Aumentano le zanzare, come difendersi?

zanzara.jpg

Concorezzo. Con l'alternarsi di pioggia e quindi umidità e ristagni d'acqua e caldo, in questi giorni sono aumentate esponenzialmente le zanzare. Un fenomeno che certo non è sfuggito ai concorezzesi e non solo. Per questo sono tornati alla ribalta i consigli per difendersi e cercare di limitare ulteriori proliferazioni. Il vademecum completo è disponibile sul sito del Comune. Ma i primi essenziali consigli da mettere in pratica al più presto li riportiamo di seguito. I Comunque farà la propria parte con alcuni interventi straordinari inclusi a propria volta alcuni dei seguenti accorgimenti. 

I PRIMI ESSENZIALI ACCORGIMENTI

In orti e giardini: coprire con coperchi ermetici, teli di plastica o zanzariere ben tese, tutti i contenitori utilizzati per la raccolta dell’acqua piovana da irrigazione (cisterne, secchi, annaffiatoi, bidoni e bacinelle).

In cortili e condomini:  pulire un paio di volte all’anno tombini e pozzetti, applicare una zanzariera a maglia fine sopra il tombino per impedire alle zanzare di deporvi le uova,  durante la stagione umida.

Ovunque sul territorio: trattare ogni 15 giorni circa i tombini e le zone di scolo e ristagno con prodotti larvicidi.

Nelle grondaie: verificare che siano pulite e non ostruite. Nei cimiteri: introdurre il prodotto larvicida nei vasi di fiori freschi o sostituirli con fiori secchi o di plastica. Nei sottovasi: non far ristagnare acqua al loro interno e, se possibile, eliminarli. Negli abbeveratoi di animali: cambiare quotidianamente l’acqua e lavarli con cura.

Commenti   
+1 #1 marina 2018-07-22 08:07
Buongiorno,
a proposito dell'aumento di zanzare leggo che il comune ha intenzione di effettuare interventi straordinari.
Sarebbe utile sapere di che tipo di interventi si tratta ma sarebbe ancora più importante sapere se sono stati fatti gli interventi per la lotta alle zanzare che erano stati programmati attraverso una ditta specializzata.
Come condominio abbiamo deliberato, con un impegno economico importante, interventi programmati per limitare il proliferare di questi insetti.
Ma il nostro sforzo risulterà vano se per i giardini circostanti e soprattutto per le aree verdi comunali non si interverrà in modo simile.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI