Sessantenne di Concorezzo devasta l'ospedale di Merate

b_450_500_16777215_00_images_ospedalemerate.jpegConcorezzo. Un errato dosaggio di farmaci gli ha fatto perdere le staffe. E alla fine per placare la sua "furia" è stato necessario l'intervento di carabinieri e 118. Sono stati attimi di autentica tensione e paura ieri nel Lecchese. Tutto è iniziato nel pomeriggio di ieri a Imbersago quando un pensionato di Concorezzo, 64 anni e diversi problemi, ha iniziato a dare in escandescenze mentre passeggiava per le vie del borgo che si affaccia sull'Adda di Leonardo. Lì i passanti hanno allertato il 118: i soccorritori ha fatica l'hanno convinto a farsi portare all'ospedale "Mandic" di Merate. Ma quando i medici del Pronto soccorso (foto archivio), dopo la visita, hanno detto al concorezzese che sarebbe stato necessario il ricovero, è successo il finimondo. L'uoomo, già alterato psicofisicamente dai farmaci assunti nelle ore precedenti con dosi errate, ha ribaltato la scrivania della saletta delle visite, quindi ha gettato a terra un computer e ha continuato a sfogare la propria rabbia. Pochi minuti e sei carabinieri del vicino Comando erano in ospedale: ma anche per i militari non è stato affatto semplice placarlo. Tutto si è fortunatamente concluso senza feriti. L'uomo è stato quindi sedato e curato.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI