Colpo in lavanderia, i ladri fuggono con i vestiti dei clienti

b_450_500_16777215_00_images_radamomcilovic_627x446.jpegConcorezzo. Rada Momcilovic è come sempre un vulcano, soprattutto in questi giorni che ospita con orgoglio le nipoti arrivate dalla Bosnia. Ma quando ripensa al furto dell’altra notte e alla visita di venerdì mattina dell’assicuratore, le vengono ancora le lacrime agli occhi.
Mai avrebbe pensato che nella sua lavanderia, il “Lavasecco American Rapid, sotto i portici di via De Giorgi, al civico 2, a pochi metri dalla farmacia comunale Aspecon, ignoti malviventi decidessero di fare la caccia al tesoro e spaccare tutto per un bottino davvero magro. Ma così è stato.

L’altro fine settimana un commando ha agito con rapidità: ha forzato la saracinesca, rotto un vetro, prelevato pochissimi contanti. A quel punto hanno deciso di rubare vestiti ed essenze. I danni materiali al negozio e i vestiti dei clienti sono il vero danno inferto, quello che ha quasi spezzato il cuore della donna, fuggita 25 anni fa, insieme al marito, dalla Jugoslavia in fiamme per la guerra.

“Mi verrebbe voglia di chiudere questa attività e aprire un casa… - dice scherzando, consolata dall’amico e presidente dei commercianti, il fotografo Antonio Mandelli, che ha il proprio studio-negozio nel cortile accanto – Otto anni fa ho acquistato con fatica questa attività, mai mi sarei aspettata una cosa del genere… Scrivi tutto bene, mi raccomando!”.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI