santalfredo
santalfredo

stupro

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMonza. "E' lui". Sconvolta, le lacrime agli occhi, la ventenne brianzola violentata in spiaggia a Rimini la notte di Ferragosto, ha confermato alla Polizia di Stato che le foto segnaletiche del 27enne senegalese fermato il 20 agosto corrispondo all'autore dello stupro. Ci sono voluti 5 giorni alla task-force messa in campo dalla Questura di Rimini per individuare ed arrestare il presunto violentatore che, all'alba del 16 agosto ha abusato della ragazza dopo un primo approccio amichevole. S.M., residente in Piemonte, aveva nel cellulare il numero della ragazza e quella notte era anche riuscito a farsi prestare il codice fiscale della giovane per comprare delle sigarette in un distributore automatico. Dalla possibile amicizia al dramma della violenza è passato ben poco. E intorno alle 5 del mattino, tra le cabine di uno stabilimento, il 27enne senegalese, con precedenti penali anche per ubriachezza molesta, l'ha costretta a un rapporto sessuale. Le urla della donna hanno messo in fuga il violentatore. In suo aiuto sono arrivati dei passanti che l'hanno soccorsa. La task force investigativa si è messa subito al lavoro anche grazie alla descrizione fornita dalla ragazza; il giovane, alto, snello e con le treccine ai capelli, è stato cercato in tutta la provincia. Dopo aver individuato una serie di sospetti, la Squadra mobile di Rimini ha chiuso il cerchio intorno al 27 enne senegalese, residente in Piemonte. La foto dell'arresto è stata diffusa tramite l'account twitter della Polizia di Stato. 

*/ ?>

Dalla Brianza

Ragazza brianzola violentata a Rimini, preso presunto autore

Ragazza brianzola violentata a Rimini, preso presunto autore

Monza. "E' lui". Sconvolta, le lacrime agli occhi, la ventenne brianzola violentata in spiaggia a Rimini la notte di Ferragosto, ha confermato alla Polizia di Stato che le foto segnaletiche del 27enne senegalese fermato il 20 agosto corrispondo all'autore dello stupro. Ci sono voluti 5 giorni alla task-force messa in campo dalla Questura di Rimini per individuare ed arrestare il presunto violentatore che, all'alba del 16 agosto ha abusato della

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMonza. Scene sconcertanti in pieno centro a Monza e in pieno giorno. Un 26enne marocchino, lunedì, è stato arrestato in flagranza con l'accusa di violenza sessuale per aver aggredito una ragazza in strada. Sembra che l'uomo fosse ubriaco. Il giovane e' stato bloccato nelle vicinanze del luogo dell'aggressione dagli agenti dell'ufficio Volanti della Questura, allertati dalle grida di aiuto della vittima. Al giovane è stato affidato un avvocato d'ufficio, il vimercatese Francesco Ruffo. Intorno alle 12, la ragazza stava parlando al telefono con una amica, come ha raccontato ai poliziotti, quando è stata all'improvviso afferrata per un braccio da un uomo e spintonata contro una ringhiera; dopo averla bloccata prendendola per il collo, l'aggressore ha iniziato a palpeggiarla nelle parti intime. Per fortuna le Forze dell'ordine hanno evitato che la violenza andasse avanti. La ragazza è stata accompagnata al pronto soccorso dell'ospedale San Gerardo dove le sono stati diagnosticati 15 giorni di prognosi per contusioni multiple e cervicalgia. 

SOLIDARIETA' E CONDANNA DAL GOVERNATORE FONTANA

"A costo di diventare monotono, lo ripeto: come prima cosa bisogna potenziare la presenza delle 'divise' sui territori. Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Esercito e Polizia locale. È l'unico modo per intervenire sul tema della sicurezza nelle nostre città". Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, commenta così, sui social, "l'ennesimo, gravissimo episodio di violenza nei confronti di una donna". "Il delinquente che ha cercato di stuprare la sua vittima fuggendo - prosegue Fontana - ha anche detto alla donna: 'Vai dai tuoi poliziotti di m…'. Il marocchino 25enne è stato arrestato. Alla donna la vicinanza di tutta la Regione Lombardia e un ringraziamento alle Forze dell'ordine per l'immediato intervento". 

*/ ?>

Dalla Brianza

Violenza sessuale in centro a Monza: marocchino in manette

Violenza sessuale in centro a Monza: marocchino in manette

Monza. Scene sconcertanti in pieno centro a Monza e in pieno giorno. Un 26enne marocchino, lunedì, è stato arrestato in flagranza con l'accusa di violenza sessuale per aver aggredito una ragazza in strada. Sembra che l'uomo fosse ubriaco. Il giovane e' stato bloccato nelle vicinanze del luogo dell'aggressione dagli agenti dell'ufficio Volanti della Questura, allertati dalle grida di aiuto della vittima. Al giovane è stato affidato un avvo