santalfredo
santalfredo

I produttori della luganega di Monza uniti in associazione

LUGANEGA.jpg

I produttori dell’alimento tradizionale più famoso della Brianza hanno la loro associazione. È stata infatti presentata oggi nel Salone d‘Onore della Reggia di Monza l’Associazione produttori luganega di Monza, nata con l’obiettivo di recuperare, valorizzare e promuovere le tradizioni storico-culturali gastronomiche della Brianza e i suoi prodotti tipici, con particolare riguardo appunto alla luganega di Monza. La luganega di Monza è la salsiccia della Brianza: un insaccato a base di maiale diverso dalle altre luganeghe o salsicce presenti sul territorio nazionale perché preparato con ingredienti differenti e con minor presenza di grasso. La luganega monzese viene infatti preparata artigianalmente con l’aggiunta di formaggio grana, brodo di carne e aromi di vino, elementi che la rendono particolarmente dolce e raffinata, donandole un colore rosa chiaro. Questo prodotto è stato preservato grazie ad alcune macellerie e salumerie del territorio che hanno continuato a produrre la luganega di Monza secondo la ricetta tradizionale. La luganega di Monza è considerata una tra le migliori salsicce, se non la migliore fra tutte. È da sempre l’ingrediente principale del piatto tipico della cucina brianzola: il risotto giallo (allo zafferano) con la luganega. Viene utilizzata anche per deliziosi primi e secondi piatti oppure per gustosi aperitivi.

L’Associazione produttori luganega di Monza, che ha mosso i primi passi su idea del consigliere regionale brianzolo Alessandro Corbetta, risoluto nei mesi scorsi a riunire una rappresentanza delle macellerie e salumerie al dettaglio del territorio, intende cercare di promuovere le usanze brianzole in tutta Italia e all’estero, attraverso una fattiva collaborazione tra i produttori e il mondo della ristorazione. Tutto ciò, favorendo la cultura del “prodotto a Km 0” e la filiera corta. Inoltre l’associazione, presieduta da Aurelio Sala, intende salvaguardare, aggiornare e tramandare le arti e i mestieri del settore. Come? Organizzando eventi enogastronomici come cene, convegni e spettacoli, ma anche attraverso attività e laboratori per l’insegnamento di arti e mestieri; promuovendo mostre, festival, incontri con personalità del mondo della cultura, ma anche supportando e promuovendo ristoranti e trattorie propensi a proporre menù della tradizione del proprio territorio; sviluppando una collaborazione tra gli associati e i soggetti coinvolti nel processo di lavorazione attraverso la partecipazione a visite aziendali e degustazioni, ma anche sostenendo i progetti tramite convenzioni.

All’Associazione produttori luganega di Monza possono iscriversi non solo macellai e salumieri ma anche semplici simpatizzanti con la tessera Amici della luganega.