santalfredo
santalfredo

Giovani, Concorezzo si sveglia con una sorpresa da 110.000 euro

bando_regione.jpgConcorezzo. Pioggia di soldi dalla Regione per i giovani under 18. Il Comune si è infatti aggiudicato la bellezza di 110.000 euro attraverso il bando rivolto alla organizzazione di eventi e iniziative culturali e sociali per i ragazzi. E' il secondo anno consecutivo che l'Amministrazione guidata da Mauro Capitanio si aggiudica un cospicuo finanziamento.

"Concorezzo è una grandissima comunità con un dialogo costruttivo e strutturato con Oratorio, mondo della scuola e società sportive - ha subito commentato il sindaco leghista - Questo dialogo si traduce in una rete di servizi, esperienze, eventi e opportunità pensate per i nostri giovani. E così dopo i 180.000€ dello scorso anno, arrivano anche i 110.000€ di quest'anno. Questo significa inclusione e assistenza educativa, proposte culturali, momenti di svago e nuovi servizi per i nostri ragazzi. Un doveroso grazie a Regione Lombardia e all'assessore Alessandra Locatelli che nel sostegno all'inflazione credono concretamente e sostengono costantemente i comuni".

COSA PREVEDE IL BANDO

L'iniziativa si inserisce in un quadro più ampio di innovazione del quadro normativo e programmatorio regionale a supporto della famiglia nonché delle iniziative legate alla Child Guarantee nell'ambito della programmazione del FSE + 2021-2027, e ha l’obiettivo di rafforzare e sviluppare l'offerta di servizi per far fronte alle condizioni di disagio e isolamento conseguenti alla pandemia in maniera complementare all'offerta ordinaria presente sul territorio, promuovendo quindi la sinergia tra enti locali del territorio ed enti del terzo settore.

Nello specifico, la misura promuove interventi a livello territoriale finalizzati ad accrescere le opportunità di socialità e del benessere fisico, psicologico e sociale dei minori, favorendo:

l’attivazione coordinata di tutti gli enti in una logica di welfare di comunità;

l’accessibilità e l’inclusività;

l’individuazione di un sistema di interventi che prosegua nel corso dell’anno al fine di contribuire ad accrescere le opportunità di accesso ai servizi a sostegno del benessere dei minori e a servizi di conciliazione famiglia lavoro.

A tal fine, gli enti interessati dovranno costituire una rete di enti che dovrà realizzare un programma di iniziative per il periodo 01 luglio – 31 marzo 2023, il cui capofila dovrà essere un ente pubblico tra i seguenti:

ambiti territoriali – enti capofila dell’accordo di programma oppure, Comuni singoli, Unioni di Comuni, Comunità Montane.

La rete inoltre dovrà essere costituita da almeno 4 enti di cui almeno un ente pubblico da coinvolgere nella fase di progettazione e realizzazione delle iniziative.

I destinatari sono i minori (da 0 a 17 anni e 364 giorni) e le loro famiglie che risiedono in Regione Lombardia.

Le risorse a disposizione ammontano complessivamente a 12 milioni di Euro..

Il budget è territoriale in base ai confini dell’ATS di competenza del soggetto capofila e in base alla popolazione 0-17 di ciascun territorio.

 

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI