Il compleanno? Si festeggia anche... da morto! La nuova moda (che non convince)

b_450_500_16777215_00_images_cimiteroconcorezzo.jpegOrmai non ci stupisce piùdi niente. O quasi. Perché, a dire il vero, qualche concorezzese il naso un po' lo ha storto quando si è trovato tra le mani la lettera (vedi allegato) della Zanetti srl, la ditta che ha in gestione l'illuminazione votiva del camposanto di via Riimembranze. Volete che il caro estinto festeggi ancora il compleanno, l'anniversario di matrimonio o altre ricorrenze? Non c'è problema: una apposta croce fluorescente si illuminerà all'occorrenza. Il prossimo passo potrebbe anche (esageriamo) una bella suoneria così il cimitero prenderà poco alla volta le sembianze di una Las Vegas decisamente originale. Per carità, almeno da morto uno è libero di scegliere come riposare, ma ogni tanto un po' di sobrietà potrebbe non guastare. Purtroppo l'anteprima di queste luci psichedeliche non è disponibile: il sito Internet della ditta è in costruzione. Oppura riposa in pace, senza luci di sorta.

Commenti   
0 #2 Roberto 2011-12-31 17:36
Che ideona inqualificabile !
Io già trovo fuori luogo e insopportabili gli applausi ai funerali.
Pare che questo rito sia nato nel 1973 al funerale di Anna Magnani, se il gesto spontaneo di allora voleva essere un tributo ad una persona che era stata abituata ad essere accompagnata in quel modo all’uscita di scena, adesso i battimani sono diventati una abitudine/moda che io trovo volgare.
0 #1 Roberto 2011-12-31 17:36
Che ideona inqualificabile !
Io già trovo fuori luogo e insopportabili gli applausi ai funerali.
Pare che questo rito sia nato nel 1973 al funerale di Anna Magnani, se il gesto spontaneo di allora voleva essere un tributo ad una persona che era stata abituata ad essere accompagnata in quel modo all’uscita di scena, adesso i battimani sono diventati una abitudine/moda che io trovo volgare.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI