selleria

ladri_camilla_31.jpgConcorezzo. I loro volti sono perfettamente riconoscibili e le loro foto sono nelle mani dei carabinieri. Chi aiuterà ad aiutare le Forze dell'ordine a recuperare la merce che hanno rubato o sapranno dare indizi utili a rintracciarli, riceverà una importante somma in denaro. E' quanto promette Massimo Ruisi, titolare dell'azienda agricola La Camilla di Concorezzo, uno dei maneggi brianzoli razziati da una banda di professionisti che hanno messo a segno colpi per centinaia di migliaia di euro.

A Concorezzo i due criminali, a volto scoperto, cappellino sulla testa, guanti per non lasciare impronte digitali, sono entrati in azione domenica della scorsa settimana intorno alle 19.30, l'orario in cui l'agriturismo inizia a svuotarsi da quanti frequentano il maneggio, gestito dal Centro ippico Le Torri. Agendo con estrema freddezza, si sono mossi nella zona della scuderia e della selleria come facessero parte del personale. Quindi hanno usato una Fiat Panda di uno degli ospiti dell'agriturismo che hanno trovato aperta e hanno iniziato a caricare le selle dei clienti del centro ippico, selle che possono arrivare a costare anche 5000 euro l'una. Ne hanno caricate svariate, premurandosi addirittura di scartare quelle più usurate e poi, dopo aver trovato anche le chiavi della Panda, sono scappati con la vettura e con il bottino, per un totale di non meno di 30.000 euro.

I gestori del centro ippico hanno sporto regolare denuncia ai carabinieri. La struttura è assicurata contro i furti. I carabinieri stanno indagando anche su altri furti simili avvenuti in Brianza. Chi fornirà informazioni utili a rintracciare la merce o i criminali (informazioni che possono essere fornite ai carabinieri di Concorezzo o anche ai responsabili dell'agriturismo) riceverà una ricompensa in denaro.

Le immagini con i volti nitidi dei ladri sono nelle mani dei carabinieri e dei responsabili dei sistemi di videosorveglianza della Camilla.

ladri_camilla_21.jpg

ladri_camilla_1.jpg

ladri_camilla_4.jpg

 

*/ ?>

Cronaca

ladri_camilla_31.jpg

Taglia sui ladri dei maneggi, colpo anche a Concorezzo

Concorezzo. I loro volti sono perfettamente riconoscibili e le loro foto sono nelle mani dei carabinieri. Chi aiuterà ad aiutare le Forze dell'ordine a recuperare la merce che hanno rubato o sapranno dare indizi utili a rintracciarli, riceverà una importante somma in denaro. E' quanto promette Massimo Ruisi, titolare dell'azienda agricola La Camilla di Concorezzo, uno dei maneggi brianzoli razziati da una banda di professionisti che hanno messo