Asfalti Brianza, scivolone delle rondini Facciuto-Beretta

facciuto_beretta.jpgConcorezzo. Una bufala clamorosa. Non usa mezze parole la sezione cittadina della Lega per bollare l'ennesimo post su Asfalti Brianza, diffuso dal capogruppo della Rondine, Francesco Facciuto, e dal suo portavoce, Isacco Beretta, attivissimo nell'incollare su facebook i proclami del leader. Questa volta, però, la "sparata" conterrebbe un sacco di imprecisioni e falsità. 

L'affondo della Lega

L'ENNESIMA BUFALA DELLA RONDINE

Vi ricordate quelli che strillavano che l'area del centro tennis fosse stata messa in vendita mentre era invece in corso una gara per affidarne la nuova gestione ?

Ecco, sono tornati e questa volta regalano la bufala sul loro argomento preferito, Asfalti Brianza.

Vicenda complessa che ha bisogno di essere trattata seriamente e non da strilloni di terza serie.

COSA DICE LA RONDINE ?

Asfalti Brianza ha chiesto di poter aumentare in modo molto significativo i volumi di produzione, per utilizzare il fresato nel ciclo produttivo. Dalla lettura delle carte apprendiamo che il Comune di Concorezzo ha depositato, prima dello svolgersi della Conferenza dei Servizi dell'8 luglio, un parere favorevole alle richieste dell'azienda, a condizione fossero recepiti non ben specificati interventi di mitigazione.

FALSO !

Il Comune si deve esprimere su quella procedura su vincoli urbanistici che l'azienda rispetta e quindi dal punto di vista urbanistico il parere tecnico è positivo MA proprio per la gravità della situazione quel parere è stato vincolato alla risoluzione delle problematiche ambientali, di emissioni e impatto olfattivo. Tradotto : quel parare sarebbe positivo solo se non esistessero problematiche emissive, ambientali e olfattive.

COSA DICE LA RONDINE ?

E' seguita una dura presa di posizione dei comuni di Monza, Brugherio e Agrate nella detta Conferenza, come dimostra il verbale depositato agli atti. Il giorno dopo il Comune di Concorezzo ci ha ripensato: ha infatti notificato una "revoca" del parere in questione.

FALSO !

Nello stesso verbale dove il Comune parla dei vincoli urbanistici(nello stesso verbale !), il Comune fa presente che sulla base di quanto emerso in quella conferenza, si sarebbe riservato di rivedere il parere urbanistico per dare priorità alla questione sanitaria e così ha fatto il giorno dopo revocando il parere tecnico. Quindi una decisione già presa in Conferenza e non condizionata dagli altri Comuni con i quali Concorezzo continua a collaborare strettamente.

Capiamo la volontà della Rondine di fare continua bagarre su Asfalti Brianza ma ci sembra doveroso replicare alle strumentalizzazioni.

E mentre la Rondine continua a vivere solo di post su Facebook (sono pari a zero le loro proposte concrete depositate su questa vicenda), la nostra amministrazione comunale lavora su tutti i fronti per risolvere con serietà un problema complesso che deve ormai trovare una soluzione in tempi rapidi.

Beretta smentito anche su Facebook

beretta_smentito.jpg

Botta e risposta al vetriolo sul gruppo Facebook Agrate Brianza, dove il portavoce Isacco Beretta aveva postato lo j'accuse della Rondine. "Falso", accusa un cittadino agratese riferendosi al post della Rondine. "Ho letto i documenti, il parere favorevole era nell'uso del fresato condizionato alla modifica di impianti che filtrssero fumi e odori. Non avendo avuto assicurazione di ciò il parere è stato ritirato", precisa il cittadino smontando il teorema delle rondini.

 

Aggiungi commento