Molotov contro i carabinieri, caccia all'uomo

carabinieri_molotov_2.JPGConcorezzo: Le immagini degli impianti di videosorveglianza di tutta la città sono al vaglio dei carabinieri e della Procura della Repubblica per identificare l'uomo che, domenica mattina, intorno alle 6, ha lanciato due bottiglie molotov all'interno del cortile della caserma dei carabinieri. Al momento le prime immagini hanno immortalato un uomo alto e incappucciato, ma ci sarebbero altri dettagli di altri impianti di videosorveglianza ritenuti interessanti. 

Solo una delle due bombe artigianali è esplosa, mentre l'altra,pur rompendosi, non ha preso fuoco. La stazione comandata dal luogotenente Fulvio Carotenuto si trova a pochi metri dalla scuola primaria e ospita all'interno alcuni appartamenti destinati ai militari. Sono stati questi a dare l'allarme. Sul posto sono intervenuti, oltre al comandante Carotenuto, il capitano della Compagnia di Monza, Pierpaolo Pinnelli e gli uomini del Nucleo investigativo.

Il primo a portare solidarietà alle istituzioni è stato l'onorevole concorezzese Massimiliano Capitanio (Lega), arrivato in via Ozanam intorno alle 12 (vedi la video intervista di B&V) e che ha poi parlato dell'accaduto con il ministro degli Interni, Matteo Salvini. Solidarietà all'Arma è arrivata anche dal presidente della Provincia, Roberto Invernizzi, mentre nelpomeriggio si è tenuto un vertice alla presenza del sindaco, Riccardo Borgonovo.

carabinieri_molotov3.jpg

caserma_cc.jpg

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI