Asfalti Brianza, al via l'analisi dell'aria

Si è tenuto ieri mattina, mercoledì 11 dicembre, un nuovo incontro presso la Prefettura di Monza e della Brianza in merito alla questione di Asfalti Brianza. Presenti alla riunione il Prefetto Patrizia Palmisani, il Sindaco di Concorezzo Mauro Capitanio, la Provincia MB, i tecnici di ARPA e di ATS, e la proprietà dell’azienda.

Tematica principale dell’incontro è stata la definizione e la programmazione delle analisi della salubrità dell’aria sui quattro comuni interessati che prenderanno il via i prossimi giorni.

Nel corso della riunione è stato illustrato il piano di lavoro, redatto in collaborazione da Arpa ed ATS,  relativo alle attività di campionamento ed analisi al fine della verifica della qualità dell’aria. Lo stesso prevede  tre differenti tipologie di campionamento dell’aria e verrà effettuato da parte di ARPA con anche la collaborazione della Polizie Locali dei Comuni interessati, con lo scopo di fornire i necessari elementi ai fini della valutazione della salubrità dell’aria.

La prima sarà effettuata tramite l’utilizzo del Canister, uno strumento in grado di effettuare un’analisi istantanea dell’aria. Questo apparecchio è stato consegnato da ARPA alla Polizia Locale e verrà utilizzato per effettuare dei prelievi in occasione di particolari condizioni di emergenza che i cittadini potranno segnalare già dai prossimi giorni proprio alla Polizia Locale.

La prossima settimana prenderà poi il via un monitoraggio a medio termine per la durata complessiva di tre settimane, anche non consecutive in relazione alla operatività dell’impianto, per la durata complessiva di  tre settimane. Questa analisi verrà effettuata tramite l’utilizzo di campionatori passivi che verranno installati in più punti del territorio interessato. I punti saranno individuati sulla base dello studio di ricaduta delle emissioni e sulla base delle segnalazioni effettuate dalla cittadinanza nei mesi scorsi.

In ultimo è in programma un monitoraggio sempre di medio periodo tramite l’installazione di campionatori attivi che verranno posizionati tenendo conto dei criteri utilizzati per il posizionamento dei campionatori passivi, in un punto protetto da eventuali interventi da parte di soggetti terzi, dotato di fornitura elettrica e con garanzia di accesso al personale di Arpa.

Tutti i prelievi verranno poi inviati al Laboratorio Arpa per le successive analisi, i cui risultati saranno trasmessi agli Enti ai fini delle proprie valutazioni.

“La riunione in Prefettura – ha commentato il Sindaco Mauro Capitanio- è stata sicuramente positiva dato che abbiamo definito azioni di analisi e verifica che partiranno già dai prossimi giorni.

Resta sul tavolo la questione delle emissioni odorigene. Su questo tema martedì 17 dicembre si terrà un incontro tecnico per organizzare l’assemblea pubblica per l’attuazione della DGR 3018/2012.

Nel corso della riunione il Prefetto Palmisani ha chiesto di analizzare i punti dell’esposto che i Comitati hanno presentato il 6 dicembre u.s. In particolare, ATS si sta attivando per le analisi delle acque destinate al consumo umano, mentre ARPA sta programmando nel mese di gennaio il controllo delle emissioni al camino. Per quanto riguarda la richiesta di effettuazione di indagini sulla matrice terreno, ARPA ed ATS concordano nel proporre di rimandare ulteriori valutazioni in merito a valle degli esiti dei monitoraggi della qualità dell’aria. Resta confermata per l’azienda l’indicazione del lavoro a regime ridotto.

Per quanto riguarda, infine, lo smaltimento dei rifiuti si sta procedendo come da programma e, in particolare, il Comune di Concorezzo ha emesso un’ordinanza con la quale viene imposto il termine del 24 gennaio 2020 come termine ultimo per concludere lo smaltimento”.

“È necessario fornire una risposta certa ai timori dei cittadini – ha ricordato ai presenti il Prefetto Palmisani – per questo tutte le Amministrazioni coinvolte sono chiamate ad agire tempestivamente”.

 

asfalti_brianza_2019.jpeg

Aggiungi commento