Rapinano Prada e Burberry a Cavenago, fermati a Concorezzo e Lesmo

prada.JPG

Concorezzo. Spettacolare e griffata rapina nella notte tra il 21 e 22 aprile. Tutto ha avuto inizio alle 3 del mattino presso la dittà Arcese trasporti di Cavenago Brianza. Lì due banditi, cappuccio in testa e armi in pugno, con un forte accento dell'Est Europa, sono entrati in azione immobilizzando e minacciando il custode, un 39enne della provincia di Bergamo. Dopo aver sequestrato e rinchiuso in una toilette il guardiano, i rapinatori si sono impossessati di due Tir carichi di capi di abbigliamento di Prada (foto tratta dal video ufficiale della società) e Burberry. Un bottino da oltre due milioni di euro. Per essere certi di agire indisturbati, a quel punto è entrato in azione un terzo componente della banda, il "palo", che ha rubato anche la vettura del custode, una Fiat Punto, per essere certo che questo non li potesse seguire. Pochi minuti dopo la fuga, il guardiano è comunque riuscito a dare l'allarme al 112 ed è così scattata una spettacolare caccia all'uomo. 

In massa i carabinieri hanno dispiegato uomini dalla Compagnia di Monza e di Vimercate e, sentendosi il fiato sul collo (vista anche la lentezza dello spostamento con i tir), i rapinatori si sono divisi. Il "palo" ha dovuto lasciare l'auto a Bellusco e si è dato poi alla fuga a piedi nei campi. Un primo Tir è stato quindi abbandonato a Concorezzo, nella zona industriale al confine con Monza. Il secondo Tir, infine, è stato ritrovato a Lesmo. Da qui proseguiranno ora le indagini dei carabinieri perché sempre a Lesmo i carabinieri della stazione di Arcore e della Compagnia di Vimercate hanno fatto la scoperta più interessante: all’interno di un deposito poco distante, infatti, è stata ritrovata l’intera refurtiva addirittura già in fase “confezionamento” per essere evidentemente ridistribuita e rivenduta altrove.  

 

 

Aggiungi commento