Color44 si mobilita a Concorezzo per l'indipendenza della Lombardia

color44.jpg

Concorezzo. Lombardia autonoma e indipendente come la Cechia, la Slovacchia, la Scozia o la Catalunya? E' quanto chiede la "risoluzione 44" che, da diversi mesi, sta circolando in moltissimi enti locali lombardi e ha già visto l'approvazione in Comuni e persino nel Consiglio provinciale di Brescia. Nei giorni scorsi è partita la campagna di sensibilizzazione da parte del Comitato Lombardo Risoluzione 44 anche sul territorio concorezzese: sono gia un migliaio i cittadini che hanno ricevuto apposito materiale informativo direttamente nella cassetta postale. Prossimamente saranno organizzati anche banchetti, incontri pubblici e se i politici locali acconsentiranno la discussione varcherà la soglia del Palazzo Comunale tramite una mozione, che chiede sostanzialmente che ai lombardi sia riconosciuto il diritto di decidere, in maniera pacifica e democratica, attraverso un referendum, se restare in Italia o dare vita a una Lombardia indipendente sul modello dell'Europa dei popoli.

Per avere ulteriori informazioni e per sottoscrivere la proposta è attivo un aggiornatissimo sito interne all'indirizzo: www.color44.org.

 

Cosa è CoLoR44?

Il Comitato Lombardo per la Risoluzione 44 è un'associazione apartitica, fondata da cittadini della Lombardia, favorevoli ad avviare un percorso referendario per decidere dello status istituzionale della nostra Regione, sul modello di quanto sta avvenendo in Veneto (e anche in Catalogna e Scozia, considerando l'intero ambito europeo comunitario, in quanto area giuridicamente integrata).

 

Cosa prevede il percorso dellla Risoluzione 44 ( versione lombarda ) ?

Il Comitato ha elaborato un testo di Risoluzione che sarà aperto alla firma di singoli cittadini, gruppi, associazioni, partiti e che verrà trasmesso ad uno o più Consiglieri Regionali della Lombardia disposti a presentarlo formalmente all'Assemblea, affinché venga discusso e posto ai voti. Se approvata, la Risoluzione impegnerà il Presidente della Lombardia e quello del Consiglio Regionale ad avviare contatti con le istituzioni comunitarie e internazionali, al fine di definire un iter certo per l'indizione del referendum sullo status della Regione Lombardia.

 

Perchè il Comitato fa riferimento alla Risoluzione 44?

Il riferimento alla Risoluzione 44 è al tempo stesso simbolico e concreto. Simbolico perchè la Risoluzione 44, approvata il 28 Novembre 2012 dal Consiglio Regionale del Veneto, è un atto che riguarda, per l'appunto, i nostri vicini orientali. Concreto perchè la Risoluzione 44 rappresenta un modello reale ed effettivo a cui possiamo ispirarci per poter avviare il percorso referendario.

 

Chi può aderire a CoLoR44?

Qualsiasi cittadino e qualsiasi gruppo, associazione o partito disponibili a sostenere la raccolta firme a supporto del testo di Risoluzione elaborato dal Comitato.

 

Essendo apartitico ma aperto all'adesione di partiti, come si pone di fronte ad essi il Comitato?

CoLoR44 nasce con l'ambizione di coordinare verso un obiettivo comune le energie di chi si dirà disponibile, inclusi veri e propri partiti. Quindi non ci saranno sovrapposizioni di ruoli, ma solo collaborazione attiva. Il Comitato resterà indipendente dai partiti aderenti alla nostra campagna referendaria, essi saranno pienamente autonomi nel gestire il contributo operativo alla raccolta firme, con il solo limite di doversi attenere all'utilizzo della specifica modulistica predisposta dal Comitato.

 

CoLoR44 ha una sede principale?

Il Comitato si coordina principalmente attraverso internet. A livello territoriale il Comitato avvia le proprie attività a Milano, con l'obiettivo di costituire successivamente coordinamenti nelle altre città della Lombardia.

Commenti   
0 #1 GeertWilder4Presiden 2013-10-24 17:21
Ci sarà da ridere (di Roma) il giorno in cui nasceranno queste iniziative anche al sud (e attenta Roma, sono già in fase embrionale!)

Per la cronaca, io sono del nord.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI