C'erano una volta i medici condotti: storie di Concorezzo

COPERTINA Condotte mediche e medici a Concorezzo.jpgConcorezzo. Oggi si chiamano medici di base, un tempo erano i "dottori della mutua", prima ancora i medici condotti. Fausto Pella, primo presidente dell'Archivio storico, ha deciso di donare alla cittadinanza un affresco dei medici che hanno fatto la storia di Concorezzo, dagli inizi dell'Ottocento. Un'idea nata dal recente pensionamento dell'amico e medico di fiducia, Paolo Cantù. In tempi di Covid, si è tanto sentita l'esigenza di rinforzare un rapporto fondamentale con la medicina territoriale, e sono corsi i ricordi a quelle figure che un tempo, insieme al sindaco, al parroco e al maresciallo dei carabinieri, erano considerate vere e proprie autorità cittadine. Ne è uscito il libro "Condotte mediche e medici a Concorezzo", già disponibile presso la libreria La Ghiringhella di via De Capitani.

Un capitolo intero è dedicato al ricordo di Emilio Zincone. Il ricavato della vendita del libro sarà devoluto ai soccorritori dell'Avps di Vimercate.

Durante la serata, testimonianze e ricordi degli eredi dei dottori Zincone, Cameroni, Stucchi, Delle Donne e Galbiati.

Il libro di Fausto Pella, che si è avvalso della collaborazione di Davide Ferrario e Stefano Meregalli, vertici dell'Archivio storico, sarà presentato oggi, 30 dicembre, alle 18,30, sul canale youtube del Comune di Concorezzo.

"L’inizio della pensione del dottor Paolo Cantù, mio medico di famiglia e caro amico, ha stimolato il mio mai sopito interesse per la storia e mi ha spinto a contattare i medici di famiglia e i medici ospedalieri residenti a Concorezzo dagli anni ’50 del Novecento - spiega Fausto Pella nella sua prefazione - Non è stato sempre semplice convincerli a redigere un loro curriculum vitae con dettagli anche di esperienza famigliare e sociale a causa della nota ritrosia di chi è abituato ad essere in prima linea rispetto ai bisogni della gente, senza tentennamenti o chiacchiere inutili. E’ stato più semplice ottenere uno scritto dai famigliari e amici dei medici defunti. Con la collaborazione di Stefano Meregalli e di Davide Ferrario, presidente e vicepresidente dell’Archivio Storico della Città di Concorezzo, è stato redatto un sintetico excursus delle condotte mediche dagli inizi dell’Ottocento fino a metà del secolo scorso, quando sono state soppresse. Mi auguro che questo contributo storico possa servire ad apprezzare il lavoro, a volte oscuro e sommerso, dei nostri sanitari e sia un riconoscimento pubblico per la loro grande dedizione al bene comune anche in relazione a quanto sta avvenendo con la pandemia Covid 19 che sta segnando in modo profondo le nostre vite e la nostra società.  A questo proposito ho ritenuto di riproporre tra gli allegati anche alcune pagine della "Storia di Concorezzo volume I" di Floriano Pirola, dove si racconta delle carestie e delle epidemie dei secoli scorsi".

COME ASSISTERE ALLA CONFERENZA DI PRESENTAZIONE

Questa sera -  Ore 18:30

Canale YouTube del Comune di Concorezzo - https://youtube.com/channel/UCk0gUsCbA6GGnOkoY_Q6zkA

Aggiungi commento