Ksb, 90 anni di storia, di avanguardia e di innovazioni

ksbstoria2.jpgConcorezzo. Era il 1871 quando Johannes Klein, Friedrich Schanzlin e August Becker fondarono la società “Frankenthaler Maschinen & Armatur-Fabrik Klein, Schanzlin & Becker” a Frankenthal, in Germania. Qualche anno più tardi, nel 1887, KSB diventò una società per azioni e nel 1895 venne quotata.

Oggi Ksb è una realtà aziendale leader a livello mondiale, capace di imporre il proprio marchio dal grattacielo più bello del mondo a Milano fino al recupero della Concordia.

Crescita e sviluppo sono gli obiettivi della strategia messa in campo dall’azienda, guardando sempre con attenzione alle persone e condividendo in nome della trasparenza gli obiettivi e i traguardi raggiunti.

 

«È un grande onore per me festeggiare 90 anni di attività di un’azienda che con la sua tecnologia, i suoi servizi e prodotti è un esempio di positività». – Ha commentato Riccardo Vincenti, Consigliere Delegato KSB Italia.

 

«La nostra tecnologia è garanzia per il successo dei nostri clienti – conclude Gilberto Chiarelli, Amministratore Delegato KSB Italia – da anni lavoriamo impegnandoci in ogni aspetto, non solo per fornire prodotti innovativi, ma anche soluzioni che consentano una qualità di vita migliore». 

ksbstoria1.jpgIn Italia la società iniziò a rappresentare gli interessi del gruppo tedesco KSB dal 1°Maggio 1925, attraverso l'Anonima Lombarda Costruzione Pompe, che aprì gli uffici a Milano in Via Principe Umberto 28 e l’officina in una serra ristrutturata in Via Moscova 39. L’attività ebbe una crescita molto veloce e fu necessario ampliare l’officina, aprendo una nuova sede in Via Settembrini (MI), dove lavoravano circa 50 persone. Crescita e sviluppo portarono dopo soli tre anni a ritrasferire l’officina da Via Settembrini a Precotto, nella zona industriale di Milano, in uno spazio di circa 3.600 metri quadrati. Grazie al forte sviluppo del mercato chimico italiano, che dopo la guerra mondiale si posizionò al primo posto, gli anni che seguirono furono anni di grande lavoro e incremento degli ordini. Nel 1980 si modificò la ragione sociale in KSB Italia Spa. Nel 1997 l’attività commerciale e amministrativa venne trasferita a Concorezzo (MB) e dal 2004 anche l’attività produttiva si concentrò nel sito brianzolo, dove ha tutt’ora sede. Parte del gruppo anche la società KSB Service Italia Srl, interamente controllata, che offre un servizio post-vendita completo e sempre a supporto delle esigenze del cliente.

 La tecnologia che lascia il segno - Il gruppo KSB è leader mondiale nel mercato di pompe, valvole e sistemi per il trasporto affidabile di tutte le tipologie di fluidi grazie a un’ampia gamma di prodotti. È presente in tutti cinque i continenti con 30 sedi produttive in 19 paesi, 90 sedi nel mondo, 160 centri service, 16.300 collaboratori, 900 prodotti disponibili sul mercato e 6 applicazioni per un fatturato globale di circa 2.300 milioni di euro raggiunto nel 2014. In Italia ha al suo attivo a Maggio 2015, 142 dipendenti presso KSB Italia Spa e 114 nella società controllata KSB Service Italia Srl, per un totale di 256 dipendenti. Oltre alla sede principale a Concorezzo (MB), gestisce cinque centri service (Milano, Taranto, Pavia, Venezia e Cagliari) e 53 agenzie di vendita sul territorio nazionale. Nel 2009 KSB Italia ha ricevuto il riconoscimento del Great Place Work Institute come una delle “Cento aziende dove si lavora meglio”. Da questa data l’attività di comunicazione si è intensificata mostrando al mondo un modello di lavoro esemplare per i risultati economici, per i prodotti innovativi, per l’attenzione verso l’ambiente lavorativo e i dipendenti. Nel Gennaio 2014 KSB Italia è stata la prima filiale del gruppo ad effettuare un rinnovamento interno passando da un’organizzazione per “Market Segment” ad un’organizzazione per “Business Type”, con lo scopo di avere una struttura più vicina ed orientata alle esigenze del cliente, sviluppando sistemi e progetti di assistenza personalizzati.

Dall’esperienza del passato all’intuizione del futuro Il convogliamento dei fluidi è il core business di KSB da più di 140 anni, un lasso di tempo durante il quale l’azienda specializzata nella produzione di pompe e valvole ha messo sul mercato soluzioni sempre più innovative e performanti. KSB opera principalmente in sei settori di applicazione: industriale, energetico, acqua e acque cariche, building, estrattivo e automazione. 

Progetti innovativi In 90 anni di attività KSB Italia ha partecipato con suoi prodotti alla riuscita di molti importanti progetti a livello nazionale e internazionale. Ricordiamo per esempio nel 2013 il recupero della Costa Concordia, realizzato grazie a 328 valvole posizionate sui cassoni del sistema ideato da Titan Salvage e Micoperi per rialzare dal fondale marino la nave da crociera naufragata il 13 Gennaio 2012 al largo dell'Isola del Giglio (GR) e permetterle nel Luglio 2014, l’arrivo fino al porto di Genova. Presenti pompe e valvole anche in molti edifici che compongono Milano City Life, nel grattacielo Unicredit (MI) e nel grattacielo Bosco Verticale (MI), decretato come il più bello del mondo nel Novembre 2014 dai giurati del Premio International Highrise Award. I prodotti KSB sono spesso utilizzati anche in monumenti storici, come per esempio nel Teatro alla Scala di Milano o nei recenti restauri della Villa Reale di Monza.

 

La formazione - Investire nelle persone per creare valore in azienda. Questa è la politica di gestione adottata da KSB Italia, che oltre a basarsi sul rispetto delle persone, guarda alla valorizzazione e allo sviluppo delle competenze individuali, nella convinzione che le risorse umane rappresentino un asset intangibile di fondamentale importanza per il successo aziendale e costituiscano la base per il processo di innovazione.  Le ore di formazione per il personale nel 2014 sono state  2.908 e 184 quelle dedicate ai clienti con corsi di formazione personalizzati in base alle loro esigenze.

L’ambiente - KSB Italia considera il rispetto per l’ambiente come un importante fattore strategico di competitività e parte integrante della cultura aziendale. L’impegno per ridurre l’impatto ambientale e il consumo di energia è a 360°. L’ultimo risultato è dell’inizio del 2015 con il raggiungimento di 1000 alberi risparmiati grazie all’impianto fotovoltaico installato sul magazzino dell’azienda nel Settembre 2010 e attivo da Febbraio 2011, che ha permesso la riduzione della quantità di emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera di 150.000 kg.

Qualità - Al fine di valutare in maniera adeguata il proprio impatto ambientale, in un’ottica di miglioramento continuo e nel rispetto delle linee guida emanate dalla Casa Madre, KSB Italia ha introdotto un Sistema di Gestione Integrato (S.G.I.) secondo la norma ISO 14001, integrato con il Sistema di Gestione Salute, Sicurezza e Qualità conforme rispettivamente alle norme OHSAS 18001 e ISO 9001.

ksbvincenti.JPGL’innovazione all’insegna del risparmio energetico - Lo sviluppo sostenibile è perseguito anche grazie a prodotti sempre più efficienti (nella foto l'ad Italia, Riccardo Vincenti). Tra i prodotti più innovativi ricordiamo la pompa MegaCPK, che grazie alle sue caratteristiche e per il suo elevato risparmio energetico è stata premiata nel 2012 con il “Global Centrifugal Pumps Innovation Award”, da Frost & Sullivan, azienda internazionale di consulenza tecnologica.  Il Motore SuPremE®, che con la sua innovativa progettazione ed il suo elevato rendimento soddisfa e supera i requisiti di efficienza secondo lo standard IE4 in vigore (Direttiva ErP/Regolamento 640/2009/CE), consentendo una riduzione dei consumi fino al 30%. In abbinamento poi con il PumpDrive, il sistema di controllo della velocità, consente di risparmiare fino al 70% dei consumi rispetto all’utilizzo di valvole di regolazione e motori asincroni IE2. KSB inoltre offre anche una gamma completa di valvole per tutte le applicazioni e situazioni in massima sicurezza.  A conferma di ciò le pompe e le valvole KSB hanno trovato spesso applicazioni in strutture all’avanguardia nel rispetto dell’ambiente, come nel 2013, quando sono stati impiegati per la realizzazione del più grande data center italiano realizzato da Eni a Ferrera Erbognone (PV).  Sempre nel 2013 i prodotti KSB sono stati protagonisti della ristrutturazione della raffineria Eni di Porto Marghera (VE), detta green refinery, dotata di un innovativo impianto per la produzione di biocarburanti ad elevata qualità. KSB Italia ha partecipato al progetto fornendo sei gruppi di pompe API 610 modello RPH per il trasferimento di olio di palma, da reattore a reattore, e più di 500 valvole.  Nel 2014, tra le soluzioni più innovative, troviamo la fornitura per la Cartiera Favini Spa (VI), leader nella produzione di carte grafiche e speciali. La fornitura ha permesso un abbattimento dei consumi energetici grazie ad un risparmio del 36% dovuto al motore KSB SuPremE® da 110 kW pilotato da inverter per la regolazione della velocità abbinato ad una pompa HGM. Infine l’impegno green si traduce anche in diverse iniziative interne all’azienda che negli anni sono state introdotte; tra le quali l’installazione di un distributore automatico di bevande nel ristorante aziendale per ridurre l’inquinamento prodotto dal trasporto e dalle bottiglie di plastica vuote e la redazione annuale del Bilancio di Sostenibilità, rendendo pubblici i risultati e i progressi raggiunti e programmando possibili obiettivi futuri.

Il welfare - La creazione di un ambiente di lavoro stimolante e piacevole per migliorare il benessere psico-fisico è da sempre tra gli obiettivi dell’azienda. Diverse le iniziative realizzate negli anni e che hanno incontrato la soddisfazione dei dipendenti, tra le quali un’area verde con alberi da frutta per sensibilizzare l’utilizzo di prodotti alimentari sani, una palestra, una biblioteca contente più di 1000 volumi, un servizio di ristorazione interno, la presenza di un avvocato che offre consulenza gratuita fuori dall’orario di lavoro e la flessibilità dell’orario lavorativo. Con queste iniziative si vuole accrescere il senso di appartenenza all’azienda, in quanto si ritiene che ogni risultato sia merito del lavoro di squadra e di scelte condivise.

Aggiungi commento