Spaccio di cocaina in centro, blitz in via Varisco

queens.JPG

Concorezzo. Intere settimane, forse qualche mese di indagini, appostamenti, riprese con microcamere. Poi, questo pomeriggio, intorno alle 15, è scattato il blitz. A finire in manette un noto cinquantenne concorezzese N.D., classe 1956, sorpreso, secondo le accuse delle Forze dell'ordine, a spacciare cocaina nei pressi del Queen bar di via Varisco, a pochissimi passi dal Municipio e dal centro storico. L'operazione è stata condotta dal dai carabinieri della stazione di Agrate con il supporto del Comando di Polizia locale di Concorezzo che, da tempo, tenevano sotto controllo alcuni movimenti anomali dell'uomo. In possesso dei carabinieri e degli agenti di Polizia ci sarebbero decine di prove inequivocabili (foto e filmati) che ritrarrebbero l'uomo intento a cedere sostanze stupefacenti sia a noti consumatori concorezzesi e brianzoli, sia ad insospettabili. Molto noto in paese anche il quarantenne che, questo pomeriggio, si era recato al bar di via Varisco per comprare una dose di cocaina. Una scena che, a insaputa di venditore e acquirente, stava avvenendo sotto lo sguardo di militari e agenti in borghese e in divisa. Quando si è avuta la certezza dello spaccio, è scattato il blitz, a cui hanno preso parte in supporto anche i carabinieri della stazione cittadina di via Ozanam: le Forze dell'ordine avrebbero anche blindato le uscite del locale, quindi sono scattate le manette. L'operazione è avvenuta sotto lo sguardo preoccupato e incuriosito di decine di residenti della zona che, da tempo, lamentavano operazioni poco chiare nella zona. Lo spacciatore sarà probabilmente processato per direttissima lunedì.

Soddisfazione alle Forze dell'ordine per la brillante operazione è stata immediatamente espressa dai vertici dell'Amministrazione comunale che aveva chiesto in precedenza una attenzione particolare alla zona, e in particolare agli anomali movimenti che avvenivano tra via Varisco, via Repubblica e piazza Castello.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI