I droni sorvegliano il verde e non solo

Droni.jpg

Concorezzo. Soddisfazione da parte della Giunta per i risultati ottenuti grazie all'utilizzo di "macchine volanti" ossia telecamere guidate da esperti, per vigilare sulla salute del verde cittadino ed intervenire in caso di necessità. Questo con ogni probabilità servirà ad evitare casi come quello di un paio di anni fa di crolli improvvisi di piante in Villa Zoja (leggi qui). Un'opera di prevenzione affidata alla Drone Emotions Srl, in collaborazione con i dottori agronomi Luca Masotto e Andrea Paleari dal Comune di Concorezzo. In Villa Zoja sono già state "sorvolate" ed esaminate ben duecento piante. La seconda area che verrà censita sarà il filare di tigli di via Kennedy. La proposta venuta dalla società ha immediatamente entusiasmato l'Amministrazione anche se inizialmente ha preferito non darne troppo pubblicità. Visti i risultati molto positivi ecco, per non parlare dei molti curiosi che li hanno notati, ecco cosa è stato fato nelle scorse settimane: prevenzione ad altissima tecnologia. Ora tutti  i dati saranno esaminati: fondamentali le diverse densità termiche che i droni possono rilevare e gli umani no. Ma questi ultimi invece le analizzeranno e valuteranno eventuali interventi da fare. 

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI