gioco, perchè c'è il rischio di non riuscire a contrastarle efficacemente". Parole importanti che dimostrano quanto di alto livello sia stata la partita vinta proprio dalle biancorosse all'andata in quel di Chiavenna. E' fondamentale provare a replicare quella prestazione e portare 3 punti importanti, utili a tenere alto il morale in vista del rusch finale in questo girone di ritorno.

Match delicato quello che la Robosystem Concorezzo si appresta ad affrontare contro la V36 PLUS CRAI CHIAVENNA, in casa sabato sera. Le numerose assenze costringono il coach Bonollo a mettere in campo una formazione inedita. C'è comunque ottimismo vista la determinazione, la concentrazione e l'entusiasmo osservati in questi giorni di allenamento. Sulle stato di forma delle avversarie Bonollo ha dichiarato: "Nonostante i risultati non proprio favorevoli, la V36 ha dimostrato di poter vincere contro avversarie di alto livello. E' una squadra in crescita partita dopo partita. Non puoi permetterti di concederle il gioco, perchè c'è il rischio di non riuscire a contrastarle efficacemente". Parole importanti che dimostrano quanto di alto livello sia stata la partita vinta proprio dalle biancorosse all'andata in quel di Chiavenna. E' fondamentale provare a replicare quella prestazione e portare 3 punti importanti, utili a tenere alto il morale in vista del rusch finale in questo girone di ritorno.

 

La partita sarà trasmessa in diretta sulla pagina Youtube: https://www.youtube.com/c/PALLAVOLOCONCOREZZOChannel

 

La partita sarà trasmessa in diretta sulla pagina Youtube: https://www.youtube.com/c/PALLAVOLOCONCOREZZOChannel

*/ ?>

Sport

Robosystem, pronti a godervi la sfida di sabato sera?

Robosystem, pronti a godervi la sfida di sabato sera?

Concorezzo. Match delicato quello che la Robosystem Concorezzo si appresta ad affrontare contro la V36 PLUS CRAI CHIAVENNA, in casa sabato sera. Le numerose assenze costringono il coach Bonollo a mettere in campo una formazione inedita. C'è comunque ottimismo vista la determinazione, la concentrazione e l'entusiasmo osservati in questi giorni di allenamento. Sulle stato di forma delle avversarie Bonollo ha dichiarato: "Nonostante i risultat

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzoGara di alta classifica quella di sabato sera. Nonostante l'accesso matematico ai playoff conquistato dalla ROBOSYSTEM CONCOREZZO, inizia il ciclo di tre partite importantissime che portano a chiudere la fase a gironi. Ogni punto conquistato sarà fondamentale per provare a posizionarsi il più in alto possibile e sperare di affrontare nei playoff un'avversaria che, almeno sulla carta, potrebbe essere meno quotata per il passaggio del turno. La prima delle 3 sfide da provare a vincere sarà quella contro la prima della classe, la Polisportiva Mandello CARTIERA DELL'ADDA. Nel corso dell'intervista sul Canale YouTube della Pallavolo Concorezzo, il Coach Bonollo la definisce così: "E' la squadra più regolare di tutte, costruita per arrivare fino in fondo in questa categoria e con l'esperienza giusta per superare i momenti di difficoltà, se e quando gli avranno. I loro principali punti di forza sono la prestanza fisica e schemi collaudati da anni di gioco insieme. La principale arma è l'elevata qualità in battuta".

Parole che rispecchiano perfettamente quanto accaduto nella partita di andata, quando proprio la battuta è stato l'elemento determinante e grazie alla quale il Mandello è riuscito ad imporre quasi sempre il suo gioco. Nonostante queste premesse, in casa ROBOSYSTEM c'è la consapevolezza di avere comunque le carte in regola per mettere in difficoltà le avversarie. Il rientro in squadra di alcune giocatrici permetterà a Bonollo di utilizzare un modulo di gioco più familiare, con automatismi decisamente più consolidati. Unico dubbio è la resistenza atletica, visto il poco periodo di allenamento fatto da diverse atlete dopo la lunga assenza. Da spettatori, a prescindere dalla durata del match, ci auguriamo di assistere ad una partita avvincente ed emozionante.

 

L'intervista integrale a Coach Bonollo e la diretta di sabato sera le potete trovare sulla pagina Youtube: https://www.youtube.com/c/PALLAVOLOCONCOREZZOChannel

*/ ?>

Sport

Robosystem, sfida al vertice: parla il coach

Robosystem, sfida al vertice: parla il coach

Concorezzo. Gara di alta classifica quella di sabato sera. Nonostante l'accesso matematico ai playoff conquistato dalla ROBOSYSTEM CONCOREZZO, inizia il ciclo di tre partite importantissime che portano a chiudere la fase a gironi. Ogni punto conquistato sarà fondamentale per provare a posizionarsi il più in alto possibile e sperare di affrontare nei playoff un'avversaria che, almeno sulla carta, potrebbe essere meno quotata per il passaggi

Concorezzo. Le ragazze della B2 del Concorezzo tornano dalla trasferta di Chiavenna con 3 punti importanti sia per la classifica sia per risollevare il morale dopo le due sconfitte... Prestazione altalenante delle Conco girls, a dimostrazione di come ci sia ancora tanto da lavorare per essere più costanti.

Coraggio e determinazione faranno la differenza nel proseguo del campionato. Ora da oggi, lunedì, subito con la mente alla prossima partita che vede le giocatrici biancorosse impegnate ancora in trasferta in quel di Induno (VA) sabato 27 febbraio alle ore 18,30

Tutte le partite in casa della Pallavolo Concorezzo sono trasmesse in diretta sul canale YouTube della società.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Sport

Robosystem: missione compiuta a Chiavenna

Robosystem: missione compiuta a Chiavenna

Concorezzo. Le ragazze della B2 del Concorezzo tornano dalla trasferta di Chiavenna con 3 punti importanti sia per la classifica sia per risollevare il morale dopo le due sconfitte... Prestazione altalenante delle Conco girls, a dimostrazione di come ci sia ancora tanto da lavorare per essere più costanti. Coraggio e determinazione faranno la differenza nel proseguo del campionato. Ora da oggi, lunedì, subito con la mente alla prossi

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

VERO VOLLEY MONZA-ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY CLUB 3-0
 
Nonostante il 3-0 finale non è stato per niente facile per la Vero Volley Monza superare un’Acqua & Sapone Roma Volley Club rivitalizzata dal recente cambio di allenatore. La formazione capitolina ora guidata da Andrea Mafrici ha tenuto testa alla più quotata avversaria con una importante correlazione muro-difesa e con la “verve” della palleggiatrice statunitense Bugg e gli attacchi della tedesca Stigrot. Le qualità per ottenere la salvezza ci sono, ma la concorrenza è tanta: altre 5 squadre. A decidere le 2 retrocessioni in questo finale di regular season potrebbero essere il Covid-19 e gli infortuni. Che potrebbero anche decidere l’ordine di arrivo delle prime 4 in classifica tra cui le rosablù brianzole.
 
Oggi la differenza con le avversarie l’hanno fatta l’efficacia in attacco (47% a 30%) e i muri (10-6 quelli decisivi) ma anche in battuta Danesi e compagne hanno messo in difficoltà le laziali, che erano reduci da 2 vittorie consecutive. “Top scorer” della compagine allenata da Marco Gaspari è stata la schiacciatrice bielorussa Davyskiba, votata come MVP per i 13 punti messi a segno (44% in attacco) di cui 1 ace e per il 56% in ricezione.
 
A farsi notare di più nel primo set è però stata Gennari con 5 punti pari all’80% del totale degli attacchi. È stato suo il primo punto della squadra di casa, che sul 2-2 ha guadagnato fino a 4 punti di margine, poi ridottosi a 1 (15-14). Due attacchi di Davyskiba e Stysiak, un errore di Klimets e un muro di Gennari hanno scavato il solco decisivo, poi ampliato da una scatenata Candi (suoi gli ultimi 3 punti) per il 25-19 finale.
 
Nel secondo set si è assistito a un forte calo in ricezione della Vero Volley, compensato però dalla crescita di Davyskiba, brava a fare punti (7 nel parziale) anche con palle sporche. L’equilibrio si è spezzato sul 14-14: con un muro di Orro, un ace di Candi e un errore di Stigrot dalla seconda linea le rosablù hanno preso quel vantaggio che poi si è leggermente ampliato con la schiacciata finale di Candi (25-21).
 
Nel terzo set è salita in cattedra Danesi, mettendo a segno 7 dei 10 punti complessivi. La centrale ha messo la firma sull’avvio bruciante e sul finale devastante. Pronti, via ed è 4-0 con 3 suoi punti di cui 2 a muro. La squadra romana è parsa come un pugile suonato e sul 7-1 Mafrici ha chiesto già il secondo time-out. Piano piano l’Acqua & Sapone ha poi ripreso a recuperare palle in difesa e a trasformarle in punti. Un ace di Stigrot (6 punti nel parziale dei 14 complessivi) ha riportato a -3 le ospiti (16-13). La subentrata Van Hecke (per una Stysiak dal rendimento troppo altalenante) ha rilanciato le rosablù, che con 2 ace di Danesi hanno chiuso la partita (25-18).
 
Mercoledì prossimo alle ore 19 la Vero Volley recupererà la gara della seconda giornata di ritorno in casa della Reale Mutua Fenera Chieri, la “castigatrice” di Coppa Italia. Poi sabato alle 20.30 sarà ospite della VBC Trasporti Pesanti Casalmaggiore, match che sarà trasmesso in diretta tv su Rai Sport.
 
 
FOTO ROBERTO DEL BO
*/ ?>

Sport

Roma non doma Monza: la Vero Volley salta l'ostacolo

Roma non doma Monza: la Vero Volley salta l'ostacolo

VERO VOLLEY MONZA-ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY CLUB 3-0   Nonostante il 3-0 finale non è stato per niente facile per la Vero Volley Monza superare un’Acqua & Sapone Roma Volley Club rivitalizzata dal recente cambio di allenatore. La formazione capitolina ora guidata da Andrea Mafrici ha tenuto testa alla più quotata avversaria con una importante correlazione muro-difesa e con la “verve” della palleggiatrice statunitense

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Finalmente campionato! Sabato 13 ottobre, con inizio alle ore 21:00 presso il Palazzetto dello Sport di Via la Pira a Concorezzo, riprende il campionato di Serie B della nostra formazione maschile con il nuovo sponsor Centemero. Prima avversaria i piacentini del Volley Canottieri Ongina, già incontrata la scorsa stagione con un doppio 3-0 a favore dei gialloneri. Della formazione che nello scorso campionato è arrivata fino alla semifinale playoff per la serie A2 sono rimasti i soli Henry Miranda, opposto, e Jacopo Filipponi, schiacciatore; sono stati promossi dalla formazione di serie C gli schiacciatori Andrea Fiorentini e Alberto Zangrandi, i centrali Antonio Vitelli e Ousse Pene e il libero Alessandro Soavi; arrivano da Piacenza il secondo palleggiatore Mattia Fermi, l'opposto Lorenzo Paratici e lo schiacciatore Andrea Galibardi; tra i nuovi acquisti anche il regista Federico Boschi, dalla serie B di Busseto, Matteo Enrico da Silvio Pellico Sassari, incontrato dalla nostra formazione nel campionato 2016/2017, e il centrale Christian Peluso dalla serie A2 di Alessano. Nuova anche la guida tecnica affidata a Mauro Bartolomeo, lo scorso anno alla guida della formazione di serie C, e Giuseppe Capogreco.

Arbitreranno l'incontro i signori Paolicelli Lorenzo e Alice Andrea del comitato Fipav di Torino.

VOLLEY CANOTTIERI ONGINA

1 Andrea Galibardi schiacciatore

2 Antonio Vitelli centrale

3 Andrea Fiorentini schiacciatore

5 Federico Boschi palleggiatore

6 Jacopo Filipponi schiacciatore

7 Henry Miranda opposto

8 Alessandro Soavi libero

9 Ousse Pene centrale

10 Alberto Zangrandi schiacciatore

11 Mattia Fermi palleggiatore

12 Lorenzo Paratici opposto

13 Matteo Enrico schiacciatore 

18 Christian Peluso centrale.

Allenatore: Mauro Bartolomeo

Secondo allenatore: Giuseppe Capogreco

CENTEMERO PALLAVOLO CONCOREZZO

1 Riccardo C Asnaghi libero

2 Graziano Polignino palleggiatore

3 William Procopio libero

4 Tommaso Pavan palleggiatore

5 Carmelo Sicurello opposto

6 Stefano Vecchiato schiacciatore

7 Matteo Daolio opposto

8 Marco Ace Santambrogio centrale

9 Lorenzo Speziale schiacciatore

10 Antonello Guglielmana schiacciatore

11 Matteo Milani centrale

12 Giosi Lanzilotta schiacciatore

13 Ivan Fumagalli centrale

14 Alessandro Masciadri schiacciatore

Allenatore: Claudio Gervasoni

Secondo allenatore: Simone Corno

*/ ?>

Sport

Sabato torna il grande volley biancorosso

Sabato torna il grande volley biancorosso

Concorezzo. Finalmente campionato! Sabato 13 ottobre, con inizio alle ore 21:00 presso il Palazzetto dello Sport di Via la Pira a Concorezzo, riprende il campionato di Serie B della nostra formazione maschile con il nuovo sponsor Centemero. Prima avversaria i piacentini del Volley Canottieri Ongina, già incontrata la scorsa stagione con un doppio 3-0 a favore dei gialloneri. Della formazione che nello scorso campionato è arrivata fino alla semi

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

SAUGELLA MONZA-IGOR GORGONZOLA NOVARA 1-3
 
Finisce tra le lacrime il sogno della Saugella Monza di conquistare le finali scudetto. Dopo 5 sfide ufficiali consecutive vinte contro l’Igor Gorgonzola Novara, comprese le 2 di regular season, le atlete brianzole si sono arrese in sole 2 gare alle piemontesi: 3-2 al PalaIgor mercoledì scorso e 3-1 oggi all’Arena. Ci sono però due motivi di consolazione: uno è che tanto alle finali non ci sarà storia perché l’Imveoco Volley Conegliano è nettamente più forte essendo chiaramente la compagine numero 1 del mondo; l’altro è che proprio la formazione veneta, eliminando poco prima dell’inizio del match di Monza la Savino Del Bene Scandicci, ha staccato alla Saugella il biglietto per la prossima edizione della Champions League, competizione mai disputata nella storia dalla Pro Victoria Pallavolo. Il 3° posto in Serie A1 di quest’anno è infatti il nuovo record del club sambiagino, avendo migliorato il 4° del 2019.
 
La Saugella chiude la stagione con sole 2 sconfitte tra le mura amiche, entrambe registrate in campionato (in regular season contro l’Imoco Volley Conegliano e nei play-off contro l’Igor Gorgonzola Novara), e con l’orgoglio di aver vinto la CEV Cup, la seconda coppa europea, messa in bacheca accanto alla Challenge Cup, la terza coppa, conquistata nel 2019.
 
Purtroppo tutta questa splendida stagione si è dipanata coi palazzetti chiusi o quasi (nei primi match era stato consentito l’accesso a qualche centinaio di spettatori). A mostrare le prodezze delle ragazze rosablù ci hanno pensato LVF Tv, la web-tv ufficiale della Lega Pallavolo Serie A femminile, e ogni tanto la Rai, come stasera.
 
Come già era successo per i maschi della Vero Volley Monza, proprio nelle partite decisive è venuto a mancare alla prima squadra del consorzio l’allenatore, Marco Gaspari, risultato positivo al Covid-19 e dunque sostituito in panchina dal suo vice Fabio Parazzoli.
 
Nel primo set l’Igor parte bene, ma una schiacciata di Van Hecke dalla seconda linea e un errore in attacco di Washington rimettono il punteggio in parità (7-7). Il testa a testa si interrompe sull’11-11 quando la Saugella s’invola a +5 (17-12) in virtù di una pregevole varietà di punti in attacco. La compagine allenata da Stefano Lavarini si scuote grazie a Bosetti, a segno 5 volte nel parziale. Poi la affianca Washington e si impatta sul 20-20. Heyrman e Meijners (rispettivamente 5 e 7 punti nella frazione di gioco) sono però scatenate e chiudono sul 25-21.
 
Nel secondo set cala la ricezione monzese e cresce Washington, che mette giù altri 5 palloni. La fuga delle piemontesi scatta sul 10-10: accumulati 5 punti di vantaggio (11-16) riescono ad amministrarli, anche se una schiacciata della subentrata Obossa riporta momentaneamente le padrone di casa a -1 (17-18). La rientrata Van Hecke sbaglia la battuta e il parziale si chiude 21-25.
 
Nella Saugella subentrano delusione e stanchezza e sul 3-3 del terzo set l’Igor saluta e se ne va grazie alla scarsa efficacia dell’attacco di casa. Solo Begic, con 5 punti, tiene testa a Smarzek e Daalderop, rispettivamente a segno con 7 e 6 punti, ben rifornite dall’ex palleggiatrice monzese Hancock. In avvio Bosetti, con un attacco e un muro, trascina le sue compagne a +4 (8-12). Poi Begic, Van Hecke e un muro di Heyrman riaccorciano a -1 (13-14). Ma, appunto, si scatenano Smarzek e Daalderop e per la Saugella è notte fonda. Il punto del 19-25 lo firma Tajè con un ace.
 
Il quarto parziale doveva essere quello della riscossa e inizialmente sembra esserlo: Van Hecke in schiacciata e a muro e Danesi a muro portano la Saugella sul 3-0. L’Igor, però, riceve meglio e attacca meglio e dunque recupera alla svelta. Purtroppo l’apporto di Orthmann, in campo da inizio set per Meijners, non è quello sperato: chiuderà con un terrificante 8% in attacco, addirittura 6% nel complesso della partita. L’aggancio arriva già sul 7-7 e con un muro di Bosetti (6 punti nel parziale, 17 in totale di cui 3 a muro, 66% in ricezione: numeri che le valgono il premio come Mvp) le novaresi paiono sigillare il match e la qualificazione (16-21). Un muro a testa per Danesi e Van Hecke (7 punti nel parziale, 17 in totale) e due schiacciate sbagliate di Herbots e Washington riaprono invece la contesa. Sul 23-24, però, Hancock offre una palla d’oro al centro a Chirichella che schiaccia una mina. Fine dei sogni monzesi. Gioia nella metà campo novarese, lacrime in quella rosablù. Grazie lo stesso ragazze, sarà per l’anno prossimo.
 
 
FOTO ROBERTO DEL BO
*/ ?>

Sport

Saugella, niente scudetto ma si va in Champions League

Saugella, niente scudetto ma si va in Champions League

SAUGELLA MONZA-IGOR GORGONZOLA NOVARA 1-3   Finisce tra le lacrime il sogno della Saugella Monza di conquistare le finali scudetto. Dopo 5 sfide ufficiali consecutive vinte contro l’Igor Gorgonzola Novara, comprese le 2 di regular season, le atlete brianzole si sono arrese in sole 2 gare alle piemontesi: 3-2 al PalaIgor mercoledì scorso e 3-1 oggi all’Arena. Ci sono però due motivi di consolazione: uno è che tanto alle finali

Concorezzo. Le partite più insidiose sono quelle che non puoi giocare, ed era esattamente questa la situazione per la serie B maschile della Robosystem Concorezzo: ferma ai box, per osservare il turno di riposo, mentre tutte le inseguitrici si scontravano tra di loro, con il rischio di un aggancio in vetta a due sole giornate dalla fine del girone d'andata. E invece Mantova (seconda in classifica, che prima di Natale aveva battuto Concorezzo 3-0) va a perdere a Mirandola e Scanzorosciate trova la prima vittoria esterna sul campo di Ongina. E così anche nel sabato in cui Fumagalli e compagni non scendono in campo riescono comunque a rimanere al comando da soli del girone B della serie B, per una classifica che, complice anche il derby modenese tra Anderlini e Modena Volley, vede i nostri biancorossi a 24 punti, Mirandola e Mantova a 21, Ongina e Anderlini Modena a 20, Modena Volley a 18, Scanzorosciate e Viadana a 17. Il titolo di campioni d'inverno - che darebbe accesso ai quarti di finale di Coppa Italia - si giocherà dunque tutto nelle ultime due giornate, con la Robosystem Concorezzo che torna in campo sabato sera alle ore 21:00 al Palazzetto di Via La Pira per ospitare i bresciani di Valtrompia Volley (terzultimi ma vittoriosi contro Busseto dopo il cambio di allenatore) e poi dovrà rendere visita proprio a Mirandola, per l'ultima giornata del girone d'andata.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Sport

Serie B maschile, Conco in vetta anche senza giocare

Serie B maschile, Conco in vetta anche senza giocare

Concorezzo. Le partite più insidiose sono quelle che non puoi giocare, ed era esattamente questa la situazione per la serie B maschile della Robosystem Concorezzo: ferma ai box, per osservare il turno di riposo, mentre tutte le inseguitrici si scontravano tra di loro, con il rischio di un aggancio in vetta a due sole giornate dalla fine del girone d'andata. E invece Mantova (seconda in classifica, che prima di Natale aveva battuto Concorezzo 3-0

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

VERO VOLLEY MONZA-REALE MUTUA FENERA CHIERI 3-1
 
La Vero Volley Monza femminile rompe il ghiaccio e conquista i primi 3 punti della stagione ai danni della Reale Mutua Fenera Chieri, come da recente tradizione squadra ostica per la compagine brianzola. E difatti il primo set è stato appannaggio della squadra piemontese, partita benissimo e vincente in volata. Ma ormai in campo era già entrata Stysiak, l’opposta polacca capace di ribaltare il corso del match con una serie impressionante di punti, ben 28 alla fine, di cui 1 in battuta e 1 a muro. Non poteva che essere lei a ricevere il premio come MVP davanti ai 617 spettatori presenti all’Arena di Monza. L’ingresso da fuoriclasse di Stysiak ha certamente dato una scossa al gruppo allenato da Marco Gaspari anche dal punto di vista psicologico, permettendo in particolare a Lazovic, in campo dall’inizio al posto dell’acciaccata Mihajlovic, di crescere in sicurezza concludendo alla grande (16 punti per lei, 1 in più di Gennari).
 
Se Stysiak ha fatto bene è perché la titolare Van Hecke ha fatto male. Sul 6-11 del primo set, con 2 punti all’attivo (28% in attacco), è stata sostituita ed è iniziata un’altra partita per le rosablù (anche se la nuova divisa è di difficile interpretazione, sulla scia di certe improbabili maglie che si vedono sui campi da calcio). La sua sostituta è invece partita col botto chiudendo il parziale addirittura col 66% in attacco a fronte dell’insufficiente 20% di Lazovic. La rimonta è iniziata sull’8-15 e ha avuto conclusione sul 20-20. Grazie a un’infrazione di Frantti in seconda linea la Vero Volley è pure passata in vantaggio (22-21). Ma proprio la statunitense, assieme alla connazionale Alhassan e a Villani, ha trascinato la squadra guidata da Giulio Cesare Bregoli al successo ai vantaggi (25-27).
 
Il secondo set è stato quello della crescita collettiva in casa monzese, soprattutto di Gennari, che ha chiuso il parziale con l’80% in attacco. Sul 4-4 le padrone di casa hanno salutato le avversarie e sono andate a vincere 25-15.
 
Il terzo è terminato 25-20, ma Orro e compagne avevano già preso presto un largo margine (15-9), grazie agli attacchi di Stysiak, ma finalmente anche di Lazovic (55%) e al centro di Zakchaiou. I punti della subentrata Grobelna, per Frantti, hanno tenuto a galla le torinesi, però non è bastato.
 
Nel quarto parziale tra le fila chieresi è stata pure inserita Weitzel per l’ex di giornata Mazzaro, ma il divario tra le due squadre è aumentato: solo in attacco il set è finito 60% a 24%, con Stysiak ancora a mille (66%) e un’ottima Lazovic (71%). Eppure le ospiti hanno retto fino al 12-12, più per un avvio rilassato delle padrone di casa che per meriti loro. Un muro di Gennari ha chiuso la frazione di gioco (25-13) e la contesa.
 
Mercoledì prossimo alle ore 20.30 la terza giornata regalerà un altro derby a Bergamo dopo quello della prima giornata a Busto Arsizio.
*/ ?>

Sport

Stysiak stecchisce la Reale e la Vero Volley sorride

Stysiak stecchisce la Reale e la Vero Volley sorride

VERO VOLLEY MONZA-REALE MUTUA FENERA CHIERI 3-1   La Vero Volley Monza femminile rompe il ghiaccio e conquista i primi 3 punti della stagione ai danni della Reale Mutua Fenera Chieri, come da recente tradizione squadra ostica per la compagine brianzola. E difatti il primo set è stato appannaggio della squadra piemontese, partita benissimo e vincente in volata. Ma ormai in campo era già entrata Stysiak, l’opposta polacca capace di

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

VERO VOLLEY MONZA-REALE MUTUA FENERA CHIERI 3-1
 
La Vero Volley Monza femminile rompe il ghiaccio e conquista i primi 3 punti della stagione ai danni della Reale Mutua Fenera Chieri, come da recente tradizione squadra ostica per la compagine brianzola. E difatti il primo set è stato appannaggio della squadra piemontese, partita benissimo e vincente in volata. Ma ormai in campo era già entrata Stysiak, l’opposta polacca capace di ribaltare il corso del match con una serie impressionante di punti, ben 28 alla fine, di cui 1 in battuta e 1 a muro. Non poteva che essere lei a ricevere il premio come MVP davanti ai 617 spettatori presenti all’Arena di Monza. L’ingresso da fuoriclasse di Stysiak ha certamente dato una scossa al gruppo allenato da Marco Gaspari anche dal punto di vista psicologico, permettendo in particolare a Lazovic, in campo dall’inizio al posto dell’acciaccata Mihajlovic, di crescere in sicurezza concludendo alla grande (16 punti per lei, 1 in più di Gennari).
 
Se Stysiak ha fatto bene è perché la titolare Van Hecke ha fatto male. Sul 6-11 del primo set, con 2 punti all’attivo (28% in attacco), è stata sostituita ed è iniziata un’altra partita per le rosablù (anche se la nuova divisa è di difficile interpretazione, sulla scia di certe improbabili maglie che si vedono sui campi da calcio). La sua sostituta è invece partita col botto chiudendo il parziale addirittura col 66% in attacco a fronte dell’insufficiente 20% di Lazovic. La rimonta è iniziata sull’8-15 e ha avuto conclusione sul 20-20. Grazie a un’infrazione di Frantti in seconda linea la Vero Volley è pure passata in vantaggio (22-21). Ma proprio la statunitense, assieme alla connazionale Alhassan e a Villani, ha trascinato la squadra guidata da Giulio Cesare Bregoli al successo ai vantaggi (25-27).
 
Il secondo set è stato quello della crescita collettiva in casa monzese, soprattutto di Gennari, che ha chiuso il parziale con l’80% in attacco. Sul 4-4 le padrone di casa hanno salutato le avversarie e sono andate a vincere 25-15.
 
Il terzo è terminato 25-20, ma Orro e compagne avevano già preso presto un largo margine (15-9), grazie agli attacchi di Stysiak, ma finalmente anche di Lazovic (55%) e al centro di Zakchaiou. I punti della subentrata Grobelna, per Frantti, hanno tenuto a galla le torinesi, però non è bastato.
 
Nel quarto parziale tra le fila chieresi è stata pure inserita Weitzel per l’ex di giornata Mazzaro, ma il divario tra le due squadre è aumentato: solo in attacco il set è finito 60% a 24%, con Stysiak ancora a mille (66%) e un’ottima Lazovic (71%). Eppure le ospiti hanno retto fino al 12-12, più per un avvio rilassato delle padrone di casa che per meriti loro. Un muro di Gennari ha chiuso la frazione di gioco (25-13) e la contesa.
 
Mercoledì prossimo alle ore 20.30 la terza giornata regalerà un altro derby a Bergamo dopo quello della prima giornata a Busto Arsizio.
 
 
FOTO ROBERTO DEL BO
*/ ?>

Sport

Stysiak stecchisce la Reale e la Vero Volley sorride

Stysiak stecchisce la Reale e la Vero Volley sorride

VERO VOLLEY MONZA-REALE MUTUA FENERA CHIERI 3-1   La Vero Volley Monza femminile rompe il ghiaccio e conquista i primi 3 punti della stagione ai danni della Reale Mutua Fenera Chieri, come da recente tradizione squadra ostica per la compagine brianzola. E difatti il primo set è stato appannaggio della squadra piemontese, partita benissimo e vincente in volata. Ma ormai in campo era già entrata Stysiak, l’opposta polacca capace di