Operaio stritolato, 4 rinvii a giudizio per omicidio colposo alla Colombo Spurghi

b_450_500_16777215_00_images_tribunalemilano.jpegConcorezzo. Omicidio colposo. Questo il reato per cui sono stati rinviati a giudizio quattro responsabili della "Colombo spurghi" e di una cooperativa di lavoro per la morte di un operaio di 45 anni avvenuta nel 2009. Quella tragica sera l'uomo, un senegalese che lavorava in paese da circa 8 mesi, stava smistando la frazione secca da quella umida nei pressi di un nastro trasportatore. All'improvviso, forse per distrazione o forse per mancanza di sicurezza (lo stabilirà il processo che si aprirà il 18 giugno), l'operaio venne letteralmente risucchiato e per lui non ci fu scampo, nonostante il pronto intervento del 118. Gli accusati respingono gli addebiti, sostenendo che si trattò di una tragedia nonostante il pieno rispetto delle norme di sicurezza.

Aggiungi commento