Slider

referendum

Politica

"Salvini gay", il fronte del sì si scopre omofobo

"Salvini gay", il fronte del sì si scopre omofobo

Concorezzo. "Salvini gay". Si chiude con una parentesi inaspettatamente folcloristica (e deplorevolmente omofoba) la campagna referendaria in città: se il confronto pre-urne era stato piuttosto garbato e conciliante, la vittoria del "no"deve aver fatto saltare i nervi a qualcuno. L'altra notte, infatti, anonimi (che potrebbero essere individuati grazie alle nuovetelecamere comunali) hanno imbrattato i cartelloni elettorali che,già i

Politica

Anche Concorezzo ha detto no alla riforma

Anche Concorezzo ha detto no alla riforma

Concorezzo. La città dice "no" alla riforma Boschi-Renzi della Costituzione. Con il 51,46% i concorezzesi hanno bocciato la proposta arrivata dal governo, che questa notte ha registrato le dimissioni in diretta tv di Matteo Renzi. In paese ha votato il 77,16% degli aventi diritto. Il sì si è fermato a quota 48,54%, un dato comunque lusinghiero se si considera che il fronte del no annoverava Lega Nord, Movimento 5 Stelle, mino

Politica

Concorezzo, referendum: boom di firme, stasera gazebo

Concorezzo, referendum: boom di firme, stasera gazebo

Concorezzo. Un successo superiore ad ogni più rosea previsione. La campagna referendaria sui temi della giustizia, promossa da Radicali e Lega Salvini Premier, ha superato nelle prime settimane la soglia delle 300.000 firme. Ne servono 500.000 da raccogliere entro la fine di ottobre, ma ormai si punta ai due milioni di sottoscrizioni. In città (dove è possibile firmare anche in Municipio) la sezione cittadina della Lega, dopo il gazebo organi

Politica

Ogni anno Concorezzo regala a Roma 84 milioni di euro

Ogni anno Concorezzo regala a Roma 84 milioni di euro

Concorezzo. Cosa si potrebbe fare (in un anno!) con 84 milioni di euro. Fossero anche meno della metà, gli amministratori locali si fregherebbero le mani. Invece quei soldi, frutto delle tasse dei cittadini concorezzesi, ogni 365 giorni escono dal paese con biglietto solo andata: Roma. Da lì restano nella città eterna oppure vengono distributi alle altre regioni. 84 milioni di euro è la quota con cui Concorezzo contrib

Dalla Brianza

Più autonomia, a Monza Romeo e Galli spiegano il referendum

Più autonomia, a Monza Romeo e Galli spiegano il referendum

Monza. La Lombardia regala a Roma 54 miliardi di euro all'anno, un miliardo ogni settimana. E' la differenza tra le tasse pagate e quanto ritorna sul territorio. Per Monza questo vuol dire perdere per strada 660 milioni di euro all'anno, per ogni brianzolo si traduce nel rinunciare mediamente a 11mila euro all'anno. Solo questi numeri potrebbero da soli giustificare il "sì" al referendum del prossimo 22 ottobre per l'autonomia della Lombar

Politica

Referendum, Concorezzo sopra il 40%: il sì è al 94,5%

Referendum, Concorezzo sopra il 40%: il sì è al 94,5%

Concorezzo. Un plebiscito per il "sì" all'autonomia della Lombardia festeggiato con un maxi-manifesto fatto comparire nella notte in via Libertà. Oltre il 40% dei cittadini concorezzesi ha partecipato domenica al referendum indetto dalla Regione per chiedere allo Stato centrale più competenze e relative risorse. Un primo passo verso un regionalismo differenziato che metta fine una volta per tutte alla sperequazione tra le tas

Politica

Referendum, Minerva si schiera per il no

Referendum, Minerva si schiera per il no

Concorezzo. Dopo l'invito estivo a Marco Travaglio, la posizione referendaria dell'Associazione Minerva sembrava tracciat. Ora è arrivata l'ufficialità. Il Consiglio direttivo del sodalizio ha delibera di sostenere il voto contrario alla proposta di riforma costituzionale varata dal Governo Renzi per mano del ministro Maria Elena Boschi. "La proposta di revisione promossa dal Governo è a nostro avviso peggiorativa, forie

Politica

Referendum, questa sera parola a Ugo De Siervo

Referendum, questa sera parola a Ugo De Siervo

Concorezzo. L'Associazione Minerva organizza una serie di iniziative volte ad approfondire il tema del referendum costituzionale, dando spazio ad un ampio spettro di posizioni, avvalendosi del contributo di costituzionalisti autorevoli. Dopo il successo del confronto tra Valerio Onida e Claudio Martinelli, organizzato insieme al Comitato cittadino per il No, è stata la volta delle costituzionaliste Barbara Pezzini, per le ragioni del no, e

Politica

Referendum: i vertici di Forza Italia a Concorezzo per il sì

Referendum: i vertici di Forza Italia a Concorezzo per il sì

Concorezzo. L'ex ministro Mariastella Gelmini, coordinatore di Forza Italia in Lombardia. E ancora Fabrizio Sala, vicepresidente della Regione, il deputato Elena Centemero, il consigliere regionale Sabrina Mosca, i sindaci Riccardo Borgonovo, Antonio Romeo (Limbiate), Fabio Quadri (Cornate) e Gianmarino Colnago (Aicurzio). Dopo il sostegno ufficiale di Silvio Berlusconi, gli azzurri scendono in campo compatti per sostenere il referendum per l'aut

Politica

Rerefendum, Lega Nord 11 ore in piazza per dire no

Rerefendum, Lega Nord 11 ore in piazza per dire no

Concorezzo. Undici ore in piazza per dire "no" al referendum sulla riforma della Costituzione, in calendario per il 4 dicembre. La sezione cittadina della Lega Nord allestirà domani in centro, di fronte alla chiesa, il suo classico gazebo per distribuire materiale con le ragioni del "no". Dalle 8,30 fino alle 19,30 i militanti, guidati dal segretario Vittorio Mandelli, daranno vita ad una non-stop contro quello che hanno ribattezzato "refe

Dalla Brianza

Salvini in Brianza per il referendum lombardo

Salvini in Brianza per il referendum lombardo

Albiate. Matteo Salvini, segretario federale della Lega Nord, sarà in Brianza, mercoledì sera, per sostenere le ragioni del sì al referendum del prossimo 22 ottobre per l'autonomia della Lombardia. L'appuntamento è per le 21 nel centro culturale di via Giotto.  Tante le ragioni che hanno spinto la Regione a indire, insieme al Veneto, la Consultazione del 22 ottobre. La Lombardia è la regione che versa pi&u

Politica

Sì o no? Mercoledì sera confronto sul referendum?

Sì o no? Mercoledì sera confronto sul referendum?

Concorezzo. La Riforma della Costituzione Renzi-Boschi vuol rendere il Paese più modermo o più autoritario? I costi della politica verranno davvero ridotti? E' un bene per la Lombardia farsi gestire sanità, trasporti e scuole da Roma? Questa proposta di Riforma è legittima? La sovranità resterà in mano ai popoli o ai banchieri di Bruxelles? Sono tante le domande a cui dovranno rispondere Valerio Onida, Pr