santalfredo
santalfredo

walter magni

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzoIl Comune di Concorezzo ha stanziato parte dei fondi derivanti da trasferimenti statali a favore a tre associazioni Caritas, Lo Spiraglio e l’Associazione Alpini  che fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono intervenute in vario modo a favore delle famiglie le cui condizioni economiche e sociali, già precarie, sono stare aggravate  dalla pandemia. Questi fondi permetteranno alle associazioni di portare avanti i progetti di aiuto avviati e di svilupparne di nuovi sempre nel rispetto della destinazione originaria per la quale i fondi sono stati istituiti. Si tratta in totale di 45.000 euro.

“Le tre associazioni a cui erogheremo i fondi sono quelle con cui collaboriamo da inizio pandemia per attivare interventi di aiuto a vantaggio  delle famiglie in difficoltà - ha commentato l’assessore ai Servizi Sociali Walter Magni. Fin da inizio pandemia la nostra priorità è stata la gestione dell’emergenza economica e sociale delle famiglie in difficoltà. Il covid, in tanti casi, ha infatti peggiorato situazioni già critiche. Finanziando le associazioni puntiamo a raggiungere in modo ancora più capillare chi si trova in stato di bisogno, un bisogno che la pandemia ha reso in molti casi estremo”.

Leggi anche

Sono arrivati i mosaici di Ravenna in Villa Zoia

Centro storico, il sindaco firma un'ordinanza anti schiamazzi notturni

Da Milano a Sanremo di corsa: l'impresa di Zock

*/ ?>

Cronaca

Dal Comune 45.000 euro per famiglie in difficoltà

Dal Comune 45.000 euro per famiglie in difficoltà

Concorezzo. Il Comune di Concorezzo ha stanziato parte dei fondi derivanti da trasferimenti statali a favore a tre associazioni Caritas, Lo Spiraglio e l’Associazione Alpini  che fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono intervenute in vario modo a favore delle famiglie le cui condizioni economiche e sociali, già precarie, sono stare aggravate  dalla pandemia. Questi fondi permetteranno alle associazioni di portare avant

Concorezzo. Quarantamila euro per interventi a favore dei concorezzesi in difficoltà a causa della pandemia. A tanto ammonta il contributo che il Comune ha stanziato complessivamente per la Chiesa Evangelica e per tre associazioni del territorio attive in favore delle famiglie le cui condizioni economiche e sociali, già precarie, sono state aggravate dalla pandemia.

Nel dettaglio sono stati stanziati 10mila euro per ognuna delle seguenti associazioni: associazione Nazionale Alpini Gruppo di Concorezzo, Centro di Ascolto Caritas, associazione Lo Spiraglio e per la Chiesa Gesù Libera.

Questi fondi permetteranno alle associazioni e alla Chiesa Evangelica di continuare a prevedere interventi come, ad esempio, la fornitura di pacchi alimentari, sostegno di spese urgenti famigliari ecc. Nel mese di settembre il Comune aveva stanziato una prima tranche di contributi a favore delle associazioni, che ammontava a 45 mila euro.

“Questo intervento si colloca in un pianto ampio programma di aiuti strutturati che abbiamo previsto, fin da inizio pandemia, per sostenere i concorezzesi in difficoltà - ha commentato l’assessore ai Servizi Sociali Walter Magni-. Il nostro obiettivo è quello di raggiungere in modo capillare tutte quelle situazioni di emergenza che la pandemia ha peggiorato. In questo contesto le associazioni rappresentano un aiuto fondamentale in un lavoro di squadra tra Comune e territorio, a sostegno della nostra città. Un grazie quindi ai volontari per l'aiuto che stanno dando in modo strutturato al Comune nelle azioni programmate in favore delle famiglie in difficoltà”.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Cronaca

Il Comune annuncia nuovi aiuti per le famiglie in difficoltà

Il Comune annuncia nuovi aiuti per le famiglie in difficoltà

Concorezzo. Quarantamila euro per interventi a favore dei concorezzesi in difficoltà a causa della pandemia. A tanto ammonta il contributo che il Comune ha stanziato complessivamente per la Chiesa Evangelica e per tre associazioni del territorio attive in favore delle famiglie le cui condizioni economiche e sociali, già precarie, sono state aggravate dalla pandemia. Nel dettaglio sono stati stanziati 10mila euro per ognuna delle seguenti assoc

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Il Comune ha attivato uno sportello telefonico gratuito di sostegno psicologico rivolto a tutta la cittadinanza in questo momento di emergenza sanitaria. Questo nuovo servizio è stato reso possibile grazie alla collaborazione a titolo volontario di alcuni professionisti psicologi e psicoterapeuti di Concorezzo che hanno dato la loro disponibilità.

Lo sportello psicologico è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 11 e dalle 16 alle 18 al numero 039.62800111.

“Si tratta di un ulteriore servizio che abbiamo voluto organizzare per sostenere i nostri cittadini in questo momento di grande difficoltà- ha spiegato l’assessore ai Servizi Sociali Walter Magni - Un grazie ai professionisti volontari che hanno messo a disposizione a titolo gratuito le loro competenze e un grazie anche agli uffici comunali che con impegno e dedizione lavorano ogni giorno per garantire ai concorezzesi tutti quei servizi necessari per affrontare questa emergenza sanitaria”.

Chi chiama autorizza in automatico il terapista al trattamento dei dati nel rispetto della privacy.

 

Altri numeri disponibili per i concorezzesi:

Servizi Sociali: 039.62800300 

Protezione Civile: 039.62800888

*/ ?>

Cronaca

Niente panico: Comune offre gratuitamente psicologo

Niente panico: Comune offre gratuitamente psicologo

Concorezzo. Il Comune ha attivato uno sportello telefonico gratuito di sostegno psicologico rivolto a tutta la cittadinanza in questo momento di emergenza sanitaria. Questo nuovo servizio è stato reso possibile grazie alla collaborazione a titolo volontario di alcuni professionisti psicologi e psicoterapeuti di Concorezzo che hanno dato la loro disponibilità. Lo sportello psicologico è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 11 e dalle 16