Burrone, albero spezzato dal vento: ma è polemica sui recenti controlli

albertocadutoburrone.jpgConcorezzo. Il violento temporale che, mercoledì, ha paralizzato diverse zone di Milano, ha lasciato il segno anche in paese. Le raffiche di vento hanno, infatti, spezzato uno degli alberi del Parco Scaccabarozzi (il "Burrone"). Parte dei rami si sono abbattuti sulla cancellata che costeggia via Verdi, sotto gli occhi atterriti di diverse  mamme che stavano accompagnando i figli al vicino asilo. 

A molti non è sfuggita la circostanza che, alla fine del mese di agosto, il parco fosse rimasto chiuso per diversi giorni per la caduta di tre grossi rami da un cedro secolare. Era stato subito effettuato un sopralluogo, quindi era intervenuta sul posto la Cooperativa LO SCIAME di Arcore del consorzio stabile che ha in appalto i lavori del verde a Concorezzo - CS&L di Cavenago Brianza - per rimuovere i rami caduti e verificare il possibile motivo della caduta degli stessi. Dal sopraluogo effettuato, ci si è resi conto, che solo un ramo si era spezzato in corrispondenza di una biforcazione della pianta e, nella sua caduta avesse travolto due rami sottostanti. L’ufficio tecnico si era avvalso della dottoressa Molteni Chiara– agronoma – incaricata tramite il Consorzio, per ad effettuare un VTA sul Cedro in questione. Ora si dovrà verificare se la causa di quest'altra pianta sia stato solo il vento o qualche malattia non evidenziata nei vari sopralluoghi.

Commenti   
0 #2 Fabio 2015-09-27 12:30
Scusate, volevo fare una rettifica, nel commento avevo indicato per errore la via Pascoli, in realtà intendevo la via PELLICO all'altezza del civico 15, MOLTO pericolosa sia per chi transita in bici, sia per chi transita in moto.
0 #1 Fabio 2015-09-26 08:31
Anche al parchetto di via Piave al Milanino un albero è crollato, per fortuna le macchine parcheggiate non sono state coinvolte, in primavera ho visto i signori della ditta incaricata della potatura, che stavano potando TRE alberi, mi avvicinai, per chiedere se non potevano potare anche altre piante oramai colme di rami, e chiesi se non era il caso di potare anche in altezza, mi risposero che avevano disposizione SOLO per il taglio dei tre alberi segnalati dal Comune, come previsto è successo che con il vento forte un albero di quelli NON trattati cedesse. Mi chiedo, ma con tutti i soldi che i cittadini pagano, sia di Tasi, sia di Irpef, è mai possibile, che i lavori vengano fatti a spot?? Non parliamo delle strade che fanno SCHIFO, via Piave, Via Pascoli, Via Veneto. Ma l'assessore gira per i vari quartieri per vedere come è conciata Concorezzo ??

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI